Risultati Champions League / Diretta gol livescore e classifica dei gironi: fine delle partite! (14 settembre 2016)

- La Redazione

Risultati Champions League: diretta gol livescore e classifica dei gironi. Martedì 12 e mercoledì 13 settembre 2016 inizia il torneo continentale per club, in campo Juventus e Napoli

RealMadrid_murotifosi
LaPresse

Si sono concluse tutte le partite di Champions League in programma questa sera. E’ stato un turno che ha regalato gol e risultati roboanti, come quello del Borussia Dotrmund che ha rifilato sei reti al Legia Varsavia. Il Leicester ha battuto tre a zero il Club Brugge, mentre il Porto ha fermato in casa il Copenaghen. Pareggiano anche Juventus-Siviglia e Bayern Leverkusen-Cska Mosca. Il Real Madrid vince tra le mura amiche contro lo Sporting Lisbona, il City ne fa quattro al Borussia Mönchengladbach nel recupero della partita che si sarebbe dovita giocare ieri. Il Lione ne fa tre alla Dinamo Zagabria e infine la sconfitta interna del Tottenham contro il Monaco per due a uno. 

Pochi istanti fa sono terminati tutti i primi tempi sui campi di Champions League. Tanti gol ed emozioni assicurate in questi primi quarantacinque minuti di gioco, con il Borussia Dortmund protagonista assoluto grazie ai tre gol inflitti al Legia Varsavia. La Juventus sta pareggiando in casa contro il Siviglia, mentre il Porto e il Monaco sono avanti sul Copenaghen e sul Tottenham.Nel recupero tra Manchester City e Mönchengladbach, gli inglese conducono per due a zero all’intervallo. Il Lione e il Leicester gioiscono in questo primo tempo ai danni della Dinamo Zagabria e il Club Brugges. Solo zero a zero tra Real Madrid e Sporting Lisbona, mentre pareggiano due a due Leverkusen e Cska Mosca. Squadre ora negli spogliatoi per l’intervallo, si riparte tra poco con i secondi tempi. 

Pochi minuti allinizio di tutte le partite di questa sera, che completeranno il programma della prima giornata della fase a gironi della Champions League 2016-2017. Una serata che sarà ancora più ricca del solito, dal momento che attendiamo i risultati di ben nove partite compresa Manchester City-Borussia Monchengladbach del girone C, che era stata rinviata per pioggia ieri sera. In ottica italiana però naturalmente spicca Juventus-Siviglia, il debutto dei bianconeri di Massimiliano Allegri nel girone H che prevede stasera anche Lione-Dinamo Zagabria. Un test impegnativo anche se non durissimo per i campioni dItalia, che questanno puntano senza mezzi termini a fare molto bene anche in Champions League. Passando agli altri gruppi, il girone E si annuncia abbastanza equilibrato e oggi propone Tottenham-Monaco e Bayer Leverkusen-Cska Mosca; le gerarchie dovrebbero essere meglio definite nel girone F, dove stasera sono in programma Real Madrid-Sporting Lisbona e Legia Varsavia-Borussia Dortmund; infine il girone G, onestamente fra i meno affascinanti, che oggi inizia con Brugge-Leicester e Porto-Copenaghen. 

Una delle principali osservate nella serata di Champions League è naturalmente il Leicester. La squadra di Claudio Ranieri si affaccia per la prima volta a questo torneo e lo ha fatto nel migliore dei modi: è ancora negli occhi di tutti la straordinaria cavalcata delle Foxes verso la conquista della Premier League, un obiettivo nemmeno lontanamente immaginabile allinizio della stagione e che invece è stato centrato mettendo in fila le grande squadre dInghilterra. I gironi di Champions League sono un premio strameritato per il Leicester, ma Ranieri sta imparando che la dura legge del ripetersi fallisce raramente: questanno le Foxes sono partite a singhiozzo in campionato e, nonostante le conferme di Jamie Vardy (che sembrava destinato allArsenal), Riyhad Mahrez e gli altri elementi cardine della squadra (con la sola eccezione di Kante) il Leicester è già a -8 dalla vetta occupata dal Manchester City. La partita di Bruges in Champions League sarà loccasione giusta per rilanciare la propria candidatura e provare ad entrare nuovamente tra le prime quattro? Lo scopriremo tra poco

Nella giornata odierna torna in campo il Real Madrid. Partita subito interessante per i blancos, che sfidano lo Sporting Lisbona: si tratta della squadra in cui è cresciuto Cristiano Ronaldo. Il portoghese ha vissuto una splendida estate: dopo aver vinto la seconda Champions League personale, CR7 si è preso anche lEuropeo e adesso punta giustamente alla vittoria del quarto Pallone dOro. Il Real Madrid riparte in Champions con una missione che finora non è riuscita a nessuno: vincere la coppa per due anni consecutivi. Lultima squadra capace di centrare lobiettivo è stata il Milan di Arrigo Sacchi, stagione 1989-1990 quando si impose in finale sul Benfica ad un anno di distanza dal roboante 4-0 del Camp Nou contro la Steaua Bucarest. Altri tempi: allora la Coppa dei Campioni si giocava ad eliminazione diretta fin dal primo turno (i i sedicesimi di finale) e questo voleva dire giocare 9 partite per arrivare in fondo, invece delle 13 di oggi. Dopo il trionfo contro lAtletico Madrid, il Real che ha iniziato la Liga con tre vittorie in altrettante partite è pronto a riprendere la marcia per scrivere la storia; per Cristiano Ronaldo vincere la terza Champions League vorrebbe dire portarsi a -1 dal suo eterno rivale Leo Messi, che ne ha già quattro con il Barcellona (2006, 2009, 2011 e 2015). 

Dopo una serata ricca di gol ed emozioni, la Champions League torna in campo per completare il primo turno della fase a gironi. Otto partite in programma, a cui va aggiunto il recupero di Manchester City-Borussia M’Gladbach, rinviata ieri a causa di una fortissima pioggia che ha impedito alle due squadre di disputare l’incontro. Vasta scelta per gli appassionati del torneo calcistico più importante in Europa, che prevede sfide molto interessanti quest’oggi. Tra le italiane ci sarà la Juventus di Massimiliano Allegri, impegnata in casa allo Stadium contro il Siviglia. La formazione bianconera vuole cominciare con il piede giusto la sua avventura in Champions League, con un sogno importante da alimentare fino alla fine. Il Real Madrid ospita tra le mura amiche lo Sporting Lisbona, poi le inglesi Tottenham e Leicester se la vedranno con Monaco e Club Brugge. Il calendario mette a confronto anche Legia Varsvaia-Borussia Dortmund, Lione-Dinamo Zagabria, Porto-Copenaghen e Leverkusen-Cska Mosca 

Triplice fischio su tutti i campi di Champions League. Pochi istanti fa si è ufficialmente concluso il primo turno della competizione dei gruppi A,B,C e D. Tanti gol e tante emozioni, con il Barcellona assoluto protagonista di serata grazie ad un sonante sette a zero inflitto al Celtic. Uno a uno invece tra Basilea e Ludogorets e Paris Saint Germain-Arsenal. Il Bayern Monaco tritura cinque a zero il malcapitato Rostov, mentre l’Atletico Madrid vince di misura sul campo del Psv Eindhoven. Il Benfica viene frenato dal Besiktas, il Napoli torna a casa con l’intera posta in palio dalla trasferta con la Dinamo Kiev. Rinviata a domani sera  (mercoledì 14 settembre) a causa della pioggia la sfida tra Manchester City e Borussia M’Gladbach. 

Sono terminati da alcuni istanti tutti i primi tempi sui campi di Champions League. Questa sera sta andando in scena il primo turno della competizione (fase a gironi), che vede coinvolte le squadre del gruppo A, B, C e D. Da programma otto partite in corso, ma uno dei sette incontri previsti è stato rinviato a Mercoledì sera per una violentissima pioggia: stiamo parlando di Manchester City-Borussia Monchengladbach. Per quanto riguarda le altre sfide, l’Atletico Madrid sta vincendo uno a zero contro il Psv. Barcellona avanti due a zero sul Celtic, mentre il PSG di misura sull’Arsenal. Avanti anche il Benfica sul Besiktas, mentre il Napoli ha rimontato con la Dinamo Kiev. Momentaneo vantaggio pure per i tedeschi del Bayern Monaco contro il Rostov. Tra le squadre in vantaggio alla fine del primo tempo anche il Ludogorets, sopra di un gol sul Basilea. 

Finalmente si gioca nella fase a gironi della massima competizione europea per club. Il Napoli, che gioca allo stadio Olimpico di Kiev contro la Dinamo, è la prima squadra italiana a scendere in campo come abbiamo visto; tuttavia non mancano altri motivi di interesse, come lennesimo esordio di Carlo Ancelotti che, dopo i tronfi con Milan e Bayern Monaco, cercherà di fare tris con tre squadre diverse alla guida del Bayern Monaco. Una delle principali rivali dei bavaresi sarà il Barcellona, ma attenzione al Manchester City dellex Pep Guardiola, che nel suo triennio in Germania si è sempre fermato in semifinale che è anche il limite oltre il quale i Citizens non sono mai andati. Non ci resta che dare la parola al campo e stare a vedere quello che succederà nella prima giornata di Champions League che, come abbiamo ricordato, riguarda oggi i gironi A, B, C e D.

Per Arsène Wenger quella che inizia stasera con la sfida al Parco dei Principi contro il Psg è la diciassettesima stagione consecutiva in Champions League. Un record per il tecnico alsaziano, che dal 1996 siede sulla panchina dei Gunners: nessun allenatore ha mai centrato una striscia simile, nemmeno alla guida di formazioni diverse. Wenger poi ha un altro primato piuttosto invidiabile: nelle 16 precedenti edizioni di Champions League ha sempre qualificato lArsenal agli ottavi di finale, e questo è un record che appartiene anche alla squadra. Raramente i Gunners hanno fatto strada e nelle ultime edizioni si sono fermati appena dopo il girone; tuttavia nella storia dellArsenal cè anche una finale giocata nel 2006, a Saint Denis, e persa ai tempi supplementari contro il Barcellona di Frank Rijkaard e Ronaldinho, una partita nella quale la squadra di Londra era passata in vantaggio con il gol di Sol Campbell. Oggi lArsenal apre contro il Psg in un girone nel quale sono comprese anche Basilea e Ludogorets; superare il turno è lobiettivo minimo per il diciassettesimo anno consecutivo, poi si proverà a fare qualche passo in più.

Il Napoli apre la sua campagna di Champions League affrontando la Dinamo Kiev in un insidioso girone B. Niente a che vedere in ogni caso con lultima volta in cui i partenopei si erano trovati in questa fase: era la stagione 2013-2014 e il Napoli di Rafa Benitez aveva avversarie come Arsenal, Borussia Dortmund e Olympique Marsiglia. Pure, aveva vinto tutte le partite del San Paolo prendendosi i tre punti anche in Francia; era stato eliminato soltanto in virtù della differenza reti, giocando un girone strepitoso ma non riuscendo a qualificarsi a quegli ottavi dove invece era arrivato con Walter Mazzarri e la squadra di Lavezzi e Cavani, che poi aveva sfiorato i quarti di finale costringendo il Chelsea – futuro campione – ai tempi supplementari. Lultima volta in Champions League del Napoli è comunque il 2014-2015: sembrava tutto facile per i partenopei nel playoff contro lAthletic Bilbao, e invece il gruppo di Rafa Benitez aveva fallito lappuntamento dovendo retrocedere in Europa League, dove aveva raggiunto le semifinali venendo però eliminato dal Dnipro, che avrebbe perso la finale contro il Siviglia.

Senza ombra di dubbio il big match di questa prima giornata nella fase a gironi è quello che si gioca al Parco dei Principi. Il Psg in estate ha cambiato: addio a Zlatan Ibrahimovic dopo quattro anni, addio a Laurent Blanc e dentro Unai Emery, reduce dal tris di Europa League con il Siviglia. In campionato le cose non vanno bene (un punto nelle ultime due) ma dopo quattro titoli consecutivi è la Champions League che interessa, e qui i progressi nelle ultime stagioni sono sempre arrivati, ma non a sufficienza da giustificare i grandi investimenti e i tanti campioni arrivati nella capitale francese. LArsenal dal canto suo detiene il record di aver sempre superato la fase a gironi di Champions League; tuttavia i Gunners non sono più riusciti a raggiungere i livelli di quella fantastica squadra che, figlia degli Invincibili della Premier League 2004, aveva centrato la finale 2006 perdendola dal Barcellona. Curiosamente proprio a Parigi (ma allo Stade de France) dove questa sera inizia unaltra campagna europea nella speranza che vada meglio di quelle delle stagioni appena passate. 

In questa prima giornata del torneo è interessante andare a studiare i volti delle squadre esordienti nella fase a gironi. Ci sono due squadre, con storie se vogliamo simili: il Rostov è sicuramente la grandissima suggestione della Champions League, una squadra capace di eliminare lAjax al playoff e che è cresciuta molto negli ultimi anni, conquistando la promozione nel 2008 e poi continuando a migliorare i suoi risultati. Nel 2014 il Rostov si è salvato per il rotto della cuffia, lanno seguente si è spinto fino al secondo posto alle spalle del Cska Mosca, guadagnando così laccesso ai preliminari di Champions League. E poi cè il Leicester: ormai siamo abituati, ma le Foxes lo scorso anno hanno centrato unimpresa straordinaria. Con Claudio Ranieri alla guida il Leicester, quotato 500/1 allinizio della stagione, ha vinto la Premier League davanti agli squadroni come le due squadre di Manchester o il Chelsea, ed è entrato direttamente nella fase a gironi del torneo. In campionato in questo momento non sta andando come previsto, ma Ranieri ha detto di considerarsi soddisfatto se la squadra entrerà nelle prime dieci; per quanto riguarda la Champions League invece lobiettivo è quello di passare il girone. 

Prendono finalmente il via i gironi del torneo continentale per club. Si parte oggi con la prima giornata dei gironi A, B, C e D: alle ore 20.45 avremo Psg-Arsenal e Basilea-Ludogorets (girone A), Dinamo Kiev-Napoli e Benfica-Besiktas (girone B), Barcellona-Celtic e Manchester City-Borussia Monchengladbach (girone C), Bayern Monaco-Rostov e Psv Eindhoven-Atletico Madrid (girone D). Mercoledì, sempre alle 20:45, ci attendono invece Bayer Leverkusen-Cska Mosca e Tottenham-Monaco (girone E), Real Madrid-Sporting Lisbona e Legia Varsavia-Borussia Dortmund (girone F), Bruges-Leicester e Porto-Copenhagen (girone G), Juventus-Siviglia e Lione-Dinamo Zagabria (girone H).

Naturalmente gli occhi sono puntati sulle due italiane: il Napoli torna a giocare in Champions League dopo la beffarda eliminazione ai gironi dellera Benitez, mentre la Juventus vuole riscattare il bruciante ottavo contro il Bayern Monaco e provare a tornare a quella finale che con sorpresa aveva conquistato nel 2015. Il match clou è senza discussione quello del Parco dei Principi, dove lArsenal che non raggiunge la finale dal 2006 (unica nella sua storia) ma ha sempre superato il girone affronta un Paris Saint Germain che orfano di Zlatan Ibrahimovic vuole fare quel passo in più per arrivare davvero a competere in Europa. Sono molto interessanti anche le partite di White Hart Lane, con il Tottenham che ospita un Monaco rinnovato e rinvigorito dal ritorno di Radamel Falcao, e dellEtihad dove il Manchester City reduce dalla vittoria nel derby contro lo United ospita il Borussia Monchengladbach, già incontrato nel girone lo scorso anno.

Attenzione anche a Psv Eindhoven-Atletico Madrid, riedizione di un ottavo di finale di un paio danni fa: gli olandesi hanno vinto un incredibile campionato lo scorso maggio e ci riprovano in Champions, i Colchoneros dopo le due finali in tre anni vogliono finalmente il titolo continentale ma intanto dovranno dimostrare di sapersi riconfermare a certi livelli.

Martedì 13 settembre

Ore 20:45 Basilea-Ludogorets 1-1 FINE (Cafu 45′, Steffen 80′)

Ore 20:45 Psg-Arsenal 1-1 FINE (Cavani 1′, Sanchez 78′)

Classifica: Arsenal 1, Basilea 1, Ludogorets 1, Psg 1.

Martedì 13 settembre

Ore 20:45 Benfica-Besiktas 1-1 FINE (Cervi 12′, Talisca 93′)

Ore 20:45 Dinamo Kiev-Napoli 1-2  FINE (Garmash 26′, Milik 36′, 47′)

Classifica: Napoli 3, Benfica 1, Besiktas 1, Dinamo Kiev 0.

Martedì 13 settembre

Ore 20:45 Barcellona-Celtic 7-0 FINE (Messi 3′, 27′, 60′, Neymar 50′, Iniesta 59′, Suarez 75′, 88′)

Mercoledì 14 settembre

Ore 20:45 Manchester City-Borussia Monchengladbach 2-0 (Aguero 9′, 28′ rig. 77′, Ihenacho 91′)

Classifica: Barcellona 3, Manchester City 3, Celtic 0,  Borussia Monchengladbach 0

Martedì 13 settembre

Ore 20:45 Bayern Monaco-Rostov 5-0 FINE (Lewandoski 28′, Muller 45′, Kimmich 54′, 60′, Bernat 90′)

Ore 20:45 Psv Eindhoven-Atletico Madrid 0-1 FINE (Saul 42′)

Classifica: Bayern 3, Atletico 3, Psv 0, Rostov 0.

Mercoledì 14 settembre

Ore 20:45 Bayer Leverkusen-Cska Mosca 2-2 (Mehmedi 9′, Hakan 14′, Dzagiev 36′, Eremenko 38′)

Ore 20:45 Tottenham-Monaco 1-2 (Silva 15′, Lemar 31′, Alderweireld 45′)

Classifica: Monaco 3 Bayer Leverkusen 1 Cska Mosca 1 Tottenham 0

Mercoledì 14 settembre

Ore 20:45 Legia Varsavia-Borussia Dortmund 0-6 (Gotze 7′, Papastathopoulos 15′, Bartra 17′, Guerreiro 51′, Castro 76′, Aubumeyang 81′)

Ore 20:45 Real Madrid-Sporting Lisbona 2-1 (Bruno Cesar 48′, Ronaldo 89′ Morata 95′)

Classifica: Borussia Dortmund 3, Real Madrid 3, Sporting Lisbona 0, Legia Varsavia 0

Mercoledì 14 settembre

Ore 20:45 Bruges-Leicester 0-3 (Albringhton 5′, Mahrez 32′ 61′ rig.)

Ore 20:45 Porto-Copenhagen 1-1 (Otavio 13′, Cornelius 52′)

Classifica: Leicester 3, Porto 1, Copenaghen 1, Bruges 0

Mercoledì 14 settembre

Ore 20:45 Juventus-Siviglia 0-0

Ore 20:45 Lione-Dinamo Zagabria 3-0 (Tolisso 13′, Ferri 49′, Cornet 57′)

Classifica: Lione 3, Juventus 1, Siviglia 1, Dinamo Zagabria 0

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori