Haaland al Milan?/ Sfida a Juventus e Lipsia: il 19enne “rimpiazza” Ibrahimovic?

- Niccolò Magnani

Haaland al Milan già da gennaio? Maldini ci prova per l’anti-Ibra con ingaggio da 5 milioni l’anno e 30mln di cartellino. Da battere la folta concorrenza…

haaland juventus
Erling Braut Haaland, bomber del Salisburgo (LaPresse, 2019)

Tutti pazzi di Erling Haaland, il Milan fa sul serio. I rossoneri hanno messo nel mirino il giovane attaccante del Red Bull Salisburgo, sfidando la concorrenza di Manchester United, Juventus e Lipsia. Maldini sta pensando al baby bomber per rimpolpare l’attacco a disposizione di Stefano Pioli, ma il suo arrivo potrebbe decretare la parola fine al sogno Zlatan Ibrahimovic: impossibile immaginare l’arrivo di entrambi i centravanti. Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Sandro Sabatini ha parlato così del possibile affare di mercato: «Il suo arrivo ci sta. Sarebbe una mossa in linea con un progetto di giovani talenti, anche se per un ragazzo del 2000 non è una situazione agevole per crescere». Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime settimane, Haaland piace a tutti, forse al Milan un po’ di più… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

HAALAND-MILAN, OCCHIO AL MANCHESTER UNITED

Il vero spauracchio del Milan non è il Napoli e neanche la Juventus, ma forse nemmeno il Borussia Dortmund: si chiama Manchester United, l’unica al momento a rappresentare un’opzione migliore per Haaland e il suo entourage per un eventuale clamorosa cessione già a gennaio. Il 19enne norvegese vuole giocare e si muoverebbe dal Salisburgo solo dove avrebbe garantito, almeno in partenza, la centralità del progetto su di lui: ecco che tanto Juve quanto lo stesso Napoli non possono eseguire al momento queste richieste e nemmeno il Borussia di Alcacer. Reus e Sancho. Lo United però offre di più dell’attuale Milan: in termini economici ha maggiore disponibilità di Elliott, non ha prime punte vere in organico (Martial e Rashford sono ottimi ma non garantiscono quel ruolo e i risultati si stanno vedendo infatti dopo gli errore in sede di mercato estivo nelle cessioni sia di Lukaku che di Sanchez all’Inter) e possono offrire la vetrina impagabile della Premier League. Maldini però ci prova lo stesso e i contatti con Raiola sono già cominciati, cercando di anticipare la “truppa” delle altre squadre che da giugno potrebbero iniziare a pensare ad un nuovo bomber per il futuro, e lì il nome di Haaland è sicuramente tra i primi della lista.

HAALAND AL MILAN? LA PAZZA IDEEA GIÀ PER GENNAIO

Il nome magari non scalderà il cuore dei tifosi del Milan eppure Erling Braut Haaland potrebbe essere l’alternativa a Zlatan Ibrahimovic nel mercato di gennaio, o alla peggio, in quello di giugno: un gigante norvegese che sta facendo faville sia in campionato sia in Champions League con il Salisburgo, seguendo appieno la filosofia innovativa del progetto “internazionale” della Red Bull alla guida del club austriaco così come del Lipsia (capolista in Bundesliga). Rispetto a Ibra, il numero 30 del Salisburgo è tutt’altro che un campione affermato ma è proprio il prospetto a far ingolosire Maldini e Boban: oggetto del desiderio di mezza Europa, 28 reti in 22 gare della Serie A austriaca e soprattutto 8 gol in 6 partite di Champions, centravanti modernissimo molto alto ma dalla pazzesca capacità tecnica e coordinazione. Insomma, il bomber del futuro che potrebbe forse metter fine alla “maledizione” dei numeri 9 dal ritiro di Pippo Inzaghi in poi: secondo il Corriere dello Sport il Milan sarebbe seriamente sulle tracce di Haaland che, va ricordato, ha solo 19 anni. L’impresa di Maldini non dovrà essere poca: battere Juventus, la “sorella” del Salisburgo, Lipsia, ma anche United e Dortmund non sarà per nulla facile.

MALDINI TENTA L’ANTI-IBRA: ASSALTO A HAALAND

Un possibile “aiuto” potrebbe arrivare dall’agente di Haaland: già, proprio quel Mino Raiola già manager di Ibra e di tanti altri giocatori passati e presenti del Milan: il ragazzo ha una clausola da 30 milioni e Maldini a Raiola avrebbe offerto, secondo le informazioni del CorSport, 5 milioni di euro come ingaggio netto all’anno. Mentre il “collega” gigante di Svezia tentenna sull’offerta rossonera (su di lui sarebbe piombato l’Everton di Carlo Ancelotti, oltre alle speranze ancora vive del Napoli), il bomber norvegese potrebbe allora essere il colpo grosso del Milan in ottica presente e futuro. Secondo il portale di calciomercato di Alfredo Pedullà, le proposte per Haaland sono già moltissime in Europa ma il Milan avrebbe messo il “muso” davanti per la convinzione di poterlo prendere subito, non attendendo il rinnovo del contratto possibile nei prossimi mesi (o il passaggio al Lipsia, stessa fucina della Red Bull ma in Germania). «La Juve è in lista da tempo, ha già proposto tre milioni a stagione più bonus, ma deve pazientare anche perché sa che il ragazzo mette come condizione la necessità di essere titolare», spiega Pedullà, con il Milan che si sarebbe così inserito per provare a trovare un vero centravanti, stante le persistenti difficoltà di Piatek e Leao.

© RIPRODUZIONE RISERVATA