CALCIOMERCATO/ Juventus, Bonanini (ag. FIFA): Robben, c’è un problema. Meglio un giovane…(esclusiva)

In esclusiva a Ilsussidiario.net, l’agente Fifa Marco Bonanini, ha parlato del mercato della Juventus: in particolare del possibile arrivo di Ibrahimovic ma anche di Lewandowski

28.04.2013 - int. Marco Bonanini
robben_urlo_pugni
Arjen Robben (Infophoto)

La ricerca del top player per la Juventus è ormai un rompicapo dal quale non se ne esce. Moltissimi i nomi che si sono infatti nell’arco di questi mesi a partire dall’arrivo ormai sicuro del basco Llorente che arriverà a giugno dall’Athletic Bilbao a parametro zero, non avendo rinnovato il contratto. Il rischio di questa operazione di mercato è di ritrovarsi un giocatore che non valga ne più ne meno un attaccante che fa già parte della rosa di quest’anno con lo svantaggio che il nuovo arrivo non conosca perfettamente le dinamiche del nostro calcio. La Juventus è sicuramente alle prese con la crisi che impazza all’interno di tutte le società italiane e per tanto non potrà permettersi super ingaggi, ma d’altra parte se vorrà competere a livello europeo non potrà fare a meno di rivolgere il suo interesse a giocatori di prima fascia. Si è pensato a giocatori del Bayern Monaco, al ritorno dell’ex Ibrahimovic, a Jovetic che però è stato di recente accostato all’Arsenal. Prosegue imperterrita la ricerca da parte della dirigenza juventina che non si da pace e continua a passare notti insonne sognando l’arrivo un attaccante fondamentale. Per capire come potrebbe cambiare lo scenario bianconero nella prossima stagione abbiamo contattato l’agente Fifa Marco Bonanini in esclusiva per ilsussidiario.net.

Lo Scudetto della Juventus è molto vicino. Sul mercato su cosa si dovrà puntare? Io credo che la Juventus abbia un grande collettivo, per questo è meglio concentrarsi su un attaccante in grado di saper dialogare con i compagni e anche di sacrificarsi. Non la prima punta statica, c’è già Llorente.
Niente Ibrahimovic quindi?
Le minestre riscaldate a me non piacciono, poi Ibrahimovic ha un ingaggio davvero molto alto e non credo davvero sia l’attaccante giusto per la Juventus.
L’identikit perfetto sarebbe quello di Lewandowski…
Esatto, solo che Lewandowski costa davvero tanto, oggi come oggi è difficile per un club italiano spendere così tanti soldi. Bisognava prenderlo prima e c’era davvero l’occasione per portarlo in Italia.
Muriel sarebbe un giocatore adatto alla Juventus?

 Luis Muriel è un talento sicuramente importante che potrebbe dare un contributo se sta bene dal punto di vista fisico. Bisognerà però anche vedere quanto chiederà l’Udinese.
Se Conte dovesse cambiare modulo, sarebbe importante l’arrivo di Robben…
E’ sicuramente un grande giocatore, chiederà un ingaggio importante e sappiamo perfettamente che in Italia non ci sono ingaggi alti.
Ci sarà qualche sacrificato in casa Juventus?
Andrà via qualcuno ma non certo i grandi giocatori anche perché una società per vincere ha bisogno di tutti i migliori e la Juventus non vorrà mai cedere uno come Vidal, tanto per fare un esempio.

 

(Claudio Ruggieri)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori