Concorso straordinario scuola a ottobre/ Azzolina: “Per 32mila posti. Sulla data…”

- Silvana Palazzo

Concorso straordinario scuola a ottobre, l’annuncio della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Sarà per 32mila posti e sulla data spiega che dovrebbe essere fissato nella prima settimana

azzolina 3 lapresse1280
La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina (LaPresse)

Concorso straordinario docenti scuola superiore: ad annunciarlo è stata la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. Nel corso del suo intervento televisivo a “Uno Mattina” ha, infatti, spiegato che nel prossimo mese di ottobre si svolgerà il concorso straordinario scuola riservato ai docenti con almeno tre annualità di servizio. “In un Paese civile i concorsi andrebbero fatti ogni due anni, come accade in Europa”, ha spiegato la ministra. Inoltre, ha precisato che l’obiettivo del governo è far svolgere questi concorsi e programmare il fabbisogno. Quindi, è entrata nel merito del concorso straordinario: “È per 32mila posti e verrà fatto a breve, entro la prima settimana di ottobre o giù di lì”. Ma per Lucia Azzolina è importante anche riuscire a dare stabilità a professori e studenti, assicurando loro continuità didattica. Secondo la ministra, finora è mancata la programmazione, così si spiega la “supplentite” di cui soffre oggi la scuola italiana.

CONCORSO STRAORDINARIO SCUOLA, L’ANNUNCIO DI AZZOLINA

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha fatto poi sapere che col miliardo stanziato nel Decreto Rilancio potranno essere assunti nuovi docenti e personale Ata a settembre. “Ci vorranno tanti supplenti in più e quindi tanti investimenti”, ha dichiarato a “Uno Mattina”. La ministra ha spiegato che in questi giorni stanno scrivendo il decreto per ripartire questo personale nei singoli territori. “Con lo scostamento che abbiamo votato avremo ulteriori fondi, di cui buona parte verrà utilizzato sempre per l’organico. Avremo quindi all’incirca più 50mila insegnanti e personale Ata”, ha concluso Azzolina. Ma Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, a Orizzonte Scuola ieri ha spiegato, a proposito di concorso scuola, che ne serve uno per docenti alla scuola dell’infanzia e primaria. Chiede, quindi, di “bandire un concorso straordinario per infanzia e primaria e per gli insegnanti di religione cattolica, che sono stati dimenticati”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA