ELEZIONI COMUNALI 2019: DIRETTA RISULTATI/ I sindaci eletti: riconteggio a Cagliari?

- Carmine Massimo Balsamo

Elezioni Comunali in Sardegna, diretta risultati: tutti i sindaci eletti. Centrodestra trionfa a Cagliari – Truzzu sindaco – e Alghero, eletto Conoci. Ballottaggio a Sassari

Paolo Truzzu, sindaco di Cagliari
Paolo Truzzu, sindaco di Cagliari (Foto profilo Facebook)

Vittoria col “giallo” a Cagliari per Paolo Truzzu: poco fa infatti la sfidante sconfitta al fotofinish nei risultati delle Elezioni Comunali 2019, Francesca Ghirra ha annunciato che chiederà il riconteggio delle schede per contestare la vittoria del Centrodestra al Consiglio Comunale e puntare così al possibile ballottaggio. «Chiederemo il riconteggio. Ci sono ottanta voti per il ballottaggio. Serve prudenza per valutare cosa succederà nei prossimi giorni: ci sono milletrecento schede nulle e oltre venti contestate», spiega in conferenza stampa la Ghirra, mentre in contemporanea il sindaco eletto Truzzu tracciava un primo commento della lunga campagna elettorale «Oggi avete davanti a voi, in Regione e al Comune, una nuova classe dirigente del centrodestra che ha dimostrato di riuscire a costruire le basi per tanti successi e per una buona amministrazione». Per il Centrosinistra però tali risultati sono da mettere in discussione e l’eventuale riconteggio potrebbe portare sì al secondo turno tra Truzzu e Ghirra: «Il margine sopra il 50% è ulteriormente sceso e stiamo parlando di una sessantina di voti che potrebbero fare la differenza e portare i candidati al ballottaggio», ha detto l’ex senatore Luciano Uras, referente di Campo Progressista, che poi aggiunge «Troppo scarsa la differenza alcune decine di voti, non garantiscono al candidato del centrodestra la tranquillità. Allo stato attuale pensiamo sia utile la prudenza: attendere la proclamazione e la necessaria verifica dei verbali da parte dell’autorità competente mi pare il minimo necessario». Intanto ecco tutti i sindaci eletti nei 28 Comuni in lizza per le Elezioni Comunali 2019 in Sardegna dopo i risultati ufficiali del Viminale: Truzzu a Cagliari, Tarcisio Anedda a Sinai, nella provincia di Nuoro eletti anche Clara Michelangelo a Onanì, Francesco Carta a Ortueri, Paolo Ledda a Sarule, Massimo Cannas a Tortolì, Alessio Seoni a Villagrande Strisaili; nella provincia di Oristano, eletti i sindaci Pietro Franco Casula a Bosa, Emanuele Cauli a Magomadas, Biagio Attori a Sini, Pietro Arca a Sorridile; nella provincia di Sassari, Mario Conoci ad Alghero, Antonio Maria Capula a Castelsardo, Mario Mulas a Golfo-Aranci, Tittino Cau a Illorai, Giacomo Contini a Putifigari, Fabrizio Demelas a Sorso; nel Sud Sardegna, Claudia Mura a Calasetta, Renato Melis a Esterofili, Gianluca Serra a Genoni, Paola Casula a Guasila, Enrico Cocco a Ramazzai, Carlo Tomasi a San Gavino Monreale, Maria Teresa Diana a Sant’Anna Arresi, Pantaleo Tallory a Serrenti, Gianluca Dessì a Villasimius. Al ballottaggio vanno Sassari (Brianda contro Campus) e Monserrato (Locci e Piccai). (agg. di Niccolò Magnani)

RISULTATI ED ELETTI ELEZIONI COMUNALI 2019: CAGLIARIALGHERO – SASSARI

TRUZZU NUOVO SINDACO DI CAGLIARI

Dopo Alghero anche Cagliari passa al Centrodestra, con la vittoria al fotofinish di Paolo Truzzu (candidato di Fratelli d’Italia): col 50,12% Lega-FI-FdI più le varie liste sarde ottengono la maggioranza in Consiglio Comunale (21 seggi) contro i 12 conquistati dall’opposizione-Centrosinistra di Sghirra che perdono la guida di Cagliari dopo 8 anni di dominio. Nessun consigliere eletto invece per i Verdes di Angelo Cremone, che chiude i risultati delle Elezioni Comunali con il solo 2,1% di preferenze: exploit di Fratelli d’Italia che risulta all’11,7% il primo partito della coalizione e il secondo in tutta Cagliari, davanti al Partito Sardo d’Azione e alla Lega di Matteo Salvini. Pd conquista l’amara vittoria di essere primo partito in città (19%) ma perde il sindaco dopo le dimissioni di Zedda; complessivamente il Centrodestra prosegue nella lunga scia di vittorie elettorali e dopo Regionali ed Europee sono ancora le Comunali a registrare la crisi del M5s e la forte difficoltà del Partito Democratico. Si confermano ballottaggio a Sassari e vittoria ultimata di Conoci, Centrodestra, nuovo sindaco di Alghero. (agg. di Niccolò Magnani)

SINDACO ELETTO AD ALGHERO (AL CENTRODESTRA)

Al fotofinish ma dovrebbe farcela Paolo Truzzu a diventare il nuovo sindaco di Cagliari: quando mancano ormai solo 12 sezioni da scrutinare con i risultati definitivi, il candidato del Centrodestra guida con il 50,39% e salvo clamorosi crolli nelle ultime sezioni, dovrebbe guidare Cagliari dopo il predominio del Centrosinistra nelle ultime legislature. I risultati delle Elezioni Comunali 2019 danno così uno “schiaffo” alla città guidata fino alle dimissioni per l’elezione in Consiglio Regionale Sardegna da Massimo Zedda: Ghirra rincorre il candidato di Salvini col 47,55% ma difficilmente riuscirà a raggiungere il ballottaggio, anche se i voti che ballano di differenza sono non più di 2mila (ricordiamoci che il Movimento 5 Stelle non aveva presentato candidati a Cagliari dopo la debacle delle Regionali sarde degli scorsi mesi). 26 i seggi mancanti a Sassari dove sarà invece certo il ballottaggio tra Brianda e Campus, Centrosinistra contro liste civiche: sconfitto e nettamente il candidato di Lega-FI-FDI Mariolino Andria, che insegue arrancando al 16,24% delle preferenze, avanti di poco al candidato del M5s Maurilio Murro (14,45%). Sul fronte delle liste, la Lega non va oltre al 6,43%, ancora peggio fanno Fratelli d’Italia al 2,44% e Forza Italia all’1,32%. A dominare a Sassari è invece il Partito Democratico che con il 19,52% si “rifà” del risultato finora deludente di Cagliari: ad Alghero, confermiamo il dato dei precedenti aggiornamenti, eletto sindaco il candidato del Centrodestra Mario Conoci (53,1% delle preferenze) che conquista così i 15 seggi della maggioranza in Consiglio Comunale, contro i 6 del Centrosinistra di Mario Bruno (31,93%) e l’unico seggio andato al M5s di Roberto Ferrara. (agg. di Niccolò Magnani)

SASSARI AL BALLOTTAGGIO: RISULTATI ANCORA APERTI A CAGLIARI

Gli scrutini per le elezioni comunali 2019 in Sardegna sono ancora in corso e solo i comuni meno numerosi hanno terminato gli spogli. Iniziano però a delinearsi i risultati con particolare attenzione a Cagliari e Sassari. Nella prima città, infatti, si porta sempre più avanti il Centrodestra: qui aumenta il vantaggio del candidato Paolo Truzzo con il 50,72% delle preferenze. A Sassari invece è il candidato di centrosinistra, Mariano Giovanni Agostino Brianda a prevalere con il 33.52% e questo apre la strada a un ballottaggio tra due settimane. Se i dati dovessero trovare conferma, al secondo turno contro Brianda andrebbe Gian Vittorio Campus, sostenuto da liste civiche e che registra il 31,01% dei consensi. Fermo al 16,87% il candidato di centrodestra, Mariolino Andria. In riferimento alla situazione a Cagliari, invece, con oltre la metà dei voti Truzzo si distanzia dalla sua avversaria diretta, la candidata di centrosinistra, Francesca Ghirra, di tre punti percentuali e questo dovrebbe garantirgli di chiudere già al primo turno. Nessun timore per il terzo candidato dei Verdes, Angelo Cremone, fermo appena al 2,08% delle preferenze. Avanti verso la vittoria del centrodestra anche ad Alghero, dove mancano solo tre sezioni e il candidato Mario Conoci resta in testa con il 53,03% dei voti. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

9 SINDACI ELETTI: A CAGLIARI E SASSARI…

Urne chiuse per le elezioni comunali 2019 in Sardegna e ora si procede allo spoglio. I risultati delle elezioni a sindaco in alcuni comuni sono già noti, come è notizia quella del primo sindaco leghista in Sardegna, Titino Sebastiano Cau. Risultato storico, che ha suscitato comprensibile soddisfazione dalle parti del Carroccio, al di là del prestigio del Comune che rappresenterà. L’affluenza ha chiuso attorno al 59%, influenzata negativamente dal dato di Cagliari, ben sotto la media, dove ha votato poco più di un elettore su due (51,72% la percentuale finale) mentre a Sassari è arrivata al 54,7%. Ad Alghero hanno votato il 58,6% degli aventi diritto (cinque anni fa furono il 63,9). A Monserrato e Sinnai l’affluenza è stata rispettivamente del 51,3% e 55,7% (contro i precedenti 58,3% e 66,4%). Al momento sono già nove sindaci eletti, ovvero quelli dei comuni di Ortueri nel Nuorese (Francesco Carta), Sorradile nell’Oristanese (Pietro Arca) e Illorai (Titino Sebastiano Cau) e Putifigari (Giacomo Contini) nel Sassarese. Questi quattro sindaci erano già certi dell’elezione dalle 19, quando l’affluenza era già oltre il 50%. Gli altri cinque sono Clara Michelangeli a Onanì e Paolo Ledda a Sarule, in provincia di Nuoro; Renato Melis a Esterzili, Gianluca Serra a Genoni, nel Sud Sardegna; Emanuele Cauli a Magomadas in provincia di Oristano.

ELEZIONI COMUNALI SARDEGNA 2019, I DATI ALLE 19

Tiene nel tempo il dato dell’affluenza: resta non altissima ma non si registra il calo previsto post-Europee e anzi il dato – pur riguardante Elezioni Comunali in soli 28 Comuni sui 300 sparsi per la Sardegna – è in ascesa. Alle ore 19 l’affluenza registrata dal Viminale è 37,74%, ben superiore al complessivo 29,43% registrato alla stessa ora del 26 maggio per il voto alle Europee (che coinvolgeva tutti e 377 i Comuni sardi, ndr). Provincia ancora più “restia” al voto di queste Amministrative sarde è quella di Cagliari, ferma al 33,5%, come Sassari che invece non va oltre il 39,87%. Per le provincie di Nuoro (44,53%) e Oristano (44,28%) il risultato è molto più positivo, esattamente come nell’area Sud Sardegna che chiude il dato a 4 ore dalla chiusura dei seggi con l’affluenza al 44,71%. Sul fronte città, a Cagliari hanno votato il 32,78% degli aventi diritto al voto mentre ad Alghero sono stati il 41,95% degli elettori a recarsi ai seggi per rinnovare il Consiglio Comunale e il nuovo sindaco. A Sassari il dato scende fino al 38,99%, mentre molto alta l’affluenza a Villasimius (53,57%), Calasetta (51,54%) e Golfo Aranci addirittura al 60,1% degli aventi diritto al voto. Mancano ancora poche ore e dopo le 23 si assisterà allo spoglio e ai primi risultati in diretta dagli scrutini della Sardegna. (agg. di Niccolò Magnani)

AFFLUENZA ELEZIONI SARDEGNA: 17,82% ALLE ORE 12

Alle ore 12 hanno votato in Sardegna il 17,82% degli aventi diritto al voto per le Elezioni Comunali a Cagliari e negli altri 27 Comuni chiamati a rinnovare sindaco e Consiglio Comunale per i prossimi 5 anni. Secondo i dati ufficiali redatti dal Ministero dell’Interno, nella provincia di Cagliari si assiste alla media voto più bassa (15,78%), mentre Nuoro (22,79%) e Sud Sardegna (22,31%) si profilano le medie più alte per queste Amministrative sarde. Nella provincia di Oristano ha votato il 21,73% mentre a Sassari solo il 18,47% si è recato alle urne in queste prime ore della domenica di Elezioni: sul fronte delle singole città, a Cagliari ha votato il 15,06% degli aventi diritto al voto, a Monserrato il 18,56%, a Sinnai il 18,93%. Alta l’affluenza nei risultati di Villasimius (25,69%), mentre a Sassari il 17,71% ha scelto di recarsi alle urne nella prima fase della giornata. Alghero al 1991% e Golfo Aranci al 30,67% gli altri “centri” più importanti del Nord Sardegna in attesa di vedere come alle ore 19 si evolveranno le affluenze, tenendo conto che oggi è un’altra bella giornata di mare e probabilmente molti elettori hanno deciso di farsi una sana gita in spiaggia prima di recarsi alle urne. (agg. di Niccolò Magnani)

TUTTE LE SFIDE IN SARDEGNA

Elezioni Comunali a Cagliari e Sardegna: oggi, domenica 16 giugno 2019, 28 Comuni della Sardegna al voto per eleggere il nuovo sindaco e il nuovo consiglio comunale. Dopo le elezioni regionali dello scorso febbraio e a poche settimane di distanza dalle elezioni europee 2019, 400 mila cittadini chiamati alle urne dalle ore 7 alle ore 23: cinque i Comuni con oltre 15 mila abitanti (Cagliari, Sassari, Alghero, Monserrato e Sinnai), previsto il ballottaggio qualora il candidato non arrivasse al 50% delle preferenze. In caso di secondo turno, si tornerà al voto il 30 giugno 2019. Ma quali sono i Comuni al voto? Ecco l’elenco completo: Cagliari, Monserrato, Sinnai, Onanì, Ortueri, Sarule, Tortolì, Cannas, Villagrande Strisaili, Bosa, Magomadas, Sini, Sorradile, Alghero Castelsardo, Golfo Aranci, Illorai, Putifigari, Sassari, Sorso, Calasetta, Esterzili, Genoni, Santu Antine Guasila, Samatzai, San Gavino Monreale, Sant’Anna Arresi, Serrenti, Villasimius. Come da tradizione, negli ultimi giorni sono sbarcati in Sardegna i leader di partito per la chiusura della campagna elettorale: elezioni Amministrative che potrebbero cambiare radicalmente l’assetto politico a Cagliari e dintorni, un appuntamento cruciale per i principali movimenti politici. Non sono disponibili sondaggi, ma in base all’andamento delle ultime elezioni europee e delle elezioni regionali, è previsto quasi ovunque il classico duello tra Centrodestra e Centrosinistra.

ELEZIONI COMUNALI CAGLIARI 2019

La sfida più importante di queste elezioni Comunali in Sardegna è senza dubbio quella di Cagliari, convocate dopo le dimissioni di Massimo Zedda, dem candidato alle Regionali ed entrato in Consiglio regionale come leader dell’opposizione. Sono tre i candidati alla carica di sindaco: sfida tra Francesca Ghirra, Paolo Truzzu e Angelo Cremone. Francesca Ghirra è l’ex assessore all’Urbanistica della Giunta Zedda ed è sostenuta da Partito Democratico, Futuro in comune con Massimo Zedda – Donne con Francesca Ghirra, Sardegna in comune, Marzia Cilloccu per Cagliari (l’ex assessora comunale alle Attività produttive e seconda alle primarie), Campo progressista Sardegna, Sinistra per Cagliari, Cagliari città d’Europa, che comprende Partito socialista italiano, Centro democratico, Upc, indipendentisti e civici. Paolo Truzzu è consigliere regionale uscente di Fratelli d’Italia ed è sostenuto dal Centrodestra unito: Sardegna20venti, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega, Riformatori, Sardegna forte, Popolari per Cagliari, Forza Paris, Udc, Cagliari civica e Psd’Az. Infine Angelo Cremone, ambientalista candidato della lista Verdes per Cagliari Pulita. Fa rumore l’assenza del Movimento 5 Stelle, che ha deciso nelle scorse settimane di espellere e togliere il simbolo al candidato Alessandro Murenu.

ELEZIONI COMUNALI SASSARI 2019

Discorso diverso invece per quanto riguarda le Elezioni Comunali 2019 a Sassari: sette candidati si sfideranno per la poltrona di nuovo sindaco, questa volta il Movimento 5 Stelle si presenta e punta ad interpretare un ruolo da protagonista. Ecco l’elenco degli aspiranti sindaci: Mariano Brianda, Mariolino Andria, Nanni Campus, Maurilio Murri, Marilena Budroni, Lino Mura e Giuseppe Doneddu. Mariano Brianda è il candidato di Centrosinistra, sostenuto da Pd, Campo Progressista, Italia in Comune, Futuro in Comune, Sassari Città Europea. Il principale competitor è Mariolino Andria, candidato del Centrodestra sostenuto da Sassari Unita, Fratelli d’Italia-Energie per l’Italia, Lega, Fortza Paris-Riformatori, Forza Italia e Sardegna 20Venti. Maurilio Murri è l’esponente del Movimento 5 Stelle, mentre Nanni Campus è sostenuto dalle liste civiche Sassari Civica, Prima Sassari, Sassari Progetto Comune, Noi per Sassari. Marilena Budroni è sostenuta dalla lista civica È viva la città, Lino Mura è il rappresentante di Alternativi per Sassari, mentre Giuseppe Doneddu si è candidato con il Partito comunista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA