Sfera Ebbasta, chi è Dedelate: si arrampica sul tetto Stadio San Siro per il concerto/ Tutte le ‘imprese’

- Liliana Morreale

Concerto di Sfera Ebbasta, chi è Dedelate il giovane che si arrampica sul tetto dello Stadio San Siro di Milano e non solo: tutte le sue 'imprese'

Dedelate Dedelate

Concerto Sfera Ebbasta: un giovane si arrampica sul tetto dello Stadio San Siro

Ieri sera è andato in scena il concerto di Sfera Ebbasta allo Stadio San Siro di Milano, il primo delle due date e c’è stato uno scenografico ma anche pericolosissimo fuori programma: un giovane si arrampicato sul tetto dello Stadio per godersi lo spettacolo con una vista speciale ed ha documentato il tutto sui social. Il 17enne conosciuto sui social con il nickname di Dedelate e nelle vesti di “scalatore” si è immortalato tra il cielo e lo show.

Nel dettaglio il giovane ha deciso di partecipare a modo al concerto di Sfera Ebbasta tenutosi allo Stadio Giuseppe Meazza, noto anche come San Siro, arrampicandosi sul tetto dell’edificio. Stando alle immagini e le foto la vista dello spettacolo era sicuramente privilegiata ma anche molto pericolosa, un passo falso poteva essersi fatale. Il 17enne, sempre sui social, ha anche fornito ulteriori dettagli della sua ‘impresa’, come riporta Il Giorno, infatti, poco dopo ha confessato: “Non posso crederci che sono scappato da 80 sbirri”.

Dedelate, chi è il climber arrampicato sui tetti dello Stadio San Siro durante il concerto di Sfera Ebbasta

Chi è il giovane che si è arrampicato sul tetto di San Siro durante il concerto di Sfera Ebbasta? L’identità di Dedelate è conosciuta ma non nota per via della sua minore età. Si tratta infatti di un 17enne che vive in provincia di Sondrio con i genitori e non è nuovo a queste imprese. In passato ha ‘conquistato’ il Castello Sforzesco, il mese precedente aveva espugnato il Teatro Ariston durante il Festival mentre più di recente, a fine maggio, ha scalato il Duomo, facendosi un selfie di fianco alla Madonnina. Stando agli accertamenti investigativi, il diciassettenne ha utilizzato l’impalcatura esterna per salire sulle terrazze della Cattedrale, e da lì issarsi sulla struttura che sorregge il simbolo della città per riprendersi a petto nudo e con il dito medio a favor di smartphone. Tali selfie in poche ore hanno fatto il giro del web venendo visti da milioni di utenti e potendo generare il pericolo di emulazioni. Le sue ‘imprese’ gli sono valsi una denuncia per invasione di edifici e danneggiamento.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Musica e concerti

Ultime notizie