Amichevole / Inter-Feralpi Salò risultato finale 2-0: gol di Campagnaro e Palacio (il tabellino)

- La Redazione

Inter-Feralpi Salò, ultima amichevole per i nerazzurri di Walter Mazzarri nel ritiro in Trentino, finisce 2-0 con i gol di Campagnaro e Palacio: la cronaca e il tabellino della partita

kuzmanovic_pinzolo
(INFOPHOTO)

L’amichevole Inter-Feralpi Salò è finita 2-0. I gol di Hugo Campagnaro al 34′ minuto del primo tempo e di Rodrigo Palacio al 10′ della ripresa hanno deciso la partita giocata a Rovereto al termine del ritiro di Pinzolo. Grande caldo e squadra nerazzurro imballata per i grandi carichi di lavoro e per il secondo impegno nel giro di 24 ore. Si vede comunque un’idea di gioco e grande applicazione: per il resto, servirà tempo.

Carrizo (1′ st Castellazzi); Campagnaro (7′ st Mbaye), Ranocchia (27′ st Juan Jesus), Chivu; Jonathan (1′ st Kuzmanovic), Guarin (20′ st Mira), Cambiasso (27′ st Olsen), Alvarez (20′ st Pereira), Nagatomo (34′ st Andreolli); Palacio (27′ st Capello), Icardi (20′ st Belfodil). A disp.: Handanovic, Samuel, Longo, Donkor. All.: Mazzarri.  Branduani (27′ st Bolognino); Tantardini (31′ st Giardini), Dell’Orco (31′ st Corrado), Milani (15′ st Carboni), Leonarduzzi (31′ st Broli), Rosato (15′ st Bartoli), Rovelli (1′ st Bracaletti), Fabris, Miracoli (31′ st Corradi), Pinardi (19′ st Masserdotti), Marsura (15′ st Cittadino). A disp.: Corrado, Ghiglia. All.: Scienza. Marcatori: Campagnaro al 34′ p.t., Palacio al 10′ s.t. Arbitro: Bontadi (Trento). Ammoniti: nessuno. 

La ripresa inizia bene per i nerazzurri. Dopo pochi minuti una bella percussione di Alvarez viene sprecata da Icardi, che non riesce a girarsi bene e conclude alto, poi salgono in cattedra i veterani argentini. Lancio di Cambiasso per Palacio, che scaglia un contropiede imparabile per l’estremo difensore bresciano. Il ‘Trenza’ si conferma ancora una volta una garanzia e l’Inter sale sul 2-0. Si conta ancora un tiro a giro dello stesso Palacio, che però termina di poco fuori, prima che inizi una girandola di cambi che snatura la partita. Da quel momento il match scende di livello, e le emozioni diventano davvero rare: segnaliamo una splendida volata di Nagatomo, che però perde l’attimo fuggente al momento di colpire e un bello spunto di Pereira che però Belfodil non riesce a concretizzare. Gli ultimi minuti sono pura accademia, anzi si fa vedere in attacco per ben due volte la formazione bresciana, che però non riesce a creare pericoli concreti per la porta difesa da Castellazzi, e il gol della bandiera rimane una chimera. A fine partita Mazzarri ha sintetizzato così la prestazione nerazzurra: “Due partite in due giorni, oggi primo grande caldo, abbiamo fatto fatica anche per i carichi e per il minutaggio. Tutto da programma”.

Raddoppio dell’Inter con Rodrigo Palacio al minuto 55, il decimo del secondo tempo. Classico gol dell’attaccante argentino, con fuga in profondità sul lato sinistro dell’area e tiro di destro ad incrociare, senza scampo per il portiere Branduani. Nella ripresa sono entrati Luca Castellazzi al posto di Carrizo e Zdravko Kuzmanovic al posto di Jonathan, poi anche il giovane Ibrahima Mbaye in sostituzione di Campagnaro. 

Il primo tempo di Inter-Feralpi Salò finisce sul punteggio di 1-0 a favore dell’Inter. Decide per ora il gol di Hugo Campagnaro realizzato al 34esima minuto. Il difensore argentino ha segnato con un colpo di testa da centro area sul cross di Alvarez dalla destra, direttamente da calcio d’angolo. Il clima è molto caldo e forse anche per questo l’Inter ha giocato un primo tempo volenteroso ma di scarsa efficacia, perlomeno nella metacampo avversaria dove le occasioni non sono state molte. Mauro Icardi ha avuto due-tre palloni buoni in area di rigore ma non andato oltre un bel destro dopo controllo volante, bloccato centralmente dal portiere Branduani. Nei primi minuti traversa di Alvarez: palla bassa di Guarin dal lato destro dell’area, l’argentino controlla e spara rasoterra col destro, il portiere devia verso l’alto e la palla colpisce il legno alto. Anche il Feralpi Salò si è fatto vivo dalle parti di Carrizo: a metà frazione un bel destro da fuori del terzino Tantardini ha impegnato il portiere dell’Inter in una bella parata con tuffo basso. il più attivo Si sposta lateralmente ma incide poco per i suoi standard Tre volte al tiro e non soffre Palacio In difficoltà contro Guarin

Inter-Feralpi Salò 1-0, gol di Hugo Campagnaro. Inter in vantaggio al minuto numero trentaquattro dell’amichevole. Calcio d’angolo di Ricardo Alvarez da destra, palla che spiova a centro area e Campagnaro, dimenticato dalle marcature, stacca indisturbato e manda di testa alla spalle del portiere Branduani. Inter che sblocca la situazione dopo una mezz’ora di partita un pò bloccata, in cui i nerazzurri hanno raccolto solo un’ccasione da rete (traversa di Alvarez).

La terza e ultima partita in programma nel ritiro pre-campionato nerazzurro è Inter-Feralpi Salò, che di fatto concluderà il programma del lavoro della formazione allenata da Walter Mazzarri in Trentino. Si giocherà non più a Pinzolo, come nelle due occasioni precedenti, bensì a Rovereto, per la precisione presso lo stadio comunale “La Quercia”, mentre rimane immutato l’orario d’inizio, che ancora una volta è fissato per le ore 17.00. Appuntamento di buon livello contro la squadra della provincia di Brescia, che milita nella Prima Divisione della Lega Pro (la vecchia serie C1, tanto per essere chiari a tutti). Stessa categoria dell’avversario affrontato ieri dalla compagine nerazzurra, cioè il Vicenza, pur se il blasone dei veneti è certamente superiore per fattori storici. Questa partita si caratterizza innanzitutto per il fatto di essere il secondo impegno nel giro di 24 ore per i giocatori nerazzurri, e quindi ovviamente Mazzarri farà scelte di formazione conseguenti all’impegno di ieri. Oggi dovrebbe trovare più spazio chi ha giocato meno ieri, con l’alternanza fra i titolari e chi troverà spazio invece nel corso della ripresa (clicca qui per le probabili formazioni di Inter-Feralpi Salò). 

Sinora l’Inter ha disputato due amichevoli. La prima è stata vinta per 3-0 contro la Rappresentativa Trentina (clicca qui per il video della partita). La seconda contro il Vicenza è terminata sul punteggio di 3-1 per i nerazzurri (clicca qui per cronaca e tabellino della partita). In queste prime esibizioni l’Inter è apparsa un pò stanca, ma lo stesso Mazzarri ha spiegato che i carichi di lavoro svolti a Pinzolo sono stati molto faticosi, e per questo i giocatori non hanno ancora recuperato la totale brillantezza. In ogni caso dal campo sono arrivate anche indicazioni positive, come la ricerca di una precisa identità di gioco fatta di passaggi rapidi e ricerca delle fasce laterali. Mazzarri sta lavorando con tutto il gruppo a disposizione eccezion fatta per i lungodegenti, Ruben Botta e Diego Milito. L’unico infortunio registrato in ritiro è quello di Mateo Kovacic: il giovane croato ha subito un risentimento al retto femorale della coscia destra, non un infortunio grave ma riprenderà ad allenarsi nei prossimi giorni. Da verificare la tenuta atletica dei nerazzurri il giorno dopo un’altra partita, anche se in tal senso Mazzarri studierà bene le rotazioni dei giocatori per evitare complicazioni. Il Feralpi Salò si può considerare come un avversario abbastanza probante: la squadra di mister Giuseppe Scienza ha già affrontato il Napoli di Rafa Benitez, perdendo 5-1. Concluso il ritiro in montagna l’Inter tornerà ad Appiano Gentile, prima di cominciare il torneo Guinness Cup, che prevede amichevoli in Germania ed America. Ora però è il momento di concentrarsi sul campo La Pineta di Pinzolo: Inter-Feralpi Salò sta per cominciare…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori