AVVERSARIE INTER GIRONE CHAMPIONS LEAGUE/ Gruppo F: Barcellona, Borussia, Slavia

- Mauro Mantegazza

Avversarie Inter girone Champions League. Le squadre sono Barcellona, Borussia Dortmund e Slavia Praga, dal sorteggio spiccano i catalani nel gruppo F

Sensi Inter Lecce
Inter, Stefano Sensi: l'esultanza all'andata (Foto LaPresse)

Dunque riflettori puntati naturalmente sul Barcellona tra le avversarie dell’Inter nel girone F di Champions League, che comprende poi anche Borussia Dortmund e Slavia Praga. Detto che il vero duello per la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League potrebbe essere con i gialloneri tedeschi e che sarà fondamentale fare sei punti contro i campioni della Repubblica Ceca, ecco che come fascino spiccherà il doppio confronto con il Barcellona, che si ripeterà a un solo anno di distanza – senza dimenticare gli addirittura quattro confronti nell’anno del Triplete. Sarà molto importante anche scoprire quando saranno collocate in calendario le due partite contro il Barcellona, perché anche l’andamento del girone potrebbe essere influenzato da questi dettagli. La sfida sarà difficile, si annuncia un esame assai impegnativo per la nuova inter di Antonio Conte. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GIRONE INTER: AVVERSARIE BARCELLONA, BORUSSIA E SLAVIA

Avversarie di primo piano per l’Inter nel girone di Champions League. Il Barcellona sarà la stella del girone F e una rivale ormai tradizionale per i nerazzurri, la sfida sarà di altissimo livello anche perché dalla seconda fascia è arrivata un’altra rivale di notevole richiamo che è il Borussia Dortmund, sulla carta la possibile principale avversarie dell’Inter per la qualificazione agli ottavi dando per scontato che un posto fra le prime due dovrebbe toccare al Barcellona. Si annuncia dunque un cammino decisamente complicato per la squadra di Antonio Conte, che sarà attesa al Camp Nou e pure al Westfalen Stadion per due significativi esami di maturità. Completa il gruppo, essendo arrivata dalla quarta fascia proprio nel girone F, lo Slavia Praga, che sinceramente dovrebbe essere l’anello debole con poche speranze anche di lottare per il terzo posto contro Barcellona, Borussia Dortmund e Inter.  (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Finalmente l’Inter sta per scoprire quali saranno le sue avversarie per il girone di Champions League: tra le potenziali sfidanti c’è naturalmente anche il Barcellona, a cui i nerazzurri sono legati da molti ricordi. Nella straordinaria stagione 2009-2010 infatti Inter e Barcellona si trovarono anche nella fase a gironi prima di dare vita alla semifinale che spalancò agli uomini di José Mourinho le porte della finale. Nel gruppo non era andata benissimo (pareggio per 0-0 a San Siro e sconfitta per 2-0 al Camp Nou), ma i nerazzurri passarono comunque il girone e il resto è storia. Il Barcellona poi è stato protagonista anche del ritorno dei nerazzurri in Champions League dopo diversi anni di assenza: il risultato del doppio confronto era stato identico, con un pareggio a San Siro e una sconfitta in Catalogna, ma non bastò all’Inter per passare il turno, dunque naturalmente questo ricordo è meno positivo. Adesso però è arrivato il momento di concentrarsi su quello che stanno per dirci le urne: l’attesa è finita, finalmente il sorteggio di Champions League comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

DOLCISSIMI RICORDI

Fra poche ore sapremo i nomi delle avversarie dell’Inter nel girone di Champions League, possiamo adesso ricordare che tra i nomi possibili ci sono anche quelli delle tre squadre contro le quali l’Inter ha vinto le sue Coppe dei Campioni/Champions League. Questi incroci sono naturalmente fra i più suggestivi possibili e si concretizzerebbero nel caso in cui l’Inter pescasse il Bayern Monaco dalla prima fascia, oppure il Real Madrid o il Benfica dalla seconda – naturalmente trovare gli spagnoli o i portoghesi non sarebbe la stessa cosa dal punto di vista del valore tecnico della squadra attuale, ma questo è un altro discorso… Con il Bayern c’è naturalmente il recente ricordo della notte del 22 maggio 2010, con la doppietta di Diego Milito al Bernabeu per affondare i tedeschi e completare il Triplete. Per gli altri due trionfi bisogna invece tornare alla Grande Inter di Helenio Herrera: vittoria per 3-1 sul Real Madrid con doppietta di Sandro Mazzola e gol di Aurelio Milani al Prater di Vienna il 27 maggio 1964; esattamente un anno dopo, ecco la vittoria per 1-0 contro il Benfica con gol di Jair per fare festa a San Siro, dove l’Inter ebbe l’occasione di giocare di fatto in casa la finale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA GRANDE SPERANZA

Aspettando di scoprire i nomi delle avversarie dell’Inter nel girone di Champions League, è inevitabile osservare che lo Zenit San Pietroburgo si ritrova nel ruolo di rivale più ambita da ben 23 squadre, cioè tutte quelle di seconda, terza e quarta fascia esclusa la Lokomotiv Mosca, che naturalmente sperano di pescare dalla prima fascia proprio i campioni di Russia in carica. Non che lo Zenit sia scarso, ma quando le altre sette possibili opzioni si chiamano Liverpool, Chelsea, Barcellona, Manchester City, Juventus (naturalmente non per l’Inter i bianconeri), Bayern Monaco e Paris Saint Germain, è chiaro come proprio questa sarebbe l’opzione più gradita. L’Inter con lo Zenit vanta una certa affinità in termini di allenatori, se si pensa che negli ultimi anni si sono seduti sulla panchina del club di San Pietroburgo i vari Luciano Spalletti, André Villas Boas, Mircea Lucescu e Roberto Mancini, chissà se questa affinità potrà portare fortuna ai nerazzurri al momento del sorteggio… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

AVVERSARIE INTER SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE: DALLA TERZA FASCIA

Quali saranno le avversarie dell’Inter nel girone di Champions League? La risposta arriverà oggi dal tradizionale sorteggio di Monaco, intanto possiamo osservare che l’Inter di Antonio Conte è stata collocata in terza fascia. Il rischio dunque è quello di avere un girone assai ostico, visto che i nerazzurri potrebbero incrociare ben due big – d’altronde siamo anche sicuri che tutti dalla terza fascia vorranno evitare proprio l’Inter, considerato anche l’ottimo debutto in campionato. La fortuna d’altronde è determinante: sappiamo ad esempio che in prima fascia sono inseriti i detentori delle ultime Champions League ed Europa League più le squadre vincitrici dei sei campionati con ranking Uefa più alti. Ciò significa che insieme a sette big troviamo anche lo Zenit San Pietroburgo campione di Russia: squadra da non sottovalutare, ma che dalla prima fascia sarebbe una vera benedizione per l’Inter. A fare la differenza potrebbe però essere la seconda fascia: si potrebbero incrociare corazzate quali Real, Atletico oppure Tottenham, ma anche squadre come Shakhtar Donetsk e Benfica, certamente molto più abbordabili per la rampante Inter contiana.

AVVERSARIE INTER SORTEGGIO CHAMPIONS LEAGUE: L’ANNO SCORSO

Mentre sale l’attesa per scoprire le avversarie dell’Inter nel girone di Champions League, va detto che il sorteggio dello scorso anno era stato sfortunato. Vero che l’Inter era addirittura in quarta fascia un anno fa, ma un girone con Barcellona, Tottenham e Psv Eindhoven sicuramente era una delle peggiori possibili ipotesi. I nerazzurri a dire il vero avevano cominciato benissimo: vittoria contro gli Spurs alla prima giornata con il gol di Vecino al 92’ per far impazzire di gioia San Siro, poi il colpaccio ad Eindhoven firmato da Nainggolan e Icardi (quanto tempo è passato…). Alla terza giornata ecco una sconfitta per 2-0 al Camp Nou che si poteva anche mettere in conto, poi al quarto turno ecco il pareggio al Meazza sempre contro il Barcellona: il gol di Icardi al minuto 87 sembrava l’ipoteca sulla qualificazione, con sette punti in classifica e le due partite contro i catalani già alle spalle. Nella quinta giornata ecco però la sconfitta per 1-0 a Wembley contro il Tottenham firmata Eriksen, infine il deleterio pareggio per 1-1 a San Siro contro il Psv a consegnare la qualificazione agli Spurs. Con il senno di poi, essere arrivati a pari punti (con il gol in trasferta nello scontro diretto a fare la differenza) con la futura finalista di Champions League non è certo stato un disonore, ma restano grandi rimpianti perché sarebbe bastato davvero poco all’Inter per avanzare al posto del Tottenham, cambiando la storia dell’intera Champions League edizione 2018-2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA