Pagelle / Real Madrid Roma (3-0): i voti, Olsen unico sorriso giallorosso (Champions League gruppo G)

Le pagelle di Real Madrid Roma: i voti della partita, vittoria per 3-0 da parte dei blancos nella prima giornata di Champions League. I gol portano la firma di Isco, Bale e Mariano Diaz

19.09.2018 - Marco Guido
Ramos_Isco_RealMadrid_lapresse_2017
Sergio Ramos e Isco esultano dopo un gol del Real Madrid (LaPresse)

Quando perdi 3-0 ma il tuo uomo migliore è il portiere, c’è poco da discutere: nelle pagelle di Real Madrid Roma spicca il voto 7 per Robin Olsen e questa non è una buona notizia per i giallorossi, perché solo l’estremo difensore svedese è riuscito a mettersi in mostra ieri sera al Bernabeu, limitando almeno un passivo comunque molto pesante. Incolpevole sui tre gol del Real Madrid, Olsen ha evitato guai peggiori e almeno per lui sarà una serata da ricordare, perché lo svedese ha dimostrato di essere un ottimo portiere anche a livelli altissimi. L’unico sorriso per Eusebio Di Francesco è proprio questo: adesso tutti alla Roma sanno che Olsen è un portiere sul quale si può fare affidamento. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PAGELLE REAL MADRID ROMA

Il Real Madrid stravince l’esordio in Champions League sconfiggendo nettamente la Roma con un 3 a 0 meritatissimo dai ragazzi di Lopetegui che, dopo un primo tempo stradominato, sono riusciti a sbloccare il punteggio solamente al 45′ con una magistrale punizione calciata da Isco. Nella ripresa dopo un ottimo intervento di Navas che ha negato il possibile pareggio a Under, le merengues hanno dilagato con la rete di Bale e col gol nel recupero segnato dall’ultimo acquisto Diaz. VOTO REAL MADRID 7: Ricomincia la massima competizione europea con una prestazione convincente conclusa con un meritatissimo tris che dimostra quanto di buono sta facendo il nuovo tecnico Lopetegui anche senza un fenomeno come Cristiano Ronaldo che stanno dimenticando sempre più dalle parti del Bernabeu. VOTO ROMA 5: Brutta prova dei giallorossi che, oltre ad aver subito constantemente l’iniziativa degli spagnoli, non sono mai riusciti a ripartire con qualità anche quando le merengues hanno concesso spazi invitanti agli attaccanti ospiti che però non sono mai riusciti a sfruttare. VOTO SIGN. KUIPERS (ARBITRO) VOTO 6,5: Ha diretto con estrema sicurezza ammonendo sempre quando necessario e gestendo al meglio una partita tutto sommato tranquilla tra due squadre che hanno sempre concentrato la loro attenzione al pallone e al bel gioco.

REAL MADRID-ROMA: I VOTI DEGLI SPAGNOLI

NAVAS 6,5: Nel primo tempo non è mai dovuto intervenire a differenza della riprea quando in avvio si è superato negando il gol a Under che avrebbe potuto regalare il momentaneo pareggio ai giallorossi. Nel finale si supera nuovamente negando la gioia del gol anche a Dzeko giustificando ulteriormente la scelta di Lopetegui di preferirlo ancora una volta a Courtois.

CARVAJAL 6,5: Nel primo tempo spinge con continuità mettendo in costante difficoltà El Sharaawy e Kolarov e sfiorando anche il gol con un colpo di testa da distanza ravvicinata. Nella ripresa si limita a gestire la posizione diminuendo la spinta sulla sua corsia.

SERGIO RAMOS 6: Dirige con la solita autorità la retroguardia merengues che ha concesso qualcosa nella ripresa agli attaccanti giallorossi. Macchia la sua prestazione con un cartellino giallo che incassa in avvio di gara per un brutto fallo commesso ai danni di N’Zonzi.

VARANE 6,5: Il francese mette in mostra il suo solito spettacolare senso della posizione col quale è riuscito anche stasera in più di un’occasione a disinnescare i tentativi degli ospiti.

MARCELO 6: Nel corso dei primi quarantacinque minuti spinge anche se con meno frequenza rispetto al suo dirimpettaio Carvajal mentre nella ripresa ha sofferto in qualche occasione la vivacità di Under che in qualche occasione è riuscito a puntarlo e a saltarlo.

KROOS 7: Giocatore universale a tutto campo e con una qualità pazzesca. Corre per tutti i novanta minuti riuscendo comunque ad essere lucido nei pressi dell’area di rigore dove ha tentato in più di un’occasione di segnare con alcune sassate dissinescate dallo straordinario Olsen.

CASEMIRO 6: Il frangiflutti brasiliano questa sera non si è fatto sentire come in altre occasioni dato che i giallorossi hanno cercato sistematicamente di sfondare sulle corsie laterali e non centralmente dove lui ha controllato con ordine la situazione.

MODRIC 6,5: Il croato non è ancora al meglio della condizione fisica ma a sprazzi mette in mostra la sua classe cristallina con la quale ha dispensato assist come a Isco o a Bale in occasione del raddoppio dei padroni di casa. Esce nel finale non convintissimo per far posto al giovane Ceballos

(CEBALLOS S.V.: Entra nel finale per far rifiatare lo stanco Modric quando la partita era ormai già chiusa).

BALE 7: L’addio di Cristiano Ronaldo sembra aver rigenerato il gallese che gioca a tutto campo riuscendo a creare grossi pericoli alla retroguardia giallorossa che non è mai riuscita a prendergli le misure. Dopo aver sfiorato il gol in più di un’occasione, riesce a segnare nella ripresa quando, dopo aver scattato a campo aperto, ha finalmente superato Olsen con un perfetto diagonale. Lascia il posto a Diaz tra gli applausi convinti del suo pubblico che sembra essersi riannamorato del numero 11.

(MARIANO DIAZ 6,5: Entra con la gran voglia di segnare, cosa che gli riesce al 93′ quando, dopo aver saltato nettamente Manolas, ha superato Olsen con un perfetto tiro dal limite dell’area).

BENZEMA 6: Il centravanti francese non riesce a segnare nonostante la mole di gioco delle merengues a cui partecipa attivamente venendo spesso incontro al pallone e creando gli spazi dove Isco e soprattutto Bale si sono lanciati a gran velocità. Sembra trovarsi a meraviglia col nuovo compagno di reparto Bale. Esce non molto convinto ma tra gli applausi del pubblico in avvio di ripresa.

(ASENSIO 6,5: La “ruleta” con la quale si libera di due avversari in area di rigore vale il prezzo del biglietto. L’asso spagnolo viene sempre sostenuto dal suo pubblico che ne apprezza le grandi doti tecniche intraviste anche questa sera).

ISCO 6,5: La sua spettacolare punizione ha sbloccato la partita proprio pochi secondi prima del duplice fischio di chiusura della prima frazione di gioco. Nella ripresa cala vistosamente dimostrando il motivo per cui mister Lopetegui non lo schiera sempre nell’undici iniziale.

ALL. LOPETEGUI 7: Il suo Real Madrid vince e convince in questo esordio europeo col quale dimostra che l’addio di Cristiano Ronaldo è stato ampiamente metabolizzato dal gruppo che sta lavorando in piena sintonia col suo nuovo allenatore che sembra avere la situazione in pieno controllo.

REAL MADRID-ROMA: I VOTI DEI GIALLOROSSI

OLSEN 7: Il portierone svedese disputa una partita praticamente perfetta visto che solamente i suoi strepitosi e numerosi interventi hanno impedito agli spagnoli di dilagare. Incolpevole in occasione dei gol merengues, con la prestazione di stasera si dovrebbe mettere alle spalle le tante critiche subite per le prove giocate finora in Serie A.

FLORENZI 5: Non riesce mai a spingersi in avanti, limitandosi a subire passivamente la spinta di Marcelo e Isco che lo mettono constantemente in difficoltà. Quano ha avuto l’opportunità di crossare, ha sempre sbagliato in maniera piuttosto grossolana.

FAZIO 4,5: Disastrosa prova dell’argentino che non riesce mai a contenere il velocissimo Bale che lo ha puntato e saltato con impressionante regolarità. Nella ripresa, anche a causa di un leggero calo dei padroni di casa e dell’uscita del gallese, riesce a limitare un pò i danni.

MANOLAS 5: Il greco nel primo tempo è forse il migliore della retroguardia giallorossa anche se nella ripresa naufraga insieme al resto dei suoi compagni commettendo diversi errori e facendosi saltare con irrisoria facilità dagli attaccanti di casa.

KOLAROV 5: Dopo un disastroso primo tempo nel quale viene letteralmente asfaltato da Bale e Carvajal, nella ripresa riesce a gestire meglio la propria zona, sfiorando anche il gol con un gran tiro dalla distanza che Navas riesce a deviare in corner con un gran intervento in tuffo.

DE ROSSI 6: Il capitano lotta su ogni pallone riuscendo ad intercettare un impressionante numero di palloni filtranti indirizzati verso il centro dell’area di rigore. E’ l’ultimo ad arrendersi e lotta fino al 93′ con tutta il suo orgoglio di capitano.

NZONZI 5: L’ex Siviglia si dimostra molto macchinoso ed infatti ha faticato ad incidere sul match sia in fase offensiva ma anche in quella difensiva che ha lasciato quasi interamente allo stoico capitan De Rossi. Lascia il campo a metà ripresa per far posto ad un attaccante come Schick.

(SCHICK 4: Il ceco entra ma dimostra di non aver approcciato nella maniera adeguata un palcoscenico così prestigioso. Imbarazzante il tiro effettuato col suo piede che spedisce in curva dimostrando la mancanza di massima concetrazione necessaria in queste occasioni).

ZANIOLO 5: Mister Di Francesco decide di mandarlo allo sbaraglio in un palcoscenico ed in una partita che forse è troppo grande per lui che ci mette tutto l’impegno ma non riesce mai a trovare la posizione giusta e ad incidere sull’incontro. Esce dopo pochi minuti nella ripresa.

(LO. PELLEGRINI 5: Entra e la Roma subisce pochi minuti dopo il raddoppio che ha difatto chiuso la sfida. Non riesce mai ad incidere nell’incontro ed ha faticato come tutti i suoi compagni di reparto a trovare la posizione utile per poter aiutare i giallorossi).

UNDER 5,5: Il turco è l’unico, soprattutto nella ripresa che è riuscito a saltare il proprio diretto avversario, Marcelo, che ha faticato a controllarne la vivacità. In avvio di ripresa ha sfiorato il gol del momentaneo pareggio con un gran tiro che Navas ha però deviato in corner con un gran intervento.

DZEKO 5: Come facilmente prevedibile il bosniaco non ha avuto molti palloni giocabili ma il centravanti si è spesso dimostrato insofferente all’andamento di un incontro che si sapeva sarebbe stata di sacrificio. Nel finale Navas gli nega il gol quando con un colpo di testa ha anticipato ottimamente Carvajal.

EL SHARAAWY 5: Avrebbe la possibilità di accendersi in qualche occasione nel corso del primo tempo ma il faraone ha sprecato quei pochissimi palloni giocabili che gli sono capitati tra i piedi. Nella mister Di Francesco decide di cambiare inserendo il più tecnico Perotti.

(PEROTTI 5,5: L’argentino come Under ha provato a saltare il proprio avversario anche se, a differenza del turco, non è riuscito a creare pericoli concreti alla retroguardia di casa che è riuscito a gestire al meglio i suoi tentativi di dribbling).

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Il nuovo tecnico Lopetegui ha schierato la sua formazione con un classico 4-3-3 con Navas (voto s.v.) che ha nuovamente vinto il ballottaggio con Courtois; capitan Sergio Ramos (voto 5,5) e Varane (voto 6) formano la coppia di difensori centrali, mentre Carvajal (voto 6) e Marcelo (voto 6) giocano ai loro lati. Casemiro (voto 6) si dovrà occupare di coprire le spalle un pò a tutti ma in particolare alle due mezz’ali che sono Kroos (voto 6,5) e Modric (voto 6). Davanti conferma per il nuovo tridente di questa nuova stagione composto da Bale (voto 6), Benzema (voto 5,5) e Isco (voto 7) che è stato preferito all’ultimo all’altro spagnolo Asensio. Mister Di Francesco continua proseguendo col suo classico 4-3-3 con Olsen (voto 7,5) estremo difensore protetto da una linea quattro che da destra a sinistra è formata da Florenzi (voto 5,5), Fazio (voto 4,5), Manolas (voto 6) e Kolarov (voto 5); per la prima volta in questa stagione il tecnico ha deciso di puntare sulla coppia di pivot con De Rossi (voto 6) e N’Zonzi (voto 5,5) in campo insieme per la prima volta che giocano in mezzo al campo insieme al giovanissimo debuttante in maglia giallorossa Zaniolo (voto 5). Dzeko (voto 5) guida come di consueto l’attacco completato da El Sharaawy (voto 5,5) e Under (voto 5,5).

REAL MADRID-ROMA I VOTI DEL PRIMO TEMPO

REAL MADRID VOTO 6,5: I campioni d’Europa in carica partono fortissimo sfiorando il gol in più di un’occasione già nei primi minuti. Quando sembrava doversi arrendere alla strepitosa serata di Olsen che è riuscito a negare il gol a tutti gli attaccanti di casa, al 45′ Isco ha trovato la magia su punizione che ha regalato il vantaggio alla squadra di Lopetegui. MIGLIORE PRIMO TEMPO REAL MADRID ISCO VOTO 7: Dopo un primo tempo sempre giocato con estrema qualità, al 45′ subisce il fallo da De Rossi che gli ha permesso di calciare in maniera magistrale la punizione con la quale è riuscito a portare in vantaggio il Real Madrid. Stupisce il fatto che Lopetegui sia riuscito a lasciarlo in panchina finora nella Liga. PEGGIORE PRIMO TEMPO REAL MADRID SERGIO RAMOS VOTO 5,5: Il capitano delle merengues dirige con la solita decisione la retroguardia ma dopo nemmeno venti minuti di gioco, incassa un cartellino giallo per un brutto fallo commesso ai danni di N’Zonzi. ROMA VOTO 5: I giallorossi sono stati costretti alla difensiva dall’aggressione dei campioni d’Europa però la squadra di Di Francesco, oltre ad aver concesso molto agli esterni di casa, ha sprecato qualche occasione di ripartenza che sarebbe potuta esser sfruttata meglio. Deve cambiare totalmente il proprio atteggiamento per evitare di subire una goleada. MIGLIORE PRIMO TEMPO ROMA OLSEN VOTO 7: Prende coraggio con la parata in apertura col quale nega il gol a Isco e così si carica riuscendo ad effettuare almeno sei interventi decisivi fino al 45′ quando si è dovuto arrendere alla perfetta punizione di Isco sulla quale nulla può. PEGGIORE PRIMO TEMPO ROMA FAZIO VOTO 4,5: Travolto dalla velocità di Bale, non riesce mai a trovare la posizione giusta per fermare gli attaccanti di casa che riescono a superarlo con estrema facilità. Mister Di Francesco potrebbe anche sostituirlo viste le evidenti difficoltà dell’argentino.

I commenti dei lettori