DIRETTA FINALE/ Tottenham-Liverpool (risultato finale 0-2) video Rai: Coppa ai Reds!

- Claudio Franceschini

Diretta Tottenham Liverpool streaming video Rai: finale di Champions League 2019, il risultato. Segui la cronaca live della partita che si gioca al Wanda Metropolitano di Madrid.

Finale Champions League negozio lapresse 2019
Diretta Tottenham Liverpool, finale Champions League 2019 (Foto LaPresse)

TOTTENHAM LIVERPOOL (RISULTATO FINALE 0-2): CHAMPIONS AI REDS!

Sulle note di You’ll Never Walk Alone si chiude la diretta della finale di Champions League. Il Liverpool batte due a zero il Tottenham grazie ai lampi di Salah e di Origi ad inizio primo tempo e allo scadere della ripresa. Nel mezzo diverse occasioni da ambo le parti, con Klopp che ha meritatamente battuto il collega Pochettino nella sfida più importante della stagione. Al triplice fischio è dunque il Liverpool ad alzare la coppa. Dopo la vittoria ottenuta nell’ormai lontano 2005 arriva un nuovo successo in Champions League per i britannici. E’ stata una bella finale, con il Liverpool cinico e concreto nel sbloccare l’equilibrio dopo appena cento secondi grazie all’esecuzione dal dischetto di Salah. Nel momento di maggiore affanno è arrivato il raddoppio di Origi con un diagonale da dentro l’area. Così nel recupero la formazione di Klopp deve solo pensare a far passare il tempo e ci riesce senza troppi problemi, nonostante l’assedio disperato degli Spurs. Game over all’Estadio Metropolitano: Liverpool batte Tottenham 2-0 e vince la Champions League! (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

ORIGI RADDOPPIA!

Quando siamo giunti all’ottantottesimo minuto della diretta di Tottenham Liverpool, il risultato è fermo sul due a zero in favore dei reds. Klopp deve ringraziare Alisson per il doppio intervento prodigioso di poco fa su Son e poi su Lucas Moura. Gara vertiginosamente intensa in questa parte finale della gara, con il Liverpool costretto a difendere il risultato. All’ottantunesimo minuto Vertonghen concede un calcio d’angolo ai reds, che sprecano sugli sviluppi dell’azione successiva con una conclusione di Henderson. Passano pochi secondi e il Tottenham conquista una punizione, ma non succede nulla. Il Liverpool raddoppia all’ottantasettesimo grazie ad un diagonale di Origi, bravissimo ad insaccare con una giocata d’istinto da dentro l’area degli Spurs. Corre il tempo, il novantesimo si avvicina. Liverpool ad un passo dalla vittoria, Tottenham quasi al tappeto. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

SPURS SEMPRE SOTTO!

La diretta di Tottenham Liverpool racconta una buona partita da parte dei reds, soprattutto in fase difensiva. La squadra di Klopp, dopo il vantaggio siglato nel primo tempo da Salah, ha concesso davvero poco agli spurs. Concluso il primo sul punteggio di uno a zero per il Liverpool, le due squadre sono tornate in campo per disputare la ripresa, coi due allenatori che hanno deciso di confermare gli stessi schieramenti di partenza. La prima chance del secondo tempo nasce dal cross di Kane, ma nessun compagno segue l’azione e impatta sul traversone. Il Tottenham sembra più convinto rispetto al primo tempo, ma fatica molto a costruire azioni degne di nota e soprattutto va in difficoltà quando si trova a gestire il pallone. Il Liverpool mantiene il vantaggio senza scoprirsi troppo, sarebbe rischioso concedere spazi alla squadra di Pochettino, che fin qui ha deluso le attese. Partita comunque aperta. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

ANCORA REDS!

Mancano pochi minuti alla fine del primo tempo di Tottenham Liverpool e il risultato è fermo sull’uno a zero per i reds. La squadra di Klopp ha sbloccato la finale di Champions League grazie ad un calcio di rigore realizzato da Salah dopo appena un minuto di gioco. Al diciottesimo Alexander Arnold sfiora il raddoppio per il Liverpool, con una conclusione da lontano che esce di un soffio. Al ventiduesimo Lloris allontana un pallone potenzialmente pericoloso dalla propria porta, ma i reds continuano a spingere. Alla mezzora ancora Liverpool con una schema su calcio di punizione che sfuma in nulla di fatto. Il Tottenham è rimasto inevitabilmente spiazzato dal vantaggio dei reds ad inizio gara e adesso fatica terribilmente a reagire. Al trentacinquesimo altro pericolo sull’errore di Van Dijk ma Alli non ne approfitta. Poco dopo Lloris è perfetto sulla frustata col mancino di Robertson dalla distanza.  (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

GOL DI SALAH SU RIGORE!

E’ cominciata da dieci minuti la diretta della finale di Champions League tra gli spurs e i reds. Calcio di rigore per il Liverpool dopo meno di un minuto di gioco. Sissoko commette un fallo di mano dentro l’area del Tottenham, il direttore di gara Damir Skomina dopo aver consultato il VAR conferma l’assegnazione del penalty. Dagli undici metri si presenta l’egiziano Salah, che insacca di potenza con un tiro che non ha lasciato scampo a Lloris. Che inizio all’Estadio Metropolitano tra Liverpool Real Madrid! Si profila una finale di Champions League davvero ricca di emozioni. Infatti il Tottenham è subito chiamato a reagire dopo un’inizio scioccante. Al settimo ci prova Alli, Alexander Arnold è bravissimo a chiuderlo con tempismo e a sventare il potenziale pericolo. Ritmi non particolarmente alti, Pochettino per il momento preferisce non scoprire troppo la sua squadra. Subire adesso il secondo gol sarebbe letale. Palla Sissoko al decimo e tiro dalla distanza che non preoccupa più di tanto Allison: palla alta sopra la traversa. (Aggiornamento di Jacopo D’Antuono)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Tottenham Liverpool sta per cominciare: la finale di Champions League 2018-2019 è dietro l’angolo, al Wanda Metropolitano è tutto pronto e sono state pure annunciate le formazioni ufficiali, ma noi vogliamo adesso concentrarci brevemente sulle statistiche messe insieme da queste due squadre nel torneo. Entrambe si sono qualificate agli ottavi per il rotto della cuffia: il Tottenham grazie al pareggio dell’Inter contro il Psv a San Siro, il Liverpool con un 1-0 al Napoli e un miracolo di Alisson su Milik a tempo scaduto. Gli Spurs, che avevano aperto la Champions League con due sconfitte, hanno poi ottenuto sei vittorie e due pareggi perdendo contro il Manchester City e l’Ajax – consecutivamente, per un totale di 19 gol realizzati e 18 subiti; i Reds nel girone hanno sempre perso fuori casa ma poi sono volati in finale con un bilancio fatto di 7 vittorie, un pareggio e 4 sconfitte, perdendo solo a Barcellona nella fase ad eliminazione diretta ma riscattandosi con il 4-0 di Anfield. Per la squadra di Jurgen Klopp ci sono 22 gol all’attivo e 12 al passivo: numeri migliori, ma si gioca in partita secca. Dunque ecco le formazioni ufficiali di Tottenham Liverpool e poi parola al campo: la finale di Champions League comincia! TOTTENHAM (4-2-3-1): Lloris; Trippier, Alderweireld, Vertonghen, Rose; Winks, Sissoko; Eriksen, Alli, Son; Kane. Allenatore: Mauricio Pochettino. LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Fabinho, Henderson, Wijnaldum; Salah, Mane, Firmino. Allenatore: Jurgen Klopp. (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA TOTTENHAM LIVERPOOL

Per seguire la diretta tv di Tottenham Liverpool potrete andare sulla televisione di stato, perché sarà Rai Uno a trasmettere la finale di Champions League: appuntamento dunque anche sul sito www.raiplay.it con PC, tablet o smartphone mentre in alternativa gli abbonati alla televisione satellitare avranno l’opzione di Sky Sport Uno (numero 201 del decoder) o Sky Sport Football (203), ma naturalmente anche il servizio di diretta streaming video attivabile senza costi aggiuntivi grazie all’applicazione Sky Go. CLICCA QUI PER LA DIRETTA STREAMING VIDEO SU RAIPLAY

IL TESTA A TESTA

Tottenham Liverpool è ovviamente una partita con tantissimi precedenti, trattandosi di un derby inglese tra due società storiche della Premier League: quest’anno ci sono stati due incroci in campionato e i Reds li hanno vinti entrambi per 2-1, il primo a Wembley con i gol di Georginio Wijnaldum e Roberto Firmino (Erik Lamela per gli Spurs) e il secondo ad Anfield grazie a Firmino e l’autogol di Toby Alderweireld, in mezzo il pareggio di Lucas Moura in una sfida giocata il 31 marzo. Possiamo anche dire che il bilancio in generale è disastroso per il Tottenham: il 4-1 dell’ottobre 2017 (doppietta di Harry Kane, sigilli di Son Heung-Min e Dele Alli) è l’unica che gli Spurs abbiano centrato nelle ultime 14 gare, spicca in particolare una serie di cinque vittorie dei Reds tra il marzo 2013 e il febbraio 2015 con un totale di 18 gol segnati a fronte di 4 incassati. Sarà questo il primo incrocio nelle coppe europee, tra i precedenti storici spicca un Community Shield del 1982 con il Liverpool vincente per 1-0 grazie al gol siglato da Ian Rush, straordinario attaccante gallese visto per una stagione (senza troppa gloria) con la maglia della Juventus. (agg. di Claudio Franceschini)

LO STADIO DELLA FINALE

Ci avviciniamo a grandi passi alla finale di Champions League, Tottenham Liverpool: questa partita si gioca al Wanda Metropolitano che per la prima volta nella storia ospita l’ultimo atto del torneo. Cosa ovvia, visto che parliamo di uno stadio appena nato; a Madrid invece la finale di Champions League ha già avuto luogo, e la capitale spagnola è stata il teatro del successo dell’Inter nel 2010, contro il Bayern Monaco. In precedenza si era giocato a Madrid (sempre al Santiago Bernabeu) nel 1980 con la seconda vittoria consecutiva del Nottingham Forest di Brian Clough, contro l’Amburgo; e poi ancora nel 1969, quando il Milan aveva demolito l’Ajax per 4-1. La prima finale di sempre al Bernabeu è però quella dei 1957, seconda edizione di Coppa dei Campioni: i padroni di casa del Real avevano battuto 2-0 la Fiorentina. Da ricordare che la finale di Champions League o Coppa dei Campioni si è giocata in altre città spagnole: a Barcellona nel 1989 (Milan Barcellona 4-0) e 1999 (la storica rimonta del Manchester United contro il Bayern), ma anche a Siviglia nel 1986 con la vittoria della Steaua Bucarest contro il Barcellona. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUMERI DI TOTTENHAM LIVERPOOL

Mentre aspettiamo la diretta di Tottenham Liverpool, possiamo addentrarci nella finale di Champions League con qualche numero. Come abbiamo già detto in questa manifestazione gli Spurs sono alla prima finale nella storia, per il Liverpool invece ci sono ben cinque titoli e questa sarà la quarta finale nelle ultime 15 stagioni, solo una quella vinta in questo contesto (ai rigori contro il Milan, rimontando da 0-3 a 3-3 in sei minuti). Nel palmarès del Tottenham spiccano comunque la Coppa delle Coppe e la Coppa Uefa, quest’ultima conquistata per due volte; sarà la seconda finale di Champions League tutta inglese, a Mosca nel 2008 il Manchester United aveva avuto la meglio sul Chelsea ai calci di rigore e anche allora c’erano due allenatori stranieri, ovvero lo scozzese Alex Ferguson e l’israeliano Avraham Grant. Jurgen Klopp è alla quarta finale europea, e finora le ha perse tutte: una con il Borussia Dortmund (2013 in Champions League) e due con il Liverpool, quella dell’anno scorso e quella di Europa League 2016, contro l’Arsenal di Unai Emery. Riuscirà ,il manager tedesco a spezzare questa maledizione? (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE FINALE CHAMPIONS LEAGUE 2019

Tottenham Liverpool, che sarà diretta dall’arbitro sloveno Damir Skomina, è la finale di Champions League 2018-2019: si gioca al Wanda Metropolitano di Madrid, alle ore 21:00 di sabato 1 giugno. Finalmente siamo arrivati al grande atto conclusivo della stagione, quello in cui si assegna il trofeo più importante: per la seconda volta nella storia se lo giocano due squadre inglesi, era successo anche 11 anni fa a Mosca e allora in campo c’erano Manchester United e Chelsea. Stavolta Spurs e Reds sono arrivati alla finale: la prima di sempre per Mauricio Pochettino e la squadra di Londra, mentre per il Liverpool potrebbe essere il sesto titolo che permetterebbe di avvicinare quel Milan battuto incredibilmente ai rigori nel 2005, e dal quale era stato sconfitto due anni più tardi. I Reds potrebbero chiudere la stagione in maniera dolorosa: hanno perso di un solo punto una Premier League condotta a lungo e terminata con 98 punti, adesso la seconda sconfitta consecutiva in una finale di Champions League sarebbe un colpo davvero duro. Da ricordare anche che sia per Pochettino che per Jurgen Klopp questo potrebbe essere l’ultimo atto sulle rispettive panchine, anche se al momento l’ipotesi che il tedesco possa lasciare Anfield non è troppo concreta. Aspettiamo ora il calcio d’inizio nella diretta di Tottenham Liverpool; nel frattempo possiamo valutare quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori, leggendo in maniera più approfondita le probabili formazioni della finale di Champions League.

PROBABILI FORMAZIONI TOTTENHAM LIVERPOOL

Pochettino non ha ancora le idee chiarissime per Tottenham Liverpool: il tecnico argentino medita anche sulla possibile difesa a tre, in caso contrario saranno Alderweireld e Vertonghen i centrali a protezione di Lloris, mentre Trippier e Danny Rose agiranno sugli esterni. A centrocampo ha recuperato definitivamente Eric Dier e con lui Winks, ma il titolare insieme a Moussa Sissoko potrebbe essere ancora Wanyama; davanti la grande notizia è il ritorno di Harry Kane, quasi certamente in campo dal primo minuto. Per il Tottenham il modulo dunque dovrebbe essere il 4-2-3-1: Son Heung-Min si allarga a sinistra con Eriksen centrale, la novità potrebbe essere la titolarità di Lucas Moura, eroe della semifinale, in luogo di un Dele Alli apparso appannato nelle ultime uscite. Nel Liverpool sarà ovviamente 4-3-3: Matip e Van Dijk davanti ad Alisson, Robertson e Alexander-Arnold i terzini, poi Henderson e Fabinho sicuri del posto a centrocampo. Il primo ballottaggio riguarda il ruolo di seconda mezzala: se lo giocano Wijnaldum e Milner mentre Naby Keita non potrà giocare questa finale, per infortunio. Nel tridente si rivedono sia Salah che Firmino, assenti nel ritorno contro il Barcellona: naturalmente entrambi partiranno dal primo minuto, a completare il reparto offensivo sarà Sadio Mané che è decisamente salito di colpi nelle ultime battute della stagione.

TOTTENHAM LIVERPOOL: QUOTE E PRONOSTICO

Le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha fornito per Tottenham Liverpool indicano nei Reds i favoriti per la vittoria della Champions League; per il loro successo dovete puntare sul segno 2 e il vostro guadagno sarebbe pari a 1,95 volte la somma messa sul piatto, contro il valore di 4,00 che è stato assegnato all’affermazione degli Spurs (segno 1). L’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, porterebbe le due squadre a giocare i tempi supplementari: in questo caso il vostro guadagno sarebbe di 3,55 volte la puntata con questo bookmaker.

© RIPRODUZIONE RISERVATA