“Mi hai lasciato, ti rovino” diffusi video hot ex fidanzata/ Verona, 25enne arrestato

- Emanuela Longo

Diffonde foto e video hard della ex fidanzata: 25enne arrestato a Verona. Aveva minacciato di rovinarla dopo la fine della loro relazione

migrante morde carabiniere
Immagine di repertorio (Pixabay, 2018)

Una vera e propria vendetta sessuale quella messa in atto da un giovane 25enne pachistano residente in Sicilia, ad Agrigento, ospite di un suo amico a Peschiera del Garda, in provincia di Verona, dove aveva appena trovato un lavoro. Secondo quanto riferisce L’Arena, il ragazzo è ritenuto responsabile della pubblicazione di foto e video hard della sua ex fidanzata. “Mi hai lasciato e io ti rovino”, avrebbe minacciato il giovane prima di diffondere con il suo cellulare il materiale privato e dal contenuto sessualmente esplicito che lo ritraevano insieme alla ex fidanzata, una connazionale di 20 anni residente in Sicilia e ovviamente senza il suo consenso. Si tratta di una delle tante vicende di revenge porn purtroppo diffuse. Le manette, come riferisce anche VeronaSera.it, sarebbero scattate ieri sera, quando il ragazzo è stato fermato dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Peschiera del Garda, i quali hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto.

“MI HAI LASCIATO, TI ROVINO”: VIDEO HARD DELL’EX PUBBLICATI, ARRESTATO

Erano circa le ore 17.00 di ieri quando la centrale operativa dei militari è stata informata dai colleghi di Agrigento dell’ordinanza che pendeva sul 25enne che in quel momento si trovava in provincia di Verona, ospite di un amico. Nonostante i pochi indizi in loro possesso i carabinieri di Peschiera sono riusciti a rintracciare il giovane che proprio da due giorni si era trasferito ed aveva iniziato a lavorare in un ristorante sul lungolago. Le indagini hanno appurato che il più circostanze avrebbe diffuso con il cellulare, alcuni video e foto hard con protagonista la giovane ex fidanzata residente in Sicilia, macchiandosi del cosiddetto reato di revenge porn, ovvero vendetta sessuale. La misura cautelare degli arresti domiciliari è stata adottata al fine di impedire che l’indagato possa diffondere ulteriormente immagini e filmati hard ai danni della ex già ampiamente colpita dalle sue azioni dal momento che in diverse circostanze il 25enne aveva ribadito la sua intenzione di “rovinarla” per il solo fatto di aver deciso di porre fine alla loro relazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA