Flavio Insinna/ “Fabrizio Frizzi mi ha accompagnato in questa stagione tv” (Ballando)

- Emanuele Ambrosio

Flavio Insinna ballerino per una notte a Ballando con le Stelle 14 si sente un uomo fortunato: “nella vita ho avuto una valanga di amore e guadagni”

Flavio Insinna, ballerino per una notte

Flavio Insinna, Nathalie Guetta e Nino Frassica sono amici nella vita, nel lavoro e nel ballo. Questa sera si cimenteranno in una sfida tutta speciale a Ballando con le stelle. “Frequentiamo un circolo di anziani, il venerdì sera”, scherza Frassica, “dove andiamo noi, abbassiamo la media. Perché l’età media di questo circolo è di 85 anni”. Insinna ride per tutto il tempo, mentre gli altri due straparlano. C’è da dire che tra tutti è quello che spicca: “Vi vorrei far notare quant’è bravo quel signore là in fondo”, commenta a ragione Milly. Lui però si sminuisce: “Il tango l’ho fatto nel 2009 con Elena Coniglio. E’ una grande sorpresa per il mio cardiologo, che sia riuscito a rifarlo con Ornella Boccafoschi”. Mariotto lo invita ufficialmente a Ballando 2020: “Verresti da noi? A ballare con noi?”. “Ma so’ anziano!”, replica Flavio. Poi però dice: “Abbiamo ballato un po’ anche per Giletti. Mi è scappato qualche passo in più che era il suo”. Alla fine tocca al ricordo di Fabrizio Frizzi: “Con lui nella testa e nel cuore siamo arrivati a giugno. Vorrei dirlo perché la settimana prossima è l’ultima”. (agg. di Rossella Pastore)

Flavio Insinna ballerino per una notte

Flavio Insinna a Ballando con le stelle 2019 in occasione della prima semifinale di venerdì 25 maggio 2019. Il conduttore de L’Eredità è pronto a scendere in pista come ballerino per una notte sottoponendosi al voto della giuria di qualità composta da Carolyn Smith, Guillermo Mariotto, Selvaggia Lucarelli, Fabio Canino e Ivan Zazzaroni. Intanto Insinna si gode il successo de L’Eredità anche se, dalle pagine del settimanale DiPiùTv, il conduttore ha dichiarato: “Non so ancora nulla su L’Eredità: per il momento penso a finire al meglio le puntate che rimangono. Poi si vedrà se la ricondurrò…”. Insinna ha poi parlato dell’Eurovision Song Contest 2019 che ha condotto con grande successo con Federico Russo: “Commentiamo insieme l’Eurovision Song Contest per la terza volta. Ci siamo sempre divertiti… e mi aiuta con l’inglese, che è la lingua con la quale al festival comunicano tutti, che però non è il mio forte”. Su Federico Russo ha detto: “Lui è un mio caro amico e di musica se ne intende molto più di me, visto che è stato un cantante e da anni lavora in radio”.

Flavio Insinna: “Voglio condividere, nella vita ho avuto una valanga di amore”

Il conduttore de L’Eredità si è poi raccontato a Tiscali.it facendo un sunto della sua vita. Non sono mancati i cosiddetti up & down, ma Flavio Insinna non ha alcun dubbio: “sono stato un ragazzo fortunato, parafrasando la canzone di Jovanotti. Ho avuto troppa fortuna nella vita. Il pane che metti via, appartiene all’affamato. Voglio condividere, perché nella vita ho avuto una valanga di amore, consensi e guadagni. Kant parlava di legge morale, il minimo che posso fare è quella dentro di me”. Il conduttore ha poi sottolineato quanto sia importante oggigiorno dedicarsi alla solidarietà e al prossimo: “noi che facciamo beneficenza e aiutiamo gli altri siamo di più ma facciamo meno rumore. Non si chiedono cose straordinarie ma se si fa un pezzettino per uno, le famose gocce che poi fanno il mare, si riesce a compiere la vera rivoluzione”.

Flavio Insinna: “Gerry Scotti un fuoriclasse”

La solidarietà è sempre stata importante nella vita di Flavio Insinna che, da uomo fortunato, ha sempre pensato al prossimo e in particolare ai bambini in difficoltà: “io che nel mio piccolo sono fortunatissimo voglio e devo impegnarmi in questo. I bambini sono il nostro futuro ma, se il bambino non mangia oggi, non c’è futuro e non c’è vita” ha dichiarato a Tiscali.it. Il conduttore ha poi parlato anche dei colleghi. In particolare Flavio Insinna si è soffermato su Gerry Scotti, un suo grande amico su cui ha detto: “è  un vero fuoriclasse, un grandissimo, una persona che mi ha sempre voluto bene e al quale voglio bene”. Insinna ha poi nominato Fabrizio Frizzi e a Carlo Conti: “due giganti che abitano nel cuore degli italiani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA