Risultati Europa League/ Napoli e Chelsea fanno tris! Il Krasnodar ci crede ancora

- Mauro Mantegazza

Risultati Europa League: nelle partite d’andata degli ottavi l’Inter pareggia senza reti a Francoforte, il Napoli segna tre gol al Salisburgo archiviando la pratica, così anche il Chelsea.

europa_league_pallone
Risultati Europa League (Foto La Presse)

Ecco i risultati finali di Europa League, per il quadro completo dell’andata degli ottavi: vittoria bella e importante per il Napoli che, salvo sorprese, archivia la pratica Salisburgo con una settimana di anticipo. Al San Paolo finisce 3-0: nel secondo tempo l’autorete di Onguéné regala il tris alla squadra di Carlo Ancelotti, che dunque si rilancia dopo la sconfitta di campionato per mano della Juventus e praticamente vede già i quarti di finale. Dove potrebbe incrociare il Chelsea del grande ex Maurizio Sarri: anche i Blues vincono 3-0, trovando le reti di Willian e Hudson-Odoi a completamento della loro grande serata ed eliminando formalmente la Dinamo Kiev, contro cui partivano già favoriti in maniera ampia. A questo punto l’unica partita che partirà da una situazione di equilibrio al ritorno sarà quella di Krasnodar: i russi infatti, con Claesson, sono riusciti a segnare al Mestalla e, pur perdendo 2-1, sono ancora in piena corsa per la qualificazione perché tra una settimana basterà loro un 1-0 per eliminare il Valencia. Dovremo quindi aspettare sette giorni per vivere il ritorno delle sfide degli ottavi di Europa League, ma nel frattempo i risultati centrati dalle italiane ci confortano. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO AL SAN PAOLO

Per i risultati di Europa League, importantissimo il 2-0 con cui il Napoli sta battendo il Salisburgo: i gol di Arkadiusz Milik e Fabian Ruiz indirizzano l’ottavo di finale contro la semifinalista dello scorso anno, chiaramente però c’è tutto un secondo tempo da giocare e i partenopei dovranno stare attenti a non subire un gol che riaprirebbe tutto il discorso, perché la sfida di ritorno minaccia di essere più complicata. Sta vincendo anche il Chelsea, con punteggio minimo: contro la Dinamo Kiev decide Pedro Rodriguez e per il momento è importante per la squadra di Maurizio Sarri non aver subito gol, nella ripresa i Blues proveranno ad ampliare il loro vantaggio. E’ 2-0 anche per il Valencia, contro il Krasnodar: al Mestalla Marcelino ha schierato il tonnellaggio pesante in attacco, la doppietta di Rodrigo fa la differenza ma anche qui, come al San Paolo, un gol degli ospiti rimetterebbe tutto in discussione. Adesso una breve pausa, poi torneremo a vivere la serata dedicata ai risultati di Europa League per gli ultimi 45 minuti di queste tre sfide, che promettono altro spettacolo. (agg. di Claudio Franceschini)

L’INTER PAREGGIA A FRANCOFORTE

Terminate le prime partite, i risultati di Europa League per l’andata degli ottavi ci consegnano uno scenario decisamente interessante: possiamo dire che tutte le sfide sono aperte pensandole sui 180 minuti, forse l’unica che è indirizzata è quella tra Zenit e Villarreal perchè nel secondo tempo, nel giro di sette minuti, il Submarino Amarillo ha trovato due gol che hanno messo ko i russi e li costringono a vincere 3-0 al La Ceramica. Certo viste le ultime rimonte di Champions League anche qui potrebbero esserci sorprese, ma il Villarreal ha comunque centrato un ottimo risultato; a Francoforte, dove era impegnata l’Inter, l’Eintracht ha spinto praticamente per tutta la partita ma i nerazzurri, che hanno perso Perisic per infortunio, ha tenuto botta e nel finale si è anche fatto vedere in avanti nel tentativo di fare il colpo grosso. E’ finita senza reti: tutto aperto per il ritorno di San Siro, dove l’Inter dovrà necessariamente vincere. Dovrà farlo anche l’Arsenal, colpito dal Rennes: in dieci contro undici per tutto il secondo tempo, i Gunners sono caduti per una sfortunata autorete di Nacho Monreal e il colpo di testa di Ismaila Sarr, complicandosi la vita per il ritorno tra una settimana. La Dinamo Zagabria ha difeso la sua vittoria contro il Benfica, pareggio molto bello tra Siviglia e Slavia Praga. Ora si gioca di nuovo: in campo il Napoli che ospita il Salisburgo, il Chelsea di Maurizio Sarri impegnato contro la Dinamo Kiev e il Valencia, che al Mestalla se la vede con l’insidioso Krasnodar. (agg. di Claudio Franceschini)

INTERVALLO SU TUTTI I CAMPI

Davvero entusiasmanti le partite delle ore 18:55, i risultati di Europa League sono cambiati in maniera sensibile rispetto agli 0-0 di inizio. Non si segna solo a Francoforte, dove però l’Inter ha sbagliato un calcio di rigore: fallo su Lautaro Martinez, Kevin Trapp ha mandato in angolo la conclusione di Brozovic e dunque i nerazzurri hanno sprecato una grande occasione, e sanno già che al ritorno dovranno giocare senza gli squalificati Asamoah e Lautaro. A Siviglia è spettacolo: il solito Ben Yedder impiega 25 secondi per portare in vantaggio gli andalusi, lo Slavia Praga risponde con Stoch ma due minuti più tardi Munir El Haddadi replica, poi arriva Kral che riporta il risultato in parità – e per il Siviglia aver subito due gol in casa non è certo un buon affare. Botta e risposta a San Pietroburgo: passa il Villarreal con il colpo di testa di Iborra, due minuti dopo pareggia Azmoun tra le polemiche, ma giustamente Rocchi convalida perchè un giocatore fuori dal campo teneva di fatto in gioco l’attaccante dei padroni di casa. A Zagabria continua la favola della Dinamo: Bruno Petkovic sblocca la partita contro il Benfica trasformando un calcio di rigore. A Rennes invece l’Arsenal si complica la vita: Iwobi segna dopo 4 minuti ma nel finale di primo tempo Papastathopoulos si fa espellere con due ammonizioni nel giro di sei minuti, sulla punizione che segue il rosso Beaurigaud riprende la respinta della barriera e realizza uno splendido gol. Partita più che vive dunque: vedremo se nel secondo tempo lo spettacolo resterà lo stesso. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO LE PARTITE

Tutto è pronto per le cinque partite che ci daranno i primi risultati Europa League nell’andata degli ottavi di finale. Ricordiamo dunque per prima cosa che alle ore 18.55 avremo il fischio d’inizio per Zenit Villarreal, Rennes Arsenal, Siviglia Slavia Praga, Dinamo Zagabria Benfica ed Eintracht Inter, naturalmente la sfida più attesa da tifosi e appassionati italiani. Il Napoli scenderà invece in campo alle ore 21.00 e possiamo osservare che nel ritorno gli orari saranno invertiti, di conseguenza avremo prima i partenopei e poi i nerazzurri. In campo subito pure Arsenal e Siviglia tra le squadre più attese: i Gunners sono attesi dalla partita sul campo del Rennes, unica formazione francese rimasta in corsa in questa Europa League, mentre il Siviglia dopo avere eliminato la Lazio nei sedicesimi di finale sarà logicamente favorito in questi ottavi nel confronto con lo Slavia Praga. Il Benfica dovrebbe essere favorito sulla Dinamo Zagabria nel doppio confronto, Zenit Villarreal si candida invece ad essere una sfida molto equilibrata. Adesso però saranno i campi ad emettere i verdetti: si gioca! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PALMARES

Leggendo i nomi delle squadre coinvolte nelle partite che ci daranno i risultati di Europa League attesi per stasera, si deve notare che sono davvero tante le big in corsa. In primo piano va messa l’Inter, perché i nerazzurri con tre Coppe dei Campioni/Champions League fanno meglio di tutti nella massima competizione europea, senza naturalmente trascurare i tre successi ottenuti negli anni Novanta nell’allora Coppa Uefa. Da questo punto di vista però la squadra di riferimento è soprattutto il Siviglia, che ha conquistato per ben cinque volte la seconda Coppa europea del 2006 in poi, con una doppietta (2006-2007) e poi una sensazionale tripletta di successi nel 2014, 2015 e 2016. Il Chelsea vanta il successo nel 2013, anno successivo al successo ancora più prestigioso nella Champions League 2012, di grandissima tradizione è invece il Benfica, che può vantare le due Coppe dei Campioni vinte nell’epoca del leggendario Eusebio, ma purtroppo anche una lunga serie di finali perse in seguito, che hanno creato la “maledizione” di cui soffrirebbe a livello europeo la squadra di Lisbona. Una vittoria a testa in Coppa Uefa oppure Europa League infine per il Napoli (nel 1989, in piena epoca Maradona), il Valencia (2004) e lo Zenit San Pietroburgo nel 2008. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LE PARTITE DI OGGI

Oggi giovedì 7 marzo ci attende una grande serata di calcio, nella quale scopriremo i risultati di Europa League per quanto riguarda l’andata degli ottavi di finale. Sappiamo bene che in questa fase l’Europa League gioca senza sosta per colmare il “ritardo” di un turno che la separa dalla Champions League. Messi dunque alle spalle i sedicesimi di finale, che hanno promosso Napoli e Inter bocciando invece la Lazio, ecco che questa sera avremo un menù ricchissimo grazie a ben otto partite che ci daranno tutti i risultati Europa League per l’andata degli ottavi. Si comincerà alle ore 18.55 con Zenit Villarreal, Rennes Arsenal, Siviglia Slavia Praga, Dinamo Zagabria Benfica ed Eintracht Inter, mentre alle ore 21.00 sarà il momento del fischio d’inizio per Valencia Krasnodar, Napoli Salisburgo e Chelsea Dinamo Kiev.

RISULTATI EUROPA LEAGUE: FOCUS SULLE ITALIANE

I risultati Europa League più attesi in Italia saranno dunque quelli che usciranno stasera prima da Eintracht Inter e poi da Napoli Salisburgo. I partenopei hanno il piccolo teorico svantaggio di giocare l’andata in casa, tuttavia è pure vero che Carlo Ancelotti avrà l’occasione di mettere in discesa la strada verso la qualificazione già oggi al San Paolo, mentre l’Inter di Luciano Spalletti dovrà superare le insidie di una trasferta a Francoforte prima di giocarsi la partita di ritorno fra una settimana a San Siro. Il sorteggio degli ottavi non è stato cattivo, man nemmeno del tutto favorevole: Inter e Napoli hanno pescato due avversarie di fascia media, certamente alla portata di nerazzurri e partenopei, ma comunque molto insidiose soprattutto in attacco – Eintracht e Salisburgo hanno i due migliori reparti offensivi tra le squadre che erano in Europa League già nella fase a giorni. I tedeschi hanno dominato (18 punti) il gruppo che comprendeva la Lazio prima di eliminare ai sedicesimi un avversario ostico come lo Shakhtar Donetsk, il Salisburgo invece è arrivato in semifinale l’anno scorso e due settimane fa ha travolto il Bruges. Saranno dunque due partite da affrontare con grande cautela.

RISULTATI EUROPA LEAGUE: ANDATA OTTAVI

RISULTATO FINALE Zenit Villarreal 1-3 – 33′ Iborra (V), 35′ Azmoun (Z), 64′ Gerard Moreno (V), 71′ Morlanes (V)

RISULTATO FINALE Rennes Arsenal 3-1 – 4′ Iwobi (A), 42′ Beaurigeaud (R), 65′ aut. Monreal (R), 88′ I. Sarr (R). Note: 41’ esp. Papastathopoulos (A)

RISULTATO FINALE Siviglia Slavia Praga 2-2 – 1′ Ben Yedder (S), 26′ Stoch (SP), 28′ Munir (S), 39′ Kral (SP)

RISULTATO FINALE Dinamo Zagabria Benfica 1-0 – 38′ rig. B. Petkovic

RISULTATO FINALE Eintracht Inter 0-0. Note: 22′ Brozovic (I) sbaglia rigore (parato)

RISULTATO FINALE Valencia Krasnodar 2-1 – 12′ Rodrigo (V), 24′ Rodrigo (V), 63′ Claesson (K)

RISULTATO FINALE Napoli Salisburgo 3-0 – 10′ Milik, 18′ Fabian Ruiz, 58′ aut. Onguéné

RISULTATO FINALE Chelsea Dinamo Kiev 3-0 – 17′ Pedro, 65′ Willian, 90′ Hudson-Odoi







© RIPRODUZIONE RISERVATA