Luke Perry, morto per ictus il Dylan di Beverly Hills/ Il messaggio di Di Caprio

- Carmine Massimo Balsamo

E’ morto Luke Perry, il Dylan di Beverly Hills 90210: un ictus gli è stato fatale. Il toccante messaggio di Di Caprio

luke perry morto
Luke Perry (Foto: LaPresse)

E’ morto Luke Perry, il noto attore statunitense conosciuto anche come il “Dylan di Beverly Hills”, grazie alla parte interpretata in uno dei telefilm più famosi degli anni ’90. Se ne è andato a causa di un ictus che l’aveva colpito negli scorsi giorni, e che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Come prevedibile, sui social non si parla d’altro e sono milioni i post e i tweet di cordoglio: c’è chi scrive un semplice “Riposa in pace”, chi invece posta una foto, e chi ancora vuole ricordare Dylan con una scena del telefilm di cui sopra, legato quasi sempre ad un aneddoto. Numerosi anche i messaggi di cordoglio vip, come ad esempio quello di Leonardo Di Caprio che con Luke Perry ha lavorato nel film “Once upon a time in Hollywood”: «Luke Perry era un artista di buon cuore – scrive su Twitter il premio oscar – e incredibilmente talentuoso. È stato un onore poter lavorare con lui. I miei pensieri e le mie preghiere vanno a lui e ai suoi cari». Sharon Stone, altra nota attrice di Hollywood, ha invece scritto: «Luke Perry: la velocità di Dio», quasi una sorta di “polemica” nei confronti del destino che sembra già scritto per tutti noi. Infine Ben Stiller, un altro dei volti noti del grande schermo: «Mando il mio amore alla famiglia di Luke Perry». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

LUKE PERRY, MORTO PER ICTUS IL DYLAN DI BEVERLY HILLS

Il Dylan di Beverly Hills 90210 interpretato da Luke Perry è stato un punto di riferimento per l’adolescenza di tante persone, tra i protagonista di una delle serie più seguite di sempre. In una recente intervista aveva dichiarato: «Sarò legato a lui per il resto della mia vita ma va bene così. Dylan McKay l’ho creato io, è mio. È stato per me molto significativo, perché io nel pilot non c’ero. In quell’occasione ero una guest star, poi i produttori mi hanno chiesto di rimanere più a lungo e per me è stata una grandissima fortuna». Come evidenzia Il Fatto Quotidiano, nel 2015 nel corso di una colonscopia di routine aveva scoperto una lesione precancerosa al colon, episodio che lo spinse a promuovere la diagnosi precoce: «Oggi 23 milioni di americani che non si sono sottoposti a questo test ne avrebbero bisogno. Se avessi aspettato, lo scenario poteva essere totalmente diverso. Quando ho sentito che questo era il tumore più rilevabile e per quanto ne sappiamo ancora è il secondo più letale, non riuscivo a capire perché ciò era accaduto e volevo uscire e dire alla gente tutto su questo». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

L’ADDIO DI IAN ZIERING

Migliaia i messaggi di cordoglio e di omaggio per Luke Perry, deceduto nelle scorse ore. Ian Ziering, lo Steve Sanders di “Beverly Hills 90210”, lo ha salutato così in un post pubblicato sui social network: «Caro Luke, mi scalderò per sempre nei bei ricordi che abbiamo condiviso negli ultimi trent’anni. Possa il tuo viaggio essere arricchito dalle magnifiche anime di quelli che ti hanno preceduto, proprio come hai fatto qui per quelli che hai lasciato. Dio, per favore, dagli un posto vicino a te, se lo merita». Un addio commovente, con la famiglia dell’attore che ha voluto ringraziare amici, colleghi e fans in una nota: «La famiglia apprezza il sostegno e le preghiere per Luke fatte da tutto il mondo e chiede rispettosamente privacy per un momento come questo di grande lutto. Non verranno rilasciati ulteriori commenti in questo momento». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

 IL CORDOGLIO SUL WEB

Amici, familiari, colleghi e semplici fan: tutti uniti nel ricordare il talento e la bravura di Luke Perry, celebre attore americano scomparso nelle scorse ore. Ecco le parole di Patricia Arquette: «Insostituibile essere umano bello e gentile, amico incredibile, attore generoso e padre adorante di Jack e Sophie e partner amorevole di Madison, siamo tutti addolorati. Tu sei l’amore e tu sei la luce». Questo il saluto di Molly Ringwald: «Il mio cuore è spezzato: mi mancherai tantissimo, Luke. Mando tutto il mio amore alla tua famiglia». Ryan Seacrest lo ha omaggiato così su Twitter: «E’ stato un grande attore e veramente unico nel suo genere. Guardarlo in 90210 è stata una delle ragioni perché decisi di andare a Los Angeles. Un pensiero alla sua famiglia e ai suoi amici, riposi in pace». Queste, infine, il messaggio inviato dagli sceneggiatori della serie televisiva Riverdale: «Eri un’anima gioiosa e vibrante. Ci mancherai, ma sicuramente la tua eredità sarà ricordata per sempre». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

ADDIO A DYLAN DI BEVERLY HILLS 90210

Colpito mercoledì 27 febbraio 2019 da un ictus, Luke Perry non c’è l’ha fatta: l’attore statunitense è morto nelle scorse ore secondo quanto riporta TMZ. Noto per aver interpretato il ruolo di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210 (nella quale era fidanzato con Shannen Doherty, ovvero Brenda Walsh), il 53enne si è spento al St. Joseph’s Hospital di Burbank: il suo portavoce ha sottolineato che insieme all’artista c’erano i suoi figli Jack e Sophie, la fidanzata Wendy Madison Bauer, l’ex moglie Minnie Sharp, la madre Ann Bennett, il patrigno Steve Bennett, il fratello Tom Perry, la sorella Amy Coder e altri parenti stretti e amici. Il legale ha evidenziato che i medici avevano sedato Luke Perry con la speranza di dare la possibilità al suo cervello di riprendersi dopo il trauma dell’ictus, ma il danno era troppo grave.

LUKE PERRY E’ MORTO: CORDOGLIO SUL WEB

Dopo il boom con Beverly Hills 90120, Luke Perry ha recitato in altre serie televisive e film di successo: il ruolo da protagonista più recente è quello nello show Riverdale, nel ruolo del padre di Archie. Tmz sottolinea che ha anche preso parte alle riprese dell’ultimo film di Quentin Tarantino, Once upon a time in Hollywood. Sono già centinaia i messaggi di cordoglio sui social network, con l’attore nato a Mansfield che ha lasciato il segno nel cuore di tantissime persone. Vi proponiamo qua una carrellata di tweet: «Sta finendo un’epoca. Pensavo veramente che alla fine ce l’avresti fatta. Sono così triste», «Sconvolge la morte di #LukePerry. Un attore che ha fatto innamorare generazioni di adolescenti», «Addio idolo assoluto dei miei anni spensierati. Ciao Dy, pure se sei stato un virtuale personaggio televisivo, non sai quanto sei stato importante per me. Ciao #LukePerry, grazie per averlo magnificamente interpretato».

CINEMA IN LUTTO

Luke Perry negli ultimi giorni è rimasto sotto stretta osservazione nell’ospedale di Burbank ma i danni causati dall’ictus non gli hanno lasciato scampo: quasi come fosse uno scherzo del destino, l’attore è stato colpito dall’ictus negli stessi giorni in cui è stato annunciato il ritorno di Beverly Hills 90210 con tutto il cast originale: il 53enne non era previsto nel cast perché impegnato nella serie Riverdale e i fan della serie tv avevano inondato i social network per manifestare il proprio disappunto. Come vi abbiamo raccontato, Perry ha preso parte a numerosi film e serie tv di grande successo: tra le altre ricordiamo Il quinto elemento di Luc Besson, Le cose che amo di te, Will & Grace e anche nell’italianissimo Vacanze di Natale ’95, uno dei migliori cinepanettoni con protagonisti Massimo Boldi e Christian De Sica. Le ultime due apparizioni cinematografiche risalgono al 2016: Race to Redempton di Teddy Sith e It’s a Gawd! Di Gerald Brunskill.

© RIPRODUZIONE RISERVATA