ULTIME NOTIZIE/ Ultim’ora oggi Usa: tempesta di neve, 75 mln di persone in allerta

- Davide Giancristofaro Alberti

Ultime notizie, ultim’ora oggi: una violentissima tempesta di neve sta colpendo la costa est degli Stati Uniti, allerta per 75 milioni di persone

allerta neve milano neve lombardia
Immagine di repertorio (LaPresse)

E’ allerta negli Stati Uniti per una violentissima tempesta di neve che sta colpendo in queste ore la costa est. Come riferisce il sito dell’agenzia Ansa, ben 75 milioni di americani sono al momento in allerta per quello che è stato ribattezzato “bomb cyclone”, e che potrebbe causare abbondanti nevicate e forti venti da Charlotte fino a Washington, passando da New York e Boston. Migliaia i voli cancellati: Delta ne ha annullati ben 750 previsti oggi, mentre per lo scalo di Boston i voli bloccati sono più di 2.000.

Gli stati di New York e del New Jersey hanno invece dichiarato lo stato di emergenza, vista la forte minaccia di neve; nella Grande Mela dovrebbero cadere fra i 20 e i 30 centimetri, con venti fino a 73 chilometri orari. Le autorità stanno diramando appelli mettendo in guardia la popolazione locale. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie Quirinale, ancora fumata nera: Mattarella a 336 voti

Quinta giornata di votazioni per il presidente della repubblica, e anche oggi non si è riusciti a raggiungere il quorum di 505 votazioni, nonostante la doppia votazione delle 11 e delle 17:00. Nella quinta votazione il centrodestra aveva proposto il nome di Elisabetta Casellati, presidente del senato, che però è stata tradita da circa 70 “franchi tiratori” ottenendo soltanto 382 voti. Nella sesta votazione sono arrivati molti voti per il presidente uscente Mattarella che ne ha fatti registrare 340. Intanto proseguono gli incontri tra i vari partiti con Salvini che ha fatto sapere che proporrà ancora il nome di una donna dopo lo stop subito dalla Casellati. Tra i vari nomi che circolano uno di quelli che sembra avere più possibilità è quello di Elisabetta belloni, attuale capo del Dis. Alle 9:30 al via la settima chiama.

Ultime notizie, monitoraggio Iss: calano i principali indicatori

Si confermano in miglioramento i numeri del covid, così come spiegato ieri dall’Iss, l’Istituto superiore di sanità, nel consueto monitoraggio settimanale. In calo l’Rt, l’indice di trasmettibilità, pari a 0.97 rispetto all’1.31 della scorsa settimana, mentre l’incidente è scesa a 1823 rispetto al 2011 di sette giorni fa. Bene anche i dati relativi ai posti letto occupati dai pazienti covid negli ospedali italiani, con un doppio calo sia nei reparti di terapia intensiva che in quelli ordinari. Per quanto riguarda i malati più gravi, quelli appunto in rianimazione, il dato segna quota 16.7 per cento, contro il 17.3 della settimana scorsa. Nei reparti ordinari, invece, l’occupazione a livello nazionale è del 30.4 per cento, mentre sette giorni fa dal monitoraggio era emerso un valore del 31.6 per cento. Dopo il calo dei contagi, stanno quindi calando anche gli ospedalizzati e altri indicatori ritenuti molto importanti per comprendere l’andamento del virus.

Ultime notizie, Figliuolo: “A febbraio primi arrivi pillola Pfizer”

Dopo l’approvazione ufficiale dell’Ema, giunta nella giornata di giovedì, del Paxlovid, la pillola anti covid firmata Pfizer, ieri è uscito allo scoperto il commissario straordinario, il generale Figliuolo, che attraverso la struttura commissariale ha fatto sapere : “Nella giornata di ieri la struttura Commissariale, d’intesa con il ministero della Salute, ha finalizzato con la casa farmaceutica Pfizer un contratto per la fornitura di 600mila trattamenti completi dell’antivirale Paxlovid nel corso del 2022″. Come si legge su Skytg24.it, la distribuzione della prima tranche della pillola, 11:200 trattamenti, avverrà nella prima settimana di febbraio e sarà poi smistata fra le regione secondo le indicazioni dell’Aifa e del ministero della salute.

Ultime notizie, Papa Francesco: “Fake news sui vaccini vanno combattute”

Torna a parlare di covid Papa Francesco, e lo ha fatto nella giornata di ieri aprendo il suo discorso nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano, dove, nella mattinata di ieri, il Santo Padre ha ricevuto in udienza i partecipanti all’incontro promosso dal Consorzio Internazionale di Media Cattolici ‘Catholic fact-checking’. Citando San Paolo VI nel suo messaggio per la Giornata delle Comunicazioni Sociali del 1972, il Pontefice ha spiegato: “‘L’eccellenza del compito dell’informatore – si legge sul sito dell’agenzia Ansa – consiste non soltanto nel rilevare ciò che è immediatamente riscontrabile, ma anche nel cercare elementi di inquadramento e di spiegazione circa le cause e le circostanze dei singoli fatti che egli deve segnalare'”. Papa Francesco ha aggiunto e concluso che “questo lavoro esige rigore nel metodo” e senso di responsabilità.

Ultime notizie, il bollettino di ieri del coronavirus

Continua il calo della curva dei contagi in Italia, con 143.898 nuovi casi, che portano ad un calo anche del tasso di positività fino al 13,7%. I tamponi processati oggi sono stati 1.051.288, mentre il numero dei guariti odierni è di 181.594. Nei reparti di terapia intensiva sono presenti oggi 15 pazienti in meno rispetto a ieri, mentre la diminuzione nei reparti ordinari è stata di 57. I nuovi totali sono rispettivamente 1630 e 19.796. Per quanto riguarda i decessi, nelle ultime 24 ore sono stati 378 in calo rispetto ai 389 di ieri.

Ultime notizie, cambio delle regole per il rientro a scuola

Gli studenti che si trovano in quarantena ma non sono positivi avranno la possibilità di rientrare in aula senza effettuare il tampone e non dovranno esibire il certificato. Il provvedimento relativo è stato inserito nella Gazzetta Ufficiale. Le semplificazioni sono state rese note dal sindacato Dirigenti e tra queste anche il fatto che con 3 positivi in classe si resterà comunque a scuola anche per quanto riguarda le primarie. L’iscrizione degli studenti all’anno scolastico 2022 / 2023 è stata prorogata fino al prossimo 3 febbraio.

Ultime notizie, Giuliano Ferrara ricoverato in ospedale a causa di un infarto

Il giornalista e opinionista 70enne Giuliano Ferrara è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Grosseto a causa di un infarto e successivamente operato. L’infarto si era verificato alle ore 21.00 di giovedì sera mentre Ferrara si trovava nella sua casa di Scansano e il 118 intervenuto immediatamente lo ha trasportato in ospedale dove è stato sottoposto ad una operazione di angioplastica. Al giornalista sono arrivate in rapida successione gli auguri di pronta guarigione da Teresa Bellanova, Enrico letta e Giuseppe Conte.

Ultime notizie, altro incidente sul lavoro a Milano

Un operaio di 57 anni è rimasto vittima di un incidente sul lavoro che è avvenuto nel pomeriggio di oggi a Milano in zona Fiera, in via Ambrogio Spinola. L’incidente mortale è avvenuto nelle ore centrali della giornata e l’operaio è stato schiacciato da un carrello elevatore, restando tra lo stesso e lo stipite di una porta mentre nel cantiere si stavano eseguendo dei lavori edili. L’operaio è stato immediatamente trasportato dal 118 in codice rosso alla Clinica Sant’Ambrogio, alla quale però è giunto già morto.





© RIPRODUZIONE RISERVATA