Probabili formazioni Lione Juventus/ Quote, Cristiano Ronaldo il bomber più atteso

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Lione Juventus: le quote della partita e le scelte dei due allenatori per l’andata degli ottavi di finale in Champions League, si gioca al Parc Olympique Lyonnais.

Juventus-Lione
Cristiano Ronaldo, attaccante portoghese della Juventus (Foto LaPresse)

Per le probabili formazioni di Lione Juventus, ci pare utile ora considerare da vicino i bomber più attesi di questa sfida di Champions league. Dunque per la Vecchia Signora certo dobbiamo dare uno sguardo ai numeri stagionali di Cristiano Ronaldo, che naturalmente è sempre in evidenza quando si parla di grandi attaccanti. A volere essere pignoli, dobbiamo ricordare che finora il numero 7 della Juventus ha segnato solamente due gol in questa Champions League, il migliore protagonista bianconero della fase a gironi è stato probabilmente Paulo Dybala. Qualcosa di simile d’altronde era successo nella passata edizione, quando CR7 addirittura aveva segnato un solo gol in tutta la fase a gironi, ma poi nella fase ad eliminazione diretta Cristiano Ronaldo fu l’unico giocatore a segnare per la Juventus con la tripletta contro l’Atletico Madrid e un gol a partita contro l’Ajax. Il resto della squadra bianconera chiaramente è chiamata a fare di meglio, mentre Cristiano Ronaldo vuole confermarsi ai livelli di eccellenza assoluta che sta tenendo anche in campionato da un paio di mesi. In Serie A Cristiano Ronaldo ha segnato nelle ultime undici partite disputate, arrivando a quota 21 gol all’inseguimento di Ciro Immobile per il trono di re del gol: difficile chiedere di meglio come biglietto da visita per Lione… (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GLI EX DEL MATCH

Nelle probabili formazioni di Lione Juventus dobbiamo anche parlare degli ex: uno lo è a tutti gli effetti perché Miralem Pjanic, appena prima di sbarcare nella nostra Serie A (acquistato dalla Roma), tra il 2008 e il 2011 ha disputato tre stagioni con la maglia di un’Olympique ancora competitivo, e che partecipava costantemente alla Champions League. Le partite sono 121, i gol 16; in questa manifestazione europea Pjanic ha invece giocato 25 volte con il Lione, timbrando il cartellino in 6 occasioni. L’altro ex è relativo al nostro campionato: Joachim Andersen nel 2017 è stato pescato dalla Sampdoria, che lo ha strappato al Twente dove è cresciuto. Una prima stagione blucerchiata giocando poco, ma nel 2018-2019 Marco Giampaolo gli ha dato fiducia e gli ha permesso di maturare: come sostituto di Milan Skriniar il danese è diventato fondamentale e uno dei migliori difensori della Serie A, tanto che il Lione lo ha voluto nella sua rosa pagandolo 26 milioni di euro. Con la Sampdoria Andersen ha giocato 42 partite, senza mai segnare; sono invede 7 i gol messi a segno con l’Olympique, uno nella fase a gironi di Champions League; questa sera si troverà ad affrontare giocatori come Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo – oltre a Gonzalo Higuain – che ha già incrociato nella sua esperienza genovese. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Come duello all’interno delle probabili formazioni di Lione Juventus scegliamo oggi quello che si disputa in mezzo al campo: Rodrigo Bentancur è cresciuto esponenzialmente nelle ultime settimane, sabato scorso ha giocato una partita di grande autorità sul campo della Spal e ora è pronto a fare il suo anche al Parc Olympique Lyonnais. Se la vedrà con Thiago Mendes, ventisettenne brasiliano che è alla prima stagione con il Lione ma gioca in Francia dal 2017, avendo disputato due campionati con il Lille. Ex del Sao Paulo, Thiago Mendes è un elemento di ordine in mezzo al campo: non è portato al gol – quest’anno non ne ha realizzato nessuno – ma sa vedere linee di passaggio interessanti e determinanti tanto da aver timbrato 7 assist; la partita di Champions League si potrebbe decidere anche con i duelli in mediana, perché stiamo parlando di moduli speculari nei quali gli uno contro uno avranno un elevato peso specifico. Bentancur presumibilmente giocherà come mezzala visto il recupero di Miralem Pjanic, la sua qualità dovrà essere messa al servizio del bosniaco e da questo punto di vista dovrà emergere tutta la personalità dell’ex Boca Juniors. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA: HOSSEM AOUAR

Uno dei protagonisti attesi nelle probabili formazioni di Lione Juventus è sicuramente Houssem Aouar: nei giorni scorsi, anticipando la partita di Champions League, il presidente dei transalpini Jean-Michel Aulas ha parlato di lui in relazione ai bianconeri, ammettendo che le due società hanno avuto contatti circa un possibile trasferimento a Torino. “Mi piacerebbe vederlo un giorno e spero che lui abbia la stessa ambizione” ha detto Aulas “perché vorrebbe dire che avrebbe la voglia di giocare due partite ai massimi negli ottavi per mettersi in mostra”. Il presidente ha anche affermato di voler e dover prima o poi fare un affare con “il mio amico Andrea Agnelli”; che diventi o meno bianconero a breve, Aouar questa sera sarà in campo per affrontare la Juventus nel suo solito ruolo di mezzala, un classe ’98 franco-algerino che è cresciuto tantissimo negli ultimi tempi e ha messo insieme anche 14 partite con l’Under 21 dei Bleus, segnando 4 gol. In questa stagione ha 8 reti in 32 gare, con anche 6 assist: sarà decisivo anche negli ottavi di Champions League? (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Con le probabili formazioni di Lione Juventus analizziamo le scelte da parte dei due allenatori nella partita che si gioca al Parc Olympique Lyonnais, alle ore 21:00 di mercoledì 26 febbraio, per l’andata degli ottavi di finale della Champions League 2019-2020: per i bianconeri torna la corsa ad un trofeo che non vincono da 24 anni e che negli ultimi anni è diventato una sorta di ossessione, almeno per quanto riguarda i tifosi. Avendo vinto il girone (con cinque vittorie consecutive e da imbattuti), i campioni d’Italia potranno giocare la partita di ritorno in casa e arrivano a questo appuntamento ancora in corsa su tutti i fronti, con il primo posto in campionato e una vittoria sul campo della Spal. Il Lione ha ringraziato il Lipsia (che ha mancato un incredibile terzo gol nell’ultima partita del girone) e il Benfica che, battendo lo Zenit, gli ha permesso di prendersi il secondo posto all’ultimo respiro; Rudi Garcia conosce bene i bianconeri e dunque potrà preparare questa sfida nel migliore dei modi. Ora vediamo in che modo lui e Maurizio Sarri potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco del Parc Olympique Lyonnais, leggendo insieme le probabili formazioni di Lione Juventus.

QUOTE E PRONOSTICO

Per Lione Juventus i bianconeri sono nettamente favoriti dal pronostico: basta guardare quello che ha previsto l’agenzia di scommesse Snai, che ha posto un valore di 1,90 volte la somma messa sul piatto per il segno 2 che identifica la vittoria dei bianconeri. Il successo dei transalpini, per il quale dovrete scommettere sul segno 1, vi permetterebbe di guadagnare una cifra corrispondente a 4,25 volte quanto puntato mentre con il pareggio, regolato dal segno X, la vincita sarebbe di 3,40 volte la vostra giocata.

PROBABILI FORMAZIONI LIONE JUVENTUS

LE MOSSE DI RUDI GARCIA

Come sappiamo in Lione Juventus pesa particolarmente, dal lato francese, l’assenza di Depay: il talentuoso olandese mancherà molto nel tridente offensivo di Rudi Garcia, a farne le veci sarà Terrier che appare favorito su Cornet mentre sembrano certe le maglie per Bertrand Traoré e Moussa Dembélé (attenzione però, perché Ekambi potrebbe eventualmente allargarsi sull’esterno). A centrocampo recupera Tousart che dunque sarà regolarmente in campo sulla mezzala, dall’altra parte del campo avremo Aouar (ne parleremo) mentre a dettare le trame del gioco dovrebbe essere Thiago Mendes. Di fatto sono poche le alternative che il Lione ha nel settore nevralgico; di più quelle in difesa, perché Rafael da Silva contende una maglia a Tete sulla corsia destra e Marcelo potrebbe avere la meglio su Denayer per affiancare Joachim Andersen al centro dello schieramento. Il portiere sarà il portoghese Anthony Lopes, mentre sulla corsia sinistra agirà Marçal.

LE SCELTE DI SARRI

Maurizio Sarri giocherà Lione Juventus con il tridente offensivo, e senza Douglas Costa e con Higuain in dubbio sarà presumibilmente la stessa versione di Ferrara: Cuadrado fa ormai stabilmente il laterale destro alto, mentre Dybala sarà una prima punta atipica perché retrocederà sulla trequarti a giocare palla, lasciando a Cristiano Ronaldo spazio e libertà di manovra e alle due mezzali gli inserimenti senza palla. In particolare Ramsey sarà chiamato a fare questo tipo di lavoro; con Pjanic che va verso il recupero resta dunque una sola maglia per il centrocampo, qui Bentancur è favoritissimo su Matuidi e Rabiot che dunque viaggiano entrambi verso la panchina. In difesa il grande dubbio riguarda Chiellini: sicuro del posto Bonucci che era squalificato nell’ultima di campionato, sicuri Danilo e Alex Sandro sulle fasce così come Szczesny tra i pali, l’altra maglia di centrale sarà del capitano se darà le giuste garanzie fisiche, in alternativa ci sarà chiaramente De Ligt.

IL TABELLINO

LIONE (4-3-3): Anthony Lopes; Tete, Denayer, Andersen, Marçal; Aouar, Thiago Mendes, Tousart; B. Traoré, M. Dembélé, Terrier
A disposizione: Tatarusanu, Rafael da Silva, Marcelo, Caqueret, Cherki, Ekambi, Cornet
Allenatore: Rudi Garcia
Squalificati:
Indisponibili: Dubois, Solet, Y. Koné, Reine-Adélaide, Depay

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Ramsey; Cuadrado, Dybala, Cristiano Ronaldo
A disposizione: Buffon, De Sciglio, De Ligt, Rabiot, Matuidi, Bernardeschi, Higuain
Allenatore: Maurizio Sarri
Squalificati:
Indisponibili: Demiral, Douglas Costa

© RIPRODUZIONE RISERVATA