Calciomercato Napoli, le ultime al 3 luglio 2013

Le ultime notizie di calciomercato sul Napoli: sono vive le piste che portano ai centrocampisti Gonalons e Candreva, continua la solita incertezza per il futuro di Edinson Cavani

03.07.2013 - La Redazione
petkovic_candreva
Vladimir Petkovic e Antonio Candreva (Infophoto)

, Pierpaolo Triulzi. Qualcosa si muove? Chissà: il Matador ha detto tante cose mentre era in Brasile in Confederations Cup, De Laurentiis gli ha risposto per le rime, il dialogo a distanza però non ha risolto ancora nulla. Ora però arrivano i transalpini, che puntano la Champions League e vogliono un super attaccante da affiancare a Zlatan Ibrahimovic. Triulzi ha appuntamento anche con Aurelio De Laurentiis, per chiarire quale sia la posizione dell’uruguayano: chiederà la cessione o si rimetterà nelle mani del presidente? Certo, la situazione rischia di sfuggire di mano: il presidente non molla la sua posizione, c’è il rischio che l’offerta giusta non arrivi, oppure che i 63 milioni vengano presentati ma che l’addio non sia di quelli belli. Dalla Spagna raccontano che il Matador si sia stancato di aspettare il Real Madrid e abbia raggiunto un accordo con il Chelsea, che però al momento non sembra intenzionato a pagare la clausola rescissoria (potrebbe farlo attraverso qualche cessione, e qui torniamo al discorso di un Fernando Torres che a questo punto entrerebbe nell’affare come contropartita, visto che il Napoli un attaccante dovrebbe comunque comprarlo, “più Dzeko che Osvaldo”, ci ha detto in esclusiva l’agente FIFA Alberto Laspada). Al di là di questo, Riccardo Bigon continua a costruire la sua squadra: “C’è qualcosa di vero in tutti i rumors che si sentono, nel calciomercato può succedere di tutto”. Le parole sono di Maxime Gonalons, il capitano del Lione che da tempo è un obiettivo di calciomercato dei partenopei. Peccato che il club francese continui a chiedere tanto per il suo centrocampista, e allora il Napoli ha già individuato due alternative: per Roberto Pereyra sarà dura, lo ha confermato anche il neo direttore sportivo dell’Udinese Cristiano Giaretta che ha detto “cessione no, a meno che non arrivi un’offerta davvero importante”. Del resto il centrocampista argentino è cresciuto davvero tantissimo nel periodo in cui è stato sotto la guida di Francesco Guidolin, e ora sarebbe un ottimo jolly per Benitez. Che si potrebbe consolare con un acquisto davvero importante: Antonio Candreva è reduce da un’ottima Confederations Cup con la Nazionale, ora sembra abbia chiesto un’aumento che la Lazio, nella persone di Lotito, farebbe fatica a concedergli. Il Milan ci sta pensando, ma lo sta facendo soprattutto il Napoli che potrebbe sfruttare la comproprietà con l’Udinese per acquisirne la metà e poi andare a trattare con i biancocelesti per i diritti sportivi, oppure fare il contrario, o ancora aspettare un’eventuale rescissione del contratto (sappiamo che Lotito, per questioni di principio, è anche capace di arrivare alla serrata). La sensazione comunque è che qualcuno a centrocampo possa arrivare: il nome più caldo al momento sembra essere quello di José Maria Callejon, per la cessione del quale Carlo Ancelotti ha dato il nulla osta. Bigon aspetta di poter incontrare Quillon, che come sappiamo è lo stesso agente di Rafa Benitez: si può chiudere a 10 milioni di euro e i partenopei si troverebbero in casa un centrocampista in grado di giocare anche a ridosso della prima punta. Ma ci sono anche delle grane: l’agente di Zuniga, Riccardo Calleri, è infuriato con i partenopei perchè nessuno si è fatto sentire per il rinnovo del contratto. Che fare? De Laurentiis era stato piuttosto chiaro: il giocatore non parte, piuttosto lo fa tra un anno a parametro zero. Solo che al Napoli non conviene, e siccome nelle idee di Benitez c’è anche quella di far arrivare Andrea Ranocchia, l’ipotesi più probabile resta quella di un accordo dell’ultim’ora con l’Inter, dove il grande ex Walter Mazzarri aspetta solo di poter riabbracciare l’esterno che aveva voluto al San Paolo. Nel frattempo si lavora anche sui giovani: Giuseppe Fornito ripercorrerà quella che è stata la strada di Lorenzo Insigne, il centrocampista della Primavera andrà in prestito con diritto di riscatto della metà, mentre con la stessa formula i partenopei otterranno il giovanissimo Andrea Mancini. A proposito di Insigne: il fratello minore di Lorenzo, Roberto, sembra essere corteggiato dal Perugia (Prima Divisione Lega Pro), il nuovo allenatore degli umbri è Cristiano Lucarelli che a Napoli ha giocato e ha confermato: “Mi piacerebbe molto allenarlo”. Sarebbe una bella occasione di crescita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori