Ultime notizie/ Oggi ultim’ora Tav: Telt sblocca bandi, caos M5s-Salvini (11 marzo)

- Matteo Fantozzi

Ultime notizie di oggi, ultim’ora: Tav, Telt sblocca i bandi ma è caos Salvini-M5s. Cade aereo in Etiopia, 8 vittime italiane (11 marzo 2019).

salvini tav cantiere lapresse1280
Matteo Salvini, vicepremier, in visita ai cantieri del Tav (LaPresse)

Con voto unanime di tutti i 10 membri del cda, Telt – la società italofrancese responsabile dei lavori per la Tav Torino-Lione – è stato dato il via libera alla pubblicazione degli “avis de marchés’, ovvero gli inviti a presentare candidatura relativi agli interventi dei lotti francesi del tunnel di base dell’opera tra Francia e Italia. Vertice di quasi 4 ore, fugati i dubbi legati alla scelta anche per i membri italiani e al momento “rinviato” lo scontro tra Lega e M5s ai prossimi mesi dove una risposta definitiva dovrà esser data ad ogni costo. «Spero che i nostri amici italiani valutino il progetto Tav e restino impegnati, perché dire che questo progetto è negativo è un errore, è un grande progetto strutturale, importante per la Ue, la Francia e l’Italia, motivo per cui sono stati decisi importanti finanziamenti europei», spiega il Commissario agli Affari Economici Ue, Pierre Moscovici. Dal M5s però lo scontro con Salvini non si placa, specie con la Ministra per il Sud Barbara Lezzi – «noi siamo No Tav» – e il Sottosegretario agli Affari Esteri Manlio Di Stefano, «Alla luce di quanto emerso negli ultimi giorni, è evidente che la Tav non si farà». Un portavoce della Commissione Europea intanto spiega all’Ansa come la pubblicazione di oggi è solo un primo passo per scongiurare la perdita dei fondi Ue: «Resta il fatto che se i lavori non proseguono come previsto a causa di ritardi di qualunque natura, i fondi Ue dovranno essere ridotti successivamente». (agg. di Niccolò Magnania)

Vaccini, a scuola solo con certificato

Da oggi non varranno più le proroghe, si dovrà andare a scuola con il certificato di vaccinazione altrimenti arriverà l’esclusione: scattano da oggi le sanzioni della legge Lorenzin sul tema vaccini per cui tutti genitori che non hanno presentato la certificazione originale sulle vaccinazioni dei figli vanno incontro alle sanzioni previste. Il tema riguarda gli asili nido e le scuole dell’infanzia anche se è in studio un nuovo provvedimento del Governo per rendere l’obbligo “flessibile” nei prossimi mesi. I presidi annunciano intanto «Negli asili non potranno più entrare bimbi senza certificato», mentre per le scuole materne è prevista solo una multa pecuniaria fino a 500 euro ma i bambini potranno comunque entrare nelle strutture. Secondo l’Associazione Nazionale dei Presidi il problema resta però imponente: «è soprattutto nella scuola primaria, dove i non vaccinati potrebbero restare a contatto con gli immunodepressi, i quali non sono tutelati da questo tipo di previsione normativa». Il Ministro della Salute Giulia Grillo intanto tiene ferma la decisione di dar atto alla Legge Lorenzin nonostante le pressioni di Salvini per cambiarla: «sono contraria all’obbligo per principio, ma sul morbillo deve rimanere». (agg. di Niccolò Magnani)

L’aereo caduto in Etiopia

Partiamo con le ultime notizie raccontando una tragedia che ci arriva da ieri. Era appena partito dall’aeroporto internazionale di Addis Abeba con direzione Nairobi il Boeing 737-Max della Ethiopian Airlines, quando per cause ancora da accertare è precipitato a circa 60 km dalla capitale etiope. L’aereo trasportava 149 passeggeri e 8 membri d’equipaggio, tra di essi nessun sopravvissuto. Dalle prime indiscrezioni sembrerebbe che il pilota avesse chiesto il rientro immediato a causa di un non meglio specificato problema. Tra i passeggeri 8 connazionali, tra di essi spicca il nome di Sebastiano Tusa, assessore regionale del governo Musumeci, Tusa era diretto in Kenya per sovraintendere un progetto Unesco, presenti sul volo anche alcuni nostri connazionali che lavoravano come tecnici ONU, e tre cooperanti di una onlus toscana. i nomi delle vittime sono stati confermati dalla Farnesina.

Ultime notizie, Giorgetti detta la linea della Lega sulla Tav

Deve essere una votazione parlamentare ad annullare definitivamente la Tav, questo il pensiero di uno degli uomini forti del Carroccio, il sottosegretario alla presidenza Giorgietti. Il politico rispondendo alle domande di Lucia Annunziata ha sottolineato come la grande opera sia stata autorizzata da un voto passato, stante che trattasi di un “accordo internazionale”, per questo non può essere revocata ne da Conte ne tanto meno da Di Maio. Giorgietti è sicuro che il governo non rischia la crisi sull’ata velocità, visto che Conte sta lavorando assiduamente sul dossier.

Ultime notizie, studente varesino cade dalla finestra dell’albergo

E’ stato trasportato dall’elisoccorso all’ospedale di Santa Chiara di Trento, lo studente di 18 anni caduto dal terzo piano dell’albergo dove la sua scuola si trovava in gita scolastica. Il ragazzo che versa in condizioni gravissime stava cercando verso le 4 del mattino di uscire dalla sua stanza, per calarsi dal terzo piano ha cercato di utilizzare delle lenzuola intrecciate. Qualcosa è però andato storto e il giovane, di cui non sono state rilasciate le generalità, è precipitato sul selciato. Sono stati gli stessi compagni di classe ad allertare i soccorsi, i sanitari giunti immediatamente hanno chiesto l’intervento dell’elisoccorso. Sull’accaduto indagano i carabinieri della locale stazione, anche se per il momento non sembrerebbe che i compagni fossero al corrente della “bravata”.

Ultime notizie, la domenica Sportiva

Una domenica nella quale gli appassionati si sono gustati il ritorno della Moto GP, e che ha visto la magnifica vittoria di Andrea Dovizioso. Il forlivese in Qatar è stato perfetto, e dopo aver controllato i suoi avversari diretti ha messo a segno la zampata finale a due giri dalla fine. Dietro l’alfiere italiano il campione del mondo Marquez, chiude il podio Cal Crutchlow. Ottimo all’esordio il quinto posto di Valentino Rossi, partito dalle retrovie e autore di una bella rimonta. Sul rettangolo verde nelle partite di ieri di Serie A spicca la vittoria dell’Inter, i ragazzi di Spalletti sono riusciti ad avere la meglio in casa della Spal e con i tre punti restano agganciati alla zona Champions. Nelle altre partite della giornata vittoria di Atalanta, Torino e Bologna. Il Napoli invece non è andato più in là di un pareggio a Sassuolo, la Juve è cosi a più diciotto. In serata pari 1-1 tra Fiorentina e Lazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA