PROBABILI FORMAZIONI INTER SLAVIA PRAGA/ Conte si affida all’espero Godin in difesa

- Mauro Mantegazza

Probabili formazioni Inter Slavia Praga: le quote e le ultime notizie per la partita di Champions League. Conte si affida all’esperienza internazionale di Godin.

Lautaro Martinez Inter
Probabili formazioni Inter Slavia Praga: Lautaro Martinez (LaPresse)

Altro nome di spicco nelle probabili formazioni di Inter Slavia Praga è certamente quello di Diego Godin, arrivato in nerazzurro per completare una difesa potenzialmente fortissima con Skriniar e De Vrij davanti ad Handanovic. L’uruguaiano ex Atletico Madrid potrebbe inoltre dare qualcosa in più in termini di personalità ed esperienza internazionale grazie ai suoi numeri impressionanti, che ci parlano di 117 presenze con i club nelle varie Coppe. Le prime 20 risalgono ancora ai tempi del Nacional, tra Libertadores e Copa Sudamericana, ecco poi altre 20 con il Villarreal ed infine la lunghissima epopea con la maglia dell’Atletico Madrid, che ha indossato per nove anni raccogliendo in totale ben 76 presenze tra Champions ed Europa League, condite anche da sei gol che non sono affatto pochi per un difensore. Anche il palmares è notevole, visto che comprende due Europa League e tre Supercoppe Europee, oltre a due finali di Champions League. In Nazionale poi Godin è il giocatore con più presenze di tuti i tempi (131) con la maglia dell’Uruguay: cosa chiedere di più? (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OCCHIO A BIRAGHI

Nelle probabili formazioni di Inter Slavia Praga abbiamo visto che potrebbe esserci spazio come esterno sinistro per Cristiano Biraghi, che a fine agosto l’Inter ha riportato a “casa” dopo tanti anni in giro per l’Italia (più una stagione in Spagna con il Granada) con le maglie di Juve Stabia, Cittadella, Catania, Chievo, Pescara ed infine Fiorentina. Nel 2010-2011 Biraghi era un ragazzo della Primavera dell’Inter che raccolse due presenze in prima squadra, curiosamente entrambe in Champions League contro Twente (entrando nel finale) e Werder Brema, in questo caso da titolare. Se teniamo presente che nell’estate 2010 aveva fatto notizia un meraviglioso gol di Biraghi in amichevole contro il Manchester City, ecco che sembra esserci un tocco internazionale nel DNA di Cristiano. Adesso la storia potrebbe ripetersi: zero minuti in campionato nelle due partite da quando è tornato all’Inter, possibile debutto bis di nuovo in Champions. Sarebbe la presenza numero tre, a fronte di uno zero in campionato: ci sarà tempo per rimediare, per ora però il dato è curioso. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SENSI L’INTOCCABILE

Banale ma inevitabile, il protagonista nelle probabili formazioni di Inter Slavia Praga può essere solamente Stefano Sensi, il primattore della nuova Inter di Antonio Conte nelle tre giornate di campionato andate finora in archivio. Un gol meraviglioso alla prima giornata contro il Lecce, il rigore della vittoria procurato a Cagliari nel secondo turno e infine il colpo di testa da attaccante di razza (lui che è centrocampista e anche piuttosto piccolino) che ha dato il successo ai nerazzurri anche sabato contro l’Udinese. Si può dire che tutte le vittorie dell’Inter finora siano state firmate da Sensi, che per di più non si è limitato ad essere protagonista dei momenti decisivi, ma è stato autore di tre prestazioni molto positive nel loro complesso. Come ha detto lo stesso centrocampista ex Sassuolo: “Ho lavorato sodo, ma non pensavo a un inizio stagione così”. Il segreto può essere una testa “finalmente da professionista”, di certo è lui l’uomo copertina della nuova inter, che di certo non vuole fermarsi qui. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE MOSSE DEI DUE ALLENATORI

Inter Slavia Praga si gioca alle ore 18.55: le due formazioni dunque apriranno la fase a gironi di Champions League dando vita a San Siro per il girone F a una delle due partite del tardo pomeriggio. Si tratta di una sfida da vincere per l’Inter di Antonio Conte, il girone infatti è duro e quindi partire con il piede giusto nella partita sulla carta più facile sarà fondamentale per avere possibilità di lottare per la qualificazione agli ottavi. In campionato i nerazzurri sono ancora imbattuti e adesso vogliono raccogliere i primi tre punti anche in Champions League; per lo Slavia Praga invece il compito sarà difficile, ma i campioni della Repubblica Ceca non hanno nulla da perdere. Andiamo allora adesso a vedere quali sono le ultime notizie circa le probabili formazioni di Inter Slavia Praga.

PRONOSTICO E QUOTE

Vediamo anche cosa ci dicono le quote per il pronostico su Inter Slavia Praga: l’agenzia di scommesse Snai ritiene ampiamente favoriti i nerazzurri. Il segno 1 infatti è proposto a 1,38; si sale poi con il segno X per il pareggio fino a 4,75, infine un colpaccio dello Slavia Praga varrebbe ben 8,25 volte la posta in palio per chi osasse puntare sul segno 2.

PROBABILI FORMAZIONI INTER SLAVIA PRAGA

LE MOSSE DI CONTE

Nelle probabili formazioni di Inter Slavia Praga il principale protagonista è Lautaro Martinez: dopo la tripletta con l’Argentina è partito dalla panchina contro l’Udinese causa viaggio intercontinentale pensando proprio a stasera. Le condizioni di Lukaku meritano cautela, anche perché ci saranno tantissime grandi partite entro il 6 ottobre (derby, Lazio, Barcellona, Juventus) e di conseguenza sono pronti Sanchez oppure Politano come alternative al belga. In difesa nulla dovrebbe cambiare, con il terzetto di lusso formato da Godin, De Vrij e Skriniar davanti ad Handanovic, sulle fasce del 3-5-2 di Conte invece è possibile un turnover totale con il volto nuovo Lazaro a destra e il ritorno di Biraghi a sinistra. In mediana infine dovrebbe recuperare un posto da titolare Vecino al posto di Barella che stenta a decollare, per affiancare Brozovic e Sensi il quale invece è il mattatore del primo mese dell’Inter.

LE SCELTE DI TRPISOVSKY

Passando a parlare della squadra ospite, le probabili formazioni di Inter Slavia Praga dovrebbero presentarci per i cechi un modulo 4-2-3-1. L’allenatore Jindřich Trpišovský dovrebbe puntare sui seguenti titolari per la partita di San Siro: Kolar in porta; difesa a quattro con Coufal, Kudela, Hovorka e Boril da destra a sinistra; la coppia in mediana dovrebbe invece essere formata da Soucek e Kral; avanzando verso l’attacco, ecco Masopust esterno destro, Stanciu trequartista centrale e Olayinka a sinistra in appoggio alla prima punta Skoda. Lo Slavia Praga in un girone con Inter, Barcellona e Borussia Dortmund cercherà almeno di fare bella figura, non avrà nulla da perdere e mettersi in mostra su palcoscenici quali San Siro può essere una eccellente motivazione.

IL TABELLINO

INTER (3-5-2): Handanovic; Godin, De Vrij, Skriniar; Lazaro, Vecino, Brozovic, Sensi, Biraghi; Lukaku, Lautaro. All. Conte.

SLAVIA PRAGA (4-2-3-1): Kolar; Coufal, Kudela, Hovorka, Boril; Soucek, Kral; Masopust, Stanciu, Olayinka; Skoda. All. Trpisovsky.

© RIPRODUZIONE RISERVATA