Diretta / Celtic-Hapoel Beer Sheva (risultato finale 5-2) info streaming e diretta tv: trionfo degli scozzesi (Champions League 2016, 17 agosto)

- La Redazione

Diretta Celtic-Hapoel Beer Sheva: info streaming video e tv, risultato live della partita che si gioca mercoledì 17 agosto ed è valida per i playoff della Champions League 2016-2017

Celtic_2016
Foto LaPresse

Resa dei conti al Celtic Park, con la squadra locale che si impone per 5 a 2 sull’Hapoel Beer Sheva. Vittoria tutto sommato meritata per la formazione di Rodgers, nonostante l’amnesia nella seconda frazione di gioco che per poco non ha compromesso quanto fatto di buono dai padroni di casa. Nel finale Goresh evita il 2-6 con una gran parata su Sinclair (uno dei migliori in campo, sebbene non sia riuscito a segnare), nel recupero Buzaglo prova a rendere meno pesante la sconfitta, trovando però sulla sua strada Gordon che fa il suo dovere e consente al Celtic di vincere con tre gol di scarto. Ora all’Hapoel Beer Sheva servirà un autentico miracolo tra 6 giorni in Israele, quando alla squadra scozzese basterà semplicemente non suicidarsi, come stava quasi per avvenire stasera. 

A soli cinque minuti dal novantesimo, il punteggio di Celtic-Hapoel Beer Sheva è di 4 a 2 in favore della formazione scozzese di Rodgers. Le mosse del tecnico della squadra locale si sono rivelate vincenti, il Celtic al 73′ segna il quarto gol, quello dell’apparente tranquillità, con Dembele, entrato solamente tre minuti prima al posto di Rogic che ormai aveva dato tutto ed era rimasto a corto di energie. Rimane comunque apprezzabile l’atteggiamento degli ospiti che, sotto di tre gol, sono riusciti a riaprire la contesa e anche sul 2-4 non intendono gettare la spugna per nessuna ragione al mondo, al 77′ Gordon deve impegnarsi a fondo per neutralizzare la conclusione di Radi. All’81’ Dembele manca l’appuntamento con la doppietta, mentre due minuti più tardi Bitton si vede ribattere il suo tiro da Radi. All’85’ arriva il quinto gol del Celtic con la firma di Brown, il pubblico di casa torna a gioire dopo aver sudato freddo fino a qualche istante fa. 

Clamoroso al Celtic Park, gara riaperta dagli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva, con i padroni di casa sempre in vantaggio ma per 3 a 2, il tutto quando mancano venti minuti al novantesimo. Proprio quando sembrava che la squadra scozzese avesse la vittoria in pugno, al 57′ gli ospiti accorciano ulteriormente le distanze con Melikson che, su assist di Nwakaeme, trafigge Gordon e firma la rete che rimette tutto in gioco. Gara pazza con il Celtic che accusa l’uno-due e ora sembra avere le idee molto confuse in mezzo al campo dopo aver letteralmente spadroneggiato nella prima frazione di gioco. L’allenatore del Celtic, Rodgers, ha reagito inserendo Bitton e Janko al posto dei generosi ma stanchi McGregor e Lustig, con un paio di forze fresche il tecnico nordirlandese spera dunque di rimettere in carreggiata la sua squadra. 

Al decimo minuto del secondo tempo, il punteggio di Celtic-Hapoel Beer Sheva vede la formazione di Brendan Rodgers avanti per 3 a 0. Supremazia netta da parte della squadra scozzese che nel recupero del primo tempo trova anche il terzo gol ancora con Griffiths, autore di una doppietta e autentico trascinatore del Celtic che ora può gestire questa ripresa come meglio crede. Notte fonda per gli israeliani che devono cercare di non aggravare ulteriormente il passivo e limitare i danni, cercando magari di accorciare le distanze e segnando un gol in trasferta che potrebbe fare molto comodo nel match di ritorno. A inizio ripresa l’Hapoel Beer Sheva prova a reagire con Ogu che al 49′ non trova la porta per questione di centimetri. Al 53′ il Celtic sfiora il quarto gol con McGregor, Goresh è bravo a tuffarsi sul pallone, un minuto più tardi gli scozzesi conquistano un calcio d’angolo sul tiro di Forrest deviato da Taha. Al 55′ l’Hapoel Beer Sheva accorcia le distanze con Lucio Maranhao, è ancora presto per dire che la partita è riaperta ma gli ospiti dimostrano di non volersi arrendere prima del novantesimo. 

Quando mancano solamente cinque minuti all’intervallo, il Celtic incrementa il vantaggio nei confronti dell’Hapoel Beer Sheva, ora il punteggio è di 2 a 0 in favore della squadra allenata da Brendan Rodgers. Padroni di casa pericolosi al 26′ su calcio di punizione, Sinclair pesca Touré che non riesce a depositare il pallone in rete. Al 35′ il Celtic va vicino al raddoppio, ancora una volta Goresh si oppone a Sinclair negandogli il gol del 2 a 0, tuttavia è solo questione di tempo prima che la formazione scozzese ritrovi nuovamente la via della rete con Griffiths che al 39′ ringrazia Forrest per l’assist e batte Goresh che stavolta non può fare proprio nulla per salvare i suoi dallo 0-2. Gara in discesa per il Celtic, mentre si complicano maledettamente i piani della squadra israeliana. 

Celtic-Hapoel Beer Sheva 1-0 quando siamo giunti al venticinquesimo minuto del primo tempo. I padroni di casa, galvanizzati dal vantaggio, continuano ad attaccare e a proporsi senza soluzione di continuità nell’area di rigore avversaria, il portiere ospite Goresh, che nell’azione del gol di Rogic aveva pure subito un brutto colpo al volto, è costretto a fare gli straordinari ma è bravo a negare, al 17′ la doppietta di Rogic (ispiratissimo, stasera, il centravanti australiano). La formazione israeliana prova a rendersi pericolosa su calcio piazzato, ma la difesa del Celtic fa buona guardia e consente al portiere Gordon di dormire sonni relativamente tranquilli. Al 22′ Touré si immola sul tiro di Nwakaeme, segno evidente che l’Hapoel Beer Sheva non è la classica squadra che ci si poteva aspettare. 

Al Celtic Park di Glasgow ha preso il via la gara tra la formazione locale e l’Hapoel Beer Sheva, al decimo minuto del primo tempo il punteggio vede la formazione di Rodgers avanti per 1 a 0. Gli ospiti provano subito a proporsi sulla fascia sinistra dimostrando di non avere alcun timore referenziale nei confronti degli avversari. Al 3′ i padroni di casa sfiorano comunque il gol con Brown che viene fermato dalla parata di Goresh. Nei minuti successivi la squadra scozzese ci prova anche con Sinclair e Tierney che non riescono però a inquadrare lo specchio della porta. Ancora nessuna occasione da gol per la formazione israeliana che al 9′ subisce il gol di Rogic che fa letteralmente esplodere il Celtic Park. 

tutto pronto per la partita valida per landata del playoff di Champions League. Staremo a vedere quello che succederà: il Celtic è chiaramente favorito per la vittoria, ma deve stare attento allorgoglio degli israeliani che possono sempre fare il colpo grosso. Il calcio dinizio è previsto alle ore 20:45, ora vediamo quali sono le formazioni ufficiali scelte dai due allenatori. 1 Gordon, 2 Touré, 8 S. Brown, 9 Griffiths, 11 Sinclair, 18 Rogic, 23 Lustig, 34 OConnell, 42 McGregor, 49 Forrest, 63 Tierney. In panchina: 38 Fasan, 6 Bitton, 10 O. M. Dembélé, 17 Christie, 22 Janko, 28 Sviatchenko, 53 L. Henderson. Allenatore: Brendan Rodgers 1 Goresh, 2 Bitton, 5 TZedek, 7 Radi, 9 Nwakaeme, 12 Hoban, 13 Davidzada, 20 Taha, 22 Lucio Maranhao, 24 Melikson, 30 Ogu. In panchina: 55 Haimov, 11 Buzaglo, 3 Turjman, 14 Sahar, 15 Broun, 17 Ohayon, 21 Shabtai. Allenatore: Barak Bakhar. 

Celtic-Hapoel Beer Sheva si avvicina: sicuramente gli scozzesi sono ampiamente favoriti per il passaggio del turno, anche se hanno sofferto e rischiato l’eliminazione contro i kazaki dell’Astana. Dal punto di vista tattico va sottolineato che l’Hapoel Beer Sheva, non essendo una formazione con tante individualità e un tasso tecnico elevato, è una squadra piuttosto prudente, ed è verosimile immaginare che affronterà questa sfida con un assetto molto chiuso, anche in considerazione del fatto che si gioca in casa degli avversari; con ogni probabilità, l’allenatore Barak Bakhar opterà per il 5-4-1 con l’intenzione di impostare una partita difensiva chiudendo tutti gli spazi, e provando poi a ripartire in velocità. L’obiettivo è quello di non subire gol e giocarsela al ritorno; ovviamente segnare una rete sarebbe ottimo per gli israeliani. La partita la farà dunque il Celtic che si presenterà in campo con un assetto offensivo e improntato alla vittoria, ma difficilmente Brendan Rodgers sconvolgerà l’assetto tattico: l’ipotesi più probabile è che gli scozzesi scenderanno in campo con un 4-4-2.

Celtic-Hapoel Beer Shevadiretta dall’arbitro sloveno Damir Skomina, è il playoff di andata di Champions League 2016-2017 che consentirà a una delle due formazioni di ottenere l’ambita qualificazione alla più importante coppa europea per club, e si disputerà al Celtic Park di Glasgow mercoledì 17 agosto alle ore 20:45. Entrambe le squadre sono giunte a giocarsi questo spareggio-qualificazione tramite altri turni preliminari: gli scozzesi allenati da Brendan Rodgers hanno eliminato il Lincoln Red Imps Fc, squadra di Gibilterra, e l’Astana, squadra del Kazakistan, mentre gli israeliani dell’Hapoel Beer Sheva sono giunti a questo traguardo riuscendo ad avere la meglio sui moldavi del Fotbal Club Sheriff Tiraspol e sui greci dell’Olympiacos. Entrambe le squadre sono impegnate già da diverse settimane, avendo iniziato a luglio i preliminari per la qualificazione in Champions, tuttavia il Celtic ha il vantaggio ulteriore di aver iniziato anche il campionato: gli scozzesi hanno infatti disputato la prima giornata di Premiership, vincendo per 2-1 in casa dell’Heart of Midlothian. 

La squadra del Celtic sembra essere piuttosto solida e ben collaudata, e ha positivamente convinto anche nella prima giornata di campionato, in cui è riuscita a vincere su un campo tutt’altro che semplice. Solo pochi giorni fa gli scozzesi sono stati sconfitti dall’Inter in amichevole, ma si tratta di una sconfitta che pesa davvero poco, trattandosi di un match finalizzato esclusivamente al mantenimento di una buona condizione. Il Celtic può contare su un ottimo portiere quale Gordon, la difesa è piuttosto solida, mentre per quel che riguarda i giocatori offensivi gli uomini più attesi sono il centrocampista Forrest e gli attaccanti Griffiths e Dembele. In difesa collaudatissimi la coppia centrale davanti a Gordon, Lusting e OConnell che però non svettano per particolari propensioni alla velocità e proprio a questo dovrà pensare McGregor davanti alla difesa per limitare i danni e giocarsi tutto nel ritorno.

L’Hapoel Beer Sheva è giunto a giocarsi l’ultimo preliminare verso la Champions avendo la meglio su una squadra piuttosto blasonata quale l’Olympiacos; il passaggio del turno degli israeliani ha davvero ribaltato ogni pronostico. Molte le individualità interessanti nella squadra allenata da mister Barak Bakhar, come ad esempio Barda, Nwakaeme e Broun. Goresh in porta dovrebbe garantire una certa affidabilità che è valsa la gara nel precedente preliminare un vero e proprio valore in più, mentre il punto debole è come di norma accade per queste giovani formazioni poco propense alle coppe europee lorganizzazione difensiva. I bomber irlandesi dovranno approfittare delle non eccelle qualità di posizionamento dei centrali dellHapoel, specie Bitton non sembra garantire quella affidabilità che per esempio dallaltra parte regala Lustig.

I bookmaker hanno pochi dubbi su quale sia la squadra favorita: Eurobet, ad esempio, quota la vittoria del Celtic a 1,57, il pareggio a 3,95 e la vittoria dell’Hapoel a 5,50, Snai quota l’1 a 1,60, l’X a 3,75 e il 2 a 5,75, infine Bwin quota la vittoria dei padroni di casa a 1,60, il pareggio a 4,00 e a 5,25 la vittoria degli ospiti. Sicuramente il Celtic è tecnicamente superiore, è una squadra fisicamente già al top e avrà il vantaggio di poter disputare questa partita nel proprio stadio, noto per il grande calore della tifoseria, tuttavia l’Hapoel Beer Sheva è una squadra che viaggia sulle ali dell’entusiasmo, dunque la partita non può essere considerata scontata. Una quota molto interessante potrebbe essere ad esempio l’X2, che Eurobet quota a 2,30, mentre per quanto riguarda il numero di gol che verranno segnati nella partita i bookmaker sono molto più incerti, dal momento che le quote dell’under e dell’over 2,5 sono piuttosto simili. In una delle ultime interviste ufficiali, l’allenatore degli scozzesi Brendan Rodgers ha speso delle parole di grande stima nei confronti del suo portiere olandese Dorus de Vries, che il Celtic ha acquistato dal Nottingham Forest proprio quest’estate.

La Champions League 2016-2017 sarà in diretta tv, come accaduto lo scorso anno, su Mediaset Premium: per Celtic-Hapoel Beer Sheva l’appuntamento per tutti gli abbonati alla pay tv del digitale terrestre è su Premium Calcio 2, e naturalmente ci sarà la possibilità di assistere alla gara su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, grazie al servizio di diretta streaming video garantito da Premium Play che non comporta costi aggiuntivi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori