Probabili formazioni Milan Bodo/Glimt / Quote: altra partita da titolare per Gabbia

- Michela Colombo

Probabili formazioni Milan Bodo/Glimt: le quote del match. Esaminiamo le mosse degli allenatori per la sfida di questa sera a San Siro, 3^ turno preliminare di Europa League.

Milan esultanza gruppo Europa League lapresse 2020 640x300
Probabili formazioni Milan Bodo/Glimt (Foto LaPresse)

Continuiamo e chiudiamo l’analisi delle probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt: merita allora una menzione speciale il classe ’99 Matteo Gabbia, che ancora una volta sarà titolare al fianco di Simon Kjaer in assenza di Alessio Romagnoli. Elemento che può giocare anche come centrale davanti alla difesa, è cresciuto nel vivaio della società rossonera e nel 2018-2019 ha avuto una positiva esperienza in prestito con la Lucchese, appena dopo aver vinto l’argento agli Europei Under 19. Subito dopo l’annata in Toscana, Gabbia ha fatto parte (da inamovibile titolare) della spedizione che con Paolo Nicolato ha centrato il quarto posto ai Mondiali Under 20; tre presenze anche con l’Under 21 – stesso selezionatore – ma soprattutto Stefano Pioli gli ha fatto giocare 9 partite di Serie A con il Milan nell’ultimo campionato. Questa stagione lo ha subito visto protagonista: certo ha sfruttato i problemi fisici dei concorrenti nel suo ruolo, ma tanti futuri campioni hanno iniziato così e intanto Gabbia avrà questa sera un bel palcoscenico sul quale provare a essere ancora protagonista, nel tentativo di mettere in crisi le certezze di Pioli anche quando la difesa rossonera sarà tornata a pieno regime. (agg. di Claudio Franceschini)

TONALI VERSO UN’ALTRA PANCHINA

Per le probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt vogliamo ora fissare la nostra attenzione sulla panchina dei rossoneri, dove anche questa sera dovremmo vedere dal primo minuto Sandro Tonali. Pare infatti che non sarà la sfida di San Siro per il 3^ turno dell’Europa League la giusta occasione per far debuttare ufficialmente dal primo minuto il regista ex Brescia con la maglia del Diavolo: il giocatore, come già dicevamo nei giorni scorsi mostra un grande ritardo di condizione e pare che sia intenzione di Pioli lavorare ancora sul minutaggio, prima di gettarlo nella mischia, almeno da titolare. Per il momento per lui ci sarà spazio solo nella ripresa: nove minuti contro lo Shamrock e 14 contro il Bologna e ci si aspetta una cosa del genere anche oggi contro il Bodo/Glimt. La voglia però dei tifosi di vedere dal primo minuto l’ultimo colpo di mercato è grande, come pure il desiderio di Tonali di debuttare da big: purtroppo però ci vorrà ancora pazienza. (agg Michela Colombo)

IL PROTAGONISTA MANCATO

Parlando dunque di bomber e di protagonisti annunciati per le probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt, ecco che nella metà campo rossonera non possiamo non mettere in evidenza il personaggio di Zlatan Ibrahimovic, vero leader dello schieramento del Diavolo. Benché a inizio stagione abbia subito un piccolo fastidio muscolare lo svedese, fresco di rinnovo, si è messo subito a disposizione di Stefano Pioli, vantando ben presto una condizione, fisica e mentale veramente eccezionale. I numeri in tal senso sono ancora una volta significativi: l’attaccante classe 1981 (che a ottobre compirà 39 anni) in questo avvio di stagione e in appena due incontri disputati (uno in Serie A e uno in Europa League), ha messo a tabella già tre gol, in appena 180 minuti di gioco. Un avvio di stagione brillante dunque, il migliore dall’annata 2014-15, quando Zlatan però vestiva la maglia del Paris Saint Germain. Tuttavia, stasera non ci sarà: è di poco fa la notizia che lo svedese è risultato positivo al Coronavirus, dunque dovrà saltare la partita di Europa League e ovviamente rimanere fermo anche per la trasferta di campionato a Crotone. (agg Michela Colombo)

IL PROTAGONISTA ANNUNCIATO

Protagonista annunciato nelle probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt, nonché asso nella manica di Mister Knutsen è certamente l’attaccante Philip Zinckernagel, punto di riferimento in termini di gol della formazione norvegese. L’esterno destro di Copenaghen è infatti attaccante molto prolifico e a lui si affidano i fan del club giallonero che sperano nell’impresa questa sera a San Siro. In tal senso parliamo in maniera chiarissimo i numeri: nella stagione da tempo nel vivo, del primo campionato norvegese infatti vediamo che sono già state ben 11 le reti firmate dal giocatore classe 1994 in appena 17 partite disputate, per una media di un gol ogni 135 minuti: non solo a questi dobbiamo aggiungere anche 17 assist vincenti, praticamente uno a partita. E nelle competizioni UEFA Zinckernagel non si è rivelato meno decisivo, riuscendo ad andare a segno già tre volte nei primi due turni preliminari. Sono dunque numeri consistenti per l’attaccante del Bodo/Glimt, ma basteranno per realizzare l’impresa? (agg Michela Colombo)

INFO E ORARIO

Si giocherà questa sera alle ore 20.30 e tra le mura dello Stadio San Siro la sfida valida per il terzo turno preliminare di Europa League tra il Milan e il Bodo/Glimt: è tempo dunque di esaminarne le probabili formazioni. Alla vigilia dl big match, il primo per la Coppa UEFA tra le mura di casa del Diavolo, a dir il vero però sono ben poche le possibili sorprese per quanto riguarda gli uomini in campo stasera: i norvegesi, che pure ai primi turni di coppa hanno fatto faville, per sfidare una big come è il Milan non potranno che ricorrere al loro 11 titolarissimo, ben consapevoli del divario non solo tecnico ma anche di esperienza esistente tra le due squadre. Pure Stefano Pioli per l’11 dei rossoneri non dovrebbe oggi stupirci con qualche novità, e potrebbe confermare un po’ gli stessi titolari delle ultime uscite ufficiali: in alcuni settori dello schieramento anzi il tecnico avrà le mani legate, visto che pure l’infermeria ancora non si è svuotata. Tenendo dunque conto di tali indicazioni, andiamo ad analizzare da vicino le scelte di Pioli come di Knutsen per le probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt.

QUOTE E PRONOSTICO

Benché, come abbiamo riferito, il club norvegese abbia fatto molto bene durante i primi turni preliminari di Europa League, in vista della sfida di San Siro sono ovviamente i rossoneri i primi favoriti del pronostico. Il portale di scommesse Snai è d’accordo e per l’1×2 ha fissato a 1.27 il successo del Milan, contro il più elevato 7.75 segnato per la vittoria del Bodo/Glimt: il pareggio paga invece la posta a 6.00.

LE PROBABILI FORMAZIONI MILAN BODO/GLIMT

LE MOSSE DI PIOLI

Come dicevamo prima, per le probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt Pioli non dovrebbe variare molto oggi, rispetto agli schieramenti titolari visti nelle ultime uscite: questo specie in difesa, visto che alla vigilia di questo match, ancora il tecnico non avrà a disposizione diversi elementi. Senza Romagnoli e Conti, ecco che il reparto a 4 davanti a Gigio Donnarumma dovrà vedere dal primo minuto Gabbia e Kjaer al centro, mentre in corsia Calabria e Theo Hernandez figureranno titolari sicuri. Per la mediana ci sarà spazio poi ancora per la coppia Kessie-Bennacer, anche se non si può escludere che a match in corso ci sia spazio anche per Sandro Tonali, altrimenti fermo in panchina. In attacco il punto di riferimento non più che essere Zlatan Ibrahimovic, di ritorno da una bellissima doppietta segnata solo pochi giorni fa al Bologna: con lo svedese pronti Saelemaekers e Calhanoglu, con sulla destra il ballottaggio tra Daniel Maldini e Castillejo (non ancora al top della condizione).

LE SCELTE DI KNUTSEN

Pure Mister Knutsen non ci riserverà grandi sorprese per le probabili formazioni di Milan Bodo/Glimt: contro un gigante come sono i rossoneri, il tecnico dei norvegesi dovrà puntare solo sui suoi giocatori più esperti e in forma. Fissato dunque il classico 4-3-3, ecco che sarà Haikin il titolare tra i pali, mentre di fronte non mancherà la coppia di centrali Lode-Holbraten: Konradsen e Bjorkan invece si occuperanno delle corsie esterne del reparto. Per la mediana ecco che in cabina di regia non mancherà oggi a San Siro Berg: al suo fianco ecco Fit e Saitnes, anche se Solbakken rimane sempre a disposizione dalla panchina. Pronto poi un aggredito tridente in avanti: Knutsen per provare a scalfire la difesa avversaria si affiderà a Hauge, Zinckernagle e Boniface, ma non scordiamo che per l’attacco non mancano soluzioni alternative altrettanto valide in panchina.

IL TABELLINO

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Gabbia, Kjaer, T. Hernandez; Kessie, Bennacer; Saelemaekers, Calhanoglu, D. Maldini; Ibrahimovic. All.: Stefano Pioli

BODO/GLIMT (4-3-3): Haikin; Konradsen, Lode, Holbraten, Bjorkan; Fet, Berg, Saitnes; Zinckernagel, Boniface, Hauge. All.: Kjetil Knutsen

© RIPRODUZIONE RISERVATA