ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi: pronto Dpcm attività esentate da obbligo Green Pass

- Davide Giancristofaro Alberti

Ultime notizie, ultim’ora oggi 17 gennaio: Green Pass, è pronto il Dpcm per regolare le esenzioni sull’obbligo imposto nell’ultimo Decreto Covid

parrucchiere green pass
Green Pass, controlli nei locali (LaPresse)

Ultime notizie Covid, pronto Dpcm sul Green Pass: quando esce

Tra domani, massimo mercoledì, il Governo Draghi metterà a punto e ufficializzerà il nuovo Dpcm legato all’ultimo Decreto del 5 gennaio scorso su obbligo vaccinale e Green Pass. Annunciato e slittato per giorni, il testo preparato dal Ministero della Salute contiene tutte le attività esentate dagli obblighi inseriti dal Governo nell’ultimo provvedimento anti-Covid licenziato dal Consiglio dei Ministri ad inizio 2022.

Dopo i confronti con i vari tecnici dei Ministeri, il testo del Dpcm sembra ormai prossimo all’approvazione: da quanto apprende l’Adnkronos dalle ultime notizie filtrate da Palazzo Chigi, il punto di “caduta” riguarda la decisione di esentare – oltre a supermercati, farmacie, negozi alimentari – anche le edicole all’aperto, i mercati rionali, i commercianti ambulanti e i benzinai. In sostanza, verrebbero esentate dall’obbligo di Green Pass base o Super Green Pass «Tutte quelle realtà commerciali all’aperto, dunque, dove i rischi di contagio sarebbero minori». Resta invece la stretta su tutti gli altri negozi, dove dunque rimarrebbe l’obbligo di Green Pass base (tampone negativo) dal 20 gennaio, come previsto dall’ultimo Decreto Covid.

Ultime notizie Abu Dhabi: attacco con drone contro cisterne di petrolio

Terrore negli Emirati Arabi dove le ultime notizie in arrivo da Abu Dhabi raccontano di un attacco concentrato con drone ad almeno tre cisterne di petrolio: l’attentato, spiegano le agenzie internazionali, ha provocato anche un incendio presso l’aeroporto internazionale di Abu Dhabi senza per il momento gravi conseguenze per passeggeri e per l’intero traffico aereo.

A rivendicare l’attacco sono stati i miliziani sciiti Houthi, da tempo schierati a sostegno dell’Iran nel difficile scacchiere del Golfo: sono state colpite tre cisterne che trasportavano petrolio nella zona industriale di Mussafah, ad Abu Dhabi. Sono stati utilizzati alcuni droni, raccontano dalla tv al-Arabiya e l’obiettivo restano gli Emirati in quanto facenti parte della coalizione militare araba guidata da Riad (e sostenuta dagli Usa), impegnata in guerra nello Yemen proprio contro le milizie degli Houthi. (agg. di Niccolò Magnani)

Inflazione choc in Italia: i numeri del 2021

Inflazione record in Italia nel 2021. Dopo la flessione del 2020 nell’anno da poco concluso i prezzi dei beni al consumo sono tornati a crescere con una media annuale pari all’1.9 per cento, così come riportato poco fa dall’edizione online dell’agenzia Ansa. Si tratta dell’aumento più ampio dal 2012, pari al 3 per cento.

Secondo i dati pubblicati dall’Istat, l’istituto di ricerca e statistica italiano, la ripresa dell’inflazione è stata causata principalmente dall’aumento delle bollette susseguente la crescita dei prezzi dei beni energetici, pari al 14.1 per cento (nel 2020 erano invece diminuiti dell’8.4 per cento). Se si escludono questi tipi di beni la crescita dei prezzi al consumo, quindi l’inflazione, è stata dello 0.7 per cento, lo stesso aumento del 2020. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie covid: boom di vaccini e curva inizia a decrescere

Sta funzionando l’introduzione dell’obbligo per i vaccini agli over 50. Da quando il governo ha deciso di imporre il siero anti covid per legge a questa fascia di età, sono state ben 658mila le prime dosi effettuate, il che significa che a breve avremo un’altra importante fetta della popolazione italiana completamente vaccinata contro il covid. L’incremento si è avuto in particolare negli ultimi giorni, a cominciare dall’8 gennaio, quando il decreto è stato pubblicato in Gazzetta e quando sono state somministrate 82mila dosi. Sabato scorso, 15 gennaio, altro record, ben 92mila dosi in un giorno, per un totale di circa 120 milioni di somministrazioni da inizio campagna vaccinale. Crescono i vaccini e nel contempo la curva sembrerebbe aver raggiunto il suo picco e anche ieri i contagi si sono mantenuti in media con gli ultimi giorni, e lontani dal tetto di circa 220mila casi emersi poco fa. L’ultimo report sulla pandemia emesso dall’Iss mostra come il rapporto dei casi di terapie intensive tra vaccinati e non vaccinati, sia chiaramente a sfavore di questi ultimi che, nei 20 giorni trascorsi tra il 26 novembre ed il 26 dicembre sono stati 1.368 contro i 707 vaccinati. Rapportando però i numeri al totale delle persone il rapporto vede una sproporzione che raggiunge le 7,5 volte. Il booster sta avendo un effetto positivo specialmente per le persone anziane. Gli ultraottantenni infatti hanno 8 punti in più come livello di protezione rispetto ai vaccinati con solo 2 dosi.

Ultime notizie, Djokovic: respinto definitivamente il Visto

Niente da fare, alla fine il tennista numero uno al mondo, il serbo Novak Djokovic, sarà costretto a lasciare l’Australia dopo che il governo della nazione dei canguri ha rigettato definitivamente il visto presentato dallo stesso atleta. Amareggiato ovviamente il campione della racchetta, che ha commentato: “Vorrei fare una breve dichiarazione per affrontare gli esiti dell’udienza di oggi in tribunale. Ora mi prenderò del tempo per riposarmi e riprendermi, prima di fare ulteriori commenti oltre a questo. Sono estremamente deluso dalla decisione di respingere il ricorso contro l’annullamento del mio visto. Questo significa che non posso rimanere in Australia e partecipare agli Australian Open. Rispetto la sentenza della Corte e collaborerò con le autorità competenti in relazione alla mia partenza”. Djokovic ha dovuto lasciare l’Australia alle ore 22:30 locali, quando in Italia erano le 12:30 di ieri, domenica 16 gennaio 2022.

Ultime notizie, Texas: liberati tutti gli ostaggi nella sinagoga

Nella giornata di ieri sono stati tutti liberati gli ostaggi che un uomo aveva sequestrato in una sinagoga del Texas, precisamente in quel di Colleyville, Stati Uniti. Il sequestratore aveva fatto irruzione nel luogo sacro chiedendo la liberazione della sorella, la cosiddetta Lady Al Qaeda, una terrorista che era stata condannata nel 2010 a 86 anni di galera per aver cercato di uccidere alcuni ufficiali americani in territorio Afgano. Il sequestratore è stato ucciso dalle forze dell’ordine che hanno fatto irruzione nella sinagoga. Il presidente americano Joe Biden ha invitato i suoi connazionali a denunciare “l’antisemitismo e l’aumento dell’estremismo” negli Stati Uniti. Poi ha aggiunto: “Sono grato al lavoro instancabile delle forze dell’ordine a tutti i livelli che hanno agito in modo cooperativo e coraggioso per salvare gli ostaggi. Stiamo inviando amore e forza ai membri della Congregazione Beth Israel, Colleyville e alla comunità ebraica”.

Ultime notizie, operaio 49enne marocchino uccide la moglie

Un nuovo, ennesimo femminicidio è avvenuto nella giornata di ieri nel nostro Paese. A compiere questo spregevole gesto è stato un uomo di 49 anni, un operaio originario del Marocco, che ha assassinato la propria moglie. Una volta compiuto il gesto lo ha confidato al proprio datore di lavoro, spiegando appunto di aver ucciso la moglie al culmine di una lite, soffocandola. Il suo “capo” ha chiamato i carabinieri e di conseguenza il 49enne marocchino è stato arrestato e portato in carcere presso l’istituto detentivo di Catanzaro. L’episodio si è verificato a Motta Santa Lucia, nel catanzarese.

Ultime notizie, il voto per le suppletive a Roma

Si sono aperti ieri mattina i seggi per le elezioni suppletive a Roma, con il vincente che prenderà il posto in Parlamento lasciato libero dal neo sindaco di Roma, Gualtieri. La sfida nelle del collegio di Roma Trionfale, urne è tra due candidati, Matrone e D’Elia, con il risultato che potrebbe anche influenzare le prossime elezioni del Capo dello Stato che inizieranno il prossimo 245 gennaio. Gli elettori che possono decidere il prossimo eletto sono in tutto 185mila e le urne sono aperte solo nella giornata di ieri. Per i votanti non c’è l’obbligo di esibire il Green Pass e in molti temono che a prevalere in questa giornata sia l’astensione.

Ultime notizie, Federica Brignone si aggiudica il superG di Altenmarkt

La 31enne sciatrice azzurra ha vinto sulla pista austriaca di Altenmarrk, la gara di superG valida per la classifica di Coppa del Mondo, precedendo Suter e Raedler. Un’altra azzurra, Marta Bassino, ha terminato la gara al quarto posto, mentre Elena Curtoni si è piazzata ottava. Oltre alle tre azzurre nei primi dieci posti, c’è da registrare il 19esimo di Sofia Goggia che ieri era caduta durante la disputa della discesa libera. Con questo successo la Brignone raggiunge quota 18 in Coppa del Mondo.





© RIPRODUZIONE RISERVATA