Ultime notizie/ Oggi ultim’ora crollo Marmolada: chi sono le vittime, quanti dispersi

- Davide Giancristofaro Alberti

Ultime notizie, ultim’ora oggi 4 luglio 2022: crollo ghiacciaio Marmolada, chi sono le vittime, quanti i dispersi e come stanno andando in soccorsi

Crollo Marmolada
Crollo ghiacciaio Marmolada (LaPresse, 2022)

Ultime notizie sul crollo Marmolada: vittime e dispersi, chi sono

7 vittime ufficiali trovate e identificate; 19 dispersi in totale: sono questi i numeri drammatici del crollo sul ghiacciaio della Marmolada, aggiornati alle ultime notizie in arrivo da Trento dove il maltempo sta rendendo molto difficoltose le ricerche sotto il saracco staccatosi ieri pomeriggio e piombato su due cordate di alpinisti.

Dei 19 dispersi iniziali – il 20esimo, un bimbo di 9 anni che mancava all’appello, per fortuna è stato confermato essere a casa sano e salvo – 4 sarebbero stati trovati nelle ultime ore: ne rimangono 15 dunque, la cui sorte potrebbe essere davvero nefasta. Dei 19 dispersi “iniziali” 11 sono italiani, di cui 3 trentini e 8 veneti: 8 sono stranieri, ovvero 3 romeni, 1 francese, 1 austriaco e 4 della Repubblica Ceca. Filippo Bari, 27enne, Davide Miotti (51 anni), la moglie Erica Campagnaro sono i nomi delle prime vittime riconoscete e identificate all’ospedale di Trento dopo gli interventi del Soccorso Alpino. Il sopralluogo del Premier Draghi sulla Marmolada è stato ritardato per le condizioni meteo proibitive: l’elicottero è riuscito ad atterrare a Trento e non a Canazei come inizialmente previsto. (agg. di Niccolò Magnani)

Cristiano Ronaldo non si presenta al raduno del Man Utd: “motivi familiari”

Cristiano Ronaldo non si è presentato quest’oggi presso il raduno del Manchester United, che ha iniziato già da giorni il ritiro estivo in vista del campionato di Premier League 2022-2023. E’ un’assenza che senza dubbio fa rumore visto che il nome dell’asso ex Juventus è stato spesso e volentieri associato a numerose squadre negli scorsi giorni, fra cui anche la Roma. In ogni caso la notizia non ha fatto sorprendere i Red Devils visto che la star lusitana aveva comunicato di volersi prendere qualche giorno di vacanza in più dopo gli impegni con la nazionale del Portogallo in Nations League.

Sarebbe comunque dovuto rientrare oggi ma non si è visto, e ufficialmente il forfeit, come si legge sul quotidiano Repubblica, è stato per “motivi famigliari” non meglio precisati. In ogni caso il Manchester United, che da quest’anno sarà allenato dal tecnico dell’Ajax, Erik ten Hag, ha accettato la motivazione, così come si legge sulla stampa britannica. Cristiano Ronaldo ha manifestato nelle scorse settimane la volontà di lasciare il Manchester United ma i Red Devils si sono sempre opposti, ribadendo l’intenzione di non cedere il giocatore, sotto contratto per un altro anno. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

Ultime notizie, tragedia Marmolada: 6 morti e sedici persone disperse

L’aumento della temperatura con un innalzamento di 10 gradi ha provocato il distacco di un seracco di ghiaccio sulla Marmolada, nella zona di Punta Rocca. Il seracco ha travolto diversi escursionisti e sei di questi sono morti, oltre ad 8 persone che sono rimaste ferite. Alcuni testimoni hanno riportato di aver sentito un rumore fortissimo al momento del crollo, con la caduta della valanga composta da neve e ghiaccio che ha poi investito gli escursionisti. I soccorsi sono stati immediatamente allertati e sono intervenuti anche le unità cinofile del soccorso alpino e alcuni elicotteri ma le ricerche sono molto difficili proprio per l’alta temperatura in quota. Il bilancio attuale è di sei morti e di 16 dispersi, 4 le vittime già identificate.

Ultime notizie, la guerra i Ucraina: i fatti di ieri

Non accenna ad arrestarsi la guerra in Ucraina fra l’esercito locale e gli invasori russi. Nella giornata di ieri Mosca è uscita allo scoperto facendo sapere che “Abbiamo conquistato l’intera regione del Lugansk”, ma la Difesa ucraina ha smentito la notizia, dicendo che la città di Lysychansk non è sotto il “pieno controllo” russo. In ogni caso l’esercito di Putin sembra proseguire la sua avanzata inarrestabile, conquistando ogni giorno sempre più territorio. Le forze ucraine hanno intanto bombardato una loro città, leggasi Melitopol, e precisamente l’aeroporto, occupato dall’esercito russo e sede delle truppe della Federazione. Da segnalare intanto che l’Unione Europea sta pensando di valutare un’Authority per applicare le numerose sanzioni inflitte in questi quattro mesi contro i russi.

Ultime notizie, Di Maio: “Vogliono far cadere il governo”

Usa parole dure il ministro degli esteri, Luigi Di Maio, uscito da poco dal Movimento 5 Stelle. Parlando con il quotidiano Repubblica l’ex pentastellato si dice convinto che “qualcuno stia solo cercando il pretesto per generare l’incidente di percorso” per far indebolire il presidente del consiglio Mario Draghi e far cadere il governo “per andare al voto anticipato”. Secondo Di Maio chi sta portando avanti questa azione non si starebbe rendendo conto che l’Italia si trova in “una situazione emergenziale”. Luigi Di Maio ha quindi aggiunto, palesando la possibilità del voto anticipato: “Andare al voto adesso significa bruciare i fondi del Pnrr e rischiare di andare in esercizio provvisorio perché non potremmo approvare la legge di bilancio. Porteremmo il Paese nel baratro”.

Ultime notizie, Caronte stringe in una morsa l’Italia ma…

Oggi e domani dovrebbero essere gli ultimi giorni di caldo in Italia prima di un periodo più fresco, almeno fino alla metà del mese di luglio. Secondo i meteorologi, come si legge su SkyTg24.it, Caronte, l’ondata di caldo africano che sta inghiottendo la nostra penisola in queste ore, dovrebbe durare fino a domani, martedì 5 luglio, dopo di che dovrebbe fare la sua comparsa l’aria fresca portata dall’anticiclone delle Azzorre. I cambiamenti dovrebbero riguardante però solamente le regioni del nord e del centro, mentre al sud le temperature dovrebbero restare ancora alte per qualche giorno in più. L’ondata di calore, oltre ai disagi fisici, preoccupa le autorità in particolare per la siccità e l’emergenza idrica. Ecco perchè da oggi il governo Draghi dovrebbe approvare “i piani di emergenza regionali”.

Ultime notizie, uomo dato alle fiamme a Napoli: gravissimo

Episodio choc avvenuto nella giornata di ieri a Napoli: un uomo è stato dato alle fiamme, e si trova ora ricoverato con ustioni su gran parte del corpo. La vittima, un 36enne di nome Nicola Lupoli, si trovava su una panchina dove stava videochiamando la sua fidanzata. Improvvisamente, ma la ricostruzione dei fatti è ancora da accertare, una persona sarebbe comparsa dal nulla gettando del liquido infiammale addosso al 36enne, e poi dandogli fuoco con un accendino. Nicola Lupoli è stato trasportato presso il Centro grandi ustionati del Cardarelli di Napoli quindi trasferito al Policlinico di Bari, e le sue condizioni sono giudicate molto gravi, al punto che è stato sottoposto al coma farmacologico. Immediatamente sono scattate le indagine per cercare di capire cosa sia successo e perchè: non è da escludere una ritorsione per qualche lite avvenuta nei giorni precedenti, anche se gli inquirenti stanno battendo per ora qualsiasi pista.

Ultime notizie, a Silverstone trionfo della Ferrari di Sainz

Sulla pista di Silverstone, dove si correva la decima gara del mondiale 2022, Gran Premio d’Inghilterra, è arrivata la prima vittoria in carriera per Carlos Sainz. Il pilota spagnolo della scuderia di Maranello ha così festeggiato nel migliore dei modi il suo 150esimo GP in formula Uno dopo aver ottenuto sabato anche la pole position. La gara è stata caratterizzata in avvio da un grave incidente che ha coinvolto 4 vetture tra le quali l’Alfa Romeo del cinese Zhou che fortunatamente è uscito indenne dopo tanta paura ed un rovesciamento della sua vettura. Alla bandiera a scacchi Sainz ha preceduto la seconda guida della Red Bull, Perez, e Hamilton che in casa ha conquistato il terzo gradino del podio. Solo quarto Leclerc che è stato anche penalizzato da un errore del suo box e non ha capitalizzato il settimo posto di Max Verstappen.

Ultime notizie, il bollettino del coronavirus

Il bollettino del 3 luglio riguardante il coronavirus conferma l’aumento della curva dei contagi anche se negli ultimi giorni sembra più stabile rispetto ai giorni precedenti. Oggi i nuovi casi di contagio registrati sono stati 71.947 contro gli 84.700 di ieri, ed anche i decessi sono stati leggermente inferiori, 57 contro 63. Rispetto alla scorsa domenica quando i casi registrati erano stati circa 48mila, l’aumento è stato del 40%. Il tasso di positività rumane stabile al 27,4% con 262.557 tamponi processati. Aumentano ancora i ricoveri con un incremento di 177 nei reparti ordinari e 16 nei reparti di intensiva con il totale che torna vicino a quota 300. Il numero totale dei positivi è tornato dopo molto tempo a superare la quota di 1 milione di casi.

Ultime notizie, la morte di Tonino Cripezzi

Tonino Cripezzi componente del gruppo dei Camaleonti, del quale era la voce ed anche il tastierista, è morto nella notte a causa di un malore in un albergo di Pescara dopo un concerto tenuto della stessa città abruzzese. Per il 76enne cantante, che aveva avuto problemi di salute anche in precedenza, questa volta il malore è stato fatale. Dopo il concento Cripezzi aveva partecipato anche ad una cena con un gruppo di fan della storica Band. Molti i messaggi di cordoglio da tutto il mondo della musica.





© RIPRODUZIONE RISERVATA