SPECIALI / Indicazioni nazionali per l'infanzia e il I ciclo

Nel 2009 una commissione di lavoro voluta dall’allora ministro Gelmini inizia il lavoro di revisione e di sintesi di due precedenti norme: le Indicazioni Moratti (59/04) e le Indicazioni Fioroni (DM 31.07.07). Il documento, dal titolo “Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione”, viene ultimato in bozza il 30 maggio 2012 e sottoposto alle scuole perché mandino le loro osservazioni entro il 30 giugno, termine poi prorogato al 7 luglio 2012. Il testo afferma: “Con le presenti indicazioni nazionali si intendono fissare gli obiettivi generali, gli obiettivi specifici di apprendimento e i relativi traguardi di competenze per ciascuna dispiplina o campo di esperienza. Sulla base delle Indicazioni nazionali le scuole elaborano il proprio curricolo”. Il dibattito e gli sviluppi