PROBABILI FORMAZIONI PSG MANCHESTER UNITED/ Draxler sarà determinante?

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Psg Manchester United: i Red Devils devono recuperare il pesante 0-2 incassato a Old Trafford e si presentano al Parco dei Principi senza attacco e centrocampo.

Mbappe Degenek Psg Stella Rossa lapresse 2018
Diretta Psg Rennes, Supercoppa di Francia 2019 (Foto LaPresse)

Il potenziale protagonista che scegliamo nelle probabili formazioni di Psg Manchester United è oggi Julian Draxler: spesso si tende a sottovalutare questo giocatore tedesco di 25 anni, perchè la presenza di elementi come Neymar, Mbappé, Cavani e Di Maria nella stessa squadra lo fa quasi passare in secondo piano. Vero è anche che Draxler ha sempre dovuto sgomitare per trovare un posto nell’undici titolare (destino che, curiosamente, gli è toccato anche nella Germania): arrivato al Psg nel gennao 2017 – dal Wolfsburg, la Juventus gli aveva fatto una corte serrata – il tedesco aveva trovato continuità nel ruolo di mezzala in un 4-3-3 disegnato da Unai Emery, in questa stagione è stato titolare due volte in Champions League e, sfruttando i problemi fisici di Neymar e Cavani, ha avuto una maglia dal primo minuto a Old Trafford nell’andata degli ottavi. Questa sera Tuchel lo dovrebbe riproporre come trequartista alle spalle di Kylian Mbappé; sono 10 i gol realizzati in stagione, il suo vantaggio è quello di essere estremamente duttile visto che può giocare anche come esterno a sinistra o destra, o appunto in mezzo al campo. Sarà dunque Draxler a lasciare il segno nella partita del Parco dei Principi, portando il Psg ai quarti di finale della Champions League? Lo vedremo tra poco… (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO DEI PORTIERI

Il duello che vogliamo analizzare nelle probabili formazioni di Psg Manchester United è quello dei portieri: grande protagonista allora Gianluigi Buffon, che arrivato a 41 anni sogna ancora di vincere quella Champions League che è l’unico trofeo ancora mancante nella bacheca personale. Con la Juventus ha giocato tre finali e le ha perse tutte, anche in maniera beffarda: a Manchester parò due rigori ma i bianconeri furono sconfitti dal Milan, a Berlino il Barcellona dominò il primo tempo ma lui tenne i suoi in partita con parate straordinarie. Oggi, dopo 17 anni di Juventus, gioca nel Psg con cui sta andando a vincere l’ennesimo campionato della sua carriera (sarà il decimo, più due revocati) ma punta al bersaglio grosso e cioè il titolo europeo. Dall’altra parte del campo ci sarà David De Gea, considerato uno degli eredi dello stesso Buffon e oggi uno dei migliori portieri nel panorama continentale: 28 anni, ottava stagione nel Manchester United, dopo gli anni con l’Atletico Madrid (dove è cresciuto) è diventato titolare dei Red Devils che da tempo andavano alla ricerca di un portiere affidabile. Non ha partecipato ai grandi trionfi della Spagna, diventandone però il titolare a partire dagli Europei 2016, dovendo vincere la concorrenza di Casillas, Victor Valdes e Pepe Reina. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI ASSENTI

Parlando in maniera più approfondita delle probabili formazioni di Psg Manchester United, dobbiamo naturalmente fare riferimento ai tanti assenti tra le fila dei Red Devils. Ole Gunnar Solskjaer aveva già perso Paul Pogba, espulso a Old Trafford e dunque squalificato; in più il 3-2 rifilato al Southampton sabato, in Premier League, è costato caro ad Alexis Sanchez che, infortunatosi al ginocchio, dovrà essere monitorato in questi giorni ma certamente salterà la trasferta del Parco dei Principi. Ha provato il recupero lampo Anthony Martial ma il suo allenatore aveva già fatto sapere nel fine settimana che non lo avrebbe rischiato per non essersi ancora allenato; in più a questi giocatori si devono aggiungere i nomi di Ander Herrera, Nemanja Matic, Jesse Lingard e Juan Mata, già indisponibili. Di fatto, come abbiamo visto anche in precedenza, al Manchester United manca quasi tutto l’attacco e buona parte del centrocampo; situazione migliore in casa Psg, dove Neymar rimane ai box ma se non altro Thomas Tuchel ha recuperato Edinson Cavani, che pure non dovrebbe essere rischiato dal primo minuto visto anche il risultato dal quale i transalpini partono nel ritorno degli ottavi di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Nelle probabili formazioni di Psg Manchester United analizziamo le scelte dei due allenatori per la partita che, in programma alle ore 21:00 di mercoledì 6 marzo, si gioca per il ritorno degli ottavi della Champions League 2018-2019. Impresa semi-disperata per la squadra di Ole Gunner Solskjaer che, avendo perso 2-0 a Old Trafford, dovrà vincere con due gol di scarto ma segnandone almeno tre, a meno di passare attraverso i calci di rigore. Per di più lo United, che comunque in Premier League sta recuperando terreno rispetto al pessimo inizio (che ha portato all’esonero di José Mourinho), arriva al Parco dei Principi decimato nella sua rosa, e dunque il tecnico norvegese dovrà quasi letteralmente inventarsi una formazione competitiva per provare a ribaltare l’esito di questo ottavo; possiamo dunque andare a vedere, mentre aspettiamo che le due squadre scendano sul terreno di gioco, in che modo i due allenatori intendono schierare i loro undici nelle probabili formazioni di Psg Manchester United.

QUOTE E PRONOSTICO

Per scommettere su Psg Manchester United potrete avvalervi delle quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai: secondo questo bookmaker la squadra favorita resta quella di casa, con un valore di 1,50 sull’eventualità della sua vittoria regolata dal segno 1. Il pareggio, ipotesi per la quale dovrete puntare sul segno X, vi farebbe guadagnare una cifra pari a 4,50 volte quanto messo sul piatto mentre per il segno 2, che regola il successo esterno dei Red Devils, la vincita corrisponderebbe a un valore di 6,25 volte la giocata.

PROBABILI FORMAZIONI PSG MANCHESTER UNITED

LE SCELTE DI TUCHEL

Anche in Psg Manchester United Thomas Tuchel dovrebbe puntare sul 4-2-3-1: solitamente il tecnico tedesco gioca con la difesa a quattro in Champions League aprendo invece alla linea a tre in Ligue 1. Dunque, davanti a Gigi Buffon dovremmo vedere Thiago Silva e Kimpembé a comporre la coppia centrale con Kehrer e Bernat che agiranno sulle corsie. E’ arruolabile Dani Alves, che però come all’andata dovrebbe giocare alto a destra: questo perchè nel reparto offensivo mancherà ancora Neymar, mentre Cavani è tornato ad allenarsi in gruppo ma difficilmente verrà rischiato dal primo minuto. Con il Matador in panchina, il ruolo di prima punta sarà nuovamente coperto da Mbappé; dunque Dani Alves sarà uno dei giocatori a supporto, a sinistra andrà a giocare Di Maria mentre in mezzo, nel ruolo di trequartista, dovrebbe esserci Draxler. Dubbio anche a centrocampo: Verratti non è al meglio e potrebbe essere rimpiazzato da Leandro Paredes, che dunque formerebbe una cerniera di ex Roma con Marquinhos che, ormai, è stabilmente impiegato in mediana.

I DUBBI DI DI SOLSKJAER

Come detto, Psg Manchester United non inizia sotto i migliori auspici per Solskjaer: Pogba è squalificato e ci sono altri sei giocatori indisponibili per questa trasferta. In difesa se non altro non ci sono defezioni, ma il fatto che manchino tanti centrocampisti e attaccanti impone al tecnico di cambiare qualcosa anche in questo reparto: dunque davanti a De Gea potrebbero essere schierati Bailly e Smalling con l’ingresso di Marcos Rojo a sinistra (e Ashley Young a destra), di modo che almeno Luke Shaw possa avanzare sulla linea dei trequartisti. In mezzo al campo, viste le assenze di Matic e Ander Herrera, dovrebbero giocare il giovane McTominay e Fred; avanzerà invece il suo raggio d’azione Andreas Pereira, che sarà eventualmente impiegato sulla trequarti insieme al già citato Shaw e a Rashford che tornerà a fare l’esterno offensivo, partendo dal lato destro (a meno che a essere alzato di posizione non sia il già citato Ashley Young, con Dalot terzino sinistro). Davanti giocherà Romelu Lukaku, che sembra aver ritrovato il gol ma che sarà chiamato questa sera ad un compito davvero difficile.

IL TABELLINO

PSG (4-2-3-1): 1 Buffon; 4 Keher, 2 Thiago Silva, 3 Kimpembé, 14 Bernat; 8 L. Paredes, 5 Marquinhos; 13 Dani Alves, 23 Draxler, 11 Di Maria; 7 Mbappé
A disposizione: 16 Aréola, 31 Dagba, 20 Kurzawa, 6 Verratti, 27 M. Diaby, 17 Choupo-Moting, 9 Cavani
Allenatore: Thomas Tuchel
Squalificati:
Indisponibili: Neymar

MANCHESTER UNITED (4-2-3-1): 1 De Gea; 20 Dalot, 12 Smalling, 2 Lindelof, 23 Shaw; 39 McTominay, 17 Fred; 18 A. Young, 15 A. Pereira, 10 Rashford; 9 R. Lukaku
A disposizione: 13 Grant, 4 P. Jones, 3 Bailly, 16 Rojo, 47 Angel Gomes, 44 Chong
Allenatore: Ole Gunnar Solskjaer
Squalificati: Pogba
Indisponibili: A. Herrera, Matic, Mata, Lingard, A. Sanchez, Martial

© RIPRODUZIONE RISERVATA