Vincitore Festival di Castrocaro/ Chi è? Debora Manenti batte Anita

- Rossella Pastore

Chi è il vincitore del Festival di Castrocaro 2019? Tra i tre finalisti ammessi a spuntarla è Debora Manenti, la cantante più originale di questa edizione

Festival di Castrocaro 2019
Finalisti Festival di Castrocaro 2019

E’ Debora Manenti la vincitrice del Festival di Castrocaro 2019. Prima del verdetto è Simona Ventura a prendere la parola: “L’edizione ha parlato al femminile” dice Simona Ventura che invita a parlare Maurizio Vandelli: “davvero tutte eccezionali”. La madrina di giuria invita anche Elodie: “sono le mie preferite”, mentre Andrea Delogu senza peli sulla lingua dissente sulla scelta delle due finaliste Anita e Debora Manenti. Dopo un confronto tra giudici la coppia Belen Rodriguez e Stefano De Martino proclamano il vincitore della 62esima edizione del Festival di Castrocaro 2019. Sul finale i ringraziamenti di Stefano e Belen che salutano il pubblico tra gli applausi del pubblico. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

In lizza per la vittoria Riad Souala , Anita e Debora Manenti

Chi vincerà la finale del Festival di Castrocaro 2019? Prosegue la gara tra i giovani finalisti della 62esima edizione della kermesse canora condotta da Belen Rodriguez e Stefano De Martino in prima serata su Rai2. Dopo la prima manche di scontri diretti, cinque sono i cantanti arrivati alla fase successiva. Si tratta di Riad Souala, Anita Guarino, Giovanni Arichetta, Debora Manenti e Kram. I cinque finalisti nella seconda manche si sono esibiti singolarmente dinanzi alla giuria di qualità presieduta per l’occasione da Simona Ventura e dai giudici: Andrea Delogu, Elodie, Bruno Santori e Maurizio Vandelli. I voti dei giudici hanno decretato i tre cantanti ammessi alla fase finale. I più votati sono stati: Riad Souala, Anita Guarino e Debora Manenti che durante l’ultima manche del concorso hanno presentato un brano inedito o una cover scelta personalmente. Chi riuscirà a convincere la giuria e a conquistare il prestigioso premio? (Aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

I cinque finalisti del Festival di Castrocaro 2019

In diretta dalla splendida cornice di Piazza d’Armi di Terra del Sole, frazione di Castrocaro, va in onda la finale del Festival di Castrocaro 2019, la kermesse musicale che in passato ha lanciato artisti del calibro di Eros Ramazzotti, Zucchero, Nek, Fiorella Mannoia e Laura Pausini. A condurre l’evento Belen Rodriguez e Stefano De Martino che hanno presentato la prima manche del concorso che ha visto scontrare i dieci giovani finalisti in uno scontro diretto. La prima sfida ha visto scontrarsi Alfredo Bruno contro Riad Souala con la vittoria di quest’ultimo. A decidere è stata la giurata da Simona Ventura, che ha motivato: “cerco sempre di immaginare una carriera che vada avanti da questa sera, Alfredo sei molto brava, ma per il mio gusto faccio andare avanti Riad”. La gara prosegue con la seconda sfida tra Berna e Anita Guarino; a decidere il futuro dei due è Bruno Sartori che sceglie Anita: “la considero un’artista pronta per una carriera”. Poi è la volta di Michele Sechi (Mike Baker) contro Giovanni Arichetta con Andrea Delogu che decreta come vincitore: Giovanni Arichetta. Nella sfida Nicole Frendo contro Debora Manenti, Elodie sceglie la seconda: “è stata simpatica, bravissima. Scelgo te! Vai avanti”. Infine ultima sfida tra Gaia Gemmellaro, che perde il confronto contro Kram. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Finale Festival di Castrocaro 2019: chi vince?

Al via la finale del Festival di Castrocaro 2019, la kermesse canora trasmessa in diretta su Rai2. Padroni di casa per la prima volta la coppia formata da Belen Rodriguez e Stefano De Martino, che durante la presentazione della 62esima edizione hanno detto: “porteremo sul palco l’equilibrio comico che abbiamo nella vita e ci presenteremo come siamo nella realtà, senza recitare, veri davanti al nostro pubblico e con l’obiettivo di portare energia positiva”. “Entrambi siamo partiti da zero, e poter essere sul palco del Festival di Castrocaro a far da guida a dei giovani ci entusiasma. Sarà come dar voce, in qualche modo, a un’Italia vera e ricca di sfumature, fatta di talenti coraggiosi, capaci e puri che hanno voglia di farcela, anche solo per un momento. Noi saremo prima dei sostenitori e poi dei padroni di casa”. Naturalmente i riflettori sono tutti puntati sui dieci giovani finalisti? Chi la spunterà? (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Vincitore Festival di Castrocaro 2019, chi è? Tre manche per i cantanti in gara

Il Festival di Castrocaro 2019 si appresta ad eleggere il vincitore finale, Ricordiamo che la giuria sarà presidiata da Simona Ventura. Inoltre ci saranno anche Andrea Delogu, Elodie, Bruno Santori e Maurizio Vandelli. Ospite d’eccezione di questa finale sarà Gigi d’Alessio. Nel corso della serata verranno assegnati, inoltre, il Premio SIAE per la “Miglior Performance” e il Premio LONGLIFE per la “Miglior Voce”. Ricordiamo anche il format per decretare il vincitore. I cinque finalisti si confrontano cantando dal vivo. Alla fine della prima manche cinque di loro proseguono l’avventura, gli altri cinque vengono eliminati. Nella seconda manche si decreta il podio. Nella terza manche i tre concorrenti rimasti in gara si sfidano e alla fine due accedono alla manche finale nella quale viene decretato il vincitore. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Giovanni Arichetta possibile vincitore?

Giovanni Arichetta è uno dei cantanti che ambiscono alla vittoria finale del Festival di Castrocaro 2019. Il 25enne piemontese, nato a Torino, ha iniziato sei anni fa ad appassionarsi alla chitarra, tutto ciò dopo una grande delusione d’amore. Attraverso La Stampa racconta tutta la soddisfazione per essere arrivato all’ultimo step: “Per me già essere arrivato fin qui è una grande soddisfazione. La mia caratteristica principale? Penso che sia la mia capacità autocritica, che in molti possono scambiare per modestia. Ma non è così. I talent? Sono sicuramente uno strumento per misurarsi e magari anche per ottenere un po’ di visibilità”. C’è spazio anche per raccontare quali sono i suoi idoli: “Jovanotti, Antonello Venditti e i Mumford and Sons, una band che ascoltava nel periodo in cui ha iniziato a scrivere”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Varie promesse arrivano dai talent

Come ormai spesso accade in competizioni canore di questo genere e importanza, anche al Festival di Castrocaro troveremo in gara vari talenti provenienti da noti talent televisivi. In particolare rivedremo Anita Guarino, in arte Anita, 20 anni originaria di Pomezia che abbiamo già visto a X Factor 2018. Anche Debora Manenti, 21 anni di Cazzago San Martino nel Bresciano, è un’ex concorrente di un talet, per la precisione Amici. Così come Michele Sechi, in arte Mike Baker, 21 anni della provincia di Pisa, che ha partecipato a The Voice of Italy 2019. Ancora troviamo Roberto Tornabene, in arte Berna, che è stato concorrente di The Voice of Italy 2018 e finalista di ‘Ti lascio una canzone’ 2015. Infine Rosario Canale, in arte Kram, ex concorrente di Amici 2017. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Chi ha vinto Il Festival di Castrocaro 2019? Lo scopriremo stasera…

Il Festival di Castrocaro sbarca su Rai 2. Lo fa con un’edizione tutta nuova, la cui conduzione è affidata a una coppia d’eccezione come quella di Belen Rodriguez e Stefano De Martino. Rivoluzionato anche il meccanismo di scelta del vincitore, come anticipato dal patron del concorso Lucio Presta. Simona Ventura sarà la presidente della giuria, composta, tra gli altri, anche da Andrea Delogu, Elodie e il maestro Bruno Santori. L’annuncio di Presta, pubblicato da Panorama, prosegue con alcune note tecniche: “Daremo spazio a tanti generi musicali, avremo grandi ospiti e naturalmente l’orchestra perché le esibizioni saranno dal vivo”. Protagonisti gli stessi Belen e De Martino, che canteranno e balleranno insieme oltre a presentare per la prima volta uno show di questo calibro.

I finalisti del Festival di Castrocaro 2019

I dieci finalisti del Festival di Castrocaro 2019 sono Alfredo Bruno (26 anni), Anita Guarino in arte Anita (20 anni), Debora Manenti (21 anni), Gaia Gemmellaro (18 anni), Giovanni Arichetta (25 anni), Michele Sechi in arte Mike Baker (21 anni), Nicole Frendo (17 anni), Riad Souala (23 anni, di Vicenza), Roberto Tornabene in arte Berna (17 anni), Rosario Canale in arte Kram (27 anni). “I ragazzi, che sono davvero in gamba, passeranno attraverso un meccanismo di selezioni successiva a cinque, a tre e infine sarà decretato il vincitore”, spiega Presta. Con la sua Arcobaleno Tre, l’agente si è aggiudicato l’organizzazione della celebre kermesse, che ha deciso di cambiare senza perdere troppo di vista il passato. Castrocaro, infatti, è storicamente uno dei festival più ambiti dagli esordienti, avendo lanciato nel corso degli anni anche Eros Ramazzotti, Zucchero, Fiorella Mannoia, Nek e Laura Pausini.

Storia del concorso e le sorti del vincitore

Il Concorso per Voci Nuove o Festival di Castrocaro si tiene tutti gli anni dal 1957 a Castrocaro Terme e Terra del Sole (Forlì), in Emilia-Romagna. Considerato un vero e proprio evento da giornali e televisioni, di recente ha perso di notorietà anche a causa dell’affermarsi dei talent show. Sin dalla prima edizione, il selezionatore delle voci nuove è stato Virgilio Braconi. Inizialmente, i vincitori ottenevano un contratto discografico e una partecipazione al Festival di Sanremo, ma anche agli altri finalisti veniva data l’opportunità di intraprendere una carriera di successo nel mondo della musica. Iva Zanicchi, per esempio, non vinse mai Castrocaro, ma nel 1962 si fece notare dalla Ri-Fi, che le offrì un contratto. Simili le storie di Fiorella Mannoia (finalista nel 1968) e Casterina Caselli (scoperta nel 1963). Parlando invece dei vincitori, i più noti sono Giuni Russo (1967), Gigliola Cinquetti (1963), Alice (1971), Luca Barbarossa (1980), Zucchero (1981), Donatella Milani (1982) e Silvia Salemi (1995). Nel 1961, il Festival ospitò persino Umberto Bossi, che si presentò con lo pseudonimo di Donato insieme al suo complesso. Bossi non ebbe fortuna, e in seguito al fallimento decise di dedicarsi a tempo pieno alla politica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA