DIRETTA/ Tottenham Manchester City (risultato finale 1-0) streaming tv: super Spurs!

- Mauro Mantegazza

Diretta Tottenham Manchester City streaming video tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live del derby inglese di Champions League (andata quarti)

Kane_Laporte_Tottenham_City_lapresse_2018
Diretta Tottenham Manchester City: un precedente (LaPresse)

DIRETTA TOTTENHAM MANCHESTER CITY (1-0 FINALE): SUPER SPURS!

La prima partita di Champions League nel nuovo Tottenham Hotspur Stadium sorride ai padroni di casa, che piegano di misura la capolista della Premier League, il Manchester City. 1-0 per gli Spurs grazie alla rete del coreano Son a 12′ dal novantesimo, con Guardiola che ha messo dentro i calibri pesanti dalla panchina inizialmente esclusi: De Bruyne e Sané hanno però semplicemente alzato il baricentro della squadra, ma il Tottenham ha resistito bene agli assalti del City e anzi nel finale ha provato anche a centrare il clamoroso raddoppio. Sarebbe stata una beffa troppo severa per il City, anche alla luce del rigore fallito da Aguero a inizio match. Ogni verdetto è rimandato alla sfida di ritorno all’Etihad Stadium, ma il Tottenham partirà da una posizione di vantaggio, peraltro senza aver subito gol in casa, particolare sempre prezioso in un doppio confronto di Champions. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

La diretta tv di Tottenham Manchester City sarà trasmessa naturalmente da Sky, che detiene l’esclusiva per le partite di Champions League. Appuntamento per gli abbonati sui canali Sky Sport Uno (numero 201) oppure Sky Sport 252, o ancora in alternativa tramite la diretta streaming video che sarà garantita dal servizio Sky Go

LA SBLOCCA SON!

Nel momento più equilibrato del match, il Tottenham Hotspur sblocca il risultato e si porta sull’1-0 contro il Manchester City al 33′ della ripresa. Il gol degli Spurs è stato realizzato dal coreano Son Heung-Min, che scatta sul filo del fuorigioco sulla destra, riesce a mantenere d’un soffio il pallone al campo (col City che chiede e ottiene la review al VAR che attesta come il pallone fosse rimasto in campo) e rientrando, beffa Ederson sul primo palo. Col capolavoro dell’asso asiatico e City di nuovo in difficoltà in Champions, nonostante l’ingresso al 26′ di Gabriel Jesus al posto di Aguero con Guardiola che cercava maggiore imprevedibilità offensiva per i suoi. Proprio Gabriel Jesus di testa si era reso pericoloso ma il gol di Son pone ora in una posizione invidiabile il Tottenham, a patto di non subire gol nel finale. (agg. di Fabio Belli)

KANE VA KO!

Iniziata la ripresa, è ancora 0-0 tra Tottenham e Manchester City, ma sui padroni di casa si è abbattuta una brutta tegola, col bomber e gioiello della squadra, Harry Kane, che è incappato nell’ennesimo infortunio stagionale alla caviglia. Al 13′ Pochettino è costretto dunque a sostituire il suo punto di riferimento in attacco, sperando di avere buone notizie dall’infermeria, inserendo Lucas Moura. In apertura di ripresa sono arrivate le conclusioni di Mahrez per il Manchester City e di Son per il Tottenham, ma senza troppi pensieri per Lloris ed Ederson. In precedenza era stato Sterling a provare a scuotere l’equilibrio, ma senza fortuna. Dopo l’infortunio di Kane il Tottenham cala un po’ il ritmo e il City si adegua, al 14′ arriva l’ammonizione per Mahrez tra le fila della squadra di Guardiola. (agg. di Fabio Belli)

GLI SPURS ACCELERANO

Reti bianche alla fine del primo tempo fra Tottenham e Manchester City, ma le emozioni non sono mancate nella prima metà di gara di questa andata dei quarti di finale di Champions League nella nuovissima casa degli Spurs. Nel quarto d’ora finale della prima frazione di gioco i padroni di casa hanno provato a cambiare marcia in attacco, provando a sbloccare il risultato prima con un colpo di testa di Kane, poi con una conclusione di Alderweireld che non ha fortuna. Anche Eriksen prova a sfruttare le sue doti di tiratore dalla distanza ma senza successo, dall’altra parte su una punizione pennellata da Aguero sbuca Otamendi nell’area degli Spurs: la scelta di tempo è ottima ma il colpo di testa è centrale e finisce tra le braccia di Lloris. (agg. di Fabio Belli)

CI PROVA KANE!

Non arrivano i gol ma resta molto vivace la partita al Tottenham Hotspur Stadium tra i padroni di casa degli Spurs e il Manchester City. Dopo il pericolo scampato con il rigore parato ad Aguero da Lloris, il Tottenham si affaccia in avanti con maggior incisività: al 24′ bella idea di Eriksen che innesca Harry Kane, il bomber di casa incrocia bene ma la risposta di Ederson è eccellente e il portiere brasiliano mantiene inviolata la porta del City. Seconda ammonizione della partita, stavolta tra le fila dei Citizens, al 28′ con un cartellino giallo comminato ad Aymeric Laporte. Subito dopo Winks per il Tottenham prova a pescare il jolly dalla distanza, ma senza fortuna. Qualche problema fisico per Trippier che sembra comunque in grado di proseguire, al 30′ del primo tempo il risultato tra Tottenham e Manchester City è ancora fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

ERRORE DI AGUERO

Ancora 0-0 dopo i primi 15′ di gioco fra Tottenham e Manchester City, ma la formazione allenata da Pep Guardiola ha sprecato una grande chance per portarsi in vantaggio al Tottenham Hotspur Stadium. Al 10′ del primo tempo infatti dopo la review al VAR l’arbitro ha concesso un calcio di rigore agli ospiti per un tocco di mano di Danny Rose: sul dischetto si è presentato lo specialista argentino Aguero che si è fatto però ipnotizzare da Lloris, col portiere francese degli Spurs che si è esibito in una grande respinta. Rose è stato anche ammonito nell’occasione, ma la squadra di Pochettino resta a galla anche se gli attacchi del City in questo avvio di gara si sono fatti subito arrembanti. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tutto è pronto per Tottenham Manchester City: il fischio d’inizio è imminente, ma diamo prima un rapido sguardo alle statistiche delle due squadre in questa Champions League. Per il Tottenham possiamo annotare quattro vittorie, due pareggi e altrettante sconfitte in otto partite tra la fase a gironi e gli ottavi, con 13 gol segnati e 10 al passivo, dunque la differenza reti è pari a +3 per gli Spurs, che hanno sofferto per passare i gironi ma hanno poi travolto il Borussia agli ottavi. Tutto facile anche per il Manchester City negli ottavi contro lo Schalke, in totale Pep Guardiola ha raccolto sei vittorie, un pareggio e una sconfitta con addirittura 26 gol all’attivo e 8 incassati, per una differenza reti pari a +18. Adesso però basta numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Tottenham Manchester City, poi la parola passa al campo perché la partita comincia! TOTTENHAM (4-2-3-1): 1 Lloris; 2 Trippier, 4 Alderweireld, 5 Vertonghen, 3 D. Rose; 8 Winks, 17 M. Sissoko; 23 Eriksen, 20 Dele Alli, 7 Son Heung-Min; 10 Kane. Allenatore: Mauricio Pochettino MANCHESTER CITY (4-3-3): 31 Ederson; 2 Walker, 30 Otamendi, 14 Laporte, 18 Delph; 21 David Silva, 25 Fernandinho, 8 Gundogan; 26 Mahrez, 10 Aguero, 7 Sterling. Allenatore: Josep Guardiola (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Verso la diretta di Tottenham Manchester City, ricordiamo adesso che le due squadre inglesi non si erano mai incrociate prima di oggi in competizioni continentali, ma naturalmente l’elenco dei precedenti è molto lungo in patria. Possiamo comunque ricordare che il Tottenham nelle Coppe europee ha già giocato sei partite contro altre squadre inglesi e vanta un bilancio di tre vittorie, un pareggio e due sconfitte, vincendo tra l’altro la Coppa Uefa 1971-1972 nella doppia finale contro il Wolverhampton. Per il Manchester City invece solo amarezze contro le connazionali in Europa: quattro partite e altrettante sconfitte. Prima il doppio ko contro il Chelsea nella semifinale della Coppa delle Coppe 1970-1971, poi il ricordo molto più recente dei quarti di finale della scorsa Champions League, quando Pep Guardiola fu travolto dal Liverpool, 3-0 all’andata ad Anfield e 1-2 al ritorno in casa. Il Manchester City sarà dunque finalmente in grado oggi di sfatare il tabù dei derby inglesi nelle Coppe europee? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza).

ARBITRA BJORN KUIPERS

Tottenham Manchester City sarà diretta, come abbiamo già accennato, dall’arbitro olandese Bjorn Kuipers. Di conseguenza, quasi tutta la squadra arbitrale per il derby inglese di Champions League a Londra sarà olandese: i due guardalinee Sander van Roekel ed Erwin Zeinstra, il quarto uomo sarà lo scozzese William Collum ma infine saranno di nuovo olandesi i due uomini addetti al VAR, introdotto in Champions League dagli ottavi, cioè i signori Danny Makkelie e Pol van Boekel. Kuipers, fischietto olandese classe 1973, è uno degli arbitri più quotati a livello internazionale, con un curriculum lunghissimo, dunque ecco una scelta più che comprensibile per questo match così delicato. Kuipers infatti ha preso parte agli Europei 2012 e 2016 (compreso un quarto di finale), alla Confederations Cup 2013 di cui ha diretto anche la finale fra Brasile e Spagna, ai Mondiali 2014 (fino agli ottavi di finale) e 2018, dove ha arbitrato quattro partite ed è stato quarto uomo della finale, ed inoltre ha arbitrato la Supercoppa Europea 2011, la finale di Europa League 2013 tra Chelsea e Benfica, quella di Champions League 2014 fra le due squadre di Madrid e l’anno scorso di nuovo l’ultimo atto di Europa League fra Atletico Madrid e Olympique Marsiglia. Ricordiamo infine che Kuipers il mese scorso fu l’arbitro della vittoria della Juventus sull’Atletico Madrid. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Tottenham Manchester City, diretta dall’arbitro olandese Bjorn Kuipers, sarà il derby inglese piatto forte dell’andata dei quarti di Champions League stasera, martedì 9 aprile 2019, con fischio d’inizio alle ore 21.00. A dare ulteriore fascino a questa partita ci sarà il debutto del nuovo Tottenham Hotspur Stadium nelle Coppe europee, dal momento che la squadra di Mauricio Pochettino si è spostata solamente da inizio mese nello stadio che ha preso il posto dello storico White Hart Lane: dunque Tottenham Manchester City è una partita che in ogni caso passerà alla storia. Ci sarà però poco tempo per pensare al contesto, perché Spurs e Citizens vanno a caccia della gloria: nessuna delle due ha mai vinto la Coppa dei campioni, un vuoto che pesa soprattutto sul City, nuova potenza del calcio alla quale manca però ancora il sigillo più importante per entrare davvero fra le big. Nella classifica di Premier League ci sono 16 punti di differenza tra le due squadre, ma su 180 minuti tutto è possibile, soprattutto se oggi il Tottenham si ponesse in una posizione di vantaggio sfruttando il fattore campo.

PROBABILI FORMAZIONI TOTTENHAM MANCHESTER CITY

Vediamo adesso le probabili formazioni di Tottenham Manchester City. Non ci attendiamo novità per quanto riguarda i titolari del Tottenham, Mauricio Pochettino si affiderà al modulo 4-2-3-1: tra i pali ci sarà Lloris, protetto dai due centrali Alderweireld e Vertonghen, mentre come terzini ci saranno Trippier a destra e Davies a sinistra, tenendo pure presente il fatto che non sono al meglio Dier ed Aurier. A centrocampo, Sissoko e Alli formeranno la coppia mediana mentre qualche metro più avanti ci aspettiamo di trovare Son, Eriksen e Rose, che dovrebbero invece comporre il terzetto sulla trequarti offensiva del Tottenham, alle spalle naturalmente di Kane. Nel Manchester City resta molta cautela per Aguero, in ogni caso l’alternativa Gabriel Jesus sarebbe di eccellente livello, così come Sterling e Bernardo Silva che completeranno il consueto tridente per il 4-3-3 del City. Arretrando, ecco che Fernandinho, Gundogan e De Bruyne formeranno il terzetto a centrocampo, mentre Mendy è recuperato e agirà come terzino sinistro a completare una difesa che vedrà poi Walker a destra e la coppia centrale formata da Otamendi e Laporte davanti ad Ederson.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo ai pronostici per Tottenham Manchester City. Il derby inglese vede favorito il City già per questa partita d’andata, almeno secondo le quote dell’agenzia di scommesse Snai: infatti il segno 2 è quotato a 1,87, mentre poi si sale a 3,70 in caso di pareggio (naturalmente segno X) ed infine una vittoria casalinga del Tottenham varrebbe 4,25 volte la posta in palio per chi avrà scommesso sul segno 1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA