Risultati Champions League / Livescore in diretta, 3^ turno preliminare: Hapoel-Rostov, che sorprese! (ritorno, 2-3 agosto 2016)

- La Redazione

Risultati Champions League: livescore in diretta, terzo turno preliminare. Il programma delle partite di ritorno: si gioca martedì 2 e mercoledì 3 agosto, le gare in calendario sono 15

DinamoZagabria2016
Foto LaPresse

Grande beffa per l’Astana, che sogna i tempi supplementari contro il Celtic ma viene eliminato da due rigori, entrambi nel recupero dei due tempi. Li segnano Griffiths e Moussa Dembélé: si qualifica il Celtic con grande fatica, l’Astana recrimina. La doppietta di Davy Klaassen (il primo su rigore) è fatale al Paok Salonicco che viene eliminato: è una brutta notizia per la Roma, che esce così dal lotto delle teste di serie e potrà ora giocare contro il Manchester City nel playoff. Si qualifica anche il Monaco: Emenike aveva portato il Fenerbahçe in quota supplementari ma la doppietta di Germain è decisiva. Così come il gol con il quale Tzedek, a 11 dal 90′, fa volare al playoff l’Hapoel Beer-Sheva, che elimina clamorosamente l’Olympiacos. A sorpresa va fuori anche l’Anderlecht, che perde in casa contro il Rostov. Passa il turno senza problemi anche il Salisburgo (ancora in gol Jonathan Soriano) e si qualifica il Legia Varsavia, mentre sono ai calci di rigore Young Boys e Shakhtar Donetsk (2-0).

Steaua Bucarest e Copenhagen si qualificano al playoff di Champions League grazie alle vittorie casalinghe contro Sparta Praga e Astra Giurgiu. A Bucarest decide la doppietta di Stanciu, inframmezzata dall’espulsione di Brabec che rende ancora più difficile il compito dello Sparta che viene così eliminato al terzo turno preliminare; a Copenhagen basta soltanto un tempo alla squadra di casa per chiudere la pratica. Cornelius segna una doppietta, tra una rete e l’altra arriva il sigillo di Santander. Tra le partite in corso è 1-1 (come all’andata) tra Paok Salonicco e Ajax, Lancieri in rimonta con il rigore di Klaassen nel recupero del primo tempo. Sta vincendo lo Young Boys contro lo Shakhtar Donetsk (doppietta di Kubo) e in questo momento sarebbe ai tempi supplementari avendo pareggiato il 2-0 con cui gli ucraini si erano imposti all’andata. Il colpo grosso lo sta facendo il Rostov, in vantaggio per 1-0 sul campo dell’Anderlecht (all’andata è finita 2-2). Anche il Monaco vede la qualificazione, ma al Fenerbahçe basterebbe un gol per forzare i supplementari. 

Terminati i primi tempi della maggior parte delle gare in programma questa sera, per quanto concerne il terzo turno preliminare di Champions League. Copenaghen avanti in scioltezza per tre reti a zero sull’Astra, Steaua avanti di due gol contro la Sparta Praga che sta giocando in dieci uomini per un’espulsione. Ancora nessun gol, invece, tra Beer Sheva e Olympiacos. Primi tempi ancora in corso, invece, tra Paok e Ajax, Salisburgo-Partizani, Anderlecht-Rostov, Celtic-Astana, Legia Trencin e Monaco Fenerbache. 

Prende il via la lunga serata dedicata al ritorno del terzo turno preliminare. Due le partite in programma alle 19:45. AllArena Nationala di Bucarest la Steaua, campione dEuropa nel 1986 e finalista tre anni più tardi, ospita lo Sparta Praga: due squadre dal passato glorioso che hanno pagato, come tutto il calcio dellEst Europa, la caduta del muro di Berlino. Allandata è finita 1-1, dunque per la qualificazione al playoff è tutto ancora in equilibrio; al Tella Parken di Copenhagen invece la squadra della capitale danese affronta lAstra Giurgiu, campione di Romania per la prima volta nella sua storia e qualificato di diritto al terzo turno preliminare. LAstra nel 2014-2015 aveva partecipato al girone di Europa League, risultando però ultimo (le avversarie erano Celtic, Dinamo Zagabria e Salisburgo); nella partita di andata ha pareggiato 1-1 e dunque ora ha bisogno di una vittoria o di un pareggio con almeno due gol.

Tra le partite che chiudono il ritorno del terzo turno preliminare, spicca quella del Ceitlc Park. La formazione di casa sfida lAstana: la formazione kazaka torna a giocare i preliminari di Champions League a un anno di distanza da quando fece la storia, diventando la prima squadra del Kazakhstan a entrare nella fase a gironi di una coppa europea. Eliminate Maribor, HJK Helsinki e Apoel Nicosia – il gol decisivo a Cipro lo aveva segnato Nemanja Maksimovic, centrocampista serbo campione del mondo Under 20 con la sua nazionale – e ingresso nel girone con Benfica, Galatasaray e Atletico Madrid. Sarebbe dovuta essere una vittima sacrificale, e invece lAstana ha ottenuto 4 punti perdendo soltanto due partite (Benfica e Atletico Madrid), segnando 5 gol e risultando imbattuta nel suo stadio, la Astana Arena. Nellultima stagione la squadra della capitale kazaka ha rivinto il campionato con 53 punti, +7 sul Kairat Almaty e +12 sullIrtysh Pavlodar; questa sera parte nettamente sfavorito, ma chissà che la favola non si possa ripetere.

Tornano le emozioni della Champions League: si giocano questa sera le ultime dieci partite di ritorno del terzo turno preliminare, che ci porterà alla composizione del playoff (ultimo ostacolo prima della fase a gironi). Altre dieci squadre dunque si qualificheranno questa sera; si parte alle 19:45 con Steaua Bucarest che allandata è finita 1-1, alla stessa ora Copenhagen-Astra Giurgiu che si è chiusa con identico punteggio. Sarà equilibrio anche nella gara delle 20, Hapoel Beer Sheva-Olympiacos (andata 0-0) mentre alle 20:15 Young Boys-Shakhtar Donetsk potrebbe essere già decisa visto il 2-0 con cui gli ucraini hanno vinto a Leopoli. Alle ore 20:30 due partite: Salisburgo-Partizani riparte dal rigore con cui Jonathan Soriano – sempre lui – ha dato la vittoria agli austriaci nella sfida di andata, mentre Paok Salonicco-Ajax è finita 1-1 in Olanda e dunque i Lancieri rischiano di uscire subito di scena, pur se si parte da una situazione di 50 e 50. Sarà così anche in Monaco-Fenerbahçe (ore 20:45), allandata 2-1 per i turchi con un gol molto importante da parte dei monegaschi che ora possono sfruttare il fattore Louis II; tutte le altre partite sono alle 20:45, Legia Varsavia-Trencin vede i polacchi in vantaggio ma con un semplice 1-0, mentre si riparte dalla parità in Celtic-Astana (1-1) e Anderlecht-Rostov (2-2) con le due formazioni più quotate che non sono riuscite a far valere il maggior tasso tecnico e di esperienza e devono ancora costruirsi la qualificazione, rischiando di andare incontro a brutte sorprese.

Risultati Champions League: sono terminate anche le ultime due partite del giorno. Gara splendida a Belgrado, dove la Stella Rossa assapora il gusto della qualificazione ma deve cedere al Ludogorets in 120 minuti conditi da sei gol, un rigore e due espulsioni (una per parte). Decide tutto il centrocampista brasiliano Wanderson, che realizza una tripletta mettendo a segno due dei tre gol nel primo tempo supplementare, quello che spegne definitivamente le speranze della Stella Rossa. A Dublino invece è la grande serata di David McMillan: lattaccante irlandese realizza un gol per tempo (il terzo sigillo lo mette Benson, che lo aveva sostituito, al 90′ minuto) e la piccola formazione irlandese, reduce dalla vittoria del campionato, supera con un netto 3-0 un Bate Borisov sulla carta superiore qualificandosi per il playoff. Domani, mercoledì 3 agosto, si giocano le altre dieci partite del terzo turno preliminare.

Risultati Champions League: il primo finale dal ritorno del terzo turno preliminare arriva da Baku, in Azerbaijan. Il Viktoria Plzen si qualifica al playoff grazie al pareggio per 1-1: il Qarabag, in vantaggio nel primo tempo, ha ottime occasioni per chiudere i conti ma le spreca, e così si fa recuperare a cinque minuti dal termine: per effetto del maggior numero di gol in trasferta passano i cechi. Per la Dinamo Zagabria il ritorno è una formalità o quasi: in casa della Dinamo Tbilisi segna Marko Rog (anche lui al gol delladdio, dopo quelli di Marko Pjaca?) e fa fuori la modesta Dinamo Tbilisi. L’Apoel Limassol festeggia in pieno recupero: al 91′ minuto il gol di Giannis Gianniotas permette ai ciprioti di eliminare il Rosenborg, che aveva vinto la partita di andata (nel finale arriva anche il gol di Vander a mettere il punto esclamativo sulla rimonta, De Vincenti realizza addirittura il tris al 99′ minuto). Iniziata Stella Rossa-Ludogorets (andata 2-2) e siamo già sul risultato di 1-1 con i gol di Mitchell Donald e Jonathan Cafu (in questo momento a qualificarsi sarebbero ancora i serbi), alle ore 21 invece il programma del giorno si chiude a Dublino con il Dundalk intenzionato a ribaltare lo 0-1 con cui ha perso in casa del Bate Borisov.

Risultati Champions League: con Qarabag-Viktoria Plzen si apre la lunga giornata dedicata al terzo turno preliminare. Siamo nelle partite di ritorno: come sappiamo cinque si giocano oggi, le altre dieci sono invece in programma domani. Quali squadre accederanno al playoff, ultimo ostacolo prima della fase a gironi? Stiamo per scoprirlo, intanto andiamo in Azerbaijan – al Tofig Bahramon Republican Stadion di Baku – dove il Qarabag, protagonista in Europa League nelle ultime due stagioni (ha incrociato l’Inter e nell’occasione era andato ad un passo dalla storica qualificazione ai sedicesimi), prova a superare il più quotato Viktoria Plzen ripartendo dallo 0-0 dellandata. Non ci sono formazioni italiane in questo turno preliminare: la Roma attende di conoscere la sua avversaria nel playoff.

Risultati Champions League: tra la favole che potremmo raccontare in questa serata europea cè anche quella del Dundalk. Una squadra fondata nel lontano 1903, che rappresenta unIrlanda che, tornata a vivere le grandi competizioni con la sua nazionale, non ha una grande tradizione a livello di squadre di club. La storia del Dundalk, soprattutto recente, è molto interessante: una formazione che aveva vinto il campionato nel 1933 per la prima volta e che poi si era ripetuta in otto occasioni, ma che nel 2002 era retrocesso in First Division. Tornato in Premier nel 2008, ha impiegato sei campionati per tornare in vetta alla classifica: nelle ultime due stagioni il Dundalk ha vinto due campionati, una Coppa di Lega, una FAI Cup (ottenendo il decimo titolo) e la Supercoppa dIrlanda. Nel secondo turno preliminare la squadra ha eliminato ai calci di rigore gli islandesi del FH Hafnarfjorour, e contro il Bate Borisov sognano la clamorosa qualificazione al playoff: allandata hanno perso 1-0 e sperano nel calore del Tallaght Stadium di Dublino per vivere una serata che entrerebbe di diritto nella storia del club.

Questa sera lo Stadion FK Crvena Zveda ospita Stella Rossa-Ludogorets. Per la formazione serba si tratta dellennesima tappa verso il ritorno alla gloria di un tempo: la Stella Rossa ha vinto 19 campionati della ex Jugoslavia oltre a 24 coppe nazionali, ma soprattutto può contare nella sua bacheca sulla Coppa dei Campioni, vinta nel 1991 a Bari, e sulla Coppa Intercontinentale che seguì, grazie al 3-0 sul Colo Colo. Di quella squadra facevano parte giocatori come Miodrag Belodedici, Vladimir Jugovic, Sinisa Mihajlovic, Robert Prosinecki, Dejan Savicevic, Darko Pancev: quasi un Dream Team. Che si è disfatto quando nel Paese è scoppiata la guerra civile: da allora la Stella Rossa ha continuato a vincere in patria (due campionati di Serbia e Montenegro, tre della Repubblica Socialista Federale di Jugoslavia, due di Serbia compreso quello di pochi mesi fa) ma è praticamente scomparsa dai radar internazionali. Nel 2013 ha raggiunto il playoff di Europa League ma è stata eliminata dal Bordeaux (0-0 e 2-3), un anno dopo per disordini finanziari è stata esclusa dalle coppe europee. Oggi ci riprova, ripartendo dal 2-2 contro il Ludogorets: dovesse arrivare alla fase a gironi, sarebbe la prima volta nella sua storia.

Risultati Champions League: quasi fatta la qualificazione ai playoff per lo Shakhtar Donetsk. Una formazione, quella ucraina, che in estate ha vissuto un cambiamento epocale: dopo 12 anni Mircea Lucescu ha abbandonato la città e il Paese per accasarsi allo Zenit San Pietroburgo. Otto campionati, sei coppe, sette Supercoppe e una Coppa Uefa sono il palmarès infinito lasciato in dote dal tecnico rumeno, che ha portato lo Shakhtar ai vertici del calcio ucraino e lo ha fatto diventare il leader della nazione a livello internazionale. In Champions League il risultato migliore resta quello del 2010-2011 con i quarti di finale (eliminato dal Barcellona), ma lo Shakhtar è stato nella fase a gironi per quattro volte tra il 2007 e il 2016 e lo scorso anno è arrivato agli ottavi. Nel suo Shakhtar hanno giocato elementi come Willian, Douglas Costa, Mkhitaryan, Luiz Adriano, Fernandinho, Alex Teixeira (senza dimenticarsi di Jadson, Razvan Rat e Chygrinskyi): tutti esplosi sotto la sua guida e rivenduti a peso doro. Il nuovo corso riparte da Paulo Fonseca: un profilo ancora in formazione (ha 43 anni) con lattivo una Supercoppa e una Coppa Nazionali rispettivamente con Porto e Sporting Braga. Forse sostituire Lucescu è impossibile, ma il 2-0 con cui il suo Shakhtar ha vinto in casa dello Young Boys lascia intendere che il suo percorso possa comunque essere pieno di soddisfazioni.

Il ritorno del terzo turno preliminare di Champions League 2016-2017 si gioca tra martedì 2 e mercoledì 3 agosto. Sono 15 le partite in programma, che ci condurranno verso il playoff che rappresenta lultimo scoglio prima della fase a gironi; questa sera le sfide sono cinque, dunque andiamo a vedere di cosa si tratta. Si parte presto, alle 18:30, con Qarabag-Viktoria Plzen: allandata è finita col risultato di 0-0 e dunque è ancora tutto aperto in vista della qualificazione, ma un pareggio con gol porterebbe al playoff la formazione ceca che più volte ha giocato la fase a gironi. Alle 19 Apoel-Rosenborg: anche qui siamo in equilibrio, i norvegesi allandata hanno vinto col risultato di 2-1 ma il gol segnato dai ciprioti permette allApoel di poter vincere anche col risultato semplice 1-0 per guadagnare il passaggio del turno. Sempre alle 19, alla Boris Paichadze Dinamo Arena, cè Dinamo Tbilisi-Dinamo Zagabria: qui i croati hanno un buon vantaggio avendo vinto col risultato di 2-0 sei giorni fa, e obbligando ora i georgiani a vincere con identico punteggio per forzare i tempi supplementari (per il passaggio del turno serve almeno un risultato 3-0, o una vittoria con tre gol di scarto). Alle ore 20:30 si gioca invece una delle partite più interessanti: Stella Rossa-Ludogorets, con i serbi che hanno un passato di grande nobiltà ma non hanno mai giocato la fase a gironi di Champions League. In Bulgaria è finita col risultato di 2-2, il Ludogorets ha ripreso per i capelli il pareggio ma ora sarebbe eliminato con un risultato di 1-1 o uno 0-0, dunque deve sostanzialmente vincere per proseguire il suo cammino. Si chiude alle ore 21, quando si giocherà Dundalk-Bate Borisov: la maggiore esperienza della formazione bielorussa dovrebbe avere la meglio ma è anche vero che allandata è finita soltanto col risultato di 1-0, dunque i campioni dIrlanda sono ampiamente in corsa per una qualificazione che sarebbe certamente una sorpresa.

 

Martedì 2 agosto 2016

RISULTATO FINALE Qarabag-VIKTORIA PLZEN 1-1 – 28′ Muarem (Q), 85′ Krmencik (V) (andata 0-0)

RISULTATO FINALE 91′ Gianniotas, 96′ Vander, 99′ Vincenti (andata 1-2)

RISULTATO FINALE Dinamo Tbilisi-DINAMO ZAGABRIA 0-1 – 8′ Rog (andata 0-2)

RISULTATO FINALE Stella Rossa-LUDOGORETS 2-4 dts – 17′ Donald (S), 24′ Jonathan Cafu (L), 40′ Wanderson (L), 62′ rig. Ibanez (S), 92′ Wanderson (L), 97′ Wanderson (L) – Note: 44′ esp. Plastun (L), 48′ pt esp. Kanga (S) (andata 2-2)

RISULTATO FINALE 44′ McMillan, 59′ McMillan, 90′ Benson (andata 0-1)

 

Mercoledì 3 agosto 2016

RISULTATO FINALE 31′ Stanciu, 62′ Stanciu – Note: 51′ esp. Brabec (SP) (andata 1-1)

RISULTATO FINALE 14′ Cornelius, 34′ Santander, 47′ pt Cornelius (andata 1-1)

RISULTATO FINALE 79′ Tzedek (andata 0-0)

RISULTATO FINALE Young Boys-Shakhtar Donetsk 2-0 – 54′ Kubo, 60′ Kubo – Sequenza rigori: Hoarau (Y) gol, Srna (S) gol, Kubo (Y) gol, Fred (S) parato, Haderjonaj (Y) fuori, Rakitsky (S) palo, Rochat (Y) gol, Marlos (S) gol, Gajic (Y) gol ( (andata 0-2)

RISULTATO FINALE 76′ Jonathan Soriano, 82′ M. Wanderson (andata 1-0) 

RISULTATO FINALE Paok Salonicco-AJAX 1-2 – 4′ Athanasiadis (P), 46′ pt rig. Klaassen (A), 88′ Klaassen (andata 1-1)

RISULTATO FINALE 3′ Germain (M), 18′ rig. R. Falcao (M), 54′ Emenike (F), 65′ Germain (M) (andata 1-2)

RISULTATO FINALE (andata 1-0)

RISULTATO FINALE 48′ pt rig. Griffiths (C), 62′ Ibraimi (A), 91′ rig. M. Dembélé (C) – Note: 91′ esp. Shitov (A) (andata 1-1) 

RISULTATO FINALE Anderlecht-ROSTOV 0-2 – 18′ Noboa, 57′ Azmoun (andata 2-2)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori