DIRETTA / Hoffenheim Manchester City (risultato finale 1-2): Aguero e David Silva salvano Guardiola!

- Mauro Mantegazza

Diretta Hoffenheim Manchester City: risultato finale 1-2. Inglesi spenti e imprecisi, sotto dopo meno di un minuto ma comunque vincenti in Germania con i gol di Sergio Aguero e David Silva

Kaderabek_Mane_Hoffenheim_Liverpool_lapresse_2018
Diretta Manchester City Liverpool, Premier League 21^ giornata (LaPresse, repertorio)

DIRETTA HOFFENHEIM MANCHESTER CITY (RISULTATO FINALE 1-2)

Hoffenheim Manchester City 1-2: gli Sky Blues vincono all’ultimo respiro una partita fondamentale in Champions League 2018-2019 e, in attesa del Lione che ospita lo Shakhtar Donetsk, aggancia i transalpini a quota 3 punti in classifica. Inglesi brutti e imprecisi, e subito sotto: passano 48 secondi e Ishak Belfodil punisce Ederson portando in vantaggio l’Hoffenheim, che continua a sognare. L’incanto però dura poco: al 7’ Sergio Aguero ha già pareggiato i conti per il City, che si rimette in carreggiata e ha due ottime occasioni per portarsi in vantaggio, con Sterling che si fa parare la conclusione da Baumann e il Kun che sfiora l’incrocio dei pali. Nel secondo tempo ti aspetti l’assedio degli ospiti, invece la manovra del Manchester City rimane lenta e farraginosa; entra anche Mahrez, ma gli uomini di Pep Guardiola non trovano il bandolo della matassa e non sono nemmeno aiutati dall’arbitro sloveno Skomina e dal suo assistente di porta, che giudicano come “nulla di fatto” (assegnando la rimessa dal fondo) un chiaro fallo in uscita di Baumann su Leroy Sané lanciato a rete. Alla fine, quando mancano tre minuti al 90’ minuti, ci pensa David Silva: lo spagnolo segna il gol che vale i tre punti e una preziosa vittoria esterna per gli Sky Blues, ma giocando in questo modo la finale di Champions League appare lontana. Di contro, l’Hoffenheim ha mostrato carattere e qualità che potranno essere utili in vista dei prossimi impegni; adesso ci saranno le due sfide consecutive allo Shakhtar Donetsk. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA HOFFENHEIM MANCHESTER CITY (0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

L’imminente Hoffenheim Manchester City rappresenta ovviamente la prima sfida di sempre tra queste due squadre: i tedeschi si affacciano solo in questi anni all’Europa, e allora vale la pena ricordare che lo scorso anno era stata proprio una squadra inglese a batterli nei playoff di Champions League. Alla Wirsol Rhein-Neckar Arena il Liverpool di Jurgen Klopp, che sarebbe poi arrivato in finale, aveva vinto 2-1: Trent Alexander-Arrnold aveva timbrato il cartellino all’inizio del secondo tempo, nella ripresa l’autorete di Havard Nordtveit aveva spezzato le speranze prima che Mark Uth provasse a riaprile, ma ad Anfield il 4-2 dei Reds aveva spedito l’Hoffenheim ai gironi di Europa League. E’ curioso notare che a distanza di un anno Nordtveit si sia in qualche modo riscattato: è stato suo il colpo di testa che ha sancito il momentaneo 2-1 sul campo dello Shakhtar Donetsk, nella prima partita di sempre che i tedeschi abbiano giocato nella fase a gironi di una Champions League. Ora ecco le formazioni ufficiali: Hoffenheim Manchester City comincia! HOFFENHEIM (3-3-1-3): 1 Baumann; 38 Posch, 25 Akpoguma, 24 Hoogma; 3 Kaderabek, 11 Grillitsch, 2 Brenet; 10 Demirbay; 28 Szalai, 34 Joelinton, 19 Belfodil. Allenatore: Julian Nagelsmann MANCHESTER CITY (4-3-3): 31 Ederson; 2 Walker, 4 Kompany, 30 Otamendi, 14 Laporte; 21 David Silva, 25 Fernandinho, 8 Gundogan; 7 Sterling, 10 Aguero, 19 L. Sané. Allenatore: Josep Guardiola (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Hoffenheim Manchester City sarà trasmessa in diretta tv sui canali della televisione satellitare: l’appuntamento per tutti gli abbonati è sul canale Sky Sport Football (numero 203) oppure su Sky Sport 253, e ovviamente sarà possibile assistere alla partita anche su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone, collegandone un massimo di due al proprio abbonamento per attivare la diretta streaming video garantita dall’applicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi.

LE STATISTICHE

L’analisi delle statistiche in Hoffenheim Manchester City deve prendere in considerazione anche il rispettivo campionato, perchè in Champions League le due squadre hanno giocato una sola partita; i tedeschi hanno già perso tre gare sulle sei disputate e nelle altre tre hanno raccolto 7 punti. Avvio non semplice per Julian Nagelsmann e i suoi: l’Hoffenheim ha sempre subito almeno una rete in sette partite arrivando ad un totale di 12 gol incassati, che sono curiosamente la stessa quota di quelli realizzati (anche qui, almeno uno per ogni gara). ll Manchester City ha avuto un avvio devastante in Premier League, esattamente come lo scorso anno: sei vittorie e un pareggio, 21 gol fatti e appena 3 subiti e la porta di Ederson imbattuta da 330 minuti, cioè dal gol incassato da DeAndre Yedlin contro il Newcastle. Numeri che però non sono serviti per evitare l’inattesa sconfitta in Champions League, l’unica della stagione: gli Sky Blues come sappiamo sono caduti in casa contro il Lione, e dunque il dato dell’inizio dell’annata parla di 22 reti realizzate a fronte delle 5 incassate, comunque dati da grande squadra. (agg. di Claudio Franceschini)

I BOMBER

La sfida Hoffenheim-Manchester City ci offre anche una bel confronto tra gli attaccanti che partiranno titolari. Tra i tedeschi attenzione al croato Andrej Kramaric che è un classe 1991 in grado di perdersi un po’ rispetto alle aspettative del suo inizio di carriera. Per molti quando era alla Dinamo Zagabria era infatti l’erede di Davor Suker, uno dei più grandi interpreti della storia del calcio croato per quanto si parli di numeri 9. Qualche infortunio e delle scelte sbagliate in fatto di club hanno portato Kramaric a una pesante involuzione che comunque non cancella il suo talento. Giocatore longilineo e dotato di una buona tecnica individuale può contare anche su mezzi tecnici decisamente importanti. Deve credere un po’ di lui per riuscire a fare un salto di qualità, anche se il treno verso un top club sembra ormai perso visto che non è poi troppo lontano dai trent’anni. Dall’altra parte giocherà punta centrale il brasiliano Gabriel Jesus, giocatore classe 1997 dotato di grande rapidità e tecnica. Il suo campionato con la maglia dei Citizens non è iniziato nel migliore dei modi visto che fino a questo momento ha siglato appena una rete in quattro presenze. Questi però non ha brillato nella sfortunata gara d’esordio persa all’Ethiad Stadium contro il Lione persa 2-1. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

Hoffenheim Manchester City sarà diretta, come abbiamo già accennato, dall’arbitro sloveno Damir Skomina. Di conseguenza, tutta la squadra arbitrale per questa partita della seconda giornata di Champions League arriverà naturalmente dalla Slovenia: i due guardalinee sono i signori Jure Praprotnik e Robert Vukan, come quarto uomo ci sarà Grega Kordež ed infine i due arbitri addizionali d’area saranno Matej Jug e Rade Obrenovic. Nato il 5 agosto 1976, Damir Skomina è senza dubbio uno degli arbitri più quotati nel panorama europeo: internazionale fin dall’ormai lontano 2003, nel curriculum del fischietto sloveno ci sono i Mondiali 2018, due edizioni degli Europei nel 2012 e 2016, le Olimpiadi 2008, la Confederations Cup 2017, la Supercoppa Europea 2012 e la finale di Europa League del 2017. A livello di curiosità, possiamo infine notare che nelle scorse settimane Skomina è stato chiamato a dirigere in Arabia Saudita quattro partite del massimo campionato locale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Hoffenheim Manchester City, diretta dall’arbitro Damir Skomina, sarà una partita valida per la seconda giornata di Champions League nel girone F. Si giocherà alla Rhein-Neckar-Arena di Sinsheim alle ore 18.55, nuova fascia oraria introdotta per due partite al giorno in questa edizione della Champions League. Al momento, anche se è stata giocata una sola partita della fase a gironi, in questo gruppo la situazione è decisamente anomala: l’Hoffenheim può essere soddisfatto per il buon pareggio (2-2) ottenuto sull’ostico campo dello Shakhtar Donetsk, ma a rimescolare le carte è arrivata la sconfitta casalinga del Manchester City per opera del Lione (1-2), adesso punto di riferimento del gruppo. La squadra di Pep Guardiola resta naturalmente la più forte in valore assoluto, ma non può più permettersi passi falsi: brutta notizia per l’Hoffenheim, che dovrà fare i conti con un City determinatissimo ad ottenere la vittoria per cominciare a raddrizzare la situazione e cominciare a mettere punti sulla strada verso gli ottavi di finale.

PROBABILI FORMAZIONI HOFFENHEIM MANCHESTER CITY

Osserviamo adesso le probabili formazioni per Hoffenheim Manchester City. Per quanto riguarda i padroni di casa, Julian Nagelsmann dovrebbe proporre il 3-4-3: in porta Baumann; a sua protezione ecco la retroguardia a tre con Posch, Hoogma e Akpoguma; a centrocampo è possibile ipotizzare il quartetto con Kaderabek, Bittencourt, Grillitsch e Schulz, mentre il tridente d’attacco dovrebbe vedere titolari Kramaric, Szalai e Joelinton. Quanto al Manchester City, Pep Guardiola dovrebbe proporre il tradizionale 4-3-3 con Ederson in porta; Walker terzino destro, Otamendi e Laporte coppia difensiva centrale con Delph a sinistra; Fernandinho, Gundogan e Silva nel terzetto di centrocampo, grandi firme anche nel tridente d’attacco con Sterling, Aguero e Mahrez. Indisponibili Mangala, Mendy e De Bruyne, ma i tedeschi devono fare a meno di Hubner, Geiger e Amiri, inoltre sono acciaccati pure Bicakcic e Vogt.

PRONOSTICO E QUOTE

Il Manchester City, come è prevedibile, appare favorito contro l’Hoffenheim, al quale non dovrebbe bastare nemmeno il fattore campo per riequilibrare le sorti di una partita che, secondo l’agenzia di scommesse Snai, dovrebbe facilmente andare agli inglesi. La quota del segno 2 è infatti appena di 1,35 per la vittoria del Manchester City in terra tedesca. Si sale poi già a 5,25 volte la posta in palio in caso di pareggio (segno X), mentre in caso di vittoria dell’Hoffenheim il segno 1 ripagherebbe 7,50 volte la posta in palio chi avrà creduto nel successo tedesco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori