Rosanna Vaudetti: “Incidente? Avrei potuto morire annegata”/ “Un angelo custode mi ha protetto”

- Mirta Ottone

Rosanna Vaudetti racconta, per il settimanale Nuovo, l’incidente in cui ha rischiato di perdere la vita annegando. La Signorina Buonasera racconta anche dei suoi 50 anni di carriera

rosanna vaudetti
(Oggi è un altro giorno)

Rosanna Vaudetti racconta dell’incidente in cui è quasi annegata: “Sentivo il peso dell’acqua su di me ma sono riuscita a trascinarmi a riva…”

Torna finalmente a nuotare, dopo il terribile incidente, Rosanna Vaudetti. La celebre Signorina Buonasera, ora 84enne, lascia così lontano, come un brutto ricordo, il terribile incidente avuto a giugno: quando rischiò di annegare nella baia di Portonovo a seguito di uno svenimento. La donna ha rilasciato un’intervista al settimanale Nuovo dove rivela i dettagli del terribile avvenimento. “Riesco a parlarne ora perché lo shock è passato. Sono stata fortunata, avrei potuto morire annegata. Invece mio marito Antonio Antonio Moretti scomparso nel 2020 – è un angelo custode e mi ha protetta dal cielo”, ha esordito.

La Vaudetti ha poi raccontato la dinamica dell’accaduto: “Sono entrata in mare troppo velocemente per fare il bagno: l’acqua era davvero gelida e, all’improvviso, sono svenuta. Quando ho riaperto gli occhi non so dopo quanto tempo, nonostante sentissi tutto il peso dell’acqua su di me, sono riuscita a trascinarmi a riva. Una volta lì i bagnanti mi hanno soccorso e hanno chiamato l’ambulanza”. All’ospedale i medici si accorgono che la donna ha moltissima acqua dei polmoni, seguono così una serie di accertamenti al cuore che portano a scoprire un rallentamento del battito cardiaco: “Con i vari esami è saltato fuori un problema che, se non scoperto, avrebbe potuto diventare qualcosa di grave”, ha detto infine affermando di essere incredibilmente grata verso i dottori.

Rosanna Vaudetti e, esattamente mezzo secolo fa, il primo annuncio a colori come Signorina Buonasera…

Durante l’intervista Rosanna Vaudetti ha sottolineato anche di come sia passato ben mezzo secolo dall’inizio della sua carriera: “Nel 1972, cinquant’anni fa, sono stata la prima a fare un annuncio a colori: l’occasione era la presentazione delle Olimpiadi di Monaco”, ha raccontato. Un vero e proprio momento storico: “Ero in Olanda per presentare Giochi senza frontiere con Giulio Marchetti quando ho letto che stavano organizzando i provini per la signorina Buonasera per il primo annuncio a colori. Ho chiamato subito gli uffici e mi è stato detto che non ero stata avvertita delle selezioni perché fuori dall’Italia. Ma io non mi sono arresa: ho preso il treno, poi un aereo per rientrare il prima possibile. Il provino sarebbe stato il giorno dopo! Ebbene alla fine ce l’ho fatta e hanno scelto me!”, ha raccontato.

Un periodo, quello di Signorina Buonasera, di cui ha un po’ nostalgia e a cui deve molto, le ha infatti lasciato ricordi incredibili come l’incontro con papa Giovanni Paolo II: “Un santo, ne ho un ricordo meraviglioso che porterò sempre nel cuore”, ha detto. Oggi Rosanna Vaudetti ha due progetti futuri con la sua amica di una vita, Maria Giovanna Elmi, che spera possano andare in porto, ma se così non fosse sarebbe comunque serena e fiera della sua carriera.





© RIPRODUZIONE RISERVATA