BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UMBERTO BOSSI/ Elezioni subito, Berlusconi si dimetta. Oppure non votiamo la fiducia

Pubblicazione:

berlusconi_bossi_strategiaR375.jpg

BOSSI POTREBBE NON VOTARE LA FIDUCIA - Il leader della Lega Umberto Bossi ha si è detto intenzionato ad andare a elezioni anticipate e che il Carroccio potrebbe non votare la fiducia sui 5 punti del documento programmatico. Intanto, giunge notizia ce il premier Berlusconi riferirà in Aula sullo stallo politico determinato dallo strappo dei finiani a fine settembre.


L’asse Pdl-Lega vacilla. I primi segnali di insofferenza, sempre più allarmante, da parte del Carroccio provengono direttamente dal leader, Umberto Bossi, che avvisa. L’unica alternativa allo stallo attuale «resta quella delle elezioni». Nessuno, seriamente, le vuole. E allora, Bossi indica la strada per arrivare alle urne anticipate:« Se ci sono le dimissioni di Berlusconi o se c'è un voto contrario» sui 5 punti. Il messaggio è chiaro. La Lega potrebbe non votare la fiducia. «Ci sono anche queste possibilità...», dice Bossi. Che non ha dubbi sui benefici che il ricorso al voto porterebbe alla Lega. A chi gli fa notare che i cittadini non capirebbero, risponde: «al di là di quello che dice Fini, i nostri elettori sono padani e vogliono la Padania libera». E, sull’ipotesi di governo tecnico, è altrettanto categorico: «non hanno il coraggio di fare un governo tecnico contro il Paese. Altrimenti portiamo 10 milioni di persone a Roma. Le elezioni le abbiamo vinte noi. Per me la via d'uscita resta il voto».


IL PREMIER RIFERIRA’ IN AULA – I COMMENTI – CLICCA QUI O >> QUI SOTTO

 



  PAG. SUCC. >