Diretta/ Valencia Krasnodar (finale 2-1) streaming video tv: tutto aperto

- Claudio Franceschini

Diretta Valencia Krasnodar, streaming video e tv: i pipistrelli possono ambire ad un grande finale di stagione e ospitano i russi nell’andata degli ottavi di finale di Europa League.

Sanogo Soler Young Boys Valencia lapresse 2018
Diretta Valencia Krasnodar, andata ottavi Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA VALENCIA KRASNODAR (FINALE 2-1): TUTTO APERTO

Resta tutto aperto in vista del match di ritorno tra Valencia e Krasnodar dopo il 2-1 allo stadio Mestalla nell’andata degli ottavi di finale di Europa League. I padroni di casa spagnoli rimpiangono di non aver sfruttato la partenza sprint nel match con la doppietta di Rodrigo e soprattutto la grande occasione mancata da Gameiro, che avrebbe probabilmente chiuso i giochi in anticipo. Il Krasnodar invece nella ripresa ha accorciato le distanze e mantenuto in vita le speranze in vista del ritorno, col Valencia che nel finale ha premuto cercando il tris ma non trovando con Dani Parejo gli spazi per accumulare più vantaggio: tra una settimana in Russia tutto potrà accadere. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Valencia Krasnodar è riservata in esclusiva agli abbonati alla televisione satellitare: la partita sarà sul canale Sky Sport 254, e in assenza di un televisore potrà essere seguita attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone dove attivare – senza costi aggiuntivi – l’applicazione Sky Go per la diretta streaming video. Ricordiamo anche la possibilità di seguire il programma Diretta Gol Europa League, che sul canale Sky Sport 251 manda in onda in tempo reale le principali fasi di ciascuna partita in contemporanea, con i cronisti che si passano la linea.

ACCORCIA CLAESSON!

Si riapre il match allo stadio Mestalla con il Valencia che si trova a condurre 2-1. I russi del Krasnodar vanno infatti in gol con Claesson, ben imbeccato da un assist di Gazinskiy al 19′ della ripresa, subito dopo la prima sostituzione per i padroni di casa con Santi Mina che aveva preso il posto dell’autore della doppietta nel primo tempo, Rodrigo. Già al 7′ i russi avevano dimostrato di essere entrati in campo con un altro piglio nel secondo tempo andando vicini al gol con Petrov, che pescato bene in area di rigore spreca malamente l’occasione. Al 10′ ammonizione tra le fila del Valencia, viene sanzionato Dani Parejo. Sul 2-1 per il Valencia, i russi vedono vicina la possibilità di mantenere aperta la sfida in vista del match di ritorno. (agg. di Fabio Belli)

SPAGNOLI SUL VELLUTO

La doppietta di Rodrigo è stata sufficiente al Valencia per chiudere in doppio vantaggio la sfida contro i russi del Krasnodar. Ottima prova da parte dei padroni di casa anche se al 36′ Stotsky è riuscito a scuotere l’orgoglio dei russi, con una conclusione che ha costretto il portiere brasiliano Neto a distendersi per evitare agli avversari di accorciare le distanze. Sicuramente il Krasnodar è riuscito a rialzare la testa nella parte finale del primo tempo dopo un avvio di gara molto difficile, la prima frazione di gioco si chiude con un’ammonizione tra le fila dei russi. La sanzione arriva per Claesson e il Valencia continua a condurre col punteggio di 2-0. (agg. di Fabio Belli)

DOPPIO RODRIGO

Grande partenza per il Valencia nel match interno contro i russi del Krasnodar. 2-0 per gli spagnoli nel giro di 24′ grazie ad una doppietta messa a segno da Rodrigo, bravo a sfruttare al 12′ un assist di Kevin Gameiro e di colpire al 24′ sfruttando in questo caso un’imbeccata di Latorre. Ritmi molto alti per i padroni di casa, il Krasnodar soffre e rimedia un cartellino giallo per Charles Kabore. Il Valencia potrebbe mettere a segno facilmente il tris, ma alla mezz’ora Gameiro sbaglia il più facile degli appoggi in rete, con il portiere Safonov che riesce a salvare in maniera insperata e tenere ancora a galla la formazione russa. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

La diretta di Valencia Krasnodar sta per avere inizio e, mentre le formazioni ufficiali stanno per fare il loro ingresso in campo, diamo un occhio anche ai numeri che i due club vantano alla vigilia degli ottavi di finale di Europa league. Partendo dai padroni di casa vediamo che il Valencia ha disputato appena due incontri per il torneo continentale, mettendo a bilancio due vittorie. Aggiungiamo anche per gli spagnoli appena tre gol fatti e una media di 1.5 oltre a nessuna rete incassata. Il Krasnodar invece ha già disputato otto incontri per l’Europa league  qui ha segnato un tabellino con 4 successi e 2 pareggi. Va poi detto che la squadra ospite questa sera nel torneo ha messo a segno 9 reti (e una media di 1,13) a fronte sei nove incassati: un dato certo da sistemare. Diamo quindi la parola al campo, si gioca! VALENCIA (4-4-2): 13 Neto; 21 Piccini, 5 Gabriel Paulista, 12 Diakhaby, 15 Lato; 8 Soler, 17 Coquelin, 10 Parejo, 7 Gonçalo Guedes; 19 Rodrigo, 9 Gameiro. Allenatore: Marcelino KRASNODAR (4-3-3): 39 Safonov; 98 S. Petrov, 4 Martynovich, 5 U. Spajic, 6 Cristian Ramirez; 8 Gazinskiy, 77 Kaboré, 14 Olsson; 7 Wanderson, 16 Claesson, 89 Stotski. Allenatore: Oleg Fomenko (agg Michela Colombo)

ARBITRA GRINFELD

Valencia Krasnodar sarà diretta dall’arbitro israeliano Orel Grinfeld: ancora non tra i top a livello internazionale, ma di sicuro si sta facendo una certa fama e nella fase a gironi della Champions League è riuscito a guadagnarsi la presenza al Santiago Bernabeu, fischiando nel 2-1 che il Real Madrid ha rifilato al Viktoria Plzen. In precedenza Grinfeld aveva diretto la vittoria del Benfica sul campo dell’Aek Atene, fermandosi a due arbitraggi in quella competizione; ne ha due anche in Europa League e si tratta del derby della Red Bull, naturalmente Salisburgo-Lipsia, e poi della vittoria del Chelsea contro il Malmoe nel ritorno dei sedicesimi. Dunque l’israeliano ha già visitato due grandi stadi nel corso della sua stagione europea; a proposito, dobbiamo anche ricordare che le sue cifre per il 2018-2019 parlano di 109 ammonizioni in 25 partite – dunque poco più di quattro per gara – con 8 espulsioni, tre delle quali arrivate per rosso diretto (ma nessuna di queste in Europa). Grinfeld ha poi fischiato 7 calci di rigore; attenzione al suo polso internazionale, nelle due gare dei gironi di Europa League le ammonizioni totali sono state 10. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Valencia Krasnodar va in scena alle ore 21:00 di giovedì 7 marzo, ed è una delle otto partite che compongono il quadro degli ottavi di finale di Europa League 2018-2019: la sfida di andata si gioca al Mestalla, dove i pipistrelli sperano di ottenere un risultato già importante e netto in vista del ritorno. Il Valencia di Marcelino ha giocato in autunno il girone di Champions League, venendone eliminato sul filo di lana; la stagione non era iniziata nel migliore dei modi ma poi la squadra ha svoltato, non perde da metà gennaio e con otto risultati utili consecutivi nella Liga si è rimessa in corsa per entrare nelle prime quattro. Non solo: eliminando il Betis, il Valencia ha conquistato la finale di Coppa del Re che giocherà contro il Barcellona, potendo dunque mettere un trofeo in bacheca. Si punta molto anche sull’Europa League, iniziata con il doppio successo sul Celtic; il Krasnodar invece ha rotto gli indugi in patria e sta inseguendo lo Zenit a distanza ravvicinata, mentre in ambito internazionale ha superato un girone non banale (alle spalle del Siviglia) per poi far fuori il Bayer Leverkusen grazie al gol segnato in trasferta (due pareggi). Vediamo ora in che modo le due squadre potrebbero disporsi sul terreno di gioco del Mestalla, mentre aspettiamo la diretta di Valencia Krasnodar.

PROBABILI FORMAZIONI VALENCIA KRASNODAR

Studiando le probabili formazioni di Valencia Krasnodar, troviamo il consueto 4-4-2 per gli spagnoli: Neto e Jaume Doménech si giocano il posto in porta, Garay e Diakhaby i due centrali con Wass e Gayà che agiscono invece sulle corsie esterne. A comandare il gioco in mezzo al campo saranno capitan Dani Parejo e Soler, mentre sulle fasce laterali Ferran Torres e Gonçalo Guedes partono favoriti su Cheryshev, che eventualmente potrebbe avere una maglia a sinistra. Davanti, Marcelino deve decidere tra Gameiro e Sobrino: il francese sembra in vantaggio, Santi Mina invece rappresenta una certezza maggiore per questa partita. Murad Musaev potrebbe confermare il Krasnodar che ha pareggiato alla BayArena: davanti a Safonov ci saranno Uros Spajic e Martynovich con Petrov e Cristian Ramirez schierati larghi, a centrocampo invece la regia di Kaboré sarà supportata dalle due mezzali che dovrebbero essere Olsson e Mauricio Pereyra, ma occhio a Gazinskiy che abbiamo conosciuto nel corso del suo ottimo Mondiale casalingo. Wanderson e Claesson sono le frecce esterne nel tridente, con Suleymanov che ha fatto salire le sue quotazioni grazie al gol decisivo a Leverkusen; la prima punta dovrebbe nuovamente essere Ignatyev.

QUOTE E PRONOSTICO

E’ netto il vantaggio spagnolo nel pronostico di Valencia Krasnodar: l’agenzia di scommesse Snai ha indicato un valore di 1,43 volte la somma messa sul piatto per il segno 1, quello da giocare per la vittoria dei padroni di casa, e inevitabilmente è molto più alta la quota posta sul segno 2 (vittoria esterna dei russi) che arriva a 7,50 volte la cifra investita. Guadagnereste un corrispettivo di 4,50 volte quanto giocato con il segno X, ipotesi che come sempre regola un risultato di parità sul campo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA