Diretta Europei nuoto vasca corta/ Carraro oro, podi Castiglioni-Pellegrini-Scozzoli

- Michela Colombo

Diretta Europei nuoto vasca corta 2019: Martina Carraro oro e Arianna Castiglioni argento nei 100 rana. Medaglie anche per Pellegrini e Scozzoli.

medagliere mondiali di nuoto 2019
Diretta Europei nuoto vasca corta 2019 - Federica Pellegrini (foto LaPresse)

Dopo le grandi emozioni garantite dalla doppietta con Martina Carraro medaglia d’oro e Arianna Castiglioni argento nei 100 rana femminili, sono arrivate anche altre medaglie per l’Italia agli Europei di nuoto in vasca corta 2019. Non scende dal podio Federica Pellegrini nei suoi 200 sl, con la medaglia d’argento alle spalle della britannica Freya Anderson, ma è arrivata una grande gioia anche da un altro veterano. Fabio Scozzoli infatti ha conquistato terzo posto e medaglia di bronzo nei 100 rana maschili con il tempo di 56”55: premiata una condotta di gara praticamente perfetta, davanti ha dominato l’olandese Arno Kamminga (56”06), secondo posto per il bielorusso Ilya Shymanovich in 56”42. Quinto nella stessa gara Nicolò Martinenghi. Applausi anche per Silvia Scalia, che però si deve accontentare del quarto posto a sei centesimi dal podio nei 50 dorso vinti dall’olandese Kira Toussaint. In chiusura, il quinto posto della staffetta 4×50 sl mista composta da Bocchia, Miressi, Di Pietro e Pellegrini: vittoria della Russia. Attenzione però anche alle semifinali che promettono grandi cose per domani: avevamo già detto di Alessandro Miressi, ma attenzione anche ad Elena Di Liddo, che con 56”63 si è presa il miglior tempo di qualificazione nei 100 farfalla. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

CARRARO ORO E CASTIGLIONI ARGENTO NEI 100 RANA

Martina Carraro medaglia d’oro e Arianna Castiglioni argento: inizio con il botto della serata di Glasgow, ancora grandissime soddisfazioni per l’Italia dagli Europei di nuoto in vasca corta 2019. I 100 rana femminili parlano italiano, è un dominio azzurro nella velocità della rana, ricordando i 50 di Benedetta Pilato con altra doppietta, perché sulla distanza breve Carraro era stata seconda. Sulle quattro vasche, Martina Carraro si rende protagonista di una gara perfetta, lascia sfogare l’irlandese Mona Mc Sharry e la infilza nell’ultima vasca, andando a prendersi una meritatissima medaglia d’oro in 1’04”51. Carraro in trionfo, poi proprio negli ultimi metri ecco il ribaltone: l’irlandese crolla e così è Castiglioni a prendersi l’argento in 1’05”01 dandoci una meravigliosa doppietta italiana, mentre il terzo gradino del podio va alla finlandese Jenna Laukkanen. Il bottino azzurro a Glasgow sale a quota cinque ori, tre argenti e cinque bronzi, ci sono tutte le premesse per un sabato trionfale, anche perché Alessandro Miressi ha vinto la sua semifinale dei 100 sl maschili in 46″03, nuovo record italiano. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME SEGUIRE LE GARE

La diretta tv degli Europei di nuoto in vasca corta 2019 sarà garantita da Rai Sport e Rai Sport +, che si collegheranno fin dal mattino per seguire le batterie e torneranno ovviamente con la sessione serale di semifinali e finali; in assenza di un televisore sarà possibile come sempre seguire le gare sul sito www.raiplay.it, dunque in diretta streaming video semplicemente servendosi di dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone.  CLICCA QUI PER LO STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

EUROPEI NUOTO VASCA CORTA 2019: VIA ALLA SESSIONE SERALE

Si torna in acqua per la sessione serale della quarta giornata degli Europei di nuoto in vasca corta 2019 a Glasgow. Saranno un paio di ore a dir poco intense, con sette finali quasi tutte interessanti anche in ottica italiana. Inevitabile pensare innanzitutto ai 200 sl femminili di Federica Pellegrini, ennesimo atto di una carriera fenomenale sulla distanza che Fede sente più sua (senza dimenticare che ci sarà pure Margherita Panziera), ma ci saranno davvero tante finali da seguire con il massimo dell’attenzione. Ad esempio, cosa dire dei 100 rana con Martina Carraro in corsia 5 e Arianna Castiglioni in corsia 6? Oppure dei 200 misti che vedranno alla caccia del podio Ilaria Cusinato dalla corsia 6? In campo maschile spiccano invece i 100 rana, nei quali avremo Fabio Scozzoli in corsia 3 e Nicolò Martinenghi in corsia 7. Da seguire poi anche numerose semifinali, tra cui quelle dei 50 dorso femminili e dei 50 farfalla maschile avranno subito dopo anche le finali, infine a chiudere il programma la 4×50 sl mista, con l’Italia tra le finaliste. Insomma, parola alla piscina di Glasgow e al cronometro: succederà di tutto nelle prossime due ore! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TUTTI I RISULTATI DELLE BATTERIE

Ecco tutti i risultati delle batterie del mattino in questa quarta giornata degli Europei di nuoto in vasca corta 2019 a Glasgow. In primo piano naturalmente la prestazione di Federica Pellegrini nei 200 sl femminili: Fede nuota con assoluta sicurezza la “sua” gara e in 1’55”22 si qualifica senza alcun problema per la finale. Brava anche Margherita Panziera, che con 1’55”89 si prende l’ottavo e ultimo tempo utile per la qualificazione, dal momento che nei 200 sl in vasca corta ci sono solo due turni. Eccellente Elena Di Liddo, autrice del miglior tempo nelle batterie dei 100 farfalla femminili in 56”46, passa in semifinale anche Ilaria Bianchi con il settimo tempo (57”68). Luci e ombre dalla gara regina, i 100 sl maschili, nei quali avanza solamente Alessandro Miressi con il settimo tempo complessivo (46”96) mentre i russi Vladislav Grinev e Vladimir Morozov promettono di dare vita una sfida di altissimo livello nei prossimi turni. Molto bene Marco Orsi, terzo tempo dei 100 misti maschili in 52”43, passa il turno e va in semifinale anche Thomas Ceccon. Ilaria Cusinato conquista invece l’accesso alla finale dei 200 misti femminili con il quarto tempo in 2’09”25: il podio è un obiettivo possibile. Finalmente sorride anche una staffetta, ci qualifichiamo infatti alla finale della 4×50 sl mista con il quarto tempo ottenuto dal quartetto formato da Deplano, Condorelli, Di Pietro e Panziera in 1’31”27. Notizie positive infine anche dai 50 farfalla maschili e dai 50 dorso femminili: in entrambi i casi portiamo due azzurri in semifinale, cioè Thomas Ceccon e Piero Codia in campo maschile, Silvia Scalia e Costanza Cocconcelli tra le ragazze, anche se con tempi che fanno pensare che l’obiettivo possa essere al massimo l’accesso in finale, fattibile soprattutto per Scalia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLE BATTERIE

Si accende la penultima giornata a Glasgow per gli Europei di nuoto in vasca corta 2019 e tutto è pronto quindi per dare inizio a batterie e qualificazioni, dove ovviamente saranno anche i nostri azzurri i protagonisti attesi. Ecco che già solo tra pochi istanti avranno luogo le qualificazioni per i 50m a farfalla maschile, dove pure si presenteranno in vasca per la nostra nutrita delegazione Matteo Rivolta, Thomas Ceccon e Piero Codia. Pure però i riflettori già da stamattina saranno tutti per il russo Kostin e il magiaro Szabo: i due sono i favoriti per le prime due medaglie messe in palio e pure potrebbe scapparci anche un nuovo record, visto che paiono in ottime condizioni anche per abbattere il muro dei 22 secondi. Vedremo allora che accadrà in vasca: si parte!

FOCUS SU FEDERICA PELLEGRINI

Protagonista più attesa oggi a Glasgow agli Europei di nuoto in vasca corta è certo la nostra Federica Pellegrini, che sarà al via questa mattina per le batterie dei 200 m stile libero, la sua gara d’eccellenza. Dopo quindi la buona avventura sulla metà distanza solo di ieri, ecco un nuovo impegno per la Divina, che certo pure nella vasca dei 25 metri è la favorita numero 1 al titolo continentale. Ricordiamo infatti bene che già sulla mezza lunghezza la nuotatrice veneta ha messo da parte per i mondiali un argento nei 200 a Shanghai 2006 e l’oro a Windsor 2016. Per gli Europei invece della vasca dei 25 metri Federica Pellegrini ha messo in bacheca ben 4 titoli con pure due record nel mondo, ma ricordiamo che nella passata edizione di Copenaghen l’azzurra aveva mancato l’appuntamento con la distanza. Chissà che accadrà dunque oggi!

PRESENTAZIONE GIORNATA EUROPEI NUOTO VASCA CORTA 2019

Eccoci alla quarta e penultima giornata in vasca per gli Europei di nuoto in vasca corta 2019: oggi, sabato 7 dicembre 2019 dunque di torna in vasca a Glasgow per le medaglie nella distanza dei 25 metri che già  ha regalato non poche emozioni allo squadrone azzurro. Anzi il medagliere della manifestazione continentale già vede l’Italia grandissima protagonista (ma in compagnia della Russia) e certo sono ancora tanti i titoli che sono stati messi in palio in questi ultimi due  giorni di competizione. Anzi già oggi i nostri beniamini hanno concrete chance di medaglia e certo non vediamo l’ora di dare la parola alla vasca. Pure però per le finali dovremo attendere questa sera: anche oggi il programma agli Europei di nuoto in vasca corta 2019 non è variato. Al mattino e dunque dalle ore 10,30 italiane sarà via libera per batterie e qualificazioni, mentre solo dalle ore 18,00 nostre in vasca si accenderanno i riflettori su finali, semifinali e cerimonie di premiazione.

DIRETTA EUROPEI NUOTO VASCA CORTA 2019: PROGRAMMA E AZZURRI

Andiamo dunque subito a vedere che cosa ci riserverà oggi il programma di gare degli Europei di nuoto in vasca corta  e già da stamattina saranno naturalmente gli azzurri i grandi protagonisti. Ecco che al via alle ore 10,30, si accenderanno le batterie dei 50 m farfalla maschile con gli azzurri Codia, Ceccon e Rivolta, mentre di fila ecco la prova dei 50 dorso donne con Scalia, Cocconcelli e Di Liddo: a seguire le qualificazioni per i 100 m stile libero maschile dove cercheranno l’accesso alle finali i nostro Orsi, Ceccon, Condorelli, Frigo e  Miressi. Proseguendo nella lista ecco che sarà di nuovo in vasca la Divina, Federica Pellegrini per le batterie dei 200 m stile libero: di fila poi si volgeranno le batterie dei 100 m farfalla donne e i 100 m misti maschile come anche dei 200m misti femminili, per concludere con la staffetta 4×50 stile libero misto. Solo dalle ore 18.00 ecco le finalissime e qui vogliamo puntare il dito sulle gare per le medaglie dei 100 dorso e dei 200 m misti donne oltre che della prova per il podio dei 200 m stile libero, dove certo la nostra Federica Pellegrini punta ad arrivare al gradino più alto. Occhio poi anche alle finali dei 50 farfalla uomini e 50 dorso femminile, mentre a chiusura ci sarà la finale della staffetta 4×50 m mista a stile libero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA