DIRETTA RISULTATI BALLOTTAGGI ELEZIONI COMUNALI 2021/ Sindaci eletti: Pd batte Cdx

- Silvana Palazzo

Risultati Ballottaggi 2021, diretta Elezioni Comunali 2021 e affluenza: 65 Comuni al voto per il secondo turno delle Amministrative. Trionfo Csx a Roma, Torino, Varese; Cdx a Trieste

elezioni comunali seggio 2021 lapresse 640x300
Urna elettorale, Elezioni Comunali 2021 (Foto: LaPresse)

LE REAZIONI DELLA POLITICA AI RISULTATI DEL BALLOTTAGGIO

Nei 119 Comuni superiori ai 15mila abitanti che andavano al voto tra primo turno e ballottaggi delle Elezioni Comunali 2021, ecco i risultati definitivi in termini di schieramenti: 42 conquistati dal Centrosinistra (di cui 16 con anche l’alleanza Pd-M5s), 30 dal Centrodestra, 18 da sindaci civici, 7 dalla destra.

Se però si osservano i principali 10 capoluoghi oggi al ballottaggio, aggiunto ai dati visti al primo turno, è inevitabile scorgere la vittoria del Centrosinistra nelle città più importanti. «Una vittoria trionfale. Un risultato clamoroso e importante ovunque, in tutta Italia. Abbiamo vinto sia quando la destra ha sbagliato che quando ha azzeccato i candidati. Ho sentito un conferenza stampa surreale di Salvini che raccontava una vittoria del centrodestra, pensavo fossero immagini di archivio», è il commento dalla sede Pd del segretario Enrico Letta. Per Giorgia Meloni invece, «Centrodestra esce sconfitto alle amministrative: non riusciamo a strappare al centrosinistra le grandi città. Ma da sconfitta a debacle, è eccessivo. Debacle è del M5s, il Pd sta festeggiando sulle spoglie degli alleati grillini»; l’alleato della Lega Matteo Salvini spiega invece, «Passiamo da 8 a 10: al momento il centrodestra ha più sindaci rispetto a 15 giorni fa. Se uno viene eletto da una minoranza della minoranza è un problema non per un partito, ma per la democrazia».

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni in tempo reale. Speciali: Roma (dati) – Torino (dati) – Trieste (dati) – Varese (dati) – Savona (dati) – Latina (dati) – Isernia (dati) – Benevento (dati) – Caserta (dati) – Cosenza (dati).

DIRETTA BALLOTTAGGI COMUNALI: I RISULTATI NEI CAPOLUOGHI

Alla chiusura dei seggi alle Elezioni Comunali 2021 (sotto al 50% l’affluenza finale, 43,9% definitiva), i risultati del ballottaggio nei 10 capoluoghi si vanno a delineare: Centrosinistra vince le piazze più importanti, Roma e Torino, con i sindaci Gualtieri e Lo Russo che già hanno parlato dai rispettivi comitati elettorali. 

A Trieste si conferma invece il Centrodestra con Roberto Dipiazza (sindaco uscente) al fotofinish, ma risulta uno dei pochi successi anche in questa tornata di ballottaggi: Galimberti confermato sindaco a Varese, Marco Russo stravince a Savona con il 62% (contro Schirru al 37,8%), a Latina è ribaltone rispetto al primo turno con Coletta sindaco al 54,12% contro il candidato favorito della vigilia Zaccheo, Isernia resta al Centrosinistra con il 61,3% di Castrataro contro Melogli. Insomma, la sinistra vince praticamente ovunque in attesa dei risultati definitivi al Sud: a Cosenza Francesco Alessandro Caruso del Centrosinistra si avvia alla vittoria contro l’omonimo del Cdx, a Caserta il testa a testa finale vede vincere Marino (Csx) contro Zinzi (Cdx) mentre a Benevento Clemente Mastella viene confermato sindaco con il 51,9% contro lo sfidante del Centrosinistra Luigi Perifano. 

EXIT POLL E RISULTATI BALLOTTAGGI: TRIONFO CENTROSINISTRA

Non solo il Centrodestra sembra destinato alla sconfitta a Roma e Torino, ma neanche a Trieste la partita per la riconferma di Dipiazza sindaco è data per scontato: i primi exit poll dei ballottaggi alle Elezioni Comunali 2021 consegnano una ampia vittoria per i candidati del Csx.

A Roma Gualtieri si avvia ad essere eletto nuovo sindaco della Capitale dopo Virginia Raggi: tutti gli exit poll emersa danno una forchetta attorno al 60%, contro il 35-40% del candidato Cdx sconfitto, Enrico Michetti. A Torino invece la contesa al ballottaggio dovrebbe consegnare la città a Stefano Lo Russo: 56-60% il dato per Opinio Rai di Lo Russo, mentre Paolo Damilano insegue al 40-44%. A Trieste invece la sfida non sembra potersi definire già agli exit poll, dato che per tutte le analisi condotte ai seggi finora il pareggio è servito: 48-52% per Russo, stessa “forchetta” anche al sindaco uscente Dipiazza. 

RISULTATI BALLOTTAGGI: QUANDO ARRIVANO GLI EXIT POLL

Affluenza finale, exit poll, proiezioni, dati reali, nuovo Sindaco e conseguente composizione del Consiglio Comunale: è questo l’ordine cronologico dei risultati in arrivo dopo le ore 15 per i ballottaggi alle Elezioni Comunali 2021 nei 65 Comuni al voto.

Mentre manca ormai poco tempo per apporre il proprio voto ai seggi, l’iter che seguirà la lunga diretta del ballottaggio partirà – almeno per le città più importanti – con l’uscita dei primi exit poll subito alle 15. Roma, Torino e Trieste avranno fin da subito i sondaggi realizzati fuori dai seggi, mentre per tutti gli altri Comuni al voto è probabile si debba attendere i dati sulle proiezioni (dati su schede già scrutinate in seggi campione), comunque in un tempo ragionevolmente più rapido rispetto al primo turno. Lo spoglio delle sezioni elettorali avverrà molto più velocemente essendo da calcolare solo il voto ai due candidati sindaco: per lo più già nel pomeriggio si dovrebbe assistere alla proclamazione dei nuovi sindaci e Consigli Comunali, in alcuni casi anche prima se la prima “forbice” emersa dalle proiezioni dovesse essere talmente ampia da far ammettere subito la sconfitta al candidato perdente. (agg. di Niccolò Magnani)

CROLLO AFFLUENZA BALLOTTAGGI: DATI DEI 10 CAPOLUOGHI

In attesa dei risultati definitivi dei ballottaggi in arrivo questo pomeriggio dopo la chiusura dei seggi – in diretta dalle 15 con tutte le proclamazioni dei nuovi sindaci nei 65 Comuni al voto per il secondo turno delle Elezioni Comunali 2021 – si può continuare a riflettere sui dati dell’affluenza giunti ieri sera al termine della prima giornata di votazioni.

Osservando i 10 Capoluoghi al voto in questo ballottaggio, emerge chiaro la “vittoria” che si profila all’orizzonte per il partito dell’astensione: a Roma alle ore 23 della domenica hanno votato solo il 30,87% degli aventi diritto, era il 36,82% solo due settimane fa. A Torino non si fa molto meglio con l’affluenza che cala dal 36,50% al 32,61%, così come a Trieste che chiude con il 31% di votanti ai seggi nel primo giorno di ballottaggi. A Savona l’affluenza delle ore 23 chiude al 36,41% (44,51% il 3 ottobre sera), a Varese si tiene rispetto al primo turno con il 38,68% di affluenza (40,15%) mentre a Latina dal 46,06% si scende addirittura al 39,87%: Isernia “tiene” passando dall’alto 49,2% all’attuale 42,38% di affluenza alle urne, diversamente da Cosenza dove il 47.97% del primo turno si tramuta in un basso 32,83%. Chiudiamo il giro d’Italia con la Campania: Caserta fa peggio di tutti con il 49,92% di due settimane fa che diventa 33,19%, mentre Benevento dal 54,46% cala fino al 43,48% raggiunto ieri sera. (agg. di Niccolò Magnani)

DIRETTA RISULTATI BALLOTTAGGIO 2021 A ROMA, TORINO, TRIESTE E VARESE

Se c’è un dato che è emerso nel corso della diretta dei Ballottaggi 2021 è quello dell’ormai evidente disaffezione alle urne. Alle ore 7 di oggi si aprono per poi chiudersi alle 15, così da consentire a chi non l’avesse ancora fatto di esprimere la propria preferenza tra i candidati sindaci passati al secondo turno delle Elezioni Comunali nelle 65 città chiamate al voto, tra cui Roma, Torino e Trieste. I numeri non mentono e per ora possiamo affidarci solo ai primi risultati dell’affluenza, che danno ragione a chi preannunciava una forma flessione. Infatti, la partecipazione si è fermata al 33,32 per cento contro il 39,86 di due settimane fa alla stessa ora e calcolata sugli stessi Comuni. La differenza è di ben 6 punti percentuali, secondo i dati forniti dal Viminale ieri.

Non mancano ovviamente le eccezioni. In controtendenza, infatti, Viterbo, dove alle urne è andato il 71,40 per cento degli aventi diritto contro il 63,90 di due domeniche fa. In nottata anche il dato relativo all’affluenza di Trieste, fornito dal Servizio elettorale della Regione Friuli Venezia Giulia: il 31% di elettori si è recato alle urne.

BALLOTTAGGIO 2021 A ROMA, TORINO, TRIESTE E VARESE

La “sfida delle sfide”, come l’hanno rinominata, è quella di Roma. Enrico Michetti per il centrodestra e Roberto Gualtieri per il centrosinistra si contendono il posto occupato dalla sindaca Virginia Raggi. Considerando che la differenza tra i due al primo turno è stata lieve, la battaglia è all’ultimo voto, con il centrodestra spaccato dalle polemiche degli ultimi giorni. A Torino invece pesa l’incognita M5s nella sfida tra Stefano Lo Russo e Paolo Damilano. Quest’ultimo era dato per vincitore, ma ora si ritrova a rincorrere il candidato dem. Invece a Trieste il tre volte sindaco Roberto Dipiazza spera nel poker, con Francesco Russo che invece auspica una rimonta che avrebbe del clamoroso. C’è poi il caso Benevento, dove il sindaco uscente, il centrista Clemente Mastella, può contare sul sostegno dei fedelissimi del governatore campano Vincenzo De Luca, ma a sfidarlo è il del Luigi Diego Perifano che è appoggiato da tutto il centrosinistra. Dunque, la sfida è molto interessante dal punto di vista politico. Occhi puntati anche su Varese, città simbolo della Lega. Il sindaco uscente Davide Galimberti sfida proprio il leghista Matteo Bianchi che vuole riportare la città nelle mani del Carroccio.

COME SI VOTA E IL “CASO” COSENZA

Ci sono quattro punti fermi per non far confusione sul come si vota ai Ballottaggi 2021. Oggi, lunedì 18 ottobre 2021, le urne sono aperte dalle 7 alle 15 per scegliere i sindaci nei Comuni nei quali nessuno dei candidati è riuscito ad essere vincitore al primo turno. Per votare basta segnare una croce su uno dei due candidati sindaco. Maggior attenzione a Cosenza, dove la competizione è tra omonimi: Francesco Caruso del centrodestra sfida Francesco Alessandro Caruso, detto “Franz”, del centrosinistra. A tal proposito, vi ricordiamo che al secondo turno delle Elezioni Comunali non si votano o si danno preferenze, perché per il Consiglio comunale i risultati definitivi delle urne sono quelli ottenuti durante il primo turno. Restano fermi i collegamenti con le liste e i partiti dichiarati come sostenitori al primo turno. I candidati sindaco però hanno 7 giorni di tempo dalla prima votazione per dichiarare l’apparentamento con altre liste, sempre che queste ultime siano ovviamente d’accordo sull’alleanza.

LIVE Elezioni comunali 2021: risultati di tutti i Comuni al primo turno (3-4 ottobre). Dati: Roma – Milano – Napoli – Torino – Bologna

© RIPRODUZIONE RISERVATA