Diretta MotoGp/ Campionato più aperto che mai, KTM mina vagante! (Gp Stiria 2020)

- Michela Colombo

Diretta Motogp gara e warm-up live Gran Premio di Stiria 2020 Spielberg: cronaca e tempi, podio e vincitore del quinto Gran Premio stagionale (oggi domenica 23 agosto).

andrea dovizioso motogp
Diretta Motogp: Andrea Dovizioso (LaPresse)

Mettiamola così: se Marc Marquez, il suo entourage e i medici della MotoGp non avessero affrettato i tempi per il rientro del campione spagnolo, a quest’ora non avremmo un mondiale così aperto ed equilibrato come non succedeva da anni. La doppietta di Jerez ci aveva fatto temere che l’annata si sarebbe trasformata in un monologo di Fabio Quartararo e della Yamaha, invece la Casa di Iwata non ha saputo confermarsi né in Repubblica Ceca né in Austria, dove nei due appuntamenti al Red Bull Ring ha ottenuto come miglior piazzamento il quinto posto di Valentino Rossi. Si è prepotentemente affermata la KTM, vittoriosa a Brno con Binder e in Stiria con Oliveira che a sorpresa sale sul gradino più alto del podio approfittando del duello rusticano tra Miller ed Espargaro che si ostacolano a vicenda proprio all’ultima curva e si devono accontentare di fare da paggetti al giovane portoghese, incredulo per la sua prima vittoria nella classe regina. In ottica titolo Dovizioso fa un ulteriore balzo in avanti con il quinto posto, portandosi a -3 dal francese giunto al traguardo in tredicesima posizione, dietro pure a Zarco che partiva dalla pit lane. Domenica di rimpianti per Joan Mir e Takaaki Nakagami che potevano ambire a un risultato molto importante se non fosse stato per la bandiera rossa e la conseguente interruzione provocata dal brutto incidente di Maverick Vinales che si è ritrovato improvvisamente con i freni rotti in pieno rettilineo ed è dovuto scendere dalla sua moto sul filo dei 300 km/h, un’immagine degna di un film d’azione con la M1 che esplode letteralmente dopo essersi schiantata a tutta velocità sulle barriere di protezione. Lo spagnolo per fortuna se l’è cavata con un brutto spavento e un aneddoto che un giorno racconterà ai suoi discendenti. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: OLIVEIRA VINCITORE A SORPRESA!

Tra i due litiganti gode il terzo: Miguel Oliveira ha vinto in maniera clamorosa il Gran Premio di Stiria, quinto appuntamento della stagione 2020 di MotoGp. Secondo successo per la KTM – seppur con il team satellite – e primo successo nella classe regina per il portoghese che ha approfittato della lotta tra Pol Espargaro e Jack Miller che si sono ostacolati a vicenda nelle ultime curve, spianando la strada al centauro della Tech 3 che sale così sul gradino più alto del podio, a fargli compagnia l’australiano della Pramac e lo spagnolo che rischia comunque di subire una penalità per aver violato i limiti della pista, probabile però che i commissari non lo puniranno poiché tale manovra gli è costata la vittoria. Joan Mir, che conduceva la gara prima della sospensione per l’incidente di Vinales, è ripartito con delle gomme vecchie e si deve accontentare del quarto posto davanti ad Andrea Dovizioso, il forlivese arriva quinto e rosicchia comunque diversi punti a Fabio Quartararo, alle prese oggi con una Yamaha ingestibile e tredicesimo al traguardo. Rins chiude sesto, Nakagami settimo, Binder ottavo (dopo un lungo che lo ha estromesso dalla lotta per le posizioni di vertice), Rossi nono e Lecuona decimo. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: SI RIPARTE, MILLER IN TESTA

Una volta che i commissari hanno rimosso la moto distrutta di Vinales e riparato le barriere di protezione, il Gran Premio di Stiria – quinto appuntamento della stagione 2020 di MotoGp – è ripartito con Jack Miller che sfruttando il cambio gomme e il passaggio alla soft si porta al comando della gara davanti a Joan Mir e Pol Espargaro. La KTM suona la carica con Miguel Oliveira e Brad Binder che si sono riportati a ridosso dei primi così come Andrea Dovizioso che in precedenza era andato in crisi con la media. Ha perso parecchio terreno, invece, Takaaki Nakagami che adesso è solo settimo davanti a Valentino Rossi, anche il Dottore è in rimonta a differenza di Alex Rin scivolato in nona posizione. Iker Lecuona completa la top 10 dalla quale manca Fabio Quartararo, quattordicesimo. Altri dieci giri da percorrere e poi sapremo chi salirà sul gradino più alto del podio. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: BRUTTO INCIDENTE PER VINALES, BANDIERA ROSSA

Joan Mir è il leader del Gran Premio di Stiria, quinto appuntamento della stagione 2020 di MotoGp. Il portacolori della Suzuki cerca di distanziare la coppia formata da Takaaki Nakagami e Jack Miller che a loro volta hanno preso un bel margine nei confronti di Pol Espargaro, parecchio nervoso in sella alla KTM. L’autore della pole position non riesce a sfruttare tutto il potenziale della moto austriaca, a differenza di Brad Binder che pur partendo dalle retrovie si sta pericolosamente avvicinando ai primi con un ritmo inarrivabile per chiunque, compreso Dovizioso che si è fatto sverniciare anche da Oliveira e sta facendo parecchia fatica a tenere dietro Lecuona, il forlivese va più piano del prevsito. Crisi nera per la Yamaha, Quartararo è risalito in decima posizione ma Rossi e Vinales sono letteralmente sprofondati, il Dottore è fuori dalla top 10 mentre lo spagnolo si è dovuto ritirare per un gravissimo problema ai freni con il centauro che è dovuto scendere di sella in pieno rettilineo, a oltre 200 km/h, con la moto che si schianta contro le barriere ed esplode. Incidente spettacolare ma per fortuna senza conseguenze, bandiera rossa, tutti fermi. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: MILLER AL COMANDO, DOVIZIOSO ALL’INSEGUIMENTO

Il Gran Premio di Stiria è cominciato con l’incertezza di Pol Espargaro che dalla pole position si fa scavalcare sia da Joan Mir che da Takaaki Nakagami. Ma il balzo in avanti più clamoroso lo fa Jack Miller che dalla seconda fila si porta direttamente al comando anche se non riesce a prendere il largo e il gruppo resta così compatto. Ottima cosa per Andrea Dovizioso che in questa maniera rimane agganciato al trenino di testa. Recupera diverse posizioni anche Valentino Rossi che rientra così in top 10, sta rimontando fortissimo Brad Binder che è uno dei piloti più veloci in pista. Primi giri da incubo per il duo del team Petronas SRT con Quartararo e Morbidelli che scivolano nelle retrovie. Partito dalla pit lane, Johann Zarco cuce subito lo strappo  con la coda del gruppo ma per forza di cose la sua gara è già compromessa. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: TUTTI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA, VIA!

Al Red Bull Ring è tutto pronto per il via del Gran Premio di Stiria, quinto appuntamento della stagione 2020 di MotoGp. Per la seconda domenica consecutiva si corre in terra austriaca, Andrea Dovizioso proverà a fare il bis e a candidarsi definitivamente come l’anti-Quartararo per la corsa al titolo iridato. Peccato che il forlivese parta dall’ottava casella sulla griglia di partenza ed è chiamato quindi a compiere una gran rimonta, ma da queste parti la Ducati è sempre andata fortissimo e siamo sicuri che lo supporterà a dovere anche oggi. Dalla pole position, Pol Espargaro vorrà regalare alla KTM la seconda vittoria nella classe regina dopo quella di Brad Binder in Repubblica Ceca. L’obiettivo di Takaaki Nakagami è risollevare la Honda dai bassifondi in cui è precipitata dopo il forfait di Marc Marquez. La Suzuki cerca il colpaccio con Joan Mir che è sempre andato fortissimo tra prove libere e warm-up. Valentino Rossi dovrà limitare i danni dopo la bruttissima qualifica di ieri, dove non è nemmeno riuscito a superare la Q1. Sono previsti 28 giri per un totale di 120 chilometri, dei nuvoloni grigi si stanno avvicinando minacciosamente alla pista, Giove Pluvio ha intenzione di farci compagnia? {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: KTM E SUZUKI FAVORITE PER LA VITTORIA

Analizzando il passo gara dei piloti della MotoGp emerge chiaramente come le moto con il miglior ritmo siano KTM e Suzuki. Prendendo come riferimento i tempi della FP4 di ieri, gli unici a girare costantemente sull’1’24” sono stati Pol Espargaro (che partirà dalla pole position nel Gran Premio di Stiria che comincerà tra circa un’ora) e Joan Mir. Un po’ più lenti Quartararo, Vinales e Dovizioso che possono comunque dire la loro per il podio, in particolare il forlivese che è stato il più rapido nel warm-up di questa mattina. Dove la maggior parte ha montato la gomma media sia davanti che dietro. Tuttavia se le temperature non saliranno troppo da qui alle ore 14, non è escluso che qualcuno possa tentare l’azzardo di montare la soft all’anteriore, in particolare chi è costretto a scattare dalle retrovie e dovrà compiere una gran rimonta per tornare a ridosso dei primi. Ogni riferimento a Valentino Rossi e Johann Zarco è puramente casuale, entrambi daranno sicuramente spettacolo cercando comunque di stare lontano dai guai e di evitare a tutti i costi di replicare il pauroso incidente di domenica scorsa. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, WARM-UP GP STIRIA: MIGLIOR TEMPO PER DOVIZIOSO

Warm-up positivo per Andrea Dovizioso e la Ducati: il forlivese ha realizzato il miglior tempo in 1’24”126, il Red Bull Ring si conferma una pista congeniale alle sue caratteristiche e pur partendo dall’ottava casella sulla griglia di partenza sarà un cliente scomodo per chi punterà alla vittoria, come ad esempio il pole-man Pol Espargaro. Da tenere d’occhio la Suzuki con Joan Mir che ha chiuso la sessione in seconda posizione, continua ad andare fortissimo Takaaki Nakagami, la Honda – orfana di Marc Marquez – ormai fa affidamento su di lui per ottenere un grande piazzamento quest’oggi. Johann Zarco ha limitato benissimo i danni accusando un ritardo di soli 238 millesimi nei confronti del Dovi, quinta la migliore delle Yamaha, quella di Vinales. Miller, Quartararo (un paio di lunghi per lui), Rossi, Morbidelli e Binder completano la top 10, dalla quale mancano le due HRC ufficiali di Alex Marquez e Stefan Bradl. E questa non è assolutamente una novità. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, WARM-UP GP STIRIA: LE YAMAHA GUIDANO LA CLASSIFICA

Al Red Bull Ring, dove tra poche ore si correrà il Gran Premio di Stiria, è in corso il warm-up della MotoGp con tutti i piloti della classe regina che stanno girando nel tentativo di trovare un ritmo gara decente. Ancora fermo ai box Alex Rins, che un mese fa si lussò la spalla e quindi, appena può, si riposa per non stressare eccessivamente il suo fisico e fare così la stessa fine di Marc Marquez che per forzare i tempi di recupero è stato costretto a una seconda operazione e di conseguenza a posticipare il suo rientro, chiamandosi fuori dalla lotta per il titolo. In questo momento la classifica vede tre Yamaha davanti a tutti, quelle ufficiali di Vinales (1’24”509) e Rossi, nonché la Petronas SRT di Quartararo. La più veloce delle Ducati è quella di Miller, settimo Dovizioso che precede Binder, Nakagami e Smith. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: VIA AL WARM-UP!

Sta per iniziare il warm-up della MotoGp sulla pista di proprietà della Red Bull, sede del Gran Premio di Stiria: i piloti della classe regina hanno ancora a disposizione 20 minuti di prove per ottimizzare gli assetti delle rispettive moto e analizzare il comportamento delle gomme. Rispetto alla giornata di ieri si prevede un abbassamento delle temperature e quindi la simulazione del passo gara avvenuta durante la FP4 potrebbe non avere un effettivo riscontro nel pomeriggio odierno, soprattutto se dovesse arrivare la pioggia annunciata nei giorni scorsi. Motivo per cui tutti quanti cercheranno di sfruttare nel migliore dei modi la sessione di questa mattina. Vedremo se la pole position conquistata da Pol Espargaro in sella alla KTM è stato solo frutto di un exploit dello spagnolo oppure se la casa austriaca ha tutte le carte in regola per puntare alla vittoria in casa. Per quanto riguarda Valentino Rossi, dopo un sabato a dir poco deludente, l’obiettivo è gettare le basi per una gran rimonta. {agg. di Stefano Belli}

DIRETTA MOTOGP, GP STIRIA: GLI APPUNTAMENTI DI OGGI

La Motogp è in diretta anche oggi, domenica 23 agosto 2020, sulla pista di Spielberg per la gara del Gran Premio di Stiria 2020: si torna dunque sul tracciato del Redbull Ring che solo domenica scorsa aveva ospitato il primo del doppio appuntamento austriaco che la Dorna ha decido di fissare nel nuovo calendario del Motomondiale, stravolto completamente dalla pandemia da coronavirus. Pur dunque con importanti novità, la Motogp però è ripartita per la gioia degli appassionati, e davvero siamo impazienti di dare la parola alla pista, per quella che sarà senza dubbio una gara emozionante e ricca di colpi di scena. Dopo tutto lo è stato già solo sette giorni fa, con il Gp d’Austria, funestato dal brutto incidente occorso tra Zarco e Morbidelli (e che rischiava di coinvolgere anche Valentino Rossi), ma dove pure abbiamo assistito all’eccezionale vittoria su Ducati di Andrea Dovizioso, che speriamo possa tornare protagonista anche in questo inedito (almeno come denominazione) appuntamento, il Gran Premio di Stiria 2020. Ma non perdiamo altro tempo e andiamo subito a ricordare a tutti gli appassionati quali saranno gli orari che caratterizzeranno la giornata odierna, interamente dedicata alla diretta della Motogp. Come abbiamo detto prima, oggi l’evento cardine sarà la gara, la cui partenza è fissata per le ore 14.00, classico orario dei Gran Premi della classe regina per le gare europee. Pur non scordiamo che anche questa domenica sarà aperta dalla sessione di Warm up: appuntamento dunque in pista a Spielberg alle ore 9.40, per gli ultimi venti minuti messi a disposizione dei piloti per mettere a punti le proprie moto e verificare gomme e set up in vista della gara del pomeriggio, che si annuncia certo infuocata.

DIRETTA MOTOGP: LE QUALIFICHE

La KTM fa sul serio! Dopo essere salita sul gradino più alto del podio con Brad Binder in Repubblica Ceca, sulla pista di casa (il Red Bull Ring) la scuderia austriaca conquista la sua prima pole position in MotoGp grazie a Pol Espargaro che ha realizzato il miglior tempo (1’23”580). Autore di un terzo settore impeccabile, lo spagnolo si è assicurato così la partenza dal palo, accanto a lui troveremo Takaaki Nakagami (il giappone è l’unico pilota Honda ad aver preso parte alla Q2) e – solo in teoria – Johann Zarco che ha corso con un scafoide rotto eppure è riuscito ad agguantare un’incredibile prima fila che purtroppo non si materializzerà per la punizione dei commissari che lo costringeranno a partire dalla pit lane, il pegno da pagare per aver provocato il gravissimo incidente di domenica scorsa che poteva avere conseguenze drammatiche per alcuni dei protagonisti della classe regina. Ci aspettavamo qualcosina di più dalla Suzuki che nelle prove libere aveva impressionato con Mir (quarto) e Rins (settimo), in seconda fila troveremo anche Miller e Vinales. Completano la terza fila Oliveira (portacolori del team satellite della KTM, Tech 3) e Dovizioso che sarà quindi chiamato a una gran rimonta se vuole bissare il successo di sette giorni fa. Sabato da dimenticare per il team Petronas SRT, solo in quarta fila Quartararo e Morbidelli che faranno quindi compagnia a Petrucci. E’ andata ancora peggio a Valentino Rossi che non è riuscito a superare il taglio della Q1 dopo essere caduto a poche curve dal traguardo quando si stava giocando la chance di passare alla manche successiva. Fa uno strano effetto vedere nelle retrovie entrambe le moto del team ufficiale HRC con Alex Marquez diciassettesimo e Stefan Bradl penultimo (solamente Tito Rabat ha fatto peggio del tedesco), a ulteriore conferma di come tutto, lì dentro, ruoti intorno a Marc Marquez. Senza di lui la casa giapponese è solo una comprimaria… (Agg. di Stefano Belli)

DIRETTA MOTOGP: LE INFO UTILI SUL GP DI STIRIA 2020

Come abbiamo appena accennato prima e abbiamo ricordato più volte lungo tutto questo fine settimana, oggi con la diretta della Motogp si tornerà a Spielberg, sede nota di un doppio Gp per questa stagione del motomondiale. Dopo dunque già la gara occorsa settimana scorsa per il Gran Premio d’Austria, ecco che oggi verranno ripercorse le medesime curve per l’inedito – sia pure solo formalmente – Gran Premio di Stiria 2020. Ma se pure abbiamo già preso confidenza con il tracciato di Zeltweg solo pochi giorni fa, ecco che pure sarà utile per tutti gli appassionati rinfrescarci la memoria: diamo dunque un occhio a qualche indicazione tecnica per il Redbull Ring, oggi sotto ai riflettori. Vale infatti la pena ricordare subito che oggi per la gara del Gran Premio di Stiria, in diretta per la Motogp da Spielberg, saranno 28 i giri da percorrere prima della bandiera a scacchi e dunque 120.9 km da coprire per designare il podio e il vincitore di questa prova del motomondiale. Aggiungiamo che il tracciato ci pare abbastanza breve, visto che un giro corto qui conta appena 4.3 km, con 10 curve (3 a sinistra e sette a destra): è pure molto veloce visto che la velocità medi di percorrenza sono 182,7 km/H, ma in alcuni punti del tracciato pure si toccano velocità di punta di 316.7 km/h.

DIRETTA MOTOGP: DOMENICA SCORSA QUI A SPIELBERG

Per avvicinarci dunque alla diretta della Motogp per la gara del Gp di Stiria 2020 tocca ora solo ricordare che cosa era successo qui solo domenica scorsa, dove i nostri beniamini della classe regina hanno vissuto il primo appuntamento austriaco della stagione del Motomondiale, post pandemia. Il ricordo è ben fresco e impresso nella nostra memoria: non possiamo infatti dimenticare lo spaventoso incidente che ha visto coinvolti nelle prime curve della gara Johann Zarco e Franco Morbidelli, dove pure altri piloti come Valentino Rossi hanno rischiato di venir colpiti dai detriti volati in pista dopo il terribile schianto. Per fortuna le conseguenze non sono state drammatiche, ma certo in vista della gara di questo pomeriggio questo ricordo inviterà molti a una maggior prudenza sulle curve della pista austriaca, davvero molto veloci. Ma oltre al dramma, non scordiamo che domenica scorsa abbiamo vissuto anche intense e gioiose emozioni, con il trionfo di Andrea Dovizioso, che in sella alla Ducati ha confermato il grande feeling che lui stesso come la Rossa registra ormai da anni con il tracciato di Zeltweg. L’alfiere di Forlimpopoli infatti è salito sul primo gradino del podio dopo una gara magnifica: dietro di lui hanno però trovato posto anche Joan Mir e Jack Miller, che certo oggi saranno impazienti di riconfermarsi al top. Ma chissà che cosa succederà oggi!  Per saperlo, adesso è giunto il tempo di far parlare l’unico giudice, cioè la pista del circuito austriaco, quindi mettiamoci comodi: la diretta Motogp della gara e del warm-up del Gran Premio di Stiria 2020 sul circuito del Red Bull Ring di Spielberg Zeltweg sta per cominciare…

© RIPRODUZIONE RISERVATA