Diretta/ Rennes Lazio (risultato finale 2-0) streaming video: raddoppia Gnagnon

- Fabio Belli

Diretta Rennes Lazio streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live del match dell’ultima giornata della fase a gironi di Europa League nel gruppo E.

Parolo Camavinga Lazio Rennes lapresse 2019
Diretta Rennes Lazio, Europa League gruppo E (Foto LaPresse)

DIRETTA RENNES LAZIO (RISULTATO FINALE 2-0): RADDOPPIA GNAGNON

Una serata no per la Lazio che non ha creduto nella possibilità di un miracolo in chiave qualificazione, con le notizie arrivate dalla Romania che hanno comunque steso sul nascere le possibili velleità biancocelesti. Nel finale di partita i giovani della Lazio hanno provato a mettersi in luce ma il Rennes ha potuto usufruire di larghi spazi, trovando il raddoppio al 42′, con un sinistro di Tait respinto da Proto che è finito tra i piedi di Gnagnon, che ha potuto così coronare l’ottima prova personale con una doppietta. Ammoniti nella Lazio prima Jony e poi Cataldi che, diffidato, dovrà saltare il primo eventuale impegno europeo nella stagione 2019/20. 5′ di recupero senza ulteriori sussulti, il Rennes vince 2-0 a Roazhon Park e fa scorrere i titoli di coda sulla stagione europea della Lazio. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Rennes Lazio, mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18.55 presso il Roazhon Park di Rennes, sarà trasmessa in chiaro sul digitale terrestre su Tv8 e anche sul satellite per tutti gli abbonati Sky, che potranno collegarsi sul canale numero 201 (Sky Sport Uno). Per tutti gli abbonati alla pay tv satellitare sarà disponibile anche la diretta streaming video via internet del match. Si potrà seguire collegandosi tramite pc sul sito skygo.sky.it e tramite smart tv, oppure con dispositivi mobili come tablet o smartphone, tramite l’applicazione SkyGo, scaricabile sugli store online con Sky che detiene l’esclusiva pay per trasmettere tutta l’Europa League 2019/20.

ESORDIO PER FALBO

E’ arrivato anche il raddoppio del Cluj contro il Celtic e il destino della Lazio, alla mezz’ora della ripresa, è ormai segnato in Europa League. Buona chance con un colpo di testa di Acerbi che finisce alto, poi al 21′ Boey non riesce a sfruttare un assist di Tait. Al 23′ Adekanye prende il posto di Immobile, nel Rennes Niang sostituisce Siebatcheu. Ci prova Da Cunha dalla distanza, poi al 27′ Vavro chiude in calcio d’angolo su Niang. Alla mezz’ora ancora un cambio per parte, il Rennes inserisce Camavinga al posto di Siliki, nella Lazio c’è l’esordio assoluto in prima squadra per il giovane Luca Falbo che prende il posto dell’acciaccato Denis Vavro. (agg. di Fabio Belli)

SALIN-LUIS ALBERTO, SCINTILLE

Dopo 2′ nel primo tempo viene ammonito Nyamsi per una gomitata su Immobile. Al 5′ arriva la notizia del vantaggio del Cluj contro il Celtic, che rende ancor più improbabile la qualificazione della Lazio. All’8′ prova a distendersi in avanti la Lazio con una conclusione mancina di Parolo che viene però smorzata dall’opposizione di Grenier, ma al 10′ è ancora Acerbi che deve ripiegare in difesa per la Lazio su un affondo di Gboho. Al 13′ parapiglia in campo con un fallo su Jony che scatena una rissa, il portiere Salin si fa 40 metri di campo per andare a spintonarsi con Luis Alberto. Entrambi i giocatori vengono ammoniti, subito dopo Inzaghi sostituisce il fantasista spagnolo con Berisha, col Rennes sempre in vantaggio 1-0 sulla Lazio a Roazhon Park. (agg. di Fabio Belli)

DA CUNHA SFIORA IL RADDOPPIO

Chiusura di primo tempo in cui non si materializza la reazione di una Lazio che sembra rassegnata all’eliminazione. La formazione biancoceleste si fa vedere in avanti con un cross di Luis Alberto che viene neutralizzato in presa alta da Salin, mentre Immobile e Caicedo continuano a non ricevere palloni giocabili in avanti. E’ il Rennes invece a sfiorare il raddoppio al 43′ con Vavro che perde un brutto pallone e permette a Da Cunha di cercare la conclusione di piatto che finisce di poco a lato. Al 44′ Jony in affanno ripiega in calcio d’angolo su un traversone di Siliki, Cataldi rischia il rigore con una chiusura in area un po’ goffa su Tait, ma l’arbitro Jovanovic lascia proseguire. Il primo tempo si chiude senza ulteriori sussulti, al Roazhon Park Rennes avanti 1-0 su una Lazio evanescente. (agg. di Fabio Belli)

SBLOCCA GNAGNON!

Il Rennes è più vivace nella fase iniziale della partita, Grenier cerca la gran botta mancina dalla distanza ma il pallone finisce alto. La Lazio prova a sfruttare il dialogo tra Immobile e Luis Alberto, ma i biancocelesti faticano ad arrivare al tiro: sono i padroni di casa ad avere invece una buona opportunità con un’iniziativa di Siliki, che si accentra e va al tiro costringendo Proto ad allungarsi in tuffo per deviare in angolo. Tait continua a cercare la conclusione dalla distanza, al 26′ è Cataldi a immolarsi e murare il suo tentativo. Francesi ancora pericolosi al 29′ con una punizione di Grenier che Gboho non riesce di poco ad agganciare in area, ma il vantaggio dei padroni di casa si materializza comunque alla mezz’ora: su cross da calcio d’angolo sponda aerea di Boey, stop a centro area di Gnagnon che scarica a rete alle spalle di Proto. (agg. di Fabio Belli)

PRIMO TIRO DI PAROLO

E’ il Rennes a partire in attacco, al 4′ Vavro si oppone respingendo una conclusione dal limite dell’area di Da Cunha, mentre subito dopo lo slovacco spazza l’area su un cross di Tait. Al 7′ Gnagnon carica bene il sinistro, con una conclusione che non impensierisce però Proto, sicuro nel bloccare. Insiste il Rennes, al 9′ su una conclusione dalla lunga distanza di Tait il portiere belga della Lazio blocca in due tempi, l’inizio gara degli uomini di Inzaghi è un po’ timido e il baricentro della squadra resta basso. Un battibecco tra Siliki e Luis Alberto invita l’arbitro a riportare la calma, poi al 15′ un tiro di Marco Parolo trova una deviazione e finisce in corner. Dopo un quarto d’ora nel primo tempo risultato ancora sullo 0-0 al Roazhon Park tra Rennes e Lazio. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Rennes Lazio prende il via: lo straordinario momento dei biancocelesti in campionato si è concretizzato con il 3-1 alla Juventus che ha permesso a Simone Inzaghi di arrivare addirittura a 3 punti dai bianconeri, e dunque a sognare anche lo scudetto (l’Inter è distante 5 lunghezze). Si è trattato della settima vittoria consecutiva, ma di una striscia positiva che prosegue da 10 gare; la Lazio nel suo personale settebello ha segnato 20 gol incassandone 6, e poco importa che mentre una serie prosegue spedita se ne sia spezzata un’altra, ovvero quella legata ai gol di Ciro Immobile che, facendosi parare il rigore da Szczesny, si è fermato a nove partite senza una rete. Adesso Inzaghi potrebbe completare l’opera prendendosi i sedicesimi di Europa League che sembravano essere fuori portata; vedremo se sarà davvero così, intanto ci mettiamo comodi e leggiamo le formazioni ufficiali di Rennes Lazio che finalmente comincia! RENNES (4-4-2): Salin; Boey, Gnagnon, Nyamsi, Doumbia; Da Cunha, Grenier, Siliki, Tait; Gboho, Siebatcheu. Allenatore: Julien Stéphan LAZIO (3-5-2): Proto; Bastos, Vavro, Acerbi; M. Lazzari, Parolo, Cataldi, Luis Alberto, Jony; Immobile, Caicedo. Allenatore: Simone Inzaghi (agg. di Claudio Franceschini)

I BOMBER

Per la diretta di Rennes Lazio dobbiamo certo ora prendere in considerazione anche i bomber che non vedono l’ora di mettersi in mostra in questa sesta giornata dell’Europa League. Ecco che per i rossoneri, che pure oggi non hanno molto da perdere, appare difficile individuare però un solo bomber di riferimento per i francesi: in coppa infatti sono andati a segno finora solo Adrien Hunou, Jeremy Morel e M’Baye Niang, ma appena una volta a testa. Discorso appena diverso in casa della Lazio, dove pure in Europa League il marcatore di riferimento per Simone Inzaghi è Ciro immobile. Il bomber, che è pure il capocannoniere della Serie A con 17 gol, in coppa ha messo a tabella due reti: oggi però potrebbe anche non scendere in campo. Poco male: tra i biancocelesti hanno già trovato la via del gol Joaquin Correa, Sergej Milinkovic-Savic, Bastos e Manuel Lazzari. (agg Michela Colombo)

GLI ALLENATORI

La diretta di Rennes Lazio può essere raccontata in queste ore che ci separano dal fischio iniziale anche attraverso i due allenatori che la animeranno. Sicuramente Simone Inzaghi sta facendo un grande lavoro, lo dimostra lo splendido 3-1 inflitto alla Juventus nella sfida di sabato scorso che ha di fatto incluso i biancocelesti nella lotta Scudetto. L’allenatore classe 1976 è ormai diventato un integralista del 3-5-2 anche perché ad alti livelli ha allenato solo i biancocelesti, che hanno una rosa che si integra perfettamente ai giocatori presenti in rosa. Abile a far correre gli esterni che si alternano tra fase offensiva e difensiva, riesce a regalare ai suoi due attaccanti spesso la possibilità di muoversi liberamente e di scambiare rapidamente palla tra gli spazi. I transalpini sono invece allenati da Julien Stephan. Nato proprio a Rennes nel settembre del 1980, dopo una carriera non felicissima da giocatore ha iniziato ad allenare squadre giovanili, fino ad arrivare al Rennes Under 19 nel 2012. Dopo aver guidato dal 2015 al 2018 il Rennes 2 è diventato tecnico della squadra maggiore, dimostrando di avere ottime qualità nel gioco e nel far girare palla. (agg. di Matteo Fantozzi)

L’ARBITRO

In vista della diretta di Rennes Lazio scopriamo che l’arbitro sarà il serbo Srdjan Jovanovic, mentre suoi assistenti saranno Uros Stojkovic e Milan Mihajlovic. Invece il quarto uomo sarà Novak Simovic. Jovanovic è nato a Belgrado il 9 aprile del 1986 ed è considerato un astro nascente tra i fischietti di tutta Europa. Il suo esordio è arrivato nel 2014 nella Superliga serba, diventando internazionale già nell’anno successivo. Nel 2019 è stato selezionato per l’Europeo Under 21 giocato tra Italia e San Marino, esordendo di fatto nella sfida Inghilterra-Francia nei gironi. Si tratta di un fischietto molto intelligente, che sa quando fischiare e quando far correre il pallone. Arbitro di grande personalità è uno che dialoga molto con i calciatori e che è in grado di gestire tutto con la massima calma. Non l’abbiamo mai visto sopra le righe. Sarà interessante vedere come si confronterà con una gara importante come quella di oggi. (agg. di Matteo Fantozzi)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Rennes Lazio, diretta dall’arbitro Jovanovic, si gioca mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18.55 presso il Roazhon Park di Rennes, sarà una sfida valevole per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi dell’Europa League 2019/20. Ultimissima chiamata per i biancocelesti che non sono però più padroni del loro destino. La vittoria contro il Cluj ha evitato un’eliminazione matematica anticipata, ma alla squadra di Inzaghi non basterà vincere in casa dei francesi, che a loro volta sono ultimi nel girone e già fuori da ogni discorso. Con un successo al Roazhon Park, la Lazio accederebbe ai sedicesimi di finale solo se il Celtic, già primo e qualificato, facesse uno sgarbo al Cluj andando a vincere in Romania. Difficile ma con un occhio teso alla radiolina la Lazio proverà a fare il massimo, anche se Simone Inzaghi cercherà di far riposare più titolari possibili, con la cavalcata in campionato esaltante che ha raggiunto, dopo il 3-1 inflitto alla Juventus sabato scorso, la settima vittoria consecutiva. Dall’altra parte il Rennes è reduce da 3 vittorie consecutive in campionato che hanno riportato al quarto posto, e a una sola lunghezza dal terzo, la squadra di Stephan nella Ligue 1 francese. Una netta ripresa dopo la crisi di inizio stagione che aveva lasciato, da fine agosto a fine ottobre, il Rennes senza vittorie in impegni ufficiali per ben due mesi.

PROBABILI FORMAZIONI RENNES LAZIO

Le probabili formazioni che scenderanno in campo in Rennes Lazio, mercoledì 11 dicembre 2019 alle ore 18.55 presso il Roazhon Park di Rennes, sfida valevole per la sesta ed ultima giornata della fase a gironi dell’Europa League 2019/20. Il Rennes allenato dal francese Stephan sceglierà il 4-4-2 come modulo di partenza, con questo undici titolare schierato in campo: Salin; Traoré, Da Silva, Gnagnon, Maouassa; Rapinha, Bourigeaud, Grenier, Niang; Del Castillo, Hunou. Risponderà la Lazio, guidata in panchina da Simone Inzaghi, optando per un 3-5-2 come schieramento di partenza e questo undici titolare: Proto; Bastos, Vavro, Acerbi; Lazzari, Parolo, Cataldi, Berisha, Jony; Correa, Caicedo.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi scommetterà sul match, l’agenzia Snai offre a 4.33 la quota per la vittoria interna, propone a una quota di 3.50 l’eventuale pareggio e quota a 1.83 l’affermazione in trasferta. Per quanto riguarda i gol complessivamente realizzati nel corso dei 90′, l’over 2.5 viene proposto a una quota di 1.85 mentre l’under 2.5 viene proposto a una quota di 1.90.



© RIPRODUZIONE RISERVATA