CLASSIFICA FORMULA 1/ Mondiale piloti e costruttori: Verstappen +80, buio Ferrari

- Claudio Franceschini

Classifica Formula 1: Mondiale piloti e costruttori dopo il Gp Ungheria 2022. Max Verstappen vince partendo dal decimo posto, e ora vola a +80: per Charles Leclerc e la Ferrari è buio.

Russell Leclerc Formula 1 Ungheria lapresse 2022 640x300
Classifica Formula 1: Gp Ungheria 2022, vola Max Verstappen (Foto LaPresse)

CLASSIFICA FORMULA 1: VERSTAPPEN FA IL VUOTO

La classifica di Formula 1, ancora una volta, sorride a Max Verstappen. Il Gp Ungheria 2022 doveva essere quello del riscatto Ferrari, soprattutto per come era andata la qualifica: finisce invece con un mezzo disastro, Charles Leclerc addirittura sesto e Carlos Sainz quarto, la Red Bull che scappa via con il campione del mondo in carica e una Mercedes che piazza due piloti sul podio e in questo momento è superiore alla Ferrari. Con l’ottava vittoria stagionale Verstappen si porta a 80 punti di vantaggio su Leclerc: una voragine che ora il monegasco difficilmente potrà colmare, anche perché da dietro Sergio Pérez (oggi quinto) continua a spingere e avvicinarsi, e Sainz viene sorpassato da George Russell al quarto posto con un Hamilton sempre più attaccato allo spagnolo.

La Mercedes torna in corsa anche per la seconda posizione del Mondiale costruttori, Verstappen domina la classifica di Formula 1: giornata nera per una Ferrari che nemmeno in una situazione ottimale guadagnata dal sabato riesce a brillare. A completare la Top Ten nel Gp Ungheria 2022 sono il sempre brillante Lando Norris, che si conferma primo dei “normali”, poi le due Alpine di Fernando Alonso e Esteban Ocon, quindi Sebastian Vettel che porta la Aston Martin a punti. Il giro veloce è di Hamilton, scatenato davvero come sempre è stato qui all’Hungaroring. (agg. di Claudio Franceschini)

SENZA PUNTI

La classifica di Formula 1 che ci introduce al Gp Ungheria 2022 parla chiaro: tutte le scuderie hanno raccolto punti nel corso della stagione, mentre ci sono due piloti che si trovano a quota 0. A dire il vero però il pilota è soltanto uno: il canadese Nicholas Latifi, al volante di una Williams che ha portato sempre al traguardo – con l’eccezione di tre ritiri – ma senza mai trovare la Top Ten, a conferma di come la scuderia britannica paghi ancora molto rispetto al resto del circus (vero è anche che Alexander Albon è andato a punti in Australia e in Texas, ma è stato decimo e nono).

L’altro pilota senza punti è Nico Hulkenberg, ma per lui il discorso è diverso: il veterano tedesco, che con tutta probabilità avrebbe meritato un sedile nel 2022, ha corso solo i primi due GP (Bahrain e Arabia Saudita) a volante della Aston Martin, dovendo sostituire Sebastian Vettel che era risultato positivo al Coronavirus. Nelle due gare che hanno aperto la stagione Hulkenberg è stato diciassettesimo e dodicesimo, con una monoposto che ha confermato i problemi della scorsa stagione; poi non ha più gareggiato in un Gran Premio, e dunque i suoi 0 punti nella classifica di Formula 1 hanno chiaramente un peso specifico ben diverso rispetto a quelli di Latifi. (agg. di Claudio Franceschini)

LA “SECONDA” GRADUATORIA

Studiando la classifica di Formula 1 in vista del Gp Ungheria 2022, è ovvio notare come ci siano due graduatorie ben distinte: una che riguarda le tre monoposto principali (Red Bull, Ferrari e Mercedes) e l’altra con il resto del circus. Parliamo dei piloti: naturalmente Max Verstappen è dominante e infatti, oltre ai 63 punti di vantaggio su Charles Leclerc, ne ha anche 106 su Lewis Hamilton che chiude appunto il sestetto di cui sopra. Il sette volte campione del mondo precede, nella classifica di Formula 1, Lando Norris: ebbene il suo margine sull’inglese della McLaren è di 57 punti, e certamente non è usuale che tra sesto e settimo della graduatoria ci sia questa distanza.

Anche perché da Norris ad Alexander Albon, ultimo pilota con almeno un punto (ne ha 3) le lunghezze sono 67: peccato che i protagonisti contemplati qui siano ben 13. Insomma: ci sono due distinti gruppi nella classifica di Formula 1, entrando nel Gp Ungheria 2022, e per quanto si è visto fino a questo momento il trend è destinato a continuare sino al termine della stagione anche perché, fuori dal trio Red Bull-Ferrari-Mercedes, abbiamo un solo podio stagionale che è quello di Norris (terzo) a Imola, e questo ovviamente la dice lunga… (agg. di Claudio Franceschini)

VERSO IL GP UNGHERIA 2022

La classifica di Formula 1 ci conduce verso il Gp Ungheria 2022: a Budapest la gara si disputa domenica 31 luglio, sarà un appuntamento che ci lancerà poi verso la sosta e soprattutto dovrà essere l’occasione per il riscatto della Ferrari. Ancora una volta la rossa ha gettato al vento una straordinaria occasione: partita in pole position con Charles Leclerc, conduceva la gara quando il monegasco è andato a muro lasciando per strada 25 punti, consegnati nelle mani del solito Max Verstappen che ha ringraziato, vinto la settima gara in stagione e allungato a +63 sul rivale nel Mondiale piloti.

Adesso la situazione si fa durissima: intanto nei costruttori la Red Bull si è portata a 82 lunghezze di margine sulla Ferrari, e poi guardando alla sfida Verstappen-Leclerc è chiaro come a questo punto, anche se le gare che mancano al termine sono 10 e dunque non poche, il monegasco non possa più gestire ma debba andare all’attacco e sperare in un colpo di fortuna. Diciamo allora che nella classifica di Formula 1 un 25-0 (o 26-0) nel Gp Ungheria riaccenderebbe sensibilmente le speranze in casa Ferrari, ma ovviamente bisognerà vedere se sarà questo lo scenario…

CLASSIFICA FORMULA 1: LE ALTRE POSIZIONI

Studiando la classifica di Formula 1 in vista del Gp Ungheria 2022, possiamo anche considerare le altre posizioni. Leclerc ha conservato il secondo posto su Sergio Pérez, ma il messicano si è nuovamente avvicinato e adesso deve recuperare soltanto 7 punti; più complessa la situazione di Carlos Sainz, che è quarto con 144 punti ma vede George Russell ad una sola lunghezza, e Lewis Hamilton che ha 17 punti in meno e dunque è in odore di sorpasso. Lo avevamo già detto, lo ripetiamo: attenzione alla Mercedes, che è tornata competitiva (anche se non ancora in termini assoluti) ed è a -43 dalla Ferrari nel Mondiale costruttori, vale a dire la distanza di una doppietta in singola gara.

Non è così impossibile pensare che la scuderia che ha dominato le ultime otto stagioni possa tornare a mettere in discussione almeno il secondo posto nella classifica di Formula 1; sia per Russell che per Hamilton è forse troppo tardi per pensare al Mondiale piloti, ma dal Gp Ungheria 2022 Red Bull e Ferrari dovranno avere un occhio di riguardo anche per una Mercedes che, adesso possiamo dirlo con certezza, ha cambiato passo diventando una protagonista del campionato.

CLASSIFICA FORMULA 1

MONDIALE PILOTI
1. Max Verstappen (Red Bull) 258
2. Charles Leclerc (Ferrari) 178
3. Sergio Pérez (Red Bull) 173
4. George Russell (Mercedes) 158
5. Carlos Sainz (Ferrari) 156
6. Lewis Hamilton (Mercedes) 146
7. Lando Norris (McLaren) 76
8. Esteban Ocon (Alpine) 58
9. Valtteri Bottas (Alfa Romeo) 46
10. Fernando Alonso (Alpine) 41
11. Kevin Magnussen (Haas) 22
12. Daniel Ricciardo (McLaren) 19
13. Pierre Gasly (Alpha Tauri) 16
13. Sebastian Vettel (Aston Martin) 16
15. Mick Schumacher (Haas) 12
16. Yuki Tsunoda (Alpha Tauri) 11
17. Zhou Guanyu (Alfa Romeo) 5
18. Lance Stroll (Aston Martin) 4
19. Alexander Albon (Williams) 3

MONDIALE COSTRUTTORI
1. Red Bull 431
2. Ferrari 334
3. Mercedes 304
4. Alpine 99
5. McLaren 95
6. Alfa Romeo 51
7. Haas 34
8. Alpha Tauri 27
9. Aston Martin 20
10. Williams 3





© RIPRODUZIONE RISERVATA