Video/ Sampdoria Juventus (2-0): highlights e gol, Vecchia Signora KO (Serie A)

- Umberto Tessier

Video Sampdoria Juventus (risultato finale 2-0): highlights e gol della partita al Marassi, decidono Defrel e Caprari per una vittoria dei blucerchiati che matura negli ultimi minuti.

Quagliarella_Defrel_Caprari_Barreto_Sampdoria_lapresse_2018
Quagliarella resta alla Sampdoria? (LaPresse)

Nel video di Sampdoria Juventus parliamo della partita terminata 2-0 nella 38^ e ultima giornata del campionato di Serie A. La Sampdoria chiude in bellezza la sua stagione battendo nel finale la Juventus grazie alle reti di Defrel e Caprari. Applausi scroscianti a fine gara per il capocannoniere della Serie A Fabio Quagliarella che ha siglato 26 reti in stagione. Andiamo a scoprire le statistiche della gara per fotografare meglio l’andamento del match. Possesso palla leggermente a favore dei bianconeri con il 53% contro il 47% dei blucerchiati. Sono stati invece dieci e sei i tiri totali a favore dei padroni di casa che ci hanno creduto molto di più. Riguardo invece le statistiche personali spiccano i sei palloni recuperati da Chiellini ed i sette persi da Cuadrado apparso troppo fumoso. Rugani invece, con tre interventi cattivi, è stato il calciatore più falloso. I cambi di Giampaolo hanno invece deciso il match visto l’assist di Gabbiadini e il gran gol su punizione siglato da Caprari.

VIDEO SAMPDORIA JUVENTUS: LE DICHIARAZIONI

A fine gara Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria, ha parlato anche del suo futuro attraverso i microfoni di Sky. Queste le dichiarazioni raccolte dal portale tuttojuve: “Al netto delle assenze battere la Juventus è sempre motivo di soddisfazione, è sempre una mezza impresa. Ci siamo congedati al meglio dal nostro pubblico, concludendo una buonissima stagione. Abbiamo cercato di alzare l’asticella. La Juventus oggi ci ha motivati, ma in generale abbiamo sbagliato alcune partite chiave. La squadra ha ripetuto il campionato dello scorso anno che è stato buono, faccio i complimenti ai calciatori che comunque ci hanno provato. Quagliarella? Credo che virtualmente abbia vinto la classifica cannonieri. È stato uno dei calciatori con maggior minutaggio. Avrei dovuto gestirlo, ma non volevo togliergli l’occasione di fare gol. Domani penso che incontrerò il presidente, ho già fatto una chiacchierata con Osti. Domani decideremo. Probabilità di restare? Non lo so, navigo a vista. Le motivazioni e il rinnovarsi sono alla base per continuare a fare bene. La gestione e l’ordinario possono portare a un piccolo declino. Devo capire a che punto siamo. Sono molto sereno, ci confronteremo, il club mi dirà cosa può fare e cosa non può fare. Non è semplice lottare per le prime 6-7 posizioni. La nostra politica è un’altra, tra un mese i calciatori dovranno essere rimotivati. Di questo parleremo. I risultati creano le condizioni per creare l’autostima. La Samp non ha zavorre, non ha calciatori da mollare. Abbiamo una rosa di 24 giocatori, molto ristretta. Si sono tutti migliorati. Siamo stati in grado di vincere partite importanti, ci è mancata la costanza. Ma probabilmente i valori nostri sono questi, la squadra sta dando il massimo. Dobbiamo ambire a raggiungere un pezzetto in più ogni volta”.

Queste invece le parole di Massimiliano Allegri a Dazn: “Abbiamo chiuso cinque anni che sono stati straordinari, ,mi sento bene, Oggi abbiamo fatto anche bene, poi siamo crollati negli ultimi 10′. C’è da essere felici e poi da domani inizierà una nuova era. Non sarà difficile fare meglio di me perché il prossimo allenatore troverà una squadra vincente, che vuole ancora vincere. Chiunque verrà avrà una squadra vincente, che sarà forte mentalmente più delle delle altre ed al 90% può vincere di nuovo il campionato, in Champions quest’anno non è andata bene anche per infortuni. Guardate ad oggi Emre Can si è rifatto male per una distorsione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA