Pronostico Manchester City Napoli/ Il punto di Alessandro Renica (esclusiva)

- int. Alessandro Renica

Pronostico Manchester City Napoli: intervista esclusiva con Alerssandro Renica, che analizza i temi principali della partita che si gioca stasera per la Champions League

City_esultanza_lontano_lapresse_2017
Video Newcastle Manchester City (LaPresse)

PRONOSTICO MANCHESTER CITY NAPOLI. Terzo incontro della fase a gironi di Champions League per il Napoli in casa del Manchester City. La formazione inglese viene da due successi consecutivi in questa competizione, il Napoli ha solo tre punti in classifica grazie al successo in casa sul Psv Eindhoven. Grande prova della squadra di Guardiola che nell’ultimo turno di Premier ha liquidato con un perentorio 7-2 lo Stoke City. Il Manchester City guida il campionato, ma anche il Napoli è in testa al proprio campionato e ha vinto all’Olimpico a Roma per 1-0. Ottava vittoria consecutiva, azzurri alla ricerca del record della Roma di Rudi Garcia. Partita importante in Champions specialmente per gli azzurri ai fini della qualificazione. Per presentare questo match abbiamo sentito Alessandro Renica, che ha vestito nella sua carriera la maglia del Napoli. Eccolo in questa intervista esclusiva per IlSussidiario.net.

Che partita sarà? Una bella partita tra due squadre che giocano molto aperte e praticano un ottimo calcio, un incontro tra due formazioni molto forti.

Come fermare questo Manchester City incredibile dopo il 7-2 con lo Stoke City? E’ normale che il Napoli debba temere una squadra come il Manchester City. Il Napoli del resto farà fatica questa stagione a fare bene in tutte le competizioni a cui partecipa, potrebbe dare la priorità a una sola. Il limite del Napoli è quello di non avere una rosa molto grande e la squadra di Sarri potrebbe pagare tutto questo.

Che tattica di gioco si aspetta dalla squadra di Guardiola? Guardiola ha portato al Manchester City il tipico tiki-taka del Barcellona adattandolo alla Premier League, quindi aggiungendo tanta velocità e dinamismo alla sua squadra.

Come vede la sfida delle panchine Guardiola-Sarri? Sono due tra i più grandi allenatori europei, che hanno portato con successo le loro idee calcistiche nelle loro squadre.

Prevede un turnover del Napoli in vista dell’impegno di sabato con l’Inter? Penso di sì, perché il Napoli potrebbe veramente avere più come obiettivo il campionato, per centrare quello scudetto che manca ormai da troppo tempo.

Più pressing e controllo di palla per gli azzurri a centrocampo? Potrebbe essere così, perché il Napoli dovrà contrastare una grande squadra come il Manchester City senza snaturare le sue caratteristiche di gioco ma facendo qualche cosa di più in questa partita.

Insigne potrebbe essere l’uomo decisivo per il Napoli? Insigne è molto forte ma credo che solo Mertens nel Napoli sia insostituibile, con le sue accelerazioni straordinarie. Credo anche che il punto debole nel Napoli non sia certo il centrocampo ma non avere ricambi importanti per il suo attacco eccezionale.

Il suo pronostico su quest’incontro? Vedo un successo del City o un successo del Napoli, non un pareggio.

Pensa che questo possa essere l’anno buono del Napoli per lo scudetto? Se la Juventus non recupererà e non avrà quella fame necessaria per arrivare a questo obiettivo, potrebbe veramente essere. Non potrei che essere contento da ex giocatore del Napoli, soprattutto più che per la società per tutti i ragazzi di Napoli che non hanno mai visto vincere uno scudetto alla squadra della loro città! (Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori