Calciomercato Milan, Boateng-Schalke e Kakà vicino! Le notizie al 30 agosto 2013

Ultime notizie di calciomercato sul Milan: vertice ad Arcore dal quale esce l’accordo fatto per Matri, primo rinforzo per i rossoneri. Si punta anche Kucka e si parla ancora di Kakà

30.08.2013 - La Redazione
Matri_Celtic
Alessandro Matri ha segnato anche ieri (Infophoto)

Clamoroso: Kevin Prince Boateng è praticamente un giocatore dello Schalke 04. Dalla Bild rimbalza la notizia, confermata dall’agente FIFA Filippo Vergani che ci ha dato le cifre: 15 milioni di euro che il Milan con tutta probabilità incasserà per il ghanese, che sta già effettuando le visite mediche. A questo punto si avvicina anche Ricardo Kakà: il brasiliano è disposto davvero a dimezzarsi lo stipendio, ma i rossoneri vorrebbero acquistarlo gratis mentre il Real Madrid vuole monetizzare.

Ciclicamente, il nome di Ricardo Kakà torna a girare per le stanze di Milanello. Ancora una volta il brasiliano rende nota la sua volontà di lasciare il Real Madrid e si dichiara pronto a ridursi l’ingaggio fino alla metà. Adriano Galliani ne ha parlato come di un giocatore che non si dimentica, ma le altre volte l’operazione non è andata in porto. Sarà questa la volta buona per il Milan?

Ultime notizie di calciomercato sul Milan al 30 agosto 2013. Un altro vertice ad Arcore. Nella giornata di ieri Silvio Berlusconi ha chiamato a raccolta Adriano Galliani e Massimiliano Allegri, come in quella sera di maggio dalla quale era uscita la conferma del tecnico livornese. Certo le dichiarazioni post-Psv Eindhoven sulle possibili dimissioni non devono essere piaciute – forse sono suonate sinistramente “di ribellione” – ma a tema c’erano le strategie di calciomercato per questi ultimi 4 giorni. I rossoneri hanno dovuto aspettare: i 30 milioni di euro sono arrivati solo mercoledi sera con la qualificazione ai gironi di Champions League, ma già ieri hanno portato a casa il primo colpo. Alessandro Matri torna al Milan, fatto l’accordo con la Juventus sulla base di 11 milioni di euro inclusi i bonus. Si attendeva l’ok con Marotta che è arrivato proprio nel corso del summit, dunque i rossoneri ottengono un rinforzo in attacco che a questo punto dovrebbe spingere lontano M’Baye Niang. Adriano Galliani era stato di parola: aveva detto che fino al playoff europeo il franco-senegalese non avrebbe lasciato San Siro, ora che la fase a gironi è stata conquistata Niang è libero di accasarsi in prestito per maturare esperienza, e la destinazione sembra essere il Genoa. Fabio Liverani ha chiesto a gran voce un esterno offensivo e lo ottiene con tutta probabilità, mentre il Milan con questa operazione non solo aumenta l’esperienza davanti ma porta a casa anche un centrocampista, perchè lo scambio con Enrico Preziosi prevede la comproprietà di Juraj Kucka, lo slovacco è cercato ormai da tempo e sarà l’uomo chiamato a dare fosforo e solidità a una mediana che comunque sta crescendo bene, vista anche la maturazione di Andrea Poli.

L”altro grande obiettivo è sfumato: Christian Eriksen sarebbe dovuto essere il trequartista ideale per Allegri, ma il danese a sorpresa è finito al Tottenham, che con un blitz del Chelsea aveva perso Willian e con un blitz improvviso ha soffiato un grande talento al Milan e a tutta la concorrenza. Un talento per un altro, anche se Maks Barisic non si può certo considerare pronto per i grandi palcoscenici: come “indennizzo” per la cessione di Kingsley Boateng, il Catania ha girato in prestito con diritto di riscatto l’attaccante sloveno ai rossoneri. E’ molto probabile che il giocatore…

… andrà a finire nella Primavera di Pippo Inzaghi, a meno che per lui non sia già stato pensato un prestito. Intanto si parla sempre di difesa, perchè i tifosi, che hanno anche diramato un comunicato ufficiale per spiegare gli striscioni di mercoledi sera, chiedono a gran voce l’arrivo di un centrale che dia una mano a Mexès e Zapata, considerati i titolari da Allegri, e a tutti gli altri: il rinforzo giusto è stato individuato in Mamadou Sakho,ma anche questa pista si sta facendo meno praticabile. Il rappresentante per l’Italia ha aperto a una partenza – la vuole il giocatore – possibile con un’offerta tra i 10 e i 14 milioni di euro, ma intanto si è fatto sotto il Liverpool che potrebbe decisamente spuntarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori