Diretta/ Shakhtyor-Torino (risultato finale 1-1): Yanush risponde a Zaza

- Mauro Mantegazza

Diretta Shakhtyor-Torino (risultato finale 1-1) streaming video e tv: nessun problema in Bielorussia per i granata che grazie al 5-0 dell’andata si qualificano ai play-off di Europa League.

Belotti Torino
Probabili formazioni Torino Wolverhampton, andata spareggio Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA SHAKHTYOR-TORINO (RISULTATO FINALE 1-1): YANUSH RISPONDE A ZAZA

Finisce 1-1 la sfida allo stadio Dinamo di Minsk tra Shakhtyor Soligorsk e Torino, un pareggio che non influisce minimamente sul passaggio del turno dei granata che ai play-off di Europa League 2019-20 incontreranno il Wolverhampton. A dieci minuti dal novantesimo la formazione di Mazzarri passa in vantaggio con la giocata di Zaza che si accentra e trafigge Klimovich trovando il gol che gli era mancato giovedì scorso. A tempo quasi scaduto la retroguardia ospite si addormenta, Yanush trova un modo per infiltrarsi in area di rigore, Sirigu cerca di arrivare sul pallone ma travolge il centravanti avversario che rimedia così il penalty. Dagli undici metri il numero 10 di Tashuyev non sbaglia e ristabilisce la parità. Al termine dei tre minuti di recupero concessi, l’arbitro rumeno Petrescu manda tutti sotto la doccia. {agg. di Stefano Belli}

ANSALDI AMMONITO PER PERDITA DI TEMPO

A un quarto d’ora dal novantesimo il punteggio di Shakhtyor Soligorsk-Torino rimane sempre bloccato sullo 0-0. Match che sul piano tecnico e agonistico non ha veramente nulla da dire, i granata pensano solamente a non sprecare energie in vista del doppio confronto con il Wolverhampton, l’avversario peggiore che potesse capitare agli uomini di Mazzarri. La formazione bielorussa non sembra assolutamente in grado di perforare la difesa avversaria e violare la porta di Sirigu, anzi sono gli ospiti ad attaccare con Zaza che al 61′ viene anticipato dall’uscita tempestiva di Klimovich. Nel frattempo Ola Aina prende il posto di Ansaldi che esce dal campo molto lentamente, rimediando il cartellino giallo: il nuovo regolamento UEFA prevede che gli avvicendamenti tra i giocatori debbano avvenire nel più breve tempo possibile, cosa che non è avvenuta in questo caso. Al 69′ ripartenza Toro con De Silvestri che da posizione defilata, sopraggiungendo dalla corsia di destra, calcia addosso all’estremo difensore di Tashuyev. {agg. di Stefano Belli}

BALANOVICH NON TROVA LA PORTA

Shakhytor Soligorsk-Torino 0-0 al decimo del secondo tempo. A inizio ripresa gli uomini di Tashuyev tornano a spaventare Sirigu con il tiro da fuori area di Balanovich che termina fuori per questione di centimetri. La compagine bielorussa, che ha irrimediabilmente compromesso le chance di proseguire l’avventura in Europa League perdendo con cinque gol di scarto nella sfida di giovedì scorso all’Olimpico, vuole almeno consolarsi con una vittoria che non dovrebbe mettere in pericolo la qualificazione dei granata che nel turno successivo, con ogni probabilità, se la vedranno con il Wolverhampton di Cutrone che non ha avuto problemi a sbarazzarsi degli armeni del Pyunik. Partita che comunque continua a non regalare emozioni, per la squadra di Mazzarri sembra quasi una seduta di allenamento in cui l’obiettivo principale è non stancarsi troppo in vista dei prossimi impegni. {agg. di Stefano Belli}

INTERVALLO

Intervallo allo stadio Dinamo di Minsk dove si è appena concluso sul punteggio di 0-0 il primo tempo di Shakhtyor Soligorsk-Torino. I granata si sono assicurati l’accesso ai play-off di Europa League 2019-20 già giovedì scorso battendo la formazione bielorussa per 5-0 nel match d’andata, rendendo la partita di oggi una pura formalità. Gli uomini di Mazzarri non hanno prodotto praticamente nulla di significativo in fase offensiva con De Silvestri che non è riuscito a trovare la porta con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’undici di Tashuyev ce la sta mettendo tutta per congedarsi almeno con un successo parziale e un pizzico di fortuna in più ai padroni di casa non sarebbe guastato, vista la traversa scheggiata da Ebong nelle fasi iniziali della gara. {agg. di Stefano Belli}

I PADRONI DI CASA CERCANO IL GOL

Alla mezz’ora del primo tempo Shakhytor Soligorsk e Torino rimangono sullo 0-0. Ritmi blandi sul terreno di gioco con le due squadre che giocano giusto per onor di firma, visto che nel match d’andata i granata avevano battuto gli avversari con un netto 5-0 che ha consentito loro di ipotecare la qualificazione ai play-off di Europa League 2019-20. Al 15′ la formazione di Mazzarri si affaccia timidamente in avanti con Zaza che da distanza ravvicinata non riesce a impensierire il portiere avversario di Klimovich, il suo tentativo di tiro si trasforma in un comodo passaggio. Dall’altra parte ci prova Bakaj da fuori area, presa comoda per Sirigu che non corre alcun rischio, successivamente la formazione bielorussa riparte in contropiede con Kovalev che calcia in porta, senza trovare il bersaglio. {agg. di Stefano Belli}

TRAVERSA DI EBONG!

Allo stadio Dinamo di Minsk è cominciata la sfida valevole per il ritorno del terzo turno preliminare di Europa League 2019-20 tra Shakhtyor Soligorsk e Torino, al decimo del primo tempo il punteggio vede le due squadre sullo 0-0. Grazie al 5-0 dell’andata i granata possono dormire sonni tranquilli anche se il tecnico Mazzarri ha invitato i suoi ragazzi a non sottovalutare la gara odierna, mandando un segnale preciso in tal senso schierando quasi tutti i titolari a eccezione degli acciaccati Izzo e Djidji. Prima occasione per i padroni di casa al 4′ con Ebong che calciando praticamente da fermo colpisce la traversa a portiere battuto, due minuti più tardi altra palla gol per gli uomini di Tashuyev con Balanovich che costringe Sirigu a rifugiarsi in calcio d’angolo. Partenza fin troppo morbida per gli ospiti che hanno già corso qualche rischio di troppo nella loro area di rigore, nonostante le raccomandazioni del mister alla vigilia del match. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

E’ prevista la diretta tv di Shakhtyor Torino su canali televisivi in italiano e la diretta streaming video. Tifosi granata e appassionati di calcio potranno dunque seguire la partita in diretta sul canale satellitare Sky Sport che proprio ieri ha confermato la copertura televisiva dell’evento. Per i tifosi del Torino sarà possibile anche reperire informazioni in tempo reale dal sito e dai social ufficiali del Torino, ma anche dalla Uefa nella sezione del suo sito riservata alla Europa League.

SI GIOCA

Tutto è pronto per dare il via a Shakhtyor Torino, un Ferragosto in compagnia dei granata di Walter Mazzarri che dovrebbero comunque vivere una serata tranquilla contro i bielorussi dello Shakhtyor Soligorsk, già travolti per 5-0 all’andata in Italia. Da notare che la partita odierna non sarà disputata al Stroitel Stadium di Soligorsk, che è la casa dello Shakhtyor, bensì nella capitale Minsk, nel più capiente stadio della Dinamo. Nella storia lo Shakhtyor ha vinto una volta il campionato bielorusso nel 2005 e poi tre volte la Coppa di Bielorussia, l’ultima proprio quest’anno. Si tratta dunque di una buona formazione a livello bielorusso, essendo praticamente abbonata a un posto nelle prime tre piazze della classifica finale del campionato: per mettere paura al Torino però francamente sarebbe servito di più, salvo clamorosi colpi di scena questa sera. Adesso però la parola deve passare al campo di Minsk, finalmente Shakhtyor Torino sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I PROSSIMI AVVERSARI

Sempre più vicini alla diretta di Shakhtyor Torino, ci perdonerà Walter Mazzarri se adesso parliamo un attimo degli inglesi del Wolverhampton, che oggi giocheranno il match di ritorno contro gli armeni del Pyunik. La formazione britannica settimana scorsa ha vinto la partita d’andata con un nettissimo 4-0. Insomma per i Wolves il passaggio del turno non pare in discussione, ma vi è un altro motivo per cui la sfida di stasera va comunque tenuta d’occhio. Come sappiamo infatti è già stato effettuato il sorteggio dei playoff di Europa League: il Wolverhampton incrocerà quasi certamente il Torino di Mazzarri, a meno di clamorosi colpi di scena nelle rispettive partite di ritorno. I granata quindi dovranno di certo guardare a quanto succederà questa sera a Wolverhampton: saranno gli inglesi il loro prossimo ostacolo e Patrick Cutrone lo spauracchio che agiterà i sogni granata? (agg. Michela Colombo)

L’ULTIMA VOLTA

La diretta di Shakhtyor Torino segna un’altra tappa dei granata verso l’auspicato accesso al tabellone principale di Europa League, anche se ai playoff si annuncia uno scontro impegnativo con il Wolverhampton. Intanto questa avventura estiva ha comunque segnato il ritorno nel Torino nelle Coppe europee dopo alcuni anni di assenza. L’ultima volta infatti risale alla Europa League 2014-2015. Anche allora i granata avevano dovuto cominciare il proprio cammino dai preliminari, ma con due soli turni da superare rispetto ai tre di oggi per arrivare alla fase a gironi. Nel gruppo poi il Torino si era classificato al secondo posto alle spalle del Bruges con 11 punti, frutto di tre vittorie, due pareggi e una sconfitta. I granata di conseguenza si erano qualificati per i sedicesimi di finale, dove il Torino aveva superato l’Athletic Bilbao con un pareggio per 2-2 in casa e il colpaccio 2-3 in Spagna, prima di terminare la propria corsa agli ottavi contro lo Zenit San Pietroburgo, con una sconfitta 2-0 in Russia e vittoria 1-0 in casa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PARLA MAZZARRI

In avvicinamento alla diretta di Shakhtyor Torino, la pratica bielorussa sembra già ampiamente chiusa dopo la vittoria granata per 5-0 nella partita d’andata. Walter Mazzarri però naturalmente deve tenere alta la tensione nel suo gruppo e si era espresso in questi termini nella conferenza stampa post-partita allo stadio Olimpico Grande Torino: “Non si può ancora pensare al Wolves, nel calcio se ne vedono di tutti i colori. Sul 2-0 abbiamo commesso diverse ingenuità, abbiamo rischiato spesso il 2-1. Il 5-0 ci mette abbastanza tranquilli, ma non bisogna abbassare la guardia e non bisogna fare brutte figure. Bisogna continuare a lavorare. Nel ritorno non dobbiamo pensare che abbiamo vinto per 5-0, altrimenti mi arrabbio. Il calcio è talmente incredibile che non va mai abbassata la guardia e dobbiamo giocare come abbiamo fatto sino ad ora”. In campo oggi il Torino dovrà dimostrare di avere assimilato il concetto, ma non dovrebbe essere una missione difficile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Shakhtyor Torino, diretta dall’arbitro rumeno Radu Petrescu, si gioca al Dinamo Stadion di Minsk, capitale della Bielorussia. Ferragosto in campo per i granata: l’appuntamento sarà alle ore 19.00 italiane di oggi, giovedì 15 agosto, per una partita che a dire il vero dovrebbe essere una pura formalità per il Torino di Walter Mazzarri dopo la perentoria vittoria per 5-0 nella partita d’andata, giocata una settimana fa. Shakhtyor Torino dunque dovrebbe essere una tappa di avvicinamento a un playoff davvero intrigante con il Wolverhampton, dando quasi per scontato il passaggio del turno anche degli inglesi, a loro volta travolgenti nel match d’andata contro gli armeni del Pyunik. Per la precisione, ricordiamo che lo Shakhtyor per ribaltare la situazione dovrebbe vincere con almeno sei gol di scarto; con un 5-0 si andrebbe ai supplementari, con ogni altra ipotesi – compresa una sconfitta granata con cinque gol di scarto ma segnandone almeno uno – sarà il Torino a passare il turno dopo questo Ferragosto “alternativo” nella lontana Bielorussia.

PROBABILI FORMAZIONI SHAKHTYOR TORINO

Parlando delle probabili formazioni attese per Shakhtyor Torino, è facile immaginare che Walter Mazzarri adotti un turnover piuttosto ampio. Il mister in questi giorni ha voluto mantenere alta la concentrazione, ma partendo da un vantaggio di cinque reti a zero è immaginabile che ci sia spazio per alcune seconde linee, magari anche il giovane talento Vincenzo Millico, già in gol contro il Debrecen nel turno precedente. La prudenza naturalmente vale soprattutto per chi non è al top, come ad esempio Izzo che era uscito acciaccato nella partita d’andata, mentre lo scatenato ‘Gallo’ Belotti di questo tempo potrebbe comunque giocare per sfruttare il suo momento magico, caratterizzato da quattro gol segnati in tre partite giocate fin qui nei preliminari di Europa League.

PRONOSTICO E QUOTE

Diamo infine uno sguardo anche alle quote per il pronostico di Shakhtyor Torino, basandoci sulla proposta dell’agenzia di scommesse Snai. Favorito il Torino anche in trasferta, infatti il segno 2 è quotato a 1,60. Si sale poi a quota 3,90 in caso di pareggio e dunque naturalmente con il segno X, infine una vittoria bielorussa premierebbe 5,00 volte la posta in palio chi avrà puntato sul segno 1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA