Calciomercato Juventus/ Ter Stegen, Barcellona in vantaggio. Notizie al 18 novembre

Si parla ancora di Marc-André ter Stegen come possibile sostituto di Gigi Buffon: un portiere giovane e dal sicuro avvenire, ma il Barcellona è in vantaggio e sembra vicino a chiudere

18.11.2013 - La Redazione
TerStegen
Ter Stegen (INFOPHOTO)

, Oramai da un po’ di anni a questa parte, si parla dell’esigenza da parte della Juventus di trovare un portiere che dia maggiori garanzie di quante ne possa dare attualmente Gigi Buffon il quale, teniamo a precisare, rimane ancora un ottimo portiere, ma l’avanzare dell’età con annessi problemi fisici ha fatto si che parecchie volte venisse messo sul banco degli imputati a causa di errori che spesso sono costati la vittoria alla sua squadra. Scartate le piste che portano a Federico Marchetti e Michael Agazzi perché non ritenuti all’altezza (soprattutto il cagliaritano), l’obiettivo principale per raccogliere l’eredità dell’attuale numero uno bianconero sembrerebbe essere Marc-André ter Stegen, ventunenne del Borussia Monchengladbach, per il quale si era mosso anche il Barcellona in vista del dopo Victor Valdes, destinato ad andare in scadenza di contratto il prossimo anno per poi approdare, molto probabilmente, al Monaco di Claudio Ranieri. Il prezzo richiesto, considerato il contratto in scadenza nel 2015 (come quello di Buffon), sembrerebbe superare di poco i dieci milioni di euro, ed il piano degli uomini di mercato juventini, a differenza di quelli blaugrana che lo vorrebbero già per il prossimo giugno, sarebbe quello di acquistarlo già il prossimo anno, per poi portarlo in Italia a giugno del 2015, ovvero quando l’ex Gigi potrebbe essere liberato per decidere come concludere degnamente la sua strepitosa carriera, sempre che nel frattempo non l’abbia già deciso. Ricordiamo inoltre che, ancora anni fa, l’ex Campione del Mondo nel 2006, dichiarò pubblicamente la sua volontà di vestire, a fine carriera, la maglia del Genoa, ovvero la squadra di cui fa il tifo fin da bambino. Per quanto riguarda ter Stegen, pare comunque che il Barcellona resti in vantaggio e anzi sia vicino all’accordo.

Al di là di quelli che potranno essere gli acquisti nel calciomercato di gennaio, la dirigenza juventina ha il suo bel daffare già in questo periodo, per discutere ed ufficializzare alcuni rinnovi di contratto molto importanti. Il caso attualmente più chiacchierato è quello di Andrea Pirlo, il cui accordo scadrà a giugno e andrà rivalutato al più presto, visto l’alto rendimento del giocatore. Da tempo però si parla anche del prolungamento di Arturo Vidal: attualmente il cileno è legato alla Juventus fino al 2016, e guadagna circa 3,5 milioni a stagione. Non c’è ragione di credere che il giocatore voglia cambiare squadra, però la sua importanza è cresciuta e l’aumento sembra dietro l’angolo. Attenzione anche alla situazione di Paul Pogba, se non altro perché dove c’è di mezzo Mino Raiola non si può mai essere certi di nulla. L’attuale contratto del francese scade nel 2016 e prevede uno stipendio stagionale di circa 1 milione di euro. Meno di quello che il giocatore merita: nonostante abbia solo vent’anni Pogba sta rubando il posto ad un campione come Marchisio, che guadagna il triplo di lui. Inoltre la concorrenza è destinata ad ingrossarsi per un giocatore così promettente, la Juventus farà bene a blindarlo per evitare brutte sorprese l’estate prossima. Il rinnovo di contratto di Pogba dovrebbe perciò arrivare a breve.

Le voci che vogliono Jonathan Biabiany prossimo al trasferimento alla Juventus, iniziate già la scorsa estate, si fanno sempre più insistenti con il passare dei giorni. A smentire ogni indiscrezione ha pensato l’agente del giocatore Giovanni Branchini, ai microfoni di Tele Radio Stereo: “Al momento non ho contatti diretti per ipotizzare che possa lasciare il Parma a gennaio. Chiaro che per caratteristiche è un giocatore che può servire a molti, ma per esempio a ora mi risulta che Conte per la Juventus stia pensando al recupero di Pepe, visto che in estate si scriveva che Biabiany interessasse ai bianconeri. Comunque credo che sarà una sessione di mercato che vedrà protagonista, tra le big, il Napoli. Credo sia il club che farà di più“. Si parla di tanti nomi per le corsie esterne della Juventus; in estate Antonio Conte aveva richiesto un esterno in più ma ora che Pepe è tornato ad allenarsi a pieno ritmo potrebbe puntare sulla risorsa interna, specie se non avverranno cessioni di rilievo. Mirko Vucinic non dovrebbe muoversi nonostante tutte le voci di calciomercato, e senza un incasso sarà difficile arrivare ad uno degli obiettivi vociferati. Forse l’unico investimento possibile sarebbe quello per Jeremy Menez, che costa meno perché in scadenza di contratto con il Paris Saint-Germain. 

Voci di un clamoroso scambio fra Inter e Juventus stanno circolando nelle ultime ore. Approfittando delle rispettive necessità la società di corso Galileo Ferraris e quella di corso Vittorio Emanuele potrebbero scambiarsi Mirko Vucinic e Andrea Ranocchia. Il nazionale montenegrino è considerato da molti il possibile partente da cui i campioni d’Italia in carica ricaveranno un tesoretto da reinvestire per l’esterno d’attacco. L’amministratore delegato Beppe Marotta intende sfruttare l’ex attaccante di Roma e Lecce come ottima contropartita tecnica per arrivare ad un giocatore desiderato, e tutte le strade portano appunto a Milano. Andrea Ranocchia, non è di certo una novità, è uno dei pupilli di mister Antonio Conte, e non passa sessione di mercato in cui lo stesso nerazzurro non venga accostato ai colori di Madama. Si mormora che anche durante l’ultima finestra estiva, il tecnico salentino abbia contattato Ranocchia per convincerlo a seguirlo a Torino. Il tutto è poi decaduto in un nulla di fatto ma Conte non si è dato per vinto.

Sfruttando il bisogno di attaccanti da parte dei nerazzurri, Marotta ha ben pensato di mettere sul piatto il cartellino di Vucinic. Un’operazione che potrebbe essere favorita dall’agente dell’attaccante dell’est, Alessandro Lucci, procuratore molto vicino all’ambiente meneghino e in passato protagonista di alcune trattative con l’Inter, su tutte, quella riguardante il passaggio dal Bayern Monaco ai nerazzurri dell’ex Lucio. La cosa certa è che Vucinic si trova attualmente ai margini dello scacchiere bianconero e difficilmente lo stesso attaccante accetterà ancora a lungo tale situazione. Scavalcato in graduatoria da Fernando Llorente, e costretto a lottare ogni domenica con Sebastian Giovinco e Fabio Quagliarella, alla fine l’ex Roma potrebbe decidere di accogliere la proposta interista ed iniziare una nuova prestigiosa avventura italiana.

C’è una nuova pista per l’esterno d’attacco della Juve: si tratta dello svedese del Malmoe Albronoz. Ce ne parla in esclusiva l’agente Fifa, Capparoni.

Non passa giorno in cui il nome di Fabio Quagliarella non venga accostato a qualche big d’Italia o d’Europa. La situazione reale sembra essere però completamente opposto e si capisce chiaramente dalle recenti dichiarazioni rilasciate dal procuratore dell’attaccante della Vecchia Signora. L’avvocato Beppe Bozzo ha commentato le ultimissime voci che vogliono il suo assistito nel mirino della Lazio per gennaio, squadra in cerca di un attaccante da inserire nel reparto avanzato: «Non mi risulta che ci siano stati contatti tra la Lazio e il mio assistito – ha spiegato l’agente del bianconero ai microfoni de LaLazioSiamonoi.it – anche perché Fabio non ha intenzione di lasciare la Juve a gennaio. Conte non vuole privarsi di lui. Non possiamo dire che Fabio sia considerato la quarta punta dopo Tevez, Llorente e Vucinic. In più, il fatto che giochi in una squadra che lotta per lo scudetto per lui è uno stimolo in più e non ci vuole rinunciare». Niente da fare quindi, Quagliarella non sembra nel mirino della Lazio, ma soprattutto, non sembra intenzionato a lasciare a breve la Torino bianconero. Del resto lo stesso attaccante stabiese lo ha ribadito più volte di trovarsi molto bene a Vinovo. Sia chiaro, gli farebbe piacere vedere un po’ di più il campo, ma è anche vero che fra le fila della Vecchia Signora si vive bene anche da panchinaro.

Resta da capire se la pensa allo stesso modo la dirigenza di corso Galileo Ferraris, che punta ad una cessione importante in occasione del mercato di riparazione per sovvenzionare l’arrivo di un esterno. Tutte le strade portano a Ludovic Biabiany, classe 1988 francese in forza al Parma, sbocciato fra le fila dell’Inter. Anche in questo caso è però arrivata una smentita, a firma Pietro Leonardi, il direttore sportivo del club emiliano: «Non ho mai parlato con la Juventus di Biabiany. È molto contento qui. Deve continuare così perché è arrivato in Nazionale, poi vedremo». In realtà i contatti fra la Juve e i Crociati sembrano fitti e in occasione della finestra di inizio anno tutto potrebbe realmente succedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori