DIRETTA/ Verona Bologna (risultato finale 1-1) DAZN: Veloso risponde a Sansone

- Claudio Franceschini

Diretta Verona Bologna streaming video DAZN: risultato del match nella prima giornata di Serie A . Al Bentegodi c’è Mihajlovic in panchina.

Ivan Juric Verona indicazioni lapresse 2019
Video Lecce Verona giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA VERONA BOLOGNA (1-1) TRIPLICE FISCHIO

Allo Stadio Marcantonio Bentegodi il Bologna strappa un pareggio sul campo dell’Hellas Verona. La partita viene decisa sostanzialmente nel corso del primo tempo: al 15′ Sansone trasforma il calcio di rigore per i rossoblu mentre i veneti non risentono dell’espulsione di Dawidowicz e pareggiano al 36′ grazie alla punizione vincente di Veloso. Il punto guadagnato oggi consente sia all’Hellas Verona che al Bologna di portarsi a quota uno nella classifica di Serie A. (cronaca Alessandro Rinoldi)

DIRETTA STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Verona Bologna non sarà disponibile sui canali tradizionali: la partita sarà infatti una di quelle fornite in esclusiva dalla piattaforma DAZN (tre per ogni giornata di Serie A). Gli abbonati potranno allora seguire le immagini in diretta streaming video attraverso dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone oppure, in alternativa, installare l’applicazione direttamente sul televisore, a patto che si tratti di una smart tv con connessione a internet.

FASE FINALE DEL MATCH

Quando manca ormai solamente una decina di minuti al novantesimo della sfida tra Hellas Verona e Bologna, il punteggio è sempre bloccato sull’1 a 1. La partita appare decisamente meno viva rispetto a quanto accaduto nella frazione precedente ma sono i rossoblu di mister Mihajlovic a rendersi maggiormente pericolosi tramite il colpo di testa del neo entrato Santander al 70′, terminato non di molto a lato dello specchio della porta avversaria.

E’ INIZIATA LA RIPRESA

Arrivati al cinquantacinquesimo minuto, il risultato tra Hellas Verona e Bologna è ancora di 1 a 1. In queste prime battute del secondo tempo, iniziato senza sostituzioni da parte di entrambi gli allenatori, Sansone sfiora la doppietta tra gli ospiti con un colpo di testa largo al 47′. I veneti di mister Juric rimpiazzano quindi Verre con Amrabat al 49′. Gli ospiti non hanno maggior fortuna nemmeno con la conclusione di Poli al 55′.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine del primo tempo le formazioni di Hellas Verona e Bologna sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sull’1 a 1. Dopo il vantaggio trovato grazie al calcio di rigore trasformato da Sansone al quarto d’ora, gli ospiti non riescono a sfruttare la situazione di superiorità numerica ed i padroni di casa rimangono compatti fino a trovare il gol del pareggio al 36′ con Veloso, autore di un perfetto calcio di punizione. Fino a questo momento il direttore di gara ha ammonito il solo Henderson tra i veneti.

SCOCCA LA MEZZ’ORA

Giunti alla mezz’ora del primo tempo, il punteggio tra Hellas Verona e Bologna è cambiato ed è ora di 0 a 1. Nonostante un avvio di gara abbastanza equilibrato, la partita prende una piega completamente diversa quando l’arbitro espelle con un rosso diretto Dawidowicz al 13′ tra le fila dei veneti ed assegna il calcio di rigore agli ospiti. Ci pensa quindi Sansone a trasformare dal dischetto al 15′ mentre mister Juric decide di sostituire Zaccagni con Bocchetti al 16′. I Felsinei falliscono il raddoppio al 24′ con Soriano ed al 28′ con il solito Sansone.

FASE INIZIALE DEL MATCH

In Veneto la partita tra Hellas Verona e Bologna è cominciata da una decina di minuti nel primo tempo ed il risultato è di 0 a 0. Nelle fasi iniziali dell’incontro gli ospiti cercano di prendere in mano le redini del match attraverso il possesso del pallone ma i padroni di casa si caricano al 5′ con la conclusione di Verre, larga non di molto, e ribaltano il trend. I rossoblu si ritrovano quindi a difendersi nelle retrovie senza riuscire a macinare gioco con azioni interessanti.

FORMAZIONI UFFICIALI

Tutto pronto al Bentegodi e Verona Bologna sarebbe potuto essere un bel derby serbo-croato tra gli allenatori, e per fortuna non lo sarà solo formalmente: nonostante le pesanti cure per sconfiggere la leucemia infatti Sinisa Mihajlovic riuscirà comunque sedere in panchina al Bentegodi, e dunque dopo aver mancato la trasferta di Pisa (Coppa Italia) il tecnico serbo sarà nuovamente al fianco dei suoi ragazzi. Le condizioni del tecnico rimangono però ancora serie e ci auguriamo che Mihajlovic guarisca presto; torna in sella nel frattempo Ivan Juric, che in Serie A ha allenato il Genoa in 51 partite e ha uno score non troppo brillante, costituito da 9 vittorie, 14 pareggi e ben 28 sconfitte con tre esoneri. Il croato non è mai riuscito a terminare un campionato in questa categoria, e proverà a farlo adesso con una squadra che nelle ultime due esperienze non ha mai centrato la salvezza; sono lontani i tempi della straordinaria promozione centrata con il Crotone, oggi Juric ha bisogno di rilanciarsi esattamente come un Hellas che può sfruttare un turno non troppo ostico per iniziare la stagione con il piede giusto. Diamo allora la parola al campo, si gioca! HELLAS VERONA: Silvestri, Rrahmani, Kumbulla, Dawidowicz, Faraoni, Henderson, Veloso, Lazovic, Zaccagni, Verre, Tutino. A disposizione: Berardi, Radunovic, Marrone, Pazzini, Bocchetti, Traore, Tupta, Gunter, Danzi, Empereur, Amrabat, Adjapong. All.: Juric. BOLOGNA: Skorupski, Denswil, Orsolini, Sansone, Tomiyasu, Poli, Soriano, Danilo, Palacio, Dijks, Michael. A disposizione: Da Costa, Sarr, Santander, Krejci, Bani, Mbaye, Skov Olsen, Destro, Corbo, Schouten, Dzemaili, Svanberg. All.: Mihajlovic.(agg. di Claudio Franceschini)

LA STORIA

La diretta di Verona Bologna infiamma la prima giornata di campionato per le due squadre: si tratta di un incrocio che dice male agli scaligeri, sempre sconfitti nelle ultime tre uscite contro la formazione felsinea e capaci di vincere solo due volte nelle ultime dieci (curiosamente sempre fuori casa) a fronte di sette ko. Per trovare l’ultimo successo interno del Verona dobbiamo tornare all’ottobre 2005, in Serie B: erano andati a segno Adailton, Carlo Gervasoni e Julien Rantier con in mezzo il sigillo di Luigi Della Rocca. L’ultima volta in cui le due squadre si sono affrontate al Bentegodi, due campionati fa, il Bologna ha vinto 3-2: Orji Okwonkwo e Godfred Donsah avevano ribaltato il nuovo vantaggio del Verona che era stato firmato da Martin Caceres, dopo che Mattia Destro aveva risposto ad Alessio Cerci in una partita davvero bella. Bologna che ha invece cavalcato i gol di Simone Verdi e Adam Nagy per vincere al Dall’Ara nell’ultima assoluta tra queste due squadre. (agg. di Claudio Franceschini)

DIRETTA VERONA BOLOGNA: ARBITRA GIUA

La diretta Verona Bologna sarà affidata al signor Antonio Giua della sezione di Olbia: con lui in campo al Bentegodi nel primo turno di Serie A non mancheranno gli assistenti Giorgio Schenone e Davide Imperiale entrambi della sezione di Genova. Ricordiamo poi che il IV ufficiale di gara sarà Antonio di Martino della sezione di Teramo, mentre l’assistente al Var sarà Luigi Nasca e il vice assistente sarà Mauro Galetto. Esaminando ora, prima del fischio di inizio, i numeri del primo direttore di gara scopriamo che Giua ha arbitrato 5 partite in serie A, durante le quali ha distribuito 19 ammonizioni senza mai espellere nessuno e senza assegnare rigori. Aggiungiamo poi che il fischietto ad oggi ha arbitrato 3 partite del Verona, ma mai in serie A, mentre l’unica partita del Bologna che ha diretto risale alla stagione 2017/2018 della massima serie: allora fu lo scontro tra felsinei e il Genoa, terminato col successo dei primi.

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Verona Bologna, diretta dall’arbitro Giuia, è una delle partite che compongono il quadro della prima giornata nel campionato di Serie A 2019-2020: al Bentegodi si gioca alle ore 20:45 di domenica 25 agosto. Non ci sarà la sfida serbo-croata tra gli allenatori: a tale proposito mandiamo un altro in bocca al lupo a Sinisa Mihajlovic, che sta combattendo la sua battaglia contro la leucemia ed è stato comunque confermato come tecnico dei felsinei. L’anno scorso il Bologna si è salvato con una grande rimonta, dovuta in particolar modo al cambio in panchina; ancora una volta invece l’Hellas è tornato in Serie A dopo un solo anno nel campionato cadetto, e dopo aver vinto i playoff ha deciso di affidare la sua squadra a Ivan Juric che dunque torna in sella dopo l’esperienza negativa con il Genoa. Il croato avrà il compito di salvare la squadra, e personalmente spera naturalmente di poter concludere tutto il campionato. Adesso diamo spazio alla diretta di Verona Bologna, ma nel frattempo possiamo valutare in che modo le due squadre potrebbero scendere sul terreno di gioco nell’analisi delle probabili formazioni della partita.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA BOLOGNA

Per Verona Bologna Juric deve rinunciare a Luigi Vitale e Di Carmine, che sono squalificati: a sinistra dunque ci sarà spazio per il nuovo arrivato Lazovic, in attacco Pazzini sarà l’unica punta con il supporto di Verre (reduce da una grande stagione a Perugia) e Zaccagni, che parte favorito su Tutino e il sudcoreao Lee. Davati a Silvestri dovrebbero giocare Gunter (bene al Genoa), Rrahmani e Empereur, con Faraoni a destra; in mediana dovremmo vedere Miguel Veloso, fortemente voluto da Juric, a fare coppia con Liam Henderson. Nel Bologna il modulo è il 4-2-3-1: Danilo e Denswil davanti a Skorupski, Ibrahima Mbaye e Dijks a correre sulle fasce. In mezzo, senza più Pulgar, diventa titolare Svanberg che dovrebbe agire al fianco di Andrea Poli; la linea di trequartisti prevede Orsolini (chiamato alla stagione della definitiva consacrazione) e Nicola Sansone esterni con Roberto Soriano a fare da trequartista, schierato un passo dietro Destro.

QUOTE E PRONOSTICO

Secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, in Verona Bologna sono i felsinei a partire con i favori del pronostico: il segno 2 che regola la loro vittoria ha un valore meno redditizio (2,30) rispetto all’eventualità del segno 1, che identifica il successo dell’Hellas e vi farebbe guadagnare 3,30 volte quello che avrete messo sul piatto. Puntando sul pareggio (ovviamente segno X), la vostra vincita corrisponderebbe a 3,15 volte la giocata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA