Articoli 2008 di Scienze

ENERGIA/ Goetzberger: il nostro pianeta ha risorse limitate. Perchè l'Italia non scommette sull'energia solare?

Il professor Adolf Goetzberger è il fondatore del Fraunhofer Institute for Solar Energy Systems ISE, uno dei fiori all’occhiello della ricerca avanzata tedesca. Recentemente L'istituto ha segnato il record europeo di efficienza per le Celle Solari, sfiorando il 40%. Ilsussidiario.net gli ha chiesto come vede il futuro energetico del pianeta e come è riuscito a connettere la ricerca scientifica e l'attività pratica

MATEMATICA/ Ecco perchè Confucio batte lo Zio Sam

Secondo il NCES si registra un lieve miglioramento nelle prestazioni scolastiche in campo scientifico. Il divario con i paesi asiatici rimane comunque molto alto. CARLO LANCELOTTI, spiega questo fenomeno accusando l’abbandono, da parte dell’Occidente, delle proprie radici culturali, humus indispensabile per accedere appieno a qualsivoglia ambito di conoscenze

CANCRO/ Dalle spugne del Mare Nostrum una speranza per vincere il tumore ai polmoni

L'interazione delle cellule polmonari con le polveri sottili è alla base nell'uomo di numerosi tipi di tumori polmonari. Ma tutti gli organismi rispondono allo stesso modo agli stimoli prodotti dal contatto con queste polveri? Come ci spiega GIORGIO BAVESTRELLO, nelle spugne di mare questi meccanismi sono in grado di neutralizzare queste polveri e forse di suggerire risposte alla ricerca...

NUMERI/ C'è un modo di appassionare docenti e ragazzi alla matematica

Un saggio, quello di Gabriele Lucchini, che punta il dito contro l’inefficiente impostazione metodologica nell’insegnamento della matematica, causa, nel nostro paese, di una diffusa “numerofobia”. Con un suggerimento per cambiare la situazione e rieducare i docenti e gli studenti rispettivamente alla passione per l’educazione e al fascino per i numeri

RICERCA/ L'occhio artificiale è ancora lontano, ma qualcuno ci prova...

Nei laboratori e nei centri di ricerca non si utilizza l’espressione “uomo bionico”, ma molte ricerche e sperimentazioni puntano in quella direzione. Ma cosa ha di tanto speciale il nostro occhio da rendere ardua la sfida di questi neuro scienziati e bioingegneri? Lo abbiamo chiesto a MAURO CERONI, docente di neurologia presso l’università di Pavia

CERVELLO/ Quali vantaggi porterà la “macchina per leggere il pensiero”? Al di là di certi trionfalismi mediatici...

Niente paura, nessuno verrà a sbirciarci in testa. È quanto assicura il professor GIANFRANCO BASTI, fisico, teologo e docente di Filosofia della Scienza, presso la Pontificia Università Lateranense, in merito agli entusiasmi pseudoscientifici con cui gran parte dei media hanno salutato un apparecchio in grado di ridare la voce a un disabile monitorandone le reazioni cerebrali

COLERA/ Pregliasco: la situazione in Zimbabwe è l'ennesimo caso di una malattia che accompagna la povertà

Sembra una malattia superata, degna di un film sui pirati o di un romanzo. In Europa è un ricordo nemmeno troppo lontano per le generazioni più in là con gli anni. Ma spesso in Africa è sinonimo di morte. FABRIZIO PREGLIASCO descrive le dinamiche con cui si diffonde il colera spiegando che per lo più sono da ricondurre alla mancanza di adeguate cure e infrastrutture sanitarie

OLTRE DARWIN/ L'alba di una nuova idea di evoluzionismo: se anche Nature cerca una scienza de-ideologizzata

Il 2009 sarà l'anniversario della nascita e della più importante fra le pubblicazioni dello scienziato scozzese. In tutto il mondo numerosissimi saranno i convegni, le conferenze e le occasioni di dibattito. È quasi certo che continuerà la battaglia fra creazionisti e darwiniani, ma ciò che davvero conta, spiega MARIO GARGANTINI, è il rispetto scientifico e la ricerca della verità

PESTICIDI/ La moria delle api: il caso delle cicogne e delle culle vuote colpisce ancora

Neonicotinoidi, questo il nome delle sostanze accusate di causare lo sterminio di interi alveari e arnie. In realtà sembrerebbe solamente lo spauracchio utilizzato dal politically correct per promuovere decreti ambientalisti e mettere a tacere il malcontento ecologista. PIERO MORANDINI, spiega invece che le cause dello sterminio di interi alveari e arnie non sono ancora chiare

EFFETTO SERRA/ Kyoto non contrasta la Co2 che minaccia il pianeta? Ma convivere con il rischio climatico si può

Mentre si svolge in Polonia la conferenza mondiale sui cambiamenti climatici, rimbalza l'eco delle ultime analisi sullo stato dell'atmosfera del nostro pianeta e si diffonde un reiterato allarme: il quantitativo di gas serra, responsabili del surriscaldamento globale, non  accenna a diminuire come dovrebbe essere per effetto delle misure derivanti dall'ormai celebre protocollo di Kyoto. LUIGI MARIANI, autore del recente saggio Note scientifiche per un discorso sul clima (IF Press, 2008) spiega a ilsussidiario.net se questo allarmismo è giustificato.

MOSTRA/ Galileo Galilei e l'avvenimento della scoperta

Come spiega MARIO GARGANTINI, Galileo con le sue osservazioni ha letteralmente spalancato davanti ai nostri occhi un nuovo scenario dell'universo e ci ha aperto al sapere quello scientifico in senso moderno. L'associazione Euresis gli dedica una mostra a 400 anni dalle prime osservazioni con il cannocchiale

DESERTIFICAZIONE/ Un fenomeno in aumento che esige risposte culturali e politiche

Molta ideologia politica ne ha fatto lo spauracchio col quale imbastire le proprie campagne, altre correnti, di conseguenza, l'hanno sempre sottovalutata. La desertificazione è un problema che affligge da decenni il nostro pianeta e che occorre, come spiega PIERO GAGLIARDO affrontare con la dovuta consapevolezza culturale e con adeguati provvedimenti da parte delle istituzioni internazionali

DNA/ Mappato il codice genetico dei mammuth, un salto avanti nel passato

Università della Pennsylvania. Un'equipe di scienziati è riuscita a decifrare il codice genetico degli enormi elefanti estintisi migliaia di anni fa. Una scoperta che porterà a enormi passi avanti dal punto di vista dello studio evolutivo dei mammiferi, ma che sicuramente, come spiega CARLO SOAVE, ha poco a che fare con i sogni fantascientifici alla “Jurassic Park”

SPAZIO/ Lo "scatto" storico di Hubble immortala il primo pianeta extrasolare. E il suo successore...

L' "occhialuto" telescopio spaziale Hubble ha regalato agli appassionati il primo scatto di un pianeta orbitante attorno a una stella che non è il nostro Sole. E' Fomalhaut nella costellazione dei Pesci, la stella lontana che ci ha svelato questo pianeta lontano 25 anni luce da noi. Ilsussidiario.net ha intervistato MASSIMO ROBBERTO, astrofisico e ricercatore negli States dal 1999, che ci ha raccontato come questo è stato possibile

ECOCARBURANTI/ C'è una pianta che cresce senz'acqua che può scaldare case e far andare auto. Perchè non la usiamo?

Una scoperta entusiasmante ma nei confronti della quale la scarsa lungimiranza della comunità mondiale o, peggio, gli interessi di mercato, non sembrano essere ben disposti. Eppure, la jatropha, una curiosa pianta che cresce senz’acqua sembrerebbe essere la soluzione del problema energetico e dello sviluppo di molti paesi arretrati. ALBERTO CONTRI si chiede come mai capita che di fronte a vere soluzioni, si scelga di trascinare in la i problemi

PROCREAZIONE/ Quando l'etica stimola la creatività della scienza: un caso tutto italiano

Ha visto la luce ieri la prima bambina nata a seguito di una fecondazione artificiale durante la quale è stata fatta una selezione non di embrioni fecondati, ma di ovociti bypassando il problema etico legato allo scarto di embrioni in vitro. ASSUNTINA MORRESI spiega a ilsussidiario.net gli aspetti positivi di questa tecnica fino a pochi anni fa "impensabile" principalmente per scelte di comodo

SCIENZA&FEDE/ 2. Evoluzione creatrice, l'atto eterno che genera il mondo

Un'inconciliabilità, quella fra evoluzione e creazione, dettata da cecità ideologica, come PIERO BENVENUTI ha spiegato nel precedente articolo. Eppure ad essere davvero opposte sono soltanto le visioni con cui questi due concetti vengono comunemente intesi. Per capire la loro possibile coesistenza, come la coesistenza di fede e ragione, occorre invece cambiare i presupposti che li definiscono

DARWIN/ La par condicio lasciamola alla politica, scienza e fede cerchino la verità

Sui media si dà voce equilibrata (?) ai due punti di vista, come a evitare il rischio di una presa di posizione. Eppure, a conti fatti, sembra che l'apertura mentale prodotta dalle riflessioni espresse negli atti del convegno su Darwin, produca assai più interrogativi e ricerche rispetto a quegli scienziati che vogliono ingabbiare la realtà esclusivamente in schematismi matematico empirici

DARWIN/ Benedetto XVI: creazione ed evoluzione sono compatibili, la sfida è comprendere il "libro" della realtà

Il discorso di ieri del Santo Padre rivolto ai partecipanti al convegno a porte chiuse organizzato dalla Pontificia Accademia delle Scienze ha riportato i termini del dibattito tra creazionisti ed evoluzionisti fuori dal campo della contrapposizione ideologica dimostrando un'apertura di pensiero che accetta la sfida della conoscenza nella sua totalità.

OLTRE DARWIN/ L'evoluzione tra scienza e ideologia

Stanley L. Jaki è un benedettino di origine ungherese; è "Distinguished Professor" alla Seton Hall University di South Orange, nel New Jersey ed è uno storico e filosofo della scienza di fama mondiale, autore di più di cinquanta di libri.  E' stato insignito del premio Templeton nel 1987 e del premio Lecomte du Nouy nel 1970. È membro onorario della Pontificia Accademia delle Scienze dove, nella Sessione Plenaria in corso in questi giorni, svolgerà una relazione dal titolo L'evoluzione come scienza e ideologia. A ilsussidiario.net ha indicato alcuni dei temi portanti del suo intervento.

FEDE&RAGIONE/ L’evoluzione dell’universo e della vita, una questione sempre aperta

Durante il convegno promosso dalla Pontificia Accademia delle Scienze, alcuni tra i maggiori filosofi e scienziati e lo stesso Santo Padre daranno vita in momenti di lavoro a porte chiuse sul tema dell'evoluzione a momenti di confronto indagando un tema troppo spesso semplificato nella "scelta di campo" tra Evoluzionismo e Creazionismo. RAFAEL MARTINEZ introduce ai lettori de ilsussidiario.net i temi nodali dei cinque giorni di lavori

EINSTEIN/ La fiction perde l'occasione di raccontare la ricerca di un fisico che non si può ridurre alla sola relatività

La figura del grande fisico tedesco è entrata ormai nell'immaginario collettivo come icona di genialità. Immancabile è arrivata anche una fiction italiana su di lui. Ma quanto ne mette in risalto la statura scientifica? SILVIO BERGIA, docente di Relatività e filosofia della fisica all'Università di Bologna e massimo studioso italiano della storia di Einstein, lo spiega in questa intervista a ilsussidiario.net

CERN/ Chiara Meroni: cerchiamo con l'Lhc di capire il 96% della materia che ancora ci sfugge

A Ginevra si tiene la cerimonia di inaugurazione dell'acceleratore LHC, alla presenza del presidente francese Sarkozy. Nonostante la “macchina sia ferma”, non si arresta il lavoro degi fisici.Mario Gargantini in questa conversazione con CHIARA MERONI, ricercatrice dell'Istituto Nazionale di Fisica, illustra gli ambiziosi esperienti previsti lungo i 27 chilometri del tunnel che ospita il più grande acceleratore di particelle del mondo

SCIENZA&FEDE/ Blasi: la maturità della ricerca è capire che esistono realtà inconoscibili con metodi scientifici

Papa Benedetto XVI in occasione dei dieci anni dell'enciclica Fides et Ratio di Giovanni Paolo II è tornato a esplicitare il rapporto tra scienza e fede: due metodi di conoscenza che esplorano mondi coesistenti ma non sobrapponibili o sostituibili. Ilsussidiario.net ha chiesto a PAOLO BLASI, fisico, già Rettore dell’Università di Firenze cosa pensa da scienziato e ricercatore del magistero della Chiesa

SPAZIO/ Da quattro miliardi di anni luce dalla Terra ecco gli echi delle collisioni cosmiche

Il più potente radio telescopio del mondo, il Gmrt, ha registrato l'eco di una collisione di proprzioni - è il caso di dirlo - cosmiche: nell'ammasso Abell 521 due gruppi di galassie si stanno scontrando. Mario Gargantini conversando con DAVIDE MAINO, ricercatore di astrofisica presso il dipartimento di fisica dell'Università degli Studi di Milano, ci aiuta a capire le proporzioni di un fenomeno che per maestosità e imponenza è così al di sopra della nostra immaginazione

DARWINISMI/ Soave: la nuova frontiera evolutiva non è genetica, ma culturale

Nel dibattito sull'evoluzionismo si intrecciano spesso molti pareri che sembrano più finalizzati a trovare il sensazionalismo che a contribuire in modo intellettualmente onesto alla ricerca della verità, così spesso la riflessione ne risulta impoverita. Mario Gargantini attraverso questa conversazione con CARLO SOAVE per ilsussidiario.net contribuisce ad aggiungere un tassello originale alla riflessione in corso