Pagelle / Real Madrid-Roma (2-0): i voti della partita (Champions League 2015-2016, ritorno ottavi)

Le pagelle di Real Madrid-Roma: i voti della partita di Champions League disputata martedì 8 marzo 2016 allo stadio Santiago Bernabeu, valida per il ritorno degli ottavi di finale

08.03.2016 - La Redazione
jese_champions
(INFOPHOTO)

La Roma lascia la Champions League 2015/16, eliminata dal Real Madrid con un 4-0 totale che non rispecchia per nulla i valori espressi dalle due squadre. Nel 2-0 del Bernabeu – a firma Cristiano Ronaldo e James Rodriguez – pesano terribilmente gli errori sottoporta di Dzeko e Salah, che aprono le porte alla vittoria madridista. Applausi per Totti nel finale… e tanti rimpianti per Spalletti.

Sfrutta a differenza della Roma le occasioni che costruisce, con il suo bomber. La tenuta difensiva può preoccupare Zidane, che però si è dimostrato fortunato nell’arco dei 180 minuti

L’insufficienza non è per la prestazione, che non è mancata, ma per gli errori – pazzeschi, eufemismo – davanti a Navas. Un vero peccato

Non incide sul match, pochi gli episodi controversi, a differenza del match di andata

In attesa delle pagelle di Real Madrid-Roma, ecco il migliore in campo. La Roma non riesce a rimontare lo 0-2 dell’andata: il Real Madrid bissa la vittoria dell’andata e si qualifica per i quarti di finale di Champions League. Il migliore in campo è Luka Modric, uscito dal campo sotto un’ovazione dei suoi tifosi. Il regista croato è fondamentale per gli equilibri del Real Madrid: nel primo tempo i blancos concedevano spazi importanti alla Roma e lui si è sempre mostrato utile per rallentare i ritmi, far ragionare i compagni ed evitare palle perse. Nella ripresa, con spazi che si allargavano, Modric ha saputo trovare le verticalizzazioni giuste per lanciare i velocisti offensivi e determinare così il risultato.

La Roma chiude il primo tempo al ‘Bernabeu’ con l’amaro in bocca: il punteggio è ancora sullo 0-0 ma le occasioni sprecate a tu per tu con Navas da Dzeko e Salah hanno del clamoroso! Avvio intraprendente per i giallorossi, protagonisti in particolare grazie alla velocità supersonica di Salah (voto 6,5), che perde però un punto di valutazione con un errore in solitaria, con il solo portiere a separarlo dal gol dello 0-1. Tiro a lato. Prima di lui e su sua assistenza, era stato Dzeko (voto 5) a fare lo stesso, in maniera ancor più colpevole, visto il tempo per controllare e spostarsi il pallone a piacimento, sull’uscita di Navas (voto 6). Le risposte del Real Madrid non sono mancate, in particolare con Cristiano Ronaldo (voto 6,5) e Marcelo (voto 6), in sofferenza continua però sulle ripartenze a gas spalancato di Salah. Molto bravo Szczesny (voto 6,5) a chiudere più volte lo specchio di porta. In evidenza per i padroni di casa Modric (voto 6,5) in mediana, meno James Rodriguez (voto 5,5) in avanti. Prestazione abbastanza anonima invece per gli ospiti da parte di Keita (voto 5,5), non impattante in mezzo al campo.

Rischia tantissimo ed è fortunato sugli errori individuali della Roma, strappa una sufficienza stiracchiata anche se potrebbe segnare in almeno due occasioni Tecnica e intelligenza calcistica al servizio dei compagni. Non sarà “imperforabile” a livello difensivo ma quando imposta… Ci prova con qualche traversone da entrambe le fasce ma inventa un po’ troppo poco per le sue qualità 

Si abbassa da solo il voto, per colpa dei suoi attaccanti. Quando giochi contro un Real come questo, non invincibile – e sbagli gol del genere – è davvero dura ribaltare il risultato Incredibile come riesca a lasciare sul posto qualsiasi avversario, una differenza di velocità quasi abnorme! Ma l’errore al tiro è pesante Lento, a tratti quasi impacciato, si divora un gol che poteva essere fondamentale in ottica qualificazione (Luca Brivio)

Quando la Roma tira in porta lui c’è sempre. E quando tira fuori, in maniera colpevolmente imprecisa, lui è fortunato

Non impressiona per dinamismo ma El Shaarawy gli va via raramente in repidità. Solido

Graziato come Ramos da Dzeko e Salah, che arrivano in zona centrale a tutta velocità ma sbagliano l’impossibile

Anche per lui la sufficienza stavolta è un regalo generoso degli attaccanti altrui; molto meno insuperabile del solito

Ci facciamo spesso attrarre (lo riconosciamo) dalle delizie offensive, ma Salah stavolta lo porta veramente fuori di testa. Impossibile non notarlo e tradurlo in numeri

Ci prova un paio di volte dalla distanza ma non regala sprazzi di calcio d’elite come gli è spesso accaduto tra Bayern e Real nelle ultime stagioni. Nella norma

Frutto di discussioni infinite tra stampa, allenatore, presidente etc al Real in queste ore. La sua prova è quella dell’onesto lavoratore di centrocampo

Tra i migliori per pulizia nei passaggi e idee in impostazione

Si vede che non sta ancora benissimo, perlomeno non è in grande condizione. E senza tutta la sua forza e velocità perde molto

Migliora nella ripresa dopo 45 minuti abbastanza anonimi. E segna anche il gol del 2-0

Risponde sempre presente e aggiorna ancora il suo score in Champions. Quando serve la sua zampata per chiudere la partita, ecco CR7

Entra e regala a Ronaldo il pallone dell’1-0 che schianta la resistenza della Roma. Vivace e pericoloso

I balbettii difensivi potrebbero costare figuracce (per dire) contro un Barcellona qualsiasi… Rischia pesantemente ma alla fine ottiene il risultato richiesto 

Fino a quando lui risponde presente, la Roma resta in partita. Poi dopo il gol di CR7 incassa anche un bis abbastanza colpevole, sotto le gambe

Sfiora il gol dopo giocata incantevole e più in generale non sfigura mai nel confronto contro i solisti blancos

 Bruciato da Ronaldo sull’1-0, senza quella diagonale mancata sarebbe sufficiente

Debutto molto complicato in Champions, in realtà – anche se spesso appare in difficoltà – non ha sulla coscienza errori imperdonabili

Non riesce mai ad attaccare e la prova difensiva non è certamente da applausi a scena aperta

Regia compassata e priva di colpi geniali, si limita all’amministrazione controllata…

Sfigura a tratti nel duello face to face con Modric e alza bandiera bianca per un colpo alla caviglia. Deludente

Il meno attivo e coinvolto tra gli attaccanti di Spalletti, poteva fare certamente di più

Meritava il gol nel finale, ma Navas con classe e un pizzico di fortuna ha opposto le sue capacità. Prestazione discreta

Il voto sarebbe sull’8 se riuscisse a mettere a frutto le sua superiorità. Fa impazzire da solo tutta la difesa ma nel calcio bisogna fare gol, gli errori sono troppo pesanti

Un paio di buoni assist non sfruttati da Salah ma anche un errore pazzesco in avvio, che poteva cambiare tutto

Si piazza vicino a Keita e non riesce ad incidere in nessun modo sulla prova di squadra

Gestisce il pallone e si prende gli applausi del pubblico madridista

E’ il meno responsabile tra tutti. La qualificazione sfugge per errori dell’arbitro e degli attaccanti, valutando i 180 minuti, più che per netta superiorità del Real  

(Luca Brivio)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori