Probabili formazioni / Real Madrid-Manchester City: quote, Ronaldo gioca. Ultime novità live (Champions League ritorno semifinale, oggi 4 maggio 2016)

- La Redazione

Probabili formazioni Real Madrid-Manchester City: le quote e le ultime novità live sulla partita che si gioca al Santiago Bernabeu, valida per il ritorno della semifinale di Champions League

bernabeu_formazioni
Foto Infophoto

In Real Madrid-Manchester City, Cristiano Ronaldo ce la fa: il portoghese sarà in campo nella semifinale di ritorno di Champions League. Lo aveva promesso lui stesso, come abbiamo visto; stanco di guardare da fuori (ha saltato le ultime tre partite), il capocannoniere di questa edizione di Champions con 16 gol guiderà l’attacco del Real Madrid, riprendendosi il posto che Lucas Vazquez ha comunque onorato con ottime prestazioni (e reti pesanti). Sarà dunque lui a guidare l’attacco dei blancos contro Manuel Pellegrini: il quale è stato il primo allenatore che il portoghese ha avuto al Santiago Bernabeu. Sotto la sua guida CR7 ha segnato 33 gol in 35 partite stagionali; ancora lontano dai numeri pazzeschi che avrebbe messo insieme in seguito, ma è pur vero che quell’anno il Real Madrid fu eliminato agli ottavi di Champions League.

Potrebbe non avere in campo uno dei potenziali protagonisti: Yay Touré. Il centrocampista ivoriano sta ancora convivendo con gli infortuni che lo hanno vessato in questa stagione; l’ultimo, uno stiramento alla coscia. I suoi numeri sono in calo (8 gol e 7 assist stagionali, un anno fa erano state 12 le reti e prima ancora 24, con 12 assist) ma è innegabile che il suo peso specifico e la sua leadership siano doti che mancano molto alla squadra di Pellegrini in sua assenza. Basta dare uno sguardo alle partite che Yaya Touré non ha giocato in questa stagione): sono 11, nelle quali il Manchester City ha ottenuto appena 4 vittorie con altrettante sconfitte, mentre i pareggi sono stati 3. Manuel Pellegrini spera dunque di avere a disposizione il suo faro di centrocampo, e di averlo al 100%; con lui in campo le speranze del City di raggiungere la prima finale di Champions League nella storia aumenterebbero sensibilmente.

Chi sono i migliori giocatori di Real Madrid-Manchester City? Dal punto di vista delle statistiche i dubbi sono ben pochi: Cristiano Ronaldo sta dominando questa edizione di Champions League con 16 gol e 4 assist, anche se il portoghese è anche abbondantemente primo per tiri totali (57) e dunque altri giocatori hanno una percentuale di realizzazione migliore della sua (per esempio Luis Suarez). Sempre con riferimento al Real Madrid, spicca anche Casemiro che è terzo per falli commessi (22); nel Manchester City invece i giocatori che si differenziano nelle principali statistiche sono Sergio Aguero, uno di quelli che tirano di più (13 volte fuori dallo specchio, 6 nello specchio) e Wilfried Bony con 4 assist vincenti. Se invece guardiamo i passaggi completati, scopriamo che il migliore per il City è Fernando: per il brasiliano 313 passaggi andati a buon fine sui 333 tentati, con un’ottima percentuale del 94%.

Alla vigilia di Real Madrid-Manchester City, che deciderà quale delle due squadre andrà a giocare la finale di Champions League, la situazione degli infortuni in casa Real è ancora ammantata di mistero. Il caso di Cristiano Ronaldo ha fatto discutere: prima della gara di andata Zidane aveva detto che il portoghese era al 100%, ma poi lo ha lasciato in tribuna. Si dice che abbia rimediato la rottura del bicipite femorale, e che il tecnico francese lo sapesse prima ancora di andare a giocare all’Etihad; per quanto riguarda Karim Benzema, l’attaccante per due volte nel giro di due settimane e mezza è uscito nel finale di primo tempo per dolori al ginocchio. Da Madrid hanno parlato di problemi alla coscia, di certo c’è che le cure non sono state delle migliori e, a proposito di questo, non è la prima volta che gli allenatori del Real hanno problemi con lo staff medico, troppo vicino a Florentino Perez e poco apprezzato dai giocatori. Vedremo stasera se i due campioni a disposizione di Zidane riusciranno a onorare l’impegno.

Si avvicina; una partita che purtroppo non potrà giocare David Silva. E’ stato Manuel Pellegrini a confermare l’assenza del talento spagnolo, alla sua sesta stagione in Premier League; per Silva, il vero regista della squadra, i problemi fisici quest’anno non sono mancati e già nella prima parte di stagione aveva saltato otto partite di Premier (soprattutto per una caviglia slogata) e tre del girone di Champions League. Rientrato a disposizione a dicembre, lo spagnolo si è dovuto fermare ancora per la caviglia: non ha giocato quattro delle ultime cinque partite di campionato. Senza di lui il Manchester City ha vinto 11 partite, ne ha pareggiate 3 e ne ha perse 6. Un’assenza importante, soprattutto dal punto di vista degli assist: ne ha forniti 12 nelle 36 partite che ha giocato (i gol invece sono 4, due dei quali in Champions League).

In Real Madrid-Manchester City, come abbiamo già detto, il grande dubbio è legato alla presenza di Cristiano Ronaldo e Karim Benzema. Per quanto riguarda l’attaccante portoghese tuttavia ha già detto la sua, almeno stando a quanto riporta As che ha reso nota una frase di Ronaldo negli spogliatoi: “Contro il City giocherò sicuramente”. Fermo per un problema al vasto laterale occorso due settimane fa e bloccato da un guaio al bicipite femorale, Ronaldo non ha giocato le ultime tre partite; ora però vuole essere in campo per aiutare la sua squadra a raggiungere la finale di Champions League. “Per me la coppa è un’altra cosa” ha detto, sempre ad As. “Ogni volta che gioco è come la prima”. Qualche parola anche sul nuovo allenatore Zinedine Zidane: “Con lui ci sentiamo più bravi, si sta ancora adattando ma le cose stanno migliorando rapidamente e sono felice per lui. Lo ammiravo come giocatore” ha detto ancora Cristiano Ronaldo “ora anche come allenatore: mi piacerebbe che restasse anche il prossimo anno”.

È la seconda semifinale di ritorno di Champions League; otto giorni fa la partita di andata si è conclusa sullo 0-0 senza troppe emozioni e questa sera, alle 20:45, le due squadre tornano in campo con i Citizens leggermente favoriti dal fatto di poter pareggiare con gol per arrivare a giocare la prima finale europea della loro storia. Arbitra la gara del Santiago Bernabeu lo sloveno Damir Skomina; andiamo dunque a dare uno sguardo più approfondito alle probabili formazioni di Real Madrid-Manchester City.

Le quote Snai per Real Madrid-Manchester City, ritorno della semifinale di Champions League, ci danno le seguenti informazioni: il segno 1 (vittoria Real Madrid) vale 1,55, il segno X (pareggio) vale 4,25 mentre il segno 2 (vittoria Manchester City) vale 5,75 volte la somma giocata.

Il grande dubbio riguarda Cristiano Ronaldo e Benzema: i due attaccanti non sono stati rischiati nella partita di campionato, e al momento la loro presenza per questa sera è ancora in forse. La sensazione è che almeno Ronaldo ci sarà, mentre Benzema potrebbe rimanere fuori per curarsi ancora meglio al ginocchio; in questo caso la prima punta potrebbe essere Jesé Rodriguez, così da lasciare il portoghese nel consueto ruolo di esterno sinistro e non snaturare troppo la squadra. Per il resto dovrebbe essere tutto confermato: Carvajal e Marcelo sugli esterni, Pepe e Sergio Ramos a comporre la coppia centrale davanti a Keylor Navas. Anche a centrocampo non si cambia: ormai Zidane ha trovato la sua conformazione ideale con Casemiro che fa da schermo davanti alla difesa, Modric che imposta la manovra e detta i ritmi partendo da una posizione di interno a destra, mentre Kroos è il tuttofare che almeno come ruolo iniziale si occupa della mezzala sinistra. A completare la formazione del Real Madrid sarà Gareth Bale, autore sabato pomeriggio del gol che mantiene vive le speranze di Liga per i blancos.

Da valutare la condizione di alcuni giocatori: non dovrebbero esserci problemi per Kevin De Bruyne e Vincent Kompany, che non erano nemmeno in panchina per la partita di campionato (persa sul campo del Southampton) ma solo per essere pronti questa sera. Ci sarà anche Sergio Aguero, mentre più problemi potrebbe averli Yaya Touré: l’ivoriano non ha ancora recuperato del tutto dall’infortunio ma Manuel Pellegrini è fiducioso sul fatto che possa essere in campo, o quantomeno in panchina. Chi salterà sicuramente questa partita è David Silva; dunque, Jesus Navas dovrebbe nuovamente essere in campo a destra, con De Bruyne che si posiziona al centro della linea di trequarti e Sterling che invece completa il reparto a supporto di Aguero agendo dalla sinistra. Alle spalle di questa potenza offensiva, come detto c’è il dubbio Yaya Touré: pronta la coppia Fernando-Fernandinho in caso di defezione dell’ivoriano, la stessa che ha giocato anche l’andata. In difesa invece, detto del rientro di Kompany, Otamendi è favorito per affiancarlo; sulle fasce invece dovrebbero esserci Sagna e Clichy, entrambi tenuti in panchina domenica al St. Mary’s.

 

 1 Keylor Navas; 15 Carvajal, 3 Pepe, 4 Sergio Ramos, 12 Marcelo; 19 Modric, 14 Casemiro, 8 Kroos; 11 Bale, 20 Jesé Rodriguez, 7 Cristiano Ronaldo

A disposizione: 13 Casilla, 23 Danilo, 2 Varane, 16 Kovacic, 10 James Rodriguez, 18 Lucas Vazquez, 9 Benzema

Allenatore: Zinedine Zidane

Squalificati:

Indisponibili: Abner

 1 Hart; 3 Sagna, 4 Kompany, 30 Otamendi, 22 Clichy; 6 Fernando, 25 Fernandinho; 15 Jesus Navas, 17 De Bruyne, 7 Sterling; 10 Aguero

A disposizione: 13 Caballero, 5 Zabaleta, 20 Mangala, 11 Kolarov, 42 Yaya Touré, 8 Nasri, 72 Iheanacho

Allenatore: Manuel Pellegrini

Squalificati: –

Indisponibili: David Silva

 

Arbitro: Damir Skomina (Slovenia)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori