Probabili Formazioni/ Juventus Barcellona: chi in panchina? Diretta tv, orario, notizie live

- Michela Colombo

Probabili formazioni Juventus Barcellona: diretta tv, orario e le ultime novità live sui possibili schieramenti in campo per il match di Champions League 2017-2018.

Dybala_Juventus_Barcellona_lapresse_2017
Paulo Dybala, attaccante Juventus - LaPresse

Descritte le probabili formazioni di Juventus e Barcellona, facendo i giusti conti con assenti, infortunati e i ballottaggi in corso per entrambi i tecnici e ora il caso di vedere chi riposerà in panchina domani sera all’Allianz stadium. Al netto degli indisponibili, di certo Allegri non ha problemi di panchina corta, semmai una certa fragilità psicologica emersa nelle ultime settimane. Problemi a parte ricordiamo che per questo occasione rimarranno fermi ai box Benatia e Barzagli con Pjanic e Marchisio. A loro su uniranno anche Bernardeschi e Cuadrado oltre a Sturaro e Asamoah. Ci sono invece grossi problemi in casa blaugrana, dove la lista degli indisponibili nella rosa di Valverde rimane davvero lunga: la coperta in panchina rimane cortissima. Chi vedremo quindi ai box in questa particolare occasione per la Champions League? Di sicuro ecco Cillessen, con Paulinho e uno tra Pique e Vermaelen: a loro su uniranno anche Denis Suarez e Deulofeu, oltre che Digne e Vidal.

OCCHIO AL PIPITA!

Dando uno sguardo alle probabili formazioni del match di Champions League tra Juventus e Barcellona, pure nel reparto offensivo dei bianconeri ci accorgiamo che rimangono in corso alcuni ballottaggi. Di fronte a Dybala vedremo Gonzalo Higuain, che ha superato la Joya alla lista dei rigoristi: questi i due unici punti fermi di Allegri. Per l’esterno pare confermata l’ipotesi che vede in campo dal primo minuto Mandzukic e Douglas Costa, ma sia Cuadrado che Bernardeschi scalpitano dalla panchina. Ancora una volta invece non ci sono particolari problemi per Valverde e la sua squadra blaugrana, dove viene confermato il tridente come modulo. Luis Suarez sarà al centro del reparto con Messi e Paco Alcacer ai lati: da valutare il possibile inserimento dell’ex Milan Gerard Deulofeu, unico attaccante disponibile dalla panchina, visto che sia Arda Turan che Dembelè sono fuori uso. 

CHI A CENTROCAMPO?

Qualche incertezza in piazza anche in mediana per la probabile formazione della Juventus, in vista del match contro il Barcellona. A cerniera tra i reparti dovemmo rivedere il duo Khedira-Pjanic, ma è probabile che ora Allegri dia spazio a Blaise Matuidi, magari a copertura dell’ex giallorosso, dopo aver concesso l francese ampio riposo dopo l’impegni con al nazionale francese. In ogni caso ecco poi il gradito ritorno fin dal primo minuto di Paulo Dybala sulla trequarti: la Joya è senza dubbio impaziente di ripetersi dopo il gol segnato alla Sampdoria pochi giorni fa. Per il centrocampo del Barcellona, Valverde ha ben pochi dubbi, specialmente perchè la rosa qui rimane cortissima: tanti infatti gli assenti annunciati  per questo match di Champions League, da Sergi Roberto e Andrè Gomes fino a Rafinha. All’Allianz Stadium quindi riavremo in campo lo stesso terzetto visto pochi giorni fa in campo contro il Leganes per la Liga: Busquets sarà in cabina di regia con Iniesta e Rakitic a completamento. Dopo tutto a Valverde non va poi così male, considerando pure che al Barcellona basta un pareggio per mettere in cassaforte la qualificazione.

FOCUS SULLA DIFESA

Di fronte al pubblico di casa, Allegri in vista del match tra Juventus e Barcellona non può sbagliare e senza dubbio non può farlo nel disegnare le probabili formazioni del match. Il settore in questo senso più delicato sarà certamente quello difensivo, ove in stagione la Vecchia Signora ha mostrato una fragilità che non rientra nel suo profilo storico. A chi dare quindi le maglie da titolari contro i Bluagrana per dare risposte rassicuranti in questo senso ai tifosi e non solo? Allegri non cambia idea rispetto al classico reparto a 4 con De Sciglio e Alex Sandro confermati come terzini. Qualche perplessità in più per il centro del reparto: affidarsi ai senatori o ai giovani? In tre rimangono quindi in ballottaggio ovvero Cheillini, Rugani e Barzagli, con Benatia che oramai pare non rientrare più  nelle preferenze di Allegri: difficile capire chi sceglierà e il mistero sarà svelato solo all’ultimo. Pochi dubbi invece per Valverde, che pure presenterà un reparto a 4: di fronte a Ter Stegen, verranno confermati Semedo e Jordi Alba sull’esterno. Ballottaggio però possibile al centro: in coppia con Umtiti infatti sia Vermaelen che Pique si giocano sul 50:50 la maglia da titolare.

LE ULTIME NOVITA’

La partita tra Juventus e Barcellona si giocherà domani sera 21 novembre 2017 alle ore 20.45 tra le mura dell’Allianz Stadium: nuovo banco di prova per i bianconeri nella quinta giornata del girone D della Champions League 2017-2018, che si annuncia complicato per i padroni di casa. Se infatti i blaugrana hanno ormai messo in cassaforte il passaggio del turno, non così la Vecchia Signora che pure ha bisogno di trovare la propria identità dopo alcune prestazione non a livello. La sconfitta rimediata nel precedente turno di Campionato contro la Sampdoria ha infatti mostrato una certa fragilità nello spogliatoio dei torinesi, che ora dovranno tenersi uniti e compatti per affrontare una formazione che seppur spuntata (numerose le assenze) e senza particolari motivazioni, fa comunque paura. Vediamo subito quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori all’Allianz Stadium, analizzando in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Juventus-Barcellona.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Ricordiamo che la sfida tra Juventus e Barcellona sarà trasmessa in diretta tv sui canali del digitale terrestre a pagamento di Mediaset Premium: appuntamento quindi per tutti gli abbonati ai canali Premium Sport e Premium Sort HD. Diretta streaming video della partita attesa alle ore 20.45, garantita tramite l’app Premium Play, riservata ovviamente ai soli abbonati al servizio.

PROBABILI FORMAZIONI JUVENTUS BARCELLONA

LE SCELTE DI ALLEGRI

Dopo quanto visto in campo al Marassi, Allegri e i tifosi bianconeri hanno bisogno di riposte: probabile quindi un buon turnover per questo match casalingo, benché la posta in gioco sia molto alta, sia mai che forze fresche possano dare nuovo nuovo smalto alla Juventus. Fissato il 4-2-3-1 con Buffon in campo, dopo il riposo osservato in campionato, segnaliamo che in difesa verranno confermati De Sciglio e Alex Sandro, a presidio delle fasce esterne. Al centro del reparto saranno in tre a contendersi due maglie ovvero Chiellini, Rugani e Barzagli: i primi due paiono al momento in cima alle preferenze del tecnico bianconero, ma è possibile che il centrale classe 1994 lasci il posto al senatore originario di Fiesole per dare al reparto un po’ del vecchio splendore. In mediana il reparto a due a cerniera dovrebbe rivedere Khedira e Pjanic, ma con Matuidi, tenuto a riposo che si contende la maglia con l’ex giallorosso con ottime chance. Rispetto all’11 visto al Marassi ecco qualche novità: torna Dybala sulla trequarti, ansioso di dimostrare che il gol segnato ai blucerchiati non è stato un caso: con l’argentino ecco poi Higuain prima punta con Mandzukic e Douglas Costa a completare. Da valutare però inserimento di Cuadrado, che durante l’ultima di campionato è stato fatto uscire anticipatamente. 

GLI 11 DI VALVERDE

Per disegnare la probabile formazione del Barcellona attesa all’Allinaz Valverde deve fare bene i conti, valutando l’opportunità di utilizzare anche il 4-3-3 visto in Liga: le assenze di Turan, Dembelè, Mascherano, Rafinha, Andrè Gomes e Sergio Roberto rimangono ostiche da gestire, benchè faccia piacere ai blaugrana il ritorno di Pique. Detto del modulo, dovremmo quindi rivedere in campo davanti a Ter Stegen proprio lo spagnolo classe 1987, in coppia con Umtiti al centro del reparto: Vermaelen però scalpita dalla panchina e il tecnico spagnolo potrebbe concedere all’ex giallorosso pure la maglia da titolare. Confermati i due esterni ovvero Semedo e Jordi Alba: conferme anche in mediana con il reparto composto a Busquet in cabina di regia e Iniesta e Rakitic come mezz’ala. Non ci sono infatti molti dubbi per i settori offensivi dato che qui la coperta è davvero cortissima: confermato quindi anche il tridente visto nell’ultima prova di Liga tra Barcellona e Leganes. Luis Suarez sarà prima punta, con Messi e Paco Alcacer a completamento: da valutare l’inserimento di Deulofeu, per concedere fiato a qualche punto fermo di Valverde. 

IL TABELLINO

JUVENTUS (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Alex Sandro; Matuidi, Khedira; Douglas Costa, Dybala, Mandzukic; Higuain. All.: Allegri.

BARCELLONA (4-3-3): Ter Stegen; Semedo, Piqué, Umtiti, Jordi Alba; Rakitic, Busquets, Iniesta; Messi, Suarez, Paco Alcacer. All.: Valverde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori