Milano, risultati Elezioni Comunali 2021/ Diretta: Sala sindaco, nomi nuovo Consiglio

- Niccolò Magnani

Risultati Elezioni Comunali Milano 2021: diretta Amministrative, sindaco e Municipi. Sala sindaco, flop Bernardo: nomi e liste nuovo Consiglio Comunale

Sala vs Bernardo, Milano
Elezioni Comunali Milano 2021: la sfida tra Beppe Sala e Luca Bernardo (LaPresse)

IL NUOVO CONSIGLIO COMUNALE DI MILANO DOPO I RISULTATI

Si chiude la partita su Milano, con i risultati che nella notte hanno sancito la vittoria straripante di Beppe Sala (anche se restano le Elezioni Comunali milanesi dove si è votato di meno): 57,73% per la coalizione del sindaco uscente che conquista così i 31 seggi totali nel prossimo nuovo Consiglio Comunale. La ripartizione tra le liste è la seguente: 20 consiglieri Pd, 5 Beppe Sala Sindaco, 3 Europa Verde, 2 Riformisti per Sala, 1 Milano in Salute.

Per il Centrodestra di Luca Bernardo la sconfitta è invece cocente, con il 31,97 conquistato alle Amministrative che frutta solo 16 consiglieri eletti: 6 Lega, 5 FdI, 3 Forza Italia, 1 Bernardo Sindaco, 1 Milano Popolare Lupi. Nessun consigliere eletto invece per Paragone (2,99%), Pavone-M5s (2,7%) e tutti gli altri candidati. In termini di preferenze, in attesa dei risultati consolidati e degli effetti consiglieri eletti, trionfa il Pd con la “triade” di super-votati Maran, Scavuzzo e Bertolè con migliaia di voti ciascuno, seguono Romani e Granelli. Bene in Lista Sala Conte e Riva, tra i Verdi invece scontata la rielezione per Monguzzi e Grandi. In campo Cdx, Sardone prima per preferenze nella Lega davanti a Verri e Piscina, poi con probabile elezione anche Marrapodi, Giovanati e Racca. Campione di preferenze Vittorio Feltri (supera i 2mila voti) in FdI, Bestetti in Forza Italia, Manfredi Palmeri per Lista Bernardo e Matteo Forte per Milano Popolare.

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni in tempo reale. Dati: Roma – Milano – Napoli – Torino – Bologna

RISULTATI MILANO, IL COMMENTO DI BERNARDO

Alle Elezioni Comunali 2021 di Milano, con 1.068 sezioni esaminate su 1.248, Giuseppe Sala è pronto al secondo mandato da sindaco avendo ottenuto il 57,6%. Luca Bernardo, candidato del centrodestra si piazza dietro con il 32,1%. Dietro i due candidati più votati, segue Gianluigi Paragone (Candidato civico) che ha ricevuto 12.054 voti, davanti anche alla candidata 5 stelle Layla Pavone.

“Dovevamo avere più tempo. Sfido chiunque in 15 giorni a fare il risultato che abbiamo fatto noi”, ha detto il candidato sindaco a Milano per il centrodestra, Luca Bernardo, che poi ha dichiarato come i casi di Morisi e l’inchiesta di Fanpage.it su Fratelli d’Italia “non hanno influito in nessun modo” alla sua sconfitta elettorale. “Chi conosce la mia storia non ha dubbi e poi bisogna sempre aspettare se davvero è successo qualcosa”, ha aggiunto Bernardo nella conferenza al suo comitato elettorale in via Tortona.

PRIMI RISULTATI ELEZIONI MILANO: SALA PRONTO AL BIS

Nelle Elezioni Comunali 2021 di Milano Giuseppe Sala vede il bis da sindaco vincendo al primo turno: 57,3% è la sua percentuale. In testa davanti allo sfidante di centrodestra Luca Bernardo con il 32,3%. Al momento, con 759 sezioni su 1.248 alle ore 21.43, Gianluigi Paragone è davanti alla candidata del Movimento 5 Stelle Layla Pavone: 3% contro 2,8%.

“Il vero vincitore quest’oggi è uno solo: l’astensionismo”. Lo ha detto, accolto da un applauso dei suoi sostenitori presenti nella sala, che hanno anche intonato il coro ‘Luca, Luca’, il candidato sindaco del centrodestra per il Comune di Milano, Luca Bernardo, nel corso di una conferenza stampa nella sede del suo comitato elettorale al Nhow Hotel di via Tortona. (aggiornamento di Andrea Murgia)

 

PRIMI RISULTATI ELEZIONI MILANO: SALA VERSO 60%

Dalle proiezioni passiamo ai primi risultati “concreti” per quanto riguarda le Elezioni Comunali 2021 di Milano. Quando sono 242 le sezioni scrutinate su 1.248, il sindaco uscente Giuseppe Sala è avanti con il 55,97%, mentre il candidato di centrodestra Luca Bernardo si attesta attualmente al 33,42%. Ben più distaccati gli altri candidati, da Gianluigi Paragone al 3,16%, avanti rispetto al 2,88% di Laila Pavone detta Layla del Movimento 5 Stelle. Commentando i primi risultati elettorali che lo danno in vantaggio, Sala ha parlato alla stampa di un «un evento quasi storico». C’è una questione politica per Sala: «Il centrosinistra non è mai arrivato a vincere al primo turno, questo è un fatto estremamente importante».

Non è mancata l’occasione di attaccare il centrodestra: «La partita di Milano ci insegna che la coalizione di centrodestra è forte fino a che non la vedi da vicino ed ora sembra già iniziata la corsa a scaricare i candidati, ma è un giochino che non funziona a Milano». (agg. di Silvana Palazzo)

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni in tempo reale. Dati: Roma – Milano – Napoli – Torino – Bologna

PROIEZIONI CONFERMANO SALA SINDACO DI MILANO: RISULTATI COMUNALI

Con gli exit poll che vanno in “soffitta” e le prime proiezioni pubblicate a seggi chiusi, si conferma Giuseppe Sala rieletto sindaco di Milano con dati che sfiorano il 60% con vette di oltre 20 punti di distacco dato al Centrodestra.

Con le proiezioni di Opinio Italia sui primi risultati delle Elezioni Comunali 2021, Sala ottiene un 57,4% di preferenze contro il 31,6% di Luca Bernardo, il 3,1% del M5s e il 3,1% di Paragone. Secondo le proiezioni invece di Swg per La7 – copertura al 10% – Sala sindaco addirittura con il 58,2% contro il Centrodestra al 30,7%, Pavone al 3,4% e Paragone solo al 2,8%: la nuova proiezione invece di Tecné per Mediaset, copertura al 28%, il sindaco di Centrosinistra vincerebbe con il 56,1% contro Bernardo (32,4%) e Pavone al 3,1%. Secondo le primissime sezioni elettorali scrutinate (16 sulle 1.248 totali) Sala arriva al 51,8%, Bernardo al 38,05%, Pavone al 3,6%.

RISULTATI ELEZIONI COMUNALI MILANO: SALA VINCE AL PRIMO TURNO

Beppe Sala è molto vicino a vincere le Elezioni Comunali Milano 2021 già al primo turno: questo dicono i primi exit poll pubblicati da Rai-Opinio Italia e Quorum-YouTrend su Sky. Il candidato e sindaco uscente del Centrosinistra conferma le tendenze Swg pubblicate alla chiusura dei seggi, la vittoria senza il ballottaggio pare molto prossima in attesa delle prime proiezioni (dopo le ore 16): secondo gli exit poll Opinio Rai, Sala ottiene una forbice tra il 54-57%, dunque più di quella soglia necessaria per la vittoria al primo turno delle Amministrative 2021.

Il candidato del Centrodestra Luca Bernardo al momento rimarrebbe sconfitto con il 32-36%: Gianluigi Paragone (ex M5s, oggi Italexit) ottiene il 2-4% dei voti, gli stessi della candidata dei 5Stelle Layla Pavone. Per gli instant poll Quorum-YouTrend di Sky Sala sarebbe vincitore col 51-55%, Bernardo 32-36%, Paragone invece supererebbe gli ex alleati del M5s con il 3-7%, Pavone infatti rimarrebbe al 2-6%. Ora attese le proiezioni per vedere confermare Sala sindaco di Milano per il secondo mandato consecutivo.

ELEZIONI MILANO, GLI ULTIMI APPELLI AL VOTO

Con l’affluenza a picco rispetto a 5 anni fa, anche Milano si ritrova con l’incognita partecipazione al voto delle varie aree della città in vista degli imminenti risultati per le Elezioni Comunali 2021: per questo motivo, tanto il candidato del Centrodestra quanto il sindaco uscente per il Centrosinistra hanno lanciato un ultimo appello al voto per far venire alle urne il numero di milanesi maggiore.

«Votare è un diritto e un dovere, cinque anni sono lunghi. È un voto importante. Per cui andiamoci tutti», ha spiegato Beppe Sala dopo aver votato, «affluenza? Spero che non si abbassi, perché quello per il sindaco è un voto importante per i cinque anni che ci aspettano. Di nuovo, consiglio a tutti di andare a votare». Sulla stessa scia anche il candidato Cdx Luca Bernardo, che contenderà a Sala fino all’ultimo voto per la vittoria finale: «Tutti vadano a votare. È non solo l’augurio, ma la richiesta di tutti noi. Non solo dei candidati, ma di tutta la città perché possa cambiare profondamente. È un gesto di libertà, di scegliere chi guiderà la città del futuro, un gesto per dire che Milano c’è, è presente e ha il coraggio di scegliere chi dovrà guidarla». C’è tempo fino alle ore 15, con i primi exit poll in diretta disponibili subito dopo la chiusura delle urne.

RISULTATI ELEZIONI COMUNALI MILANO: AFFLUENZA GIÙ IN CENTRO

Ultime ore per votare alle elezioni Comunali 2021 di Milano, che ilsussidiario.net seguirà in diretta fino alla chiusura dei seggi, prevista alle ore 15:00, e per tutta la durata dello spoglio. I numeri su cui possiamo ragionare in attesa dei risultati sono quelli inerenti l’affluenza, che alle 23:00 di ieri era del 37,68%. Si tratta di una percentuale bassa non solo in confronto alla media nazionale, ma soprattutto se rapportata a quel 54,7% che votò alle Comunali 2016 alla stessa ora. In quella circostanza però, va precisato, si votava su un’unica giornata.
Ma quali sono le zone in cui si sta assistendo ad un calo maggiore in termini di partecipazione al voto? Un vero e proprio crollo, nell’ordine dei 20 punti percentuale, si sta registrando nel Municipio 1, l’area per intenderci che comprende i quartieri attorno al Duomo. Questa è l’unica zona di Milano in cui l’affluenza è sotto al 35%. Di contro l’affluenza più alta è stata registrata nel Municipio 3 (Città studi, Lambrate, Venezia) dove ha sfondato il muro del 40%. Cosa significa tutto ciò in termini elettorali? Lo scopriremo a partire dalle 15:00, lo storico dice però che le aree del centro città, a Milano come altrove, sono quelle che negli ultimi anni hanno premiato soprattutto il centrosinistra. (agg. di Dario D’Angelo)

RISULTATI ELEZIONI COMUNALI MILANO: DIRETTA SALA vs BERNARDO

Oggi avremo a chiusura di seggi i risultati delle Elezioni Comunali Milano 2021 per rinnovare Sindaco, Consiglio Comunale e Municipi del capoluogo lombardo: urne aperte anche oggi, lunedì 4 ottobre (dalle 7 alle 15), con i primi risultati in diretta sulle nostre pagine già nella primissima mattinata. L’eventuale ballottaggio delle Amministrative a Milano è già stato fissato domenica 17 ottobre (dalle 7 alle 23) e lunedì 18 ottobre (dalle 7 alle 15). Si teme anche in questa tornata un’affluenza bassa e una forte astensione. I primi dati a disposizione, in tal senso, non sono rassicuranti.

Nella città tra le più colpite dalla pandemia Covid-19, che più hanno risentito dell’impatto della crisi economica e sociale, si rilancia nei prossimi 5 decisivi anni di ricostruzione per una Milano nuovamente faro economico e innovativo dell’Europa. La sfida più importante è nota, con il Centrosinistra (senza M5s) in appoggio al sindaco uscente Giuseppe Sala, mentre il Centrodestra candida Luca Bernardo, primario di Pediatria e presidente della Casa pediatrica presso l’Ospedale Fatebenefratelli. Si vota per il sindaco ma anche per i 48 consiglieri comunali, i presidenti e i consiglieri dei 9 Municipi di Milano: qui sotto la guida completa sui candidati, info e come si vota oltre ai risultati delle ultime Amministrative

RISULTATI ELEZIONI MILANO 2016: SALA SINDACO

Non abbiamo a disposizione i sondaggi sulle elezioni Comunali di Milano. Non abbiamo sondaggi recenti e credibili, come del resto avviene anche per le altre città. Però nulla ci vieta di fare un ragionamento, a partire dai risultati elezioni di Milano del 2016, per provare a immaginarci che scenario si potrebbe delineare. Cinque anni fa, i risultati Elezioni Comunali a Milano hanno visto il trionfò al ballottaggio per il ruolo di sindaco Beppe Sala contro lo sfidante del Centrodestra Stefano Parisi: 51,7% per il Centrosinistra dell’attuale candidato sindaco, 48,3% invece per l’avversario sostenuto dal Cdx. La distribuzione dei 48 seggi in palio vide 22 eletti nel Pd, 5 per Lista Civica Noi-Milano, 2 Sinistra x Milano; 8 seggi per Forza Italia, 4 Lega, 1 Milano Popolare, 1 Corro per Milano.

Tra gli altri candidati che raccolsero i restanti seggi guadagnati con i voti del primo turno solo il Movimento 5 Stelle di Gianluca Corrado riuscì ad entrare in Consiglio Comunale con i 2 eletti conquistati (10,4% il consenso al primo turno). L’affluenza al primo turno si fermò al 54,65% mentre al ballottaggio scese al 51,8%, in netto calo rispetto al 67,56% delle Comunali Milano 2011 in cui trionfò Giuliano Pisapia contro Letizia Moratti.

SONDAGGI ELEZIONI COMUNALI MILANO 2021: I CANDIDATI SINDACO

In tutto sono 11 i candidati sindaco in corsa per le Elezioni Comunali a Milano, tra cui spicca la frattura del Centrosinistra tra Pd e M5s anche se non va escluso un possibile “apparentamento” si arrivasse al ballottaggio tra due settimane (se nessun candidato riuscirà ad ottenere il 50% delle preferenze già al primo turno).

Eccoli nel dettaglio, nomi e liste a sostegno: Beppe Sala (Centrosinistra: Milano di Salute, Pd, Beppe Sala Sindaco, I Riformisti per Sala, Sinistra per Sala, Milano Radicale, Europea Verde, Volt); Luca Bernardo (Centrodestra: FdI, Lega, FI, Partito Liberale Europeo, Luca Bernardo sindaco, Lupi Milano Popolare); Giorgio Goggi (Socialisti, Milano Liberale); Natale Azzaretto (Partito Comunista dei Lavoratori); Gabriele Antonio Mariani (Mariano Civica Ambientalista, Milano in Comune); Laila Pavone detta Layla (M5s); Alessandro Fabio Pascale (Partito Comunista); Mauro Festa (Partito Gay-Lgbt+); Gianluigi Paragone (Milano Paragone; Grande Nord); Teodosio de Bonis (Verità 3V Verità-Libertà); Bryant Biavaschi (Milano Inizia qui); Marco Muggiani (PCI); Bianca Miriam Tedone (Potere al Popolo).

Negli ultimi sondaggi su elezioni comunali Milano 2021 disponibili prima del silenzio elettorale, il vantaggio era dato al sindaco uscente Beppe Sala, con Bernardo però in potenziale “zona ballottaggio” e dato in crescita anche grazie al voto dei singoli partiti a sostegno della sua candidatura

COME SI VOTA ALLE ELEZIONI DI MILANO 2021: SINDACO E MUNICIPIO

Il sistema elettorale vigente sui Comuni superiori ai 15mila abitanti prevede l’elezione del sindaco per via diretta: eletto già al primo turno il candidato sindaco che dovesse ricevere la maggioranza assoluta dei voti, ossia il 50 per cento più uno; se così non dovesse avvenire, ballottaggio il 17-18 ottobre tra i primi due candidati che hanno ottenuto il maggior numero di voti al primo turno (vince chi avrà anche solo un voto in più dell’avversario).

Per capire come si vota alle Elezioni Comunali milanesi le regole sono le medesime di tutte le ultime votazioni in pandemia: obbligo mascherina, oltre che scheda elettorale attiva e documento d’identità, non necessario invece il Green Pass né per elettori né per scrutatori. Si vota con una croce sul candidato sindaco, sul simbolo di una lista (e il voto va al candidato collegato), oppure facendo due simboli su un candidato sindaco e su una lista: è ammesso il voto disgiunto, ovvero voto al candidato e ad una lista non collegata. La scheda elettorale per l’elezione diretta del sindaco e del Consiglio Comunale sarà di colore azzurro, con possibilità di esprimere fino a 2 preferenze (ma di genere opposto); la scheda sarà invece verde per l’elezione del Presidente e consiglieri dei 9 Municipi in cui è suddivisa Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA