CARLO CONTI/ Il figlio Matteo: “Programma preferito? L’Eredità!”

- Emanuele Ambrosio

Carlo Conti torna su Rai1 con lo spettacolo Panariello, Conti, Pieraccioni, lo show. Suo figlio Matteo è il protagonista indiretto.

Carlo Conti a Domenica In
Carlo Conti a Domenica In

Carlo Conti torna protagonista su Rai1. Nonostante lo spettacolo s’intitoli Panariello, Conti, Pieraccioni, è Conti il vero protagonista, se non altro nella prima parte. Lo spettacolo inizia con il conduttore che fa il suo mestiere, cioè quello di introdurre i suoi compagni di palco che, per il momento, sembrano più degli ospiti qualunque. Panariello glielo rimprovera: “Tutte le luci su di me!”, chiede a un certo punto Conti. E Giorgio: “Te pareva! Mi sa che ti servono, perché sennò non ti si vede”. Frequentissime, e a questo punto noiose, le battute sul suo colorito. Onnipresente anche il tema della paternità: oggi Matteo ha 7 anni, ed evidentemente è ancora presto per fare progetti a lunga scadenza. Ciononostante, Giorgio e Leonardo lo provocano: “Cosa farà il tu’ figliolo? Seguirà le tue orme?”. Conti dice che non ci pensa: “A mio figlio non interessano questi programmi: I Migliori Anni, Sanremo, Tale e Quale…”. Gag servita su un piatto d’argento: “Eh già, a tuo figlio interessa L’Eredità!”. (agg. di Rossella Pastore)

“I fratelli che non ho avuto”

Carlo Conti approda in prima serata su Rai1 con “Panariello Conti Pieraccioni, lo show“, lo spettacolo teatrale dei record che è stato accolto con tantissimo entusiasmo da critica e pubblico. Nato e pensato per i teatri, lo spettacolo si è dovuto poi spostare nei palasport per soddisfare la grandissima richiesta del pubblico. Si tratta di una una reunion a 25 anni di distanza dal loro primo show teatrale insieme nato quasi per caso come ha raccontato il conduttore di Tale e Quale Show dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni: “volevamo fare un paio di date all’Arena di Verona per ricordare lo spettacolo che 25 anni fa ci ha consacrati “Fratelli d’Italia”. Invece il pubblico ci ha dimostrato un affetto enorme”. Un successo straordinario che ha visto il conduttore e i due comici e attori toscani conquistare le platee italiane con una serie di tutto esaurito che li hanno spinti a repliche su repliche. Ma come è nato questo show? A spiegarlo è stato sempre Conti dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni: “trovandoci a casa di uno o dell’altro, in un momento in cui eravamo tutti e tre abbastanza liberi. Ci è venuto facile buttare giù le idee”.

Carlo Conti: “con Pieraccioni e Panariello una grande amicizia”

E’ risaputo che Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello sono legati da una profondissima amicizia che dura oramai da più di 25 anni. Insieme hanno fatto la gavetta, quella vera, mettendosi in gioco in un mestiere difficilissimo e riuscendo nel tempo a conquistarsi il successo. “Abbiamo fatto un lungo periodo di gavetta assieme, che vuol dire cantine, discoteche, feste in piazza con i ragazzini che ci tiravano i sassolini. Ci è capitato di tutto, ma ci ha dato forza, ci ha forgiati e ha consolidato la nostra amicizia” ha detto Carlo Conti che ha poi ricordato un aneddoto sulla loro carriera. “Nel 1982 dovevo presentare un programma in una tv locale toscana, “Un ciak per artisti domani”. Pieraccioni faceva l’imitatore. Quello prima di lui non aveva fatto ridere. Gli ho detto che aveva un minuto per farci divertire. E ci è riuscito, eccome”. L’incontro con Panariello, invece, lo ricorda così: “Giorgio l’ho conosciuto nel 1985 in un programma di Raitre. Lui imitava Renato Zero”. A distanza di tantissimi anni, nonostante gli impegni e il lavoro, i tre sono ancora oggi grandissimi amici come ha precisato Conti: “la nostra amicizia, e la crescita professionale che abbiamo avuto insieme. Sono i fratelli che non ho avuto”.

Carlo Conti: “fondamentale rimanere con i piedi per terra”

L’amicizia con Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello è sicuramente uno dei punti fermi della vita di Carlo Conti, che a Tv Sorrisi e Canzoni ha raccontato: ” per me è fondamentale rimanere con i piedi per terra. La domenica vado a cena con gli amici di sempre che la mattina si alzano presto per andare a lavorare, ti raccontano le difficoltà di arrivare a fine mese e ti rimandano alla realtà. Abbiamo una vita agiata ma normale. Facciamo la spesa al supermercato e mi fa ridere che la gente si stupisca di incontrarmi lì”. Dopo la messa in onda dello spettacolo con i suoi amici di sempre, Conti è pronto a tornare su Rai1 con la nuova edizione de La Corrida 2020 che ha presentato così: “c’è sempre qualche piccola variazione, ma resta il primo talent show e oggi in tutti i talent c’è una giuria. Quest’anno abbiamo tolto il balletto del pubblico e abbiamo inserito proprio i giudici: prenderemo ogni sera un po’ di concorrenti delle passate edizioni e un po’ di pubblico. Saranno loro a commentare le esibizioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA