BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Istanze Online/ Miur, Graduatorie d'Istituto II e III fascia: polemiche e proteste, ma non c'è fretta!

Istanze online, Miur Graduatorie d'Istituto di II e III fascia: da oggi è online la scelta delle 20 scuole con compilazione del modello B. Ultime notizie, i passaggi e le scadenze

Istanze Online, Miur (LaPresse) Istanze Online, Miur (LaPresse)

Assalto a Istanze Online, la piattaforma del Miur per le Graduatorie di Istituto di II e III fascia. Tantissimi aspiranti insegnanti si sono collegati sul portale per compilare e caricare il Modello B, indispensabile per la scelta delle 20 scuole. La procedura si è rivelata però molto farraginosa, perché sono emersi molti problemi: i numerosi accessi contemporanei hanno mandato in tilt il sistema. Al momento si a che sono 700mila circa le domande inserite nel sistema delle istanze online messo a punto dal Miur. Gli altri hanno dovuto fare i conti con fastidiosi rallentamenti e messaggi di errore. Eppure non c'è fretta, perché c'è tempo fino al 25 luglio per caricare il Modello B. Chi ha riscontrato problemi dovrà dunque ripetere l'iter. Nel frattempo prosegue il dibattito sulla tenuta dell'infrastruttura messa a punto.

ISTANZE ONLINE PER GRADUATORIE D'ISTITUTO II E III FASCIA

POLEMICHE E PROTESTE, MA NON C'È FRETTA!

Divampano le polemiche sulla piattaforma delle Istanze Online per la compilazione e il caricamento del Modello B per le Graduatorie di Istituto. A causa della mole di richieste pervenute, il portale ha funzionato a singhiozzo: tanti gli errori durante la fase di caricamento. Molti aspiranti insegnanti sono andati nel panico e hanno protestato sui social e sui forum dedicati al mondo scuola, criticando i disservizi della piattaforma. D'altra parte però c'è tempo fino al 25 luglio, quindi è inutile aver fretta di caricare il Modello B. Resta comunque il fatto che il sistema informatico delle Istanze Online vada potenziato per limitare i malfunzionamenti. Il problema è però la gestione simultanea di tantissimi accessi e il relativo caricamento dei modelli: da questo punto di vista va detto che sono poche le infrastrutture, cioè i server che "ospitano" la piattaforma, che non subiscono contraccolpi. Chi ha visionato un messaggio di errore e quindi non è riuscito ad accedere a Istanze Online dovrà effettuare nuovamente la procedura, ma il nostro consiglio è di aspettare ancora qualche giorno per evitare che i server di Polis vadano nuovamente in tilt. (agg. di Silvana Palazzo)

700MILA DOMANDE, TANTI I MESSAGGI D'ERRORE

Alla fine i docenti che hanno fatto domanda nel sistema delle istanze online messo a punto dal MIUR sono stati circa settecentomila. Troppi per il sistema che ha fatto cilecca in tutte le salse, mostrando molto frequentemente a chi lo utilizzava la stringa d’errore "l'aspirante non è incluso né in prima né in seconda o in terza fascia". In pratica non venivano riconosciuti i dati appena compilati sul sistema, e per reinserirli servirà un nuovo accesso, per il quale comunque ci sarà tempo fino al prossimo 25 luglio. Tempistica che fa pensare come per alcuni docenti il messaggio di domanda non riconosciuta non derivi da un errore informatico, ma semplicemente dal fatto che il protocollo della loro domanda non è stato ancora avviato. Sicuramente per i docenti interessati ci vorrà ancora molto pazienza ma la speranza è innanzitutto che il sistema online, al netto delle tantissime domande, non vada di nuovo in tilt, altrimenti i prossimi saranno 10 giorni di vera passione. (agg. di Fabio Belli)

IL SISTEMA È ANDATO IN TILT 

Non sono mancati i problemi dopo l'apertura del form per la compilazione del modello B su Istanze online. La piattaforma del Miur è andata in tilt, impedendo agli insegnanti di compilare e inoltrare il modello. Molti docenti hanno segnalato l'impossibilità di effettuare l'accesso per le operazioni delle graduatorie d'istituto. Il problema potrebbe essere riconducibile ad un sovraccarico di sistema: prima ha provocato uno "sdoppiamento" del modello B risolto in mattinata, poi ha impedito l'accesso. L'eccessivo numero di utenti collegati contemporaneamente ha provocato i problemi sopracitati. Inoltre, bisogna tenere conto del fatto che per l'aggiornamento delle graduatorie di istituto la mole di domande è arrivata a quota 700mila, un numero superiore alle previsioni. Il consiglio è di provare in serata o nei prossimi giorni per dar "respiro" al sistema, ancora una volta non impeccabile. (agg. di Silvana Palazzo)

SCELTA DELLE 20 SCUOLE CON MODELLO B

Giornata importante oggi per gli insegnanti con la pubblicazione su Istanze Online del modello B per la scelta delle 20 scuole nelle graduatorie d’istituto per la II e III fascia. Il 24 giugno scorso si erano chiuse le presentazioni per le domande di inserimento/aggiornamento nelle graduatorie di circolo e istituto II e III fascia del personale docente ed educativo per il triennio 2017-2020: da oggi invece fino al prossimo 25 luglio 2017 comincia il periodo utile per la presentazione del modello B, con le dovute specifiche spiegate dallo stesso Miur nel suo sito online e nelle info del portale Istanze Online (dove si potrà accedere con le proprie credenziali per tutti gli insegnanti). Il numero di scuole da esprimere nel modello B è pari a 10 per la scuola dell’infanzia e primaria (di cui al massimo 2 circoli didattici) mentre è 20 per la scuola secondaria di I e II grado. Come spiega invece il portale di Tecnica della Scuola, la prima scuola da inserire «a sistema in riferimento all’elenco delle 20 scuole, è quella scelta come scuola capofila, a cui sono stati inviati, entro il 24 giugno 2017, i modelli A1, A2 o A2 bis».

Va ricordato inoltre che, in questo periodo, è assolutamente utile tenere sott’occhio la graduatoria provvisoria pubblicata dalla scuola indicata come capofila, entrambi gli eventi avverranno in contemporanea entro il prossimo 25 luglio. Il Miur riporta inoltre come dopo la pubblicazione delle graduatorie provvisorie ci saranno 10 giorni per presentare reclamo: a questo punto, «la scuola deve pronunciarsi sul reclamo stesso nel termine di 15 giorni, decorso il quale la graduatoria diviene definitiva. La graduatoria diviene. altresì, definitiva a seguito della decisione sul reclamo , che deve essere presentato, per tutte le graduatorie in cui l’aspirante ha presentato domanda, esclusivamente al dirigente scolastico gestore della domanda medesima secondo quanto previsto al precedente articolo», spiega il portale esperto di Orizzonte Scuola. Le graduatorie definitive invece arriveranno solo dopo il periodo passato di reclamo e pubblicazione in ciascuna provincia dell’Ufficio Scolastico territoriale corrispondente.

© Riproduzione Riservata.